Il Governo 5s-PD-Leu porterà all’arresto di Salvini

DI MARCO GIANNINI

comedonchisciotte.org

Gli italiani sono presi costantemente in giro e pensano che la crisi di Governo attuale sia dovuta alle ambizioni dello “smargiasso Salvini”, all’invidia del “gallo senza cresta” Di Maio, alle voglie redivive di Berlusconi, alla TAV ecc e questo anche grazie a giornalisti come Travaglio e Feltri o a comici come Crozza, tutti abilissimi a scaldare gli animi su questioni di secondo piano.
Gli italiani si irritano se si cerca di aprire loro gli occhi, non si rendono minimamente conto di essere tenuti all’oscuro e credono solo a ciò che vedono…in tv.

Ma per capire le reali motivazioni della situazione politica italiana è necessario partire dagli USA.

I partiti di centro destra nel nostro paese sono storicamente vicini ai repubblicani americani ma mentre FdI rientra alla perfezione in questo ambito, la Lega di Salvini è trumpiana, una corrente conservatrice meno radicata di quanto si pensi nel partito dell’elefantino; nel PR USA infatti ci sono consistenti pulsioni “global” tipiche del Partito Democratico suo avversario.
Dal punto di vista dello Stato Sociale ogni forza politica americana, ad eccezione di Bernie Sanders, è liberista (come piace a Israele) tutti cioè affamano la bestia, ed ogni ragionamento socialdemocratico viene bollato di comunismo.
Paradossalmente il PD USA ha alcuni tratti non liberisti (si pensi alla riforma Obamacare) ma allo stesso tempo è neoliberista-turbocapitalista cioè il liberismo delle multinazionali e della grande burocrazia corrotta.

Trump ha dalla sua parte l’economia reale (vedasi dazi), l’industria storica USA, la Goldman Sachs e le lobbies degli armamenti, Clinton e soci sono invece strettamente connessi alla finanziarizzazione dell’economia mondiale ed all’ideologia della “libera volpe in libero pollaio” cioè la mercificazione dei lavoratori: il lavoratore cioè deve inseguire il capitale, ed il capitale imprende e produce merci in quei paesi dove la manodopera costa meno. Un via vai di esseri umani apolidi privati di ogni radice, tradizione, religione, confine, moneta, di ogni diritto sociale (privi di tutele cioè comprati come merci per fare un lavoro) privi di identità.

Ecco il villaggio globale molto citato nelle nostre facoltà e promosso da ONU, UE, Unicef, Amnesty International, Unesco ecc.
Villaggio globale che a colpi di violento conformismo (un’arma criminale), secondo quella che forse è una mia allucinazione agostana, ci renderà un domani tutti come dei numeri e condurrà in una enorme Woodstock mondiale, dove contesti quali la famiglia, i “luoghi antropologici” (Augè), la scuola per come la conosciamo oggi, saranno scomparsi insieme ad ogni conflitto (fino al più microscopico e naturale che sarà bandito e giudicato).
Tutto questo sarà sostituito da illusioni, come le droghe ad esempio, o la disinibizione totale dei costumi e dal controllo delle nascite.

Un sogno illuminato se ci pensate, così illuminato che ho subito pensato a Bibbiano ed al quadro in cui Bill Clinton era travestito da donna, trovato in casa di Epstein il pedofilo neo-“suicida” in carcere, che “lavorava” per Hillary e marito.

Sì ho pensato anche a queste cose perché anni fa un amico mussulmano mi disse che nel mondo arabo era noto che prima o poi questo villaggio globale avrebbe sequestrato i nostri piccoli perché considerati proprietà dell’unico Stato e li avrebbe indottrinati ai dettami del conformismo criminale ed io ne scrissi, senza pubblicare, temendo di essere pre-giudicato; non serve che vengano eliminati i confini per avere un unico villaggio globale, basta perda consistenza l’identità e che i media infondano certi modelli.

Se da un repubblicano, soprattutto se conservatore, potrete sempre aspettarvi una guerra, da un democratico potrete sempre aspettarvi o una trattativa funzionale al progetto o un colpo di stato della CIA o una guerra civile (Ucraina, Turchia, Tunisia, Libia, Egitto, Siria ecc) finalizzati ad allargare le maglie di questa “unificazione”, ad accerchiare chi ci tiene alla propria Patria, ad esempio la Russia.

Anche Israele, che alle presidenziali americane aveva sostenuto entrambi gli schieramenti, vedendo nel villaggio globale il motore per una Europa musulmana, molto temuta dagli ebrei, si è schierata con Trump (ed in economia con i dazi).
Questo è il motivo per cui Israele non va d’accordo con l’ashkenazita Soros l’uomo di “OPEN”.

Anche la Monarchia inglese, da parte sua, non ci tiene a perdere la propria “differenza” in un “Mare Magnum” ed ha optato per il Brexit; questa scelta è un fattore che porta Trump a cercare di mantenere l’Italia come ultimo avamposto USA in UE (e nella moneta unica). In questo contesto geopolitico e solo in questo si inserisce la vera partita italiana.
L’Italia dopo la seconda guerra mondiale, a livello politico, è stata infiltrata massicciamente dai servizi segreti esteri e non ha potuto restituire altrettanto, unica risposta efficace visto che è impossibile per chiunque essere totalmente privi di queste influenze.
L’Italia è nella UE-M (Unione Monetaria oltre che Unione Europea) e proprio per come è nata ha “nella corteccia” (Stato profondo, Istituzioni non elettive, servizi segreti, Magistratura) interessi esteri; del centro destra abbiamo già detto ma gli altri?
Il PD italiano, come sapete, sospetto sia limitrofo agli interessi francesi soprattutto con la corrente zingarettiana, mentre quella renziana è per me ibrida tra Francia ed USA (Clinton, gli Obama ecc).
Il M5s ha una simpatia verso Londra ma allo stesso tempo non avendo legami storici con nessun paese estero ha agito esclusivamente nei consessi istituzionali (europarlamento, commissioni ecc) e non in altri privati, cercando di promuovere una geopolitica inedita ed autonoma e di difendere gli interessi italiani senza appiattimenti su nessuno (Via della seta, Venezuela, Libia, eurozona ecc).
Il Movimento in questo sforzo si è ritrovato quasi isolato a livello internazionale e non volendosi per sua natura appiattire sugli USA ha interloquito molto più con la UE e con la Merkel in particolare.
Il caso del nostro paese mostra, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che l’UE a trazione tedesca e gli USA sono in contrapposizione in questa fase storica e non solo economicamente come alcuni tecnici della Lega credono.
La UE infatti ha due anime, una filo tedesca che cerca di unificare la UE per rendersi indipendente dagli USA (vedasi Timmermans) ed una liberal-progressista strettamente connessa al PD americano ed alla Francia (Ursula Von der Leyen) che vede questa unione come un processo di semplificazione verso il villaggio globale.

Entrambe queste pulsioni sono nemiche degli interessi di America First di Donald J. Trump.

Ma la crisi di Governo allora?

La crisi di Governo è stata innescata da Matteo Salvini su richiesta di Bannon, uomo di Trump per l’Europa, seccato per le decisioni del M5s e del Governo inerenti Via della seta, Venezuela e Libia.
Matteo Salvini però non aveva considerato che il 5s potesse addirittura cucire con il PD renziano e ciò lo mette in una unica prospettiva: il gabbio.

Ho il forte sospetto infatti che non appena entrasse in carica un Governo 5s-PD-Leu Salvini, uomo di Trump per l’Italia, finirebbe nel processo senza più l’immunità a difenderlo dal processo e più durerà questo nuovo Governo e più lui verrà dimenticato.

Per questo motivo Salvini ha operato una umiliante “retromarcia su Roma” (citazione brillante non mia).
Le parole di Saviano “sei destinato al carcere” credo non siano casuali…
E nemmeno l’insistenza dei pentastellati sulle presunte prove di un legame tra Bannon e Siri nel PC di quest’ultimo.
Il M5s non si è spostato a sinistra come dicono i commentatori da bar, il M5s si è ricollocato geopoliticamente.
Salvini si sta difendendo chiamando a sé la piazza e questo significa che ha paura e lo capisco umanamente; oggi ho notato che in nemmeno un’ora ha pubblicato 3, 4 video-post su facebook, un comportamento che mi appare poco ortodosso dal punto di vista della comunicazione, il leader leghista mi è apparso perfino accaldato, non sereno: sono lontani i tempi in cui ha chiesto pieni poteri.

Concludo invitando Salvini quindi ad una riflessione: qualora finisse sotto processo gli italiani, puntualmente, lo abbandoneranno e credo pure gli americani…

Marco Giannini – Grillin fuggiasco

Fonte: www.comedonchisciotte.org

19.08.2018

Pubblicato da Davide

Precedente Salvini, non è di sua competenza?
Prossimo La danse Mossad – Robert Maxwell e Jeffrey Epstein

56 Commenti

  1. Beh che Salvini non fosse un aquila era ben chiaro da tempo.
    Il problema è che qualunque schieramento politico vada al governo sarà sempre al servizio di qualcuno e mai del popolo Italiano.
    Dobbiamo porre fine all’occupazione del nostro territorio che perdura da più di 70 anni.

