Home / ComeDonChisciotte / LO SCEMO DEL VILLAGGIO GLOBALE

LO SCEMO DEL VILLAGGIO GLOBALE

DI NANDO DICE’
MiroRenzaglia.com

Già il fatto che un pianeta coperto per il 70% di Acqua, lo chiamassero “Terra”, doveva farmi riflettere. E anche quando mi insegnavano “…Padre Figlio e…” madre, penserete voi, no! Spirito Santo, avrei dovuto riflettere. Ma non riuscivo a riflettere, anzi non riuscivo proprio a pensare. Ed allora ho capito: mi hanno preso per scemo.

Non tanto per il fatto che si lavora 12 ore al giorno senza essere mai felice, che l’esistenza del “tempo libero” presuppone l’esistenza occulta del “tempo da schiavo”, ma per il fatto che mi ripetono che questo è il “migliore dei mondi possibili”. Scusate, ma se anche gli schiavi avevano la pausa pranzo insieme a tutta la famiglia, chi non pranza a casa con la famiglia un’intera settimana cos’è, più libero d’uno schiavo? Mi dicono: “noooo, è un uomo libero…”. Bella sta libertà!A ben pensarci se qualcuno mi domandasse: “ma tu pagheresti qualcuno, per farti
comandare?”, Credo che risponderei di no. Eppure, noi paghiamo i politici per farlo e l’unica cosa che ci fa rabbia e che costano troppo. Dicono che solo in democrazia il popolo è sovrano, ma sovrano di che? La politica che serve il popolo, si è trasformata nel popolo che serve la politica, l’economia che serve il popolo, è mutata nel popolo che serve l’economia, e continuando di questo passo il popolo “serve”, serve sempre. In sintesi, in democrazia il popolo è servo. Ho gridato: “non è giusto!”. Mi hanno chiamato populista. Ma da quand’è che difendere il popolo è un’offesa?

“Ma tutti sono democratici”, hanno gridato. Ma tutti chi? Se tre quarti del pianeta non lo è, non lo vuole essere e non lo è mai stato. Un poco offesi, mi hanno detto “la democrazia parlamentare esiste da sempre…”. Sarà! ma nei libri di scuola, prima dei due secoli scorsi, io non l’ho mai trovata. In ultima analisi, chi non adora la democrazia è contro il “bene”. Allora, tutta la storia dell’uomo prima del 1800 è stata a favore del “male”? Discorso possibile, sia chiaro, ma vorrei solo vedere la faccia di un centinaio di Papi e di San Francesco in particolare. Non credo ne sarebbero felici.

Mi avevano convinto che il “bene” avesse abolito la schiavitù. Poi, mi sono accorto che l’avevano prima creata. In Europa, dalla caduta dell’Impero Romano sino alla nascita della classe mercantile liberiste non esistevano schiavi. È chi erano i mercanti liberisti, se non gli antenati delle multinazionali d’oggi? Loro, con la scoperta del “nuovo mondo” e con la necessità di mano d’opera, crearono gli schiavi e sempre loro, quando gli schiavi incominciarono a costare più del “proletariato” l’abolirono. Ma questo non me l’hanno detto! Si saranno distratti?

Mi hanno assicurato che il “mercato”, in cui l’uomo ha il dovere etico di raggiungere la propria soddisfazione personale, esiste da sempre, ha le sue leggi ed è uguale per tutti. Etico? Ma l’etica non era, il non cercare mai il proprio interesse personale prima dell’interesse collettivo? Sempre? Ma dove, se prima del ‘600 non era affatto così? Ma poi, soprattutto, da quand’è che il mercato fa le leggi? La cosa strana è che non c’è stato nessuno dei liberisti d’oggi, che parla contro lo Stato, che non lo abbia sfruttato nel passato. La FIAT senza lo Stato (e quindi senza noi meridionali), per esempio sarebbe fallita 18 volte.

“L’azione economica deve “essere libera” da condizionamenti politici.” Perché non dicono mai che l’azione politica deve essere libera dal condizionamento economico? Non lo dicono perché l’uomo non è a “compartimenti stagni” è ogni azione coinvolge tutti gli aspetti della sua vita. Ma questo non lo dicono mai. Economia uber alles.

