Home / ComeDonChisciotte / MA L'IRAN E' GIA' STATO ATTACCATO ?

MA L'IRAN E' GIA' STATO ATTACCATO ?

Zero Hedge

Seconda esplosione a Ishafan riportata dal “The Australian”

Mentre la notizia non è stata

captata da nessuna delle reti principali, la corrispondente dell’Australian

a Gerusalemme, Sheera Frankel, ha riportato qualcosa di piuttosto inquietante:

Tutti gli occhi sono su Israele dopo il secondo attacco sull’Iran.

Nubi di fumo salivano dalla città

di Isfahan – prova del fatto che gli ultimi attacchi contro il presunto

programma di armi nucleari iraniano abbiano colpito nel segno.”

Riferiremo il resto della notizia in caso venisse confermata da qualsiasi

altra agenzia stampa, in quanto se fosse vera significherebbe che ciò

che accade dietro le quinte non è più in ombra.
Ricordiamo, da lunedì: Immagini del Satellite Confermano

la Distruzione della Base Missilistica Iraniana

La curiosa notizia di cronaca di oggi

riguardo una grave esplosione vicino la città di Isfahan, pubblicata

dall’agenzia di stampa iraniana semi-ufficiale Fars e poi prontamente

zittita solo per essere ripubblicata dal quotidiano

israeliano Haaretz , ha

causato qualche grattacapo. Come riportato da Haaretz: “In base

all’agenzia di stampa Fars, il vicesindaco di Isfahan ha confermato

i fatti ed ha affermato che le autorità

stanno indagando la questione. Tuttavia, dopo la pubblicazione in Israele,

la notizia dell’incidente è stata rimossa dal sito internet della Fars.”

Il che ha spinto molti a chiedersi: è successo davvero, oppure è una

mera provocazione architettata per far credere agli iraniani che sono

stati attaccati? A rendere le cose peggiori è stata la notizia pubblicata

dal Washington

Post che mostra le immagini

satellitari delle conseguenze di un’altra esplosione avvenuta in una

base missilistica in Iran, stavolta risalente a due settimane fa. “L’immagine

dello stabilimento, vicino la città

di Malard, non da nessun indizio delle cause dell’esplosione del 12 novembre , che le autorità

iraniane hanno definito come un “incidente” riguardante il trasporto

di munizioni. Però mostrano chiaramente che la struttura

è stata effettivamente distrutta. Paul Brannan, analista veterano all’Istituto per la Scienza

e per la Sicurezza Internazionale

, specializzato nello studio dei programmi di armi nucleari, ha affermato

che dall’immagine è impossibile stabilire se l’esplosione

è stata causata da una sabotaggio, in quanto ci sono state

speculazioni in questa ed altre esplosioni

in centri di trasporto, raffinerie di petrolio e basi militari in Iran.

Brannan dichiara che l’Istituto ha recentemente appreso da

“ufficiali ben informati” che l’esplosione

è avvenuta proprio nel momento in cui l’Iran avrebbe raggiunto un punto

cruciale nello sviluppo di un nuovo missile e potrebbe aver portato

a termine una “procedura volatile sul motore di un missile nella base.”

Quindi la domanda rimane la stessa: l’Iran viene sistematicamente attaccato

da notizie che vengono occultate per paura che non si possa vendicare

e quindi apparire debole? C’è un sabotaggio ogni settimana, oppure

si tratta di un’enorme campagna di disinformazione mediatica architettata

per spingere l’Iran ad attaccare? Probabilmente lo sapremo molto presto,

nonostante gli “stravenduti” avvenimenti di oggi, ormai completamente

distaccati dalla realtà.

Immagine dal satellite prima…

Immagine dal satellite poi…

**********************************************

Fonte: The Australian Reports Of Second Explosion In Iranian City Of Isfahan

02.12.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO

Pubblicato da supervice

  • radisol

    Ma per favore …. l’Iran si prende i bombardamenti israeliani e non dice niente ? Passi che non dice niente Israele, passi che non dicono unlla le potenze occidentali ma perchè mai l’Iran non dovrebbe nemmeno protestare ? Ma è una barzelletta ? … A forza di pubblicare bufale simili, la credibilità di questo sito va a farsi fottere …..

  • medicialberto

    Perchè, hai una linea diretta con l’Iran? Hai dimenticato che quello che sai ti viene filtrato da tv e giornali?

  • azul

    Se vogliamo pubblicare delle storie di fantascienza, cerchiamo almeno di migliorarne la qualità. E allora in verità vi dico che presto Israelusa bombarderà e farà esplodere una base iraniana, dalla quale erano già pronte per essere lanciate contro Israele ed Europa delle testate nucleari appena sfornate, che invece brilleranno sul suolo iraniano (meno male!). “Ci dispiace, ma non si poteva fare altrimenti” dirà rattristato l’Ammiraglio Giampaolo Di Paola ai tg, accompagnato dalle sincere lacrime della sensibile ministra Fornero. Si aprirà quindi un corridoio umanitario per proteggere la popolazione iraniana dalle radiazioni e dalla repressione del regime.
    Giulietto Chiesa dirà che non c’erano testate nucleari iraniane, ma che Israelusa hanno bombardato loro con le atomiche, ma verrà accusato di Alzheimer cospirazionista e nessuno gli crederà… nemmeno Barnard.

