MA L'IRAN E' GIA' STATO ATTACCATO ?

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Zero Hedge

Seconda esplosione a Ishafan riportata dal “The Australian”

Mentre la notizia non è stata

captata da nessuna delle reti principali, la corrispondente dell’Australian

a Gerusalemme, Sheera Frankel, ha riportato qualcosa di piuttosto inquietante:

Tutti gli occhi sono su Israele dopo il secondo attacco sull’Iran.

Nubi di fumo salivano dalla città

di Isfahan – prova del fatto che gli ultimi attacchi contro il presunto

programma di armi nucleari iraniano abbiano colpito nel segno.”

Riferiremo il resto della notizia in caso venisse confermata da qualsiasi

altra agenzia stampa, in quanto se fosse vera significherebbe che ciò

che accade dietro le quinte non è più in ombra.
Ricordiamo, da lunedì: Immagini del Satellite Confermano

la Distruzione della Base Missilistica Iraniana

La curiosa notizia di cronaca di oggi

riguardo una grave esplosione vicino la città di Isfahan, pubblicata

dall’agenzia di stampa iraniana semi-ufficiale Fars e poi prontamente

zittita solo per essere ripubblicata dal quotidiano

israeliano Haaretz , ha

causato qualche grattacapo. Come riportato da Haaretz: “In base

all’agenzia di stampa Fars, il vicesindaco di Isfahan ha confermato

i fatti ed ha affermato che le autorità

stanno indagando la questione. Tuttavia, dopo la pubblicazione in Israele,

la notizia dell’incidente è stata rimossa dal sito internet della Fars.”

Il che ha spinto molti a chiedersi: è successo davvero, oppure è una

mera provocazione architettata per far credere agli iraniani che sono

stati attaccati? A rendere le cose peggiori è stata la notizia pubblicata

dal Washington

Post che mostra le immagini

satellitari delle conseguenze di un’altra esplosione avvenuta in una

base missilistica in Iran, stavolta risalente a due settimane fa. “L’immagine

dello stabilimento, vicino la città

di Malard, non da nessun indizio delle cause dell’esplosione del 12 novembre , che le autorità

iraniane hanno definito come un “incidente” riguardante il trasporto

di munizioni. Però mostrano chiaramente che la struttura

è stata effettivamente distrutta. Paul Brannan, analista veterano all’Istituto per la Scienza

e per la Sicurezza Internazionale

, specializzato nello studio dei programmi di armi nucleari, ha affermato

che dall’immagine è impossibile stabilire se l’esplosione

è stata causata da una sabotaggio, in quanto ci sono state

speculazioni in questa ed altre esplosioni

in centri di trasporto, raffinerie di petrolio e basi militari in Iran.

Brannan dichiara che l’Istituto ha recentemente appreso da

“ufficiali ben informati” che l’esplosione

è avvenuta proprio nel momento in cui l’Iran avrebbe raggiunto un punto

cruciale nello sviluppo di un nuovo missile e potrebbe aver portato

a termine una “procedura volatile sul motore di un missile nella base.”

Quindi la domanda rimane la stessa: l’Iran viene sistematicamente attaccato

da notizie che vengono occultate per paura che non si possa vendicare

e quindi apparire debole? C’è un sabotaggio ogni settimana, oppure

si tratta di un’enorme campagna di disinformazione mediatica architettata

per spingere l’Iran ad attaccare? Probabilmente lo sapremo molto presto,

nonostante gli “stravenduti” avvenimenti di oggi, ormai completamente

distaccati dalla realtà.

Immagine dal satellite prima…

blank

Immagine dal satellite poi…

**********************************************

Fonte: The Australian Reports Of Second Explosion In Iranian City Of Isfahan

02.12.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
21 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
21
0
È il momento di condividere le tue opinionix