Democrazia è il potere del popolo! Bella frase. Ma che significa? Che votano tutti? No, quello è il suffragio universale, una cosa che non ha neppure cento anni. Quindi prima di questi 60-70 anni, chi aveva diritto al voto, tutti i capo famiglia? Si, ma fino al 1787, dopo, solo quelli che pagavano 10 franchi di tasse. Non potendosi comprare il voto, si comprarono il “diritto al voto”.

La cosa più strana al mondo è, quando parlano della mia terra. Il Sud divenne italiano con il risorgimento! Scusate, ma prima cosa eravamo? Voluta dal popolo, si ripete, con un plebiscito. Ma che votò solo l’ 1,92% della popolazione non lo dice nessuno? che da Stato ricco divenimmo Stato disoccupato non lo dicono mai?
Dovevamo fare la patria degli italiani. Che bello, ma che i Savoia volessero (cedere) vendere il Veneto all’Austria per un miliardo di lire, è o non è “amor di patria”? E che sempre per “amor di patria” si vendettero Corsica, Nizza e Savoia lo vogliamo scrivere sui testi di storia? Ma soprattutto da quando cittadinanza, cultura ed origine devono essere assolutamente coincidenti?

E che dire del globale. Perché nessuno mi spiega che il “mondo globalizzato” non significa tutto il mondo, ma poco più del 14% della popolazione mondiale. Perché nessuno dice che il monoteismo non è la religione di maggioranza del pianeta? Che il progresso materiale non è infinito. Che il 45% delle ricchezze mondiali e nelle mani dell’1% della popolazione. Che nel paese guida delle “democrazia” non esiste il suffragio universale. Che chi accusa di razzismo mezzo mondo, ha dato il voto ai negri solo nel 1965. Che tutto il denaro in circolazione è di proprietà di pochi banchieri. Che la nostra “società di mercato” non è unica, né migliore e che non esiste da sempre? Silenzio. E meno male, questi i “cattivi” non li cercano, se li scelgono.

Ma dal ’45 abbiamo la pace! Sì, una pace con appena 163 guerre e 32 milioni di morti. Ma prima si stava molto peggio! Certo descrivono la storia passata sempre come vogliono loro. Come se vi volessi descrivere la storia di tutta l’Indonesia prendendo come esempio il giorno dopo lo Tsunami. Abbiamo gli stessi diritti! Si, ma perché non ci dite che non tutti hanno gli stessi mezzi per esercitarli? Sembra strano, ma più i diritti si dicono “universali”, meno si realizzano concretamente!
Dominiamo la tecnologia! Ma dite la verità, dite che è la tecnologia che domina voi. Sono andato a comprare una mela, mi hanno chiesto “come la vuole, biologica, integrale, agl’OGM, naturale, italiana, americana, col controllo della filiera, ad impatto 0, dop o doc?”. ‘Na mela!!!!!!!?????

Tutti siamo uguali! Al massimo dovremmo essere “pari”, ma anche se fossimo “uguali”, perché non ci dite uguali a chi?

Aiuto! ogni tre giorni una specie animale si estingue; ogni 3 anni muore un dialetto e ogni 12 una lingua. Aiuto! ogni 3 minuti una specie vegetale muore. Aiuto! aumentano i suicidi (almeno su questo, gli altri, cioè noi napoletani siamo al tasso più basso d’Europa: 1,9). AIUTO!!!!!!! “Non ti spaventare, mi hanno detto, stai tranquillo, ti abbiamo “regalato” il progresso.” Meno male: e se mi regalavate il regresso cosa succedeva? Ma io sono educato, mica posso offenderli rifiutando. Sai che ridere se uno scemo morisse sotto le bombe intelligenti?

“Non ti preoccupare, mi hanno detto, il nemico non sei tu (povero scemo) ma i terroristi!”. Ma chi? quelli che con 4 mitra e tre bombe a mano girano nelle foreste come Sandokan? Non capisco, con 4 mitra si diventa “signori della guerra”, mentre con armi di distruzioni di massa, signori della pace? Strano! Ma vi sembra normale che esiste un esercito con armi tali, che se “spara”, insieme al nemico uccide anche se stesso? Meno male che lo scemo ero io!

“Dài, non lamentarti sempre: abbiamo sconfitto il comunismo…”. La mia educazione m’impone di non parlar male dei morti, quindi non parlerò del comunismo, ma non erano vostri alleati nella conquista del mondo? “Però, almeno abbiamo sconfitto il fascismo…!” Bene, allora potete togliere per favore, la tassa per la conquista dell’Eritrea che paghiamo ancora sulla benzina? “Abbiamo debellato il Nazismo!”. Sì, ma ne avete continuato il lato peggiore: clonazione, manipolazione genetica, sperimentazioni sociali, controllo maniacale delle attività umane, emarginazione dei dissidenti, lager di segregazione e tortura, giacobinismo.