  • Truman

    Mi convince poco.
    The Australian mi appare un giornale commerciale di scarso spessore, certamente non orientato all’attività investigativa, quindi se porta notizie del genere è perchè gliele dettano.

    A parte questo, Iraqwar.ru riporta che ci sono state delle esplosioni in Iran, subito tacitate, perchè l’Iran sta provando i suoi missili (http://www.iraq-war.ru/article/261572 ).
    Di Iraqwar.ru ho discreta fiducia e non riporta alcun attacco all’Iran.

  • Truman

    @Medici: Radisol di solito è affidabile. E se ha le sue fonti non necessariamente te le dice.

  • maremosso

    Sono trascorsi 60 anni dai primi test nucleari “Trinity” eseguiti nonostante tutte le insicurezze di sviluppo sull’esito finale del progetto. E l’Iran del 2011 avrebbe meno conoscenze tecniche, mezzi economici e letteratura scientifica da consultare rispetto ai centri di Oak Ridge e Los Alamos degli anni 40? L’arricchimento del materiale fissile, snodo imprescindibile per costituire il nucleo dell’ordigno, viene effettuato per separazione isotopica del gas UF6 unicamente perchè è il sistema più economico, ma nessuna legge fisica vieta di spendere 10 volte di più utilizzando una specie di minisincrotrone della dimensione di una stanza. E’ quindi praticamente possibile, se l’obiettivo non è civile, rinunciare alla realizzazione di giganteschi complessi di centrifugazione di superficie scegliendo invece di costruire a 1000 metri sotto terra (come fanno i cinesi), riparati dalle bombe anti-bunker, le gallerie-laboratorio necessarie per alloggiare il valvolone da 1MV.
    E gli Iraniani non lo sanno ? Ricordo che bastano 8 Kg di Plutonio o 20 Kg di Uranio 235 (un litro di volume) arricchito al 90% per realizzare una bomba stile Nagasaki da trasportare in un bauletto. Se ci accontentiamo di una bomba sporca con poco botto e tanta radioattività è sufficiente la valigetta. Conclusione : o gli Iraniani sono dei deficienti o gli impianti di arricchimento sono stati pensati veramente per alimentare le centrali elettriche.

  • cirano60

    Se ciò è realmente accaduto senza dubbio il transito dei missili è stato rilevato dalla rete radar russa. l’esercito russo non avrebba più alcuna remora a dotare l’iran del sistema di difesa aerea S400 che renderebbe il territorio iraniano invulnerabile.
    Non bisogna dimenticare poi che per la russia l’iran è l’ultimo paletto oltrepassato il quale da parte di usrael-nato significherebbe in maniera ineluttabile l’attacco finale a quell’immenso territorio ricchissimo di ogni ben di dio; l’ex urss ha un’estensione pari all’america del nord e quella del sud.

  • cirano60

    Penso che gli iraniani abbiano ben ponderato la decisione di costruire a meno la bomba atomica. Supponendo che sappiano come farla però il gap tecnologico è talmente grande che non possono costruirle in serie insieme ai missili balistici.
    L’iran non avrebbe nessuna chance di first strike o di ritorsione perchè la potenza di fuoco nucleare di usa-israele-nato è talmente spaventosa da incenerire anche un territorio vasto come l’iran.
    Gli iraniani sanno che difficilmente verranno attaccati,col pretesto propagandistico della immaginaria minaccia nucleare, perchè equivarrebbe ad una dichiarzione di guerra contro la russia.

  • maremosso

    Se convinci la NATO che sei in possesso di 10 valigette recapitabili non per via balistica ma a dorso di mulo alloggiabili in un albergo della Mecca durante il Ramadan o in un grazioso appartamento nei grattacieli di Dubai durante il periodo del GP di formula1 non oseranno mai attaccarti. Per non parlare dei viaggi turistici in Europa.

  • geopardy

    L’unica cosa che traspare dall’Iran, è il fatto che oggi gli iraniani sembra abbiano catturato un drone spia molto sofisticato degli Usa vicino al confine comune con Afganistan e Pakistan, vi posto l’articolo preso dal giornale on line Bergamo Sera:

    L’Iran abbatte drone Usa e minaccia ritorsioni

    Redazione 05 dicembre 2011 Esteri

    L’RQ 170

    TEHERAN, Iran — Spirano venti di guerra in Medioriente. Forze militari iraniane avrebbero abbattuto un drone americano che sorvolava l’est del Paese. Lo riferisce la tv iraniana Press Tv.