  2. Sapere che Trump ha dalla sua Goldman Sachs mi rende ottimista. Sempre detto che sia vero. Penso anche Salvini allora.

  3. Un bel minestrone di luoghi comuni, non c’è che dire.

  4. Se Trump e Bannon lo abbandonassero dopo che lo hanno istigato a fare la cavolata sarebbero poco carini.
    Tra l’altro Renzi ha scritto una cosa poco notata, ovvero che bisogna evitare l’orbanizzazione dell’Italia, ma ormai l’epoca della frantumazione politica e sopratutto delle forze liberiste-liberali è finita, Macron sta mutilando ed ammazzando i gilet gialli dal basso del suo 20%, se Salvini finisse arrestato ci sono forze più a destra che ne raccoglieranno i consensi, FdI al 10%, oppure CasaPound che ha una discreta rete di militanti “in sonno” per non disturbare Salvini ma che possono riattivarsi e gonfiarsi di consensi.
    Un governo fatto di sinistre al 20% e grillini poco sopra il 10, in via di dissoluzione, dovrebbe sparare addosso agli italiani come Macron.
    E gli italiani si incazzano più dei francesi.

  5. Se Salvini finisse sotto processo diventerebbe un eroe. Sicuramente i suoi elettori non faranno molto per sostenerlo ma lo ricorderanno come un simbolo. Il simbolo del tentativo di opporsi a quella che percepiscono come una invasione di immigrati e il simbolo del tentativo di difendere gli Italiani a cui i poteri forti hanno poi reagito imprigionandolo. Un Salvini al governo avrebbe perso molto consenso negli anni a venire perché i suoi elettori ne avrebbero capito l’inconcludenza ma un Salvini al gabbio sarebbe come incatenare le speranze dei suoi elettori. Di certo i 5s diventerebbero il partito più odiato dagli italiani. Caro Grillo, non capisci più un tubo. Gli argomenti che usavi 15 anni fa non fanno più presa e stai dando il colpo di grazia al movimento che fu.

  6. Marco Echoes Tramontana

    Salvini chi?

  7. Adelchi di Alessandro Manzoni. Coro dell’atto III.

  8. lo svolgimento della crisi me lo immagino così:
    20 Agosto: il governo viene salvato da 5s, Pd, Leu
    21 Agosto: il taglio dei deputati e senatori viene approvato e forse rafforzato con un taglio delle retribuzioni su proposta 5s, sempre che i 5s non le aumentino (la Grillo, prima di essere eletta, disse che avrebbe eliminato l’obbligatorietà delle vaccinazioni, dopo eletta rimase incinta, mantenne l’obbligatorietà e aumentò il numero di vaccinazioni, poi dopo il parto cambiò idea, finito lo svezzamento chi sa che deciderà, ma giusto fino a che non spunterà il primo dentino …)
    dopo il 21 Agosto
    non ci sono più gli elementi perché l’esperienza Lega e 5s prosegua
    si passa ad un governo 5s, Pd, Leu
    il nuovo governo deve presentare la legge finanziaria: i fondi non ci sono e si ricomincia con la solita storia, l’unica che la sinistra conosce: tasse, tasse, tasse, che verranno impiegate in attività improduttive inutili che faranno aumentare il debito pubblico, perché diciamocelo chiaramente i 5s non sanno come si fa un piano industriale, la sinistra potrebbe saperlo ma hanno troppe idee su come realizzarlo, tante che alla fine non realizzano niente (dall’unità d’Italia, non hanno fatto nulla, forse qualche casa popolare, la loro attività principale è stata quella di distruggere quanto sopravvissuto alla guerra ed ereditato – IRI, EFIM, FS, Banca d’Italia e sistema bancario, ecc.) Insomma succederà all’Italia quello che in piccolo è successo a Roma: i 5s hanno vinto e hanno dimostrato di non saper governare (certo la situazione romana era fortemente compromessa, ma anche la situazione italiana è fortemente compromessa). Poi arriverà l’elezione del nuovo presidente della repubblica, che sarà o Prodi o Draghi. E l’Italia sarà definitivamente trasformato in un campo profughi, di agricoltori, di camerieri e gestori del parco giochi dell’EU: il famoso museo a cielo aperto,
    Salvini sarà processato ? basta che non si presenti in tribunale, un paio d’anni passano in fretta, poi ci saranno le nuove elezioni alle quali si potrà presentare come un martire e profeta inascoltato; speriamo che nel frattempo gli italiani abbiano capito che la libertà si conquista, nessuno te la concede gratis (vedi Francia, vedi Hong Kong …)

    la situazione geopolitica: mi vengono in mente le analisi sui rinnovi salariali di quando l’Italia aveva un’industria: analisi su analisi e si scopriva che il rinnovo dipendeva dalla politica estera degli usa nei confronti dei palestinesi, politica che era influenzata dai sionisti, che erano sotto il tallone di Iahweh, che ha il suo bel da fare per non essere buttato nello sciacquone da Biglino …

  9. Ecco delle buone ragioni per lasciare questa ex nazione che fu unificata con la rapina e colonizzata con l’inganno.

  10. Al Popolo non frega niente del traditore Salvini. Una minoranza crede che sia il salvatore, ma è la stessa gente che è stata convinta del suo “genio” perché lo ha visto blaterare a vanvera per due anni a reti unificate e perché anche adesso i media di regime lo promuovono come la minaccia numero uno. Insomma, quel tipo di elettorato che si farà convincere anche dal prossimo candidato fantoccio, quello successivo, e così via ad libitum.

    Non dimenticheremo mai il suo liberismo d’accatto (condiviso, va detto, da M5S, PD, FdI, FI, +E, LEU), il suo patetico fallimento sullo sgombero del territorio italiano dagli invasori, il suo strisciante servilismo nei confronti di Stati Uniti e Israele, il suo cattivo gusto in fatto di passatempi e donne.

    P.S. L’Europa musulmana non è “molto temuta” dagli ebrei. Ricordiamo i loro precedenti tradimenti in Siria (634) e Spagna (711-713). L’età dell’oro islamica è coincisa con l’età dell’oro ebraica e con il periodo più difficile della storia europea.

  11. Un pezzo che spiega il pensiero, che condivido, di Fusaro e Sapelli.
    Non so quanto possa essere complottista ma a “tirare i fili” si arriva a queste conclusioni.

  12. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Esatto! Sono d’accordo: ottima disanima. La politica italiana si decide all’estero e principalmente oltre oceano.
    Se poi parliamo di tradimenti oltre agli errori (non sto assolutamente giustificando il “Selfini”), anche i grillini da quando stanno in parlamento ne hanno fatto tanti, nei riguardi dei loro ideali e nei riguardi dei loro sostenitori, da far impallidire Giuda l’Iscariota…..
    Ma se stiamo in queste condizioni la colpa è sempre degli “Italioti”, che si fanno abbindolare dai demagoghi di turno: dategli, agli italioti, il classico “panem et circenses” e li avrete in pugno!
    La rivoluzione, come la volevano fare i grillini, non si fa con le elezioni o stando seduti su comode poltrone in un parlamento che non rappresenta la volontà del popolo sovrano ma è condizionato dalle potenze straniere.

  13. Dunque se Salvini ha fatto quanto richiesto da Bannon, perche dovrebbe aver paura?

  14. In Italia uno scenario come quello illustrato lo ritengo poco probabile ma non lo escludo. Vi sono sempre un 5-10% di possibilità. L’ unica cosa che non succederà mai è l’ instaurarsi del BOLSCEVISMO. Infatti non vedo scimmioni italiani IQ75 presentarsi in giro ad ammazzare gente perchè fascisti…ancora meno kapò tedeschi in divisa…

  15. Vorrei aggiungere che il governo non sarà mai 5S-PD-LEU. Ci saranno delle defezioni, non ci sono i numeri! Se nuovo governo deve essere senza Lega servirà l’ aiuto di Berlusconi.

  16. Ma come ha fatto a non pensare che i5 stelle potessero trovare una convergenza con il pd o che comunque questa possibilità potesse essere non così remota?possibilita’ che personalmente ritengo ributtante ma che è nella natura stessa della politica.come ha fatto a non pensare che in ogni caso che avrebbe esposto il paese a un’altra finanziaria lacrime e sangue?come ha fatto a non pensare che avrebbe resuscitato i morti tipo prodi che da giorni pontifica da ogni dove?e ci sarebbero altre 20 domande di questo genere.sopratutto perché non si è seduto con i suoi alleati,che gli avevano votato il decreto sicurezza il giorno prima,per cercare un aggiustamento alla cosiddetta azione di governo. io non ho mai amato salvini ma lo
    ritenevo comunque degno di fiducia..ma questa mossa non è spiegabile.almeno non lo è con le informazioni in mio possesso.anche sto fatto dei Verdini