“Ma questo è un sistema che si auto controlla, non hai visto mani pulite?” Mani che..??? Ma doveva venire Di Pietro per farci sapere che erano ladri? E poi cosa è cambiato? Al posto di Fini, Fini. Al posto di D’alema, D’Alema, al posto di Andreotti, Andreotti. Di La Malfa, La Malfa. Anche Intini è tornato in televisione.

“Dai non esagerare, siamo andati sulla Luna…”. Che fortuna, tanto del traffico a volte, non riesco neppure ad arrivare in ufficio. Non ti dico poi per trovare il parcheggio.

“Non puoi negare che si vive meglio del passato…”. Che ne sapete? Come fate ad esserne certi? Ma soprattutto che significa “meglio”? Capisco una sola cosa, e se l’ho capita io, non ci vuole tanto: il vostro modello di sviluppo sta cambiando la natura e anche gli uomini, ci sta portando al baratro con eventi incontrollabili ed imprevedibili. Perché non vi fermate?

Il progresso è inevitabile! Ma non era la morte l’unica cosa inevitabile?
Il progresso è la prima cosa! Ma non era la salute?
Il progresso ci serve! Anche se fa male?
Può darsi, ma ci serve lo stesso, ne abbiamo bisogno! Tossici dipendenti progressisti!

Da quando ho capito di non aver capito nulla, sono convinto di una cosa: nulla è come dovrebbe essere. Ma su una cosa mi resta ancora il dubbio: in un “villaggio globale” di 4 miliardi di persone, proprio io dovevo essere lo scemo? Ma le cose non si possono cambiare del tutto, nei villaggi normali, c’era sempre “uno scemo del villaggio”, nel “villaggio globale” “uno”, significa essere tanti!

Nando Dicè
Fonte: http://www.mirorenzaglia.com
Link: http://www.mirorenzaglia.com/index.php?itemid=263
03.07.2007

Pubblicato da Davide

  • lino-rossi

    siamo andati sulla luna?
    sei proprio sicuro?
    http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=19
    ma proprio sicuro?
    ci metteresti la mano sul fuoco?
    finchè ci fideremo dei media dei banchieri non potremo che essere polli d’allevamento.

  • lino-rossi

    abbiamo:
    – 709 miliardi di euro di depositi – http://money.it.msn.com/famiglia/acquisto/articolo.aspx?cp-documentid=1529826
    – 299,2 miliardi di debiti – http://www.mirorenzaglia.com/index.php?itemid=260#more
    – 1575 miliardi di debito pubblico – http://www.dt.tesoro.it/Aree-Docum/Debito-Pub/index.htm

    se diamo ai banchieri tutti i soldi che abbiamo rimaniamo debitori verso gli stessi di altri 1165 miliardi di euro.

    chi è disponibile a dargli la casa?

    ipotizzando che una abitazione costi 200.000 euro, basta che 6 milioni di italiani rinuncino alla loro casa ed abbiamo eliminato tutti i debiti.

    esattamente come previsto la Louis Even negli anni ’40.
    http://www.michaeljournal.org/LIsola.htm

    i polli d’allevamento continuano imperterriti a beccare.

    e tutto questo con 106 miliardi di euro di banconote in circolazione.

  • marko

    Io ci metto la mano sul fuoco che siamo andati sulla Luna.

  • marko

    “Non puoi negare che si vive meglio del passato…”. Che ne sapete? Come fate ad esserne certi? Ma soprattutto che significa “meglio”?

    Ti rispondo:

    “The greatest improvements have been made in the richest parts of the world. Life expectancy increased dramatically in the 20th century. Life expectancy at birth in the United States in 1900 was 47 years. At the end of the century it was 77 years, an increase of 64% (or an increase of 30 years). Similar gains have been seen throughout the world. Life expectancy in China was around 35 years in 1950. At the century’s close it had risen to around 71 years. Life expectancy in India at midcentury was around 32, by 2000 it had risen to 64 years.” http://en.wikipedia.org/wiki/Life_expectancy

    Per il resto, articolo divertente ma superficiale. Regà, la libertà non è gratis, bisogna lottare ogni giorno.