    Simile a un aereo invisibile Stealth, l’aereo senza pilota, un RQ-170 americano secondo quanto precisato dalla tv di Stato, ha riportato scarsi danni e le forze iraniane ne hanno preso possesso.

    L’Iran ha annunciato ritorsioni, con “una risposta al di fuori dei suoi confini nazionali”: lo scrive l’agenzia Fars.

    Il drone potrebbe essere quello disperso durante una missione sull’Afghanistan orientale la scorsa settimana. Lo ha annunciato oggi l’Isaf, il comando Nato interforze in Afghanistan.

    Bocche cucite alla Casa Bianca. Il portavoce Tommy Vietor ha affermato di non avere al momento commenti sulla vicenda. Secondo quanto ha affermato l’agenzia iraniana Fars citata dai media americani, si tratterebbe di un drone Lockheed-Martin Rq 170 stealth, che sarebbe rimasto in gran parte intatto nonostante lo schianto.

  • geopardy

    L’unica cosa che traspare dall’Iran, è il fatto che oggi gli iraniani sembra abbiano catturato un drone spia molto sofisticato degli Usa vicino al confine comune con Afganistan e Pakistan, vi posto l’articolo preso dal giornale on line Bergamo Sera:

    L’Iran abbatte drone Usa e minaccia ritorsioni Redazione 05 dicembre 2011 Esteri L’RQ 170 TEHERAN, Iran

    — Spirano venti di guerra in Medioriente. Forze militari iraniane avrebbero abbattuto un drone americano che sorvolava l’est del Paese. Lo riferisce la tv iraniana Press Tv.

    Simile a un aereo invisibile Stealth, l’aereo senza pilota, un RQ-170 americano secondo quanto precisato dalla tv di Stato, ha riportato scarsi danni e le forze iraniane ne hanno preso possesso.

    L’Iran ha annunciato ritorsioni, con “una risposta al di fuori dei suoi confini nazionali”: lo scrive l’agenzia Fars. Il drone potrebbe essere quello disperso durante una missione sull’Afghanistan orientale la scorsa settimana. Lo ha annunciato oggi l’Isaf, il comando Nato interforze in Afghanistan. Bocche cucite alla Casa Bianca.

    Il portavoce Tommy Vietor ha affermato di non avere al momento commenti sulla vicenda. Secondo quanto ha affermato l’agenzia iraniana Fars citata dai media americani, si tratterebbe di un drone Lockheed-Martin Rq 170 stealth, che sarebbe rimasto in gran parte intatto nonostante lo schianto.

    Ciao

    Geo

  • geopardy

    Non so che autonomia abbiano questi aerei, ma che fosse disperso dalla scorsa setimana, mi sembra un po’ inverosimile.

  • geopardy

    Sulle ritorsioni potremmo anche crederci, dal momento che diverse settimane fa l’Iran ha annunciato di voler spedire una consistente flotta vicina alle coste degli Usa e prima ancora delle minacce israeliane.

    Non mi sembra uno stato particolrmente intimidito.

    Cioao

    Geo

  • backtime

    La notizia è già da qualche giorno anche sul sito di Blondet effedieffe
    http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=100018&aid=69319

    dove per l’esattezza ci sono non uno, ma ben due articoli che trattano il tema, l’Iran è stato già attaccato?
    http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=100018&aid=69318

  • ws

    ti devo dare (amaramente) totale ragione. Qua in “occidente” siamo pieni di cretini …anche perche’ nelle ultime tre generazioni non abbiamo avuto nemmeno la solita “selezione della specie”

  • ws

    infatti e’ assolutamente improbabile che l’ iran abbia dislocato impianti strategici in banali capannoni ben visibili nel deserto
    direi al 100% che l’ impianto in questione fosse un deposito/fabbrica di materiale esplodente di tipo convenzionale.

  • geopardy

    Al mondo non esistiamo solo noi, ci sono paesi con miliardi di persone che stanno pravalendo ed una cosa di questo genere creerebbe il caos totale, con conseguenze inimmaginabili.

    Ciao

    Geo

  • medicialberto

    E se fosse una notizia falsa ma messa apposta, in forma seminascosta, per vedere l’effetto che fa, e cominciare, un pochino alla volta, ad abituare la gente all’idea di ineluttabilità di quanto hanno già deciso di fare?

  • radisol

    Non è questione di avere fonti particolari …. non siamo al punto che se il governo iraniano o chi per esso fa una dichiarazione a noi non arriva …. può essere sminuita, distorta …. ma comunque arriva ….. ed in questo caso non è arrivato niente di niente …… cerchiamo di non essere ridicoli …

  • radisol

    Ecco … questa ipotesi mi pare un tantino più credibile ….

  • alecale

    vedo che qualcuno sa usarte il cervello .