La Svezia consiglia già la 5° dose di vaccino

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Nonostante il “modello Svezia” sia stato un punto di riferimento per tutti coloro che in questi due anni si sono spesi per far comprendere alla gente quanto inutili fossero le misure restrittive che in Italia, e in molti Paesi europei, sono state imposte alla popolazione per frenare la diffusione del virus, non è tutto oro quello che luccica.

Come ho sempre sostenuto, se da un lato i paesi nordici del mondo vantano una maggiore tutela dei diritti delle persone, in particolar modo dei diritti sociali – vedi anche il Canada -, in realtà lì probabilmente è molto più forte l’indottrinamento delle persone, spronate da un senso civico creato a regola d’arte per tenere molto in considerazione le prescrizioni del governo.

Ecco così che se vogliamo capire in che direzione sta andando la società Occidentale è a loro che dobbiamo guardare, e il futuro non è affatto roseo.

È notizia infatti di qualche giorno fa che in Svezia già si sta iniziando a raccomandare la 5° dose di vaccino contro la Covid alle persone con un alto rischio di malattie gravi, comprese le donne in gravidanza e le persone di età pari o superiore a 65 anni.

Lena Hallengren, Ministro degli Affari sociali svedese, ha infatti dichiarato che il Paese deve “essere preparato per una maggiore diffusione durante la prossima stagione autunnale e invernale” del virus, ed è per questo che dal 1 settembre la Svezia spingerà affinchè le persone di età pari o superiore a 65 anni e le persone di età superiore ai 18 anni appartenenti a gruppi a rischio, facciano un’altra dose di richiamo del vaccino Covid.

“Il vaccino è il nostro strumento più potente per prevenire malattie e decessi gravi” ha sottolineato Lena Hallengren, aggiungendo che la pandemia è tutt’altro che finita.

E così mentre dalle nostre parti anche il mainstream inizia ad accorgersi che oramai non è più possibile nascondere da un lato l’inutilità del vaccino nel prevenire la diffusione e dall’altro l’enorme quantità di effetti avversi che ha provocato, dall’altra parte dell’Europa la popolazione sembra pronta a porgere il braccio per la quinta volta.

D’altronde il servo consapevole va tenuto legato altrimenti si arrabbia, quello inconsapevole può pure camminare senza catena al collo.


Massimo A. Cascone, 27.05.2022

Fonte: https://apnews.com/article/covid-health-sweden-public-d8bb0d7b8fb4a16aa527e2a8e97a84c9

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix