La denuncia: “gravi danni e un collega cinquantenne morto dopo il vaccino”

Pesaro. Dipendenti di un'azienda denunciano gravi eventi avversi e un collega cinquantenne morto dopo il vaccino

L’emittente locale Fano TV ha intervistato i dipendenti dell’azienda “Pesaro ascensori”. Tante le testimonianze delle reazioni avverse, anche gravi, e un decesso dopo il vaccino Covid.

Arianna Costarelli, contitolare insieme al fratello di “Pesaro ascensori”, ha deciso di offrire ai dipendenti non vaccinati (15 su 30 dipendenti) tamponi con spese a carico dell’azienda da effettuare in una farmacia pesarese.

Nicola Scattarelli racconta: “effetti devastanti dal vaccino Covid. Abbiamo perso un collega cinquantenne, Massimo Cacciatori, per problemi cardiaci due giorni dopo la seconda dose. Era sano come un pesce, nella nostra azienda veniamo sottoposti a check-up rigorosissimi”.

Alessandro Capuano: “due mie amiche dopo il vaccino hanno avuto sensazioni di caldo ed erano bloccate, sono corse al pronto soccorso”.

Emiliano Dulizia: “mia sorella ha fatto il mix di vaccini di due marche diverse, ha avuto sintomi molto forti, non riusciva a stare in piedi, vomito, attacchi di calore per parecchi giorni, ora a distanza di tre mesi dalla somministrazione avverte improvvisamente forti tremori e sbalzi di temperatura che non le permettono di stare in piedi. E’ una persona di 44 anni che era sana prima del vaccino”.

Cristian Costea: “mi sono vaccinato e dopo la seconda dose di Pfizer sono stato malissimo per tre giorni con vomito, diarrea, febbre, mal di testa, giramenti di testa e anche un forte bruciore della mano che sta continuando. Il medico di famiglia mi ha consigliato di prendere solo la tachipirina ma non ho avuto nessun miglioramento”.

 

Fonte articolo: https://eventiavversinews.wixsite.com/eventiavversi/post/pesaro-dipendenti-azienda-denunciano-gravi-danni-e-un-collega-cinquantenne-morto-dopo-il-vaccino

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x