Home / ComeDonChisciotte / LE DIECI COSE CHE OGNI RAGAZZA DOVREBBE SAPERE SUI RAGAZZI…

LE DIECI COSE CHE OGNI RAGAZZA DOVREBBE SAPERE SUI RAGAZZI…

E LE LORO PARTI INTIME

i consigli della First Lady americana

[dal sito satirico whitehouse.org]

“Datemi retta, ragazze: non esistono buoni motivi di darsi al S-E-S-S-O. Spero quindi che le seguenti VERITA’ SCIENTIFICHE vi aiutino a scegliere l’astinenza, perché evitiate lo sconforto di restare intrappolate in un matrimonio senza amore, e questo solo perché una sera avete bevuto troppi margarita, e avete regalato la fischiarola a un tentacolare slurpa-coca di sedicente buona famiglia.”

1 – A differenza delle parti intime femminili, che sono interne, quelle dei ragazzi sono esterne. Dio sapeva che nessuno desiderava contemplare i disordini di noi donne, così vi ha schiaffato tutto dentro. Ma che cavolazzo aveva in mente quando invece ha creato per i ragazzi quella malacarne nauseante, penzolante e molliccia? Vallo a sapere, ma ho il sospetto che l’abbia fatto per tenere meglio sott’occhio le loro mosse. Perché, fidatevi ragazze mie, quei bric-a-brac di orrori e delusioni hanno sempre qualche mossa in mente.

2 – Dicono che le parti private dei ragazzi assomiglino a un hot dog, ma se volete sapere il mio parere, quelli che ho visto io mi facevano venire in mente piuttosto quei deliziosi minuscoli salsicciottini austriaci che vendono in barattoli da 8. Ma la descrizione migliore dell’innominandum maschile l’ha data la nota scrittrice Lynne Cheney (1), descrivendo il suo raccapriccio di fronte a “la salsiccia scaduta del mostro di Frankestein, che ha lombricato per un mese sotto il divano, ritrovandosi impiallacciata di fuffa, e che se ti azzardi a sfiorarla con la bocca ti farà espettorare i bronchìoli.”

3 – Per quanto sensibili agli stimoli erotici come quelli delle ragazze, i capezzoli dei ragazzi non sono classificati come parti intime. Per ora. Ma mio marito ed io stiamo lavorando tanto alacremente alla diffusione del più acuto senso di vergogna rispetto alla propria sessualità, che ben presto i ragazzi si renderanno conto che i loro capezzoli sono piccoli oggetti indecenti, e che se si pavoneggiano in topless a Myrtle Beach finiranno in galera, proprio come ora succede a voi ragazze! La gente si deve ficcare nel tafanario che l’America non è mica una slargata, decadente San [sic] Tropez!

4 – La robaccia che viene fuori dai ragazzi ogni volta che abusano di voi contiene più calorie di tre chili di gelato Haagen-Daz. Ecco perché le ragazze che fanno “quella cosa” diventano talmente grasse e brutte e hanno quella pelle rovinata, che sembra gridare a tutti i presenti in chiesa: “Sono proprio un lavandino di puttanella!”

5 – Mentre quasi tutti i ragazzi americani hanno le parti intime abbastanza umane, per lo più i ragazzi stranieri ce le hanno come quelle di un pastore tedesco, o simili a un rossetto Max Factor mezzo aperto (2).

6 – Dato che i ragazzi usano l’estremità delle loro pudenda come tubo di scarico dei bisogni del primo tipo, toccarli lì è praticamente come farsi un bagno in una toilette messicana.

7 – Se giocate bene le vostre carte, potrete passare un’intera vita da vere devote cristiane senza mai dover guardare quel rivoltante borsellino raggrinzito che caratterizza l’intimità dei ragazzi. Ma conoscere la sua ubicazione potrebbe tornarvi utile, nel caso vi troviate nella necessità di vibrare un calcio di avvertimento “non prima del matrimonio”.

8 – Quando la schifezza di un ragazzo si insinua nell’innominandum di una ragazza, esiste il serio pericolo che rompa qualcosa, infliggendovi un dolore intollerabile, mentre si dimena all’interno del vostro corpo come un elefantiaco bruco ipertricotico.

9 – Fino al momento in cui, al vostro matrimonio, lui non dice “lo voglio”, le parti intime di un ragazzo mostrano una serie di insidiose costolature acuminate, in grado di secernere acido corrosivo e antrace di ceppo letale, contro cui, apparentemente, solo Anne Coulter ha sviluppato anticorpi.

10 – Dio ha modellato le parti intime dei ragazzi in parte come spade, in parte come arieti, per trafiggervi e martellarvi in letizia durante la magica notte a partire dalla quale resterete incatenate a vita all’uomo che vi ha affrancate dal terribile peso di dover prendere da sole le vostre decisioni… Eccetto quella di quando avere un mal di testa o dire “No, QUESTO no!”

Fonte:http://www.ironhymen.com/boysprivates.asp
Aprile 2005

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di DOMENICO D’AMICO

Note del traduttore:

(1) Si riferisce a un libro della moglie del vice-presidente, pubblicato nel 1981, ambientato nell’Ovest americano, che, a quanto sembra, è caratterizzato da una forte connotazione lesbica e femminista (di tipo, diciamo così, separazionista). Il sito whitehouse.org mette in vendita una copia del libro (con dedica autenticata!) per 1249,99 dollari.

(2) Si riferisce alla circoncisione, molto più diffusa negli Stati Uniti che in Europa.

Pubblicato da Davide