  • Alexis

    *L’uomo vive sulla terra quindi è relativamente normale che chiami la sua casa TERRA. O senza che io me ne accorgessi ha iniziato a vivere in acqua e gli sono spuntate le branchie? Non mi pare. *C’è la dea Venere sul pianeta Venere? No. Vogliamo criticare anche questo fatto? *Che si possa lavorare max 8 ore al giorno (x 6 giorni settimanali) è incontestabile perlomeno in Italia. *Che il liberismo e le classi mercantili abbiano CREATO gli schiavi è una assurdità falsa ed indecente. Hanno rispolverato un fatto storico vecchio, aberrante ma vecchio!!!
    *”Mi hanno assicurato che il “mercato”, in cui l’uomo ha il dovere etico di raggiungere la propria soddisfazione personale, esiste da sempre, ha le sue leggi ed è uguale per tutti.”…è la prima volta in 20 anni che sento questa frase, ma da quale cilindro tiri fuori queste barzellette?dove le senti?…dovere ETICO?!?! Ma soprattutto DOVERE??? Diritto semmai…etico non centra proprio nulla!!! *Il sud, visto che il relativismo imperante contesta anche questo, NON ERA ITALIA prima del risorgimento! Era sotto dominazione borbonica fortemente legato alla monarchia spagnola e inoltre era poverissimo! Ricco dice l’articolo? Ma dove?!?! Le frasi qui presenti farebbero impallidire anche il più sfigato degli storici!!! E poi,visto quello che dice l’ignorante che ha fatto questo articolo, ovvero che il RICCHISSIMO sud Italia sia stato impoverito dai Savoia allora spiegami come mai nel referendum tra repubblica e regno(lì votavano tutti e non l’1,92% ma sono sicuro che qualche boiata te la inventi per giustificare quello che mi appresto a dire) il regno sabaudo, nelle regioni del sud, ha avuto la maggioranza assoluta dei voti…PERCHE’? Nizza e Savoia avevano maggioranze francesi all’epoca e x questo furono cedute alla Francia. Per quanto riguarda il Veneto la notizia è semplicemente falsa ed inventata. *Il 10% della popolazione detiene il 45% delle risorse e non l’1% della popolazione…PICCOLA differenza! *163 guerre e 32 MILIONI di morti in più di 60 anni? Netto miglioramento visto che nella guerra tra il ’39 e il ’45 ce ne sono stati 50 MILIONI di morti, ah…viste le tue conoscenze di storia mi sto riferendo alla seconda guerra mondiale! *Terroristi con 4 mitra e 3 bombe?!?! MA VERGOGNATI!!! Quei terroristi con 4 mitra e 3 bombe come li chiami te hanno fatto quasi 3000 morti l’11 settembre per non parlare dei 200 di bali dei 192 di Madrid dei 50 di Londra delle migliaia di morti in iraq per autobomba di casablanca ecc. Vergognati!!! Riconosci almeno che hai detto una stupidata dietro l’altra!!! Potrei fare 10 altri esempi di cose false che dici ma ho altro da fare che soffermarmi con una persona di tale fattura…
    Certo delle cose vere le hai detto caro Nietzsche di questo paio di ciufoli ma hai detto così tante notizie false e tendenziose che sono sinceramente disgustato dall’assurdo relativismo che traspare da una persona così tanto insoddisfatta della sua vita. CHE SCHIFO DI ARTICOLO!!! Mi vergogno io per te!!!

  • lino-rossi

    Caro Marko sono contento per Te della Tua sicurezza. Mi piacerebbe sapere però se si tratta di un atto di fede o una decisione maturata in base a documenti seri e verificabili.

  • amicod

    signor Alexis,

    …lei deve esser un tipo tristemente ordinario, soffro all’idea che esista gente che non sappia godere della satira… l’articolo di Nando è una raffinatissima satira dei nostri giorni… del genere di Pulcinella che scherzando e ridendo diceva sempre la Verità… il tuo modo altezzoso ed arrogante di scrivere per un attimo mi ha fatto dimenticare che siamo su “comedonchisciotte” e qui la percentuale di quelli che credono che l’11-9 si sia consumata la più spettacolare tra tutte le ‘stragi di stato’… è molto alta, dunque chi si dovrebbe Vergognare sei solo tu Alexis… in entrambe i casi… sia se sei in malafede e sia se sei così ingenuo da non capire cosa sia realmente successo a New york l’11-9-01… ti compatisco e ti consiglio qualche buona lettura su questo stesso sito, avrai un bel pò da leggere… e poi non mi frega proprio nulla come la pensi o a che cosa pensi… ciò che non sopporto è la tua arroganza di offendere ed apostrofare nel modo che hai fatto… ” LO SCEMO DEL VILLAGGIO GLOBALE” è senza ombre un raffinatissimo spunto di satira politica e letteraria che da tempo non leggevo di così intelligente e divertente fattura… la tua è solo invidia, perchè uno che pensa come fai tu… certe raffinatezze non può ne capirle e ne pensarle… ciaodino

