La Francia tasserà i colossi di internet, nonostante minacce di ritorsione USA

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Il ministero dell’economia francese conferma la tassa sui giganti online, sul modello britannico. Secondo il Sole 24 Ore, Italia, Austria, Brasile, Indonesia stanno studiando provvedimenti simili. 

Affaritaliani.it

La novità riguarderà i grandi colossi di Internet: da Google ad Apple

La Francia applicherà la tassa sulle grandi aziende del settore digitale, cosiddetta web tax, nel 2020: lo ha confermato il Ministero dell’Economia, nonostante le minacce degli Stati Uniti di applicare tariffe sui prodotti francesi per un valore di 1,3 miliardi di dollari. “Alle società soggette a questa imposta è stata notificata l’imposta sui pagamenti per il 2020”, ha fatto sapere a France Presse la stessa fonte, ricordando come la novità interessi le grandi multinazionali di Internet, le GAFA (Google, Amazon, Facebook, Apple).

Fonte: https://www.affaritaliani.it/esteri/web-tax-l-annuncio-della-francia-nonostante-le-minacce-dagli-usa-708069.html?ref=ig

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x