  • FraDiavolo

    Ricordo a qualcuno, che prima di sparare sentenze steriotipate sul Regno delle Due Sicilie, sarebbe bene documentarsi.
    Tale Regno fu fondato dai Normanni nel XII secolo, ed è rimasto invariato inalterato nei suoi confini sino al 1860, anche s eper 2 secoli ha fatto parte della monarchia federativa degli Asburgo di Spagna, qnd fu preso a tradimento, ovvero in abrba al diritto internazionale (ius gentium) dal piemonte e dal suo utile idiota.
    Dominazione borbonica?
    Un extraterrestre leggendo una simile espressione, potrebbe credere che esiste la nazione “Borbonia”, che occupava militarmente le Due Sicilie. Invece i Borbone erano la dinastia di tale regno, regno chiaramente di lungua e cultura italiana. La lingua ufficilae del Reame era l’italiano e non il borbonico (?), altrove, invece, mi pare utilizzassero il francese come lingua ufficiale.
    Nizza e Savoia furono date alla Francia come indennizzo per la battaglia di Solferino, mica Napoleone III era così stupido da fare i piceri agli altri gratis?
    Sulla presunta poverta del Sud Italia nel periodo in cui esso era indipdendete, prego leggasi Scienze delle Finanze di Nitti, autore liberale e anti borbonico e poi ne riparliamo.

    Ah, prima del 1860 non si emigrava, da dopo questa data ad oggi oltre 25 mln di meridionali hanno abbandonato la loro terra, anche oggi qst triste fenomeno è terribilmente attuale, come mai?

  • lpv

    ti quoto, anche se bisognerebbe iniziare a prendere con le pinze anche l’informazione non ufficiale come questa. c’è il pericolo di raccontare balle colossali soprattutto sapendo che queste possono attecchire. Voglio dire, anch’io credo che l’11/9 sia stata strage di Stato, però alcune delle cose scritto in quest’articolo (sono d’accordo che sia satira) sono facilmente confutabili, e per alcune l’ha fatte l’Alexis in questione nei modi sbagliatissimi che abbiamo visto. In effetti non sembra proprio un habitué di questo sito..ma tant’è

  • sickboy

    Caro Nando,
    articolo carino.
    Non fosse che le 12 ore di lavoro, lamentate da un napoletano, non suonano molto realistiche, e anche che in tutti sti problemi non hai detto una parola sulla camorra. Infine il libero mercato, essendo libero, male non fa.
    Sono gli stati ciucciasoldi il problema.

  • marko

    Vedi un po’ tu, ho fatto esami di propulsione aerea e spaziale, per passione mi sono studiato la storia dell’astronautica da Tsiolkowsky a Von Braun, ho fatto la tesi di laurea in ambito aerospaziale, passo le sere a guardare le stelle ed i satelliti… Poi, ho visto la qualità e la serietà dei siti che propagandano la teoria del “non siamo mai stati sulla Luna”… Dopo un paio di crasse risate, ho fatto una “decisione maturata in base a documenti seri e verificabili”. Ma ad uno come te che CREDE che le galline siano sede di fusione nucleare, chiaramente il mio apparirà come un atto di fede.

  • lino-rossi

    se avessi le Tue conoscenze mi prenderei la briga di smontare (bene) le tesi sbagliate.
    io, ad esempio, sono arrivato alla conclusione, guardando le immagini ufficiali della NASA, che la missione del ’69 è stata sicuramente una bufala.
    non mi pronuncio sulle altre perchè non ho elementi di giudizio.
    ma conoscendo i vizietti dei nostri eroi (vedi twin tower) quando sento parlare di americani sulla luna non riesco a trattenere l’ilarità.
    dire che una cosa è una bufala come fà paolo attivissimo sulle twin tower e portare a supporto di ciò delle vere e proprie fregnacce oppure il nulla non fà altro che avvalorare la prima tesi.

  • lino-rossi

    Caro Sickboy, chi frega i soldi agli Stati succhiasoldi?
    Le banche centrali!
    http://www.disinformazione.it/lega_e_signoraggio.htm

  • amicod

    ciao marko,

    …veramente interessante il tuo curricuulum, ma trovo strano che tu ti sia così facilmente arreso alle nostre schermate precedenti e non hai nulla da contestare al mio articolo free-e… comunque io sono daccordo con Lino e tanti altri che affermano che nella produzione di un’uovo nella gallina avvenga una fusione-fredda, e aggiungo personalmente che tale fenomeno in modo simile si manifesta persino nell’ambito della digestione Umana… infatti l’azione dei acidi gastrici non è altro che il verificarsi di tale fenomeno chiamato fusione fredda che produce delle trasmutazioni separando diversi elementi che costituiscono il cibo separando ciò per l’assimilazione dallo scarto…

    allo sbarco sulla luna ci credo… ciaodino

  • marko

    Non applichi correttamente il metodo scientifico (e non è la prima volta che ti capita). L’ipotesi “nulla” è che siamo stati sulla Luna, non c’erano esplosivi nelle twin towers, gli ufo non esistono, le galline non fanno fusione nucleare. Se poi uno vuole dimostrare il contrario, si impegni. Di certo, limitandoci al caso dell’uomo sulla Luna, chi scirve su quei siti non ha la minima competenza tecnica, non capisce nulla di scambio termico per irraggiamento, di numero di Froude, di telemetria, di fotografia, di prospettiva.

    Poi, sei incoerente: prima inviti a “mi prenderei la briga di smontare (bene) le tesi sbagliate” poi, di fronte ad uno che lo fa (” paolo attivissimo sulle twin tower e portare a supporto di ciò delle vere e proprie fregnacce oppure il nulla”) spari solo offese. A che pro dovrei faticare per convincerti, se non capisci, non vuoi capire, e se anche lo volessi, non ne avresti i mezzi intellettuali?

  • marko

    Non mi sono arreso, mi sono rifiutato di scrivere alcunché. Se vuoi dialogare con me, dobbiamo trovare una lingua comune. io conosco solo questa:

    Parmi, oltre a ciò, di scorgere nel Sarsi ferma credenza, che nel filosofare sia necessario appoggiarsi all’opinioni di qualche celebre autore, si che la mente nostra, quando non si maritasse col discorso d’un altro, ne dovesse in tutto rimanere sterile ed infeconda; e forse stima che la filosofia sia un libro e una fantasia d’un uomo, come l’Iliade e l’Orlando Furioso, libri ne’ quali la meno importante cosa è che quello che vi è scritto sia vero. Signor Sarsi, la cosa non istà cosí. La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi (io dico l’universo), ma non si può intendere se prima non s’impara a intender la lingua e conoscer i caratteri, ne’ quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro laberinto.

    G. Galilei, La prosa, Sansoni, Firenze, 1978, pag. 261

  • lino-rossi

    caro marko, hai scritto: “Non applichi correttamente il metodo scientifico (e non è la prima volta che ti capita). L’ipotesi “nulla” è che siamo stati sulla Luna, non c’erano esplosivi nelle twin towers, gli ufo non esistono, le galline non fanno fusione nucleare. Se poi uno vuole dimostrare il contrario, si impegni.”

    chi decide l’ipotesi “nulla”?

    posso condividere con te la seconda, la terza e la quarta.

    non posso condividere la prima perchè numerose fotografie ufficiali della NASA denunciano esse stesse il falso (ombre e riflessi anomali).
    spetta ora alla NASA spiegare perchè hanno divulgato delle fotografie fasulle. ad esempio possono dire:
    – siamo andati sulla luna ma ci siamo dimenticati la pellicola e quindi siamo stati costretti a farcele a posteriori;
    oppure:
    – le fotografie che abbiamo fatto sulla luna sono venute male per colpa di quei coglioni degli astronauti che non sono fotogenici; allora le abbiamo dovute fare sul set di guerre stellari;
    oppure:
    – che inventino qualcosa anche quelli della NASA (devo suggerirgli proprio tutto io?).
    grazie per le lezioni di conformismo.
    cosa ne dici se andiamo da paolo attivissimo a farci dare qualche lezione in merito? sia io che te da lui abbiamo molto da imparare.
    quando diventi maleducato perdi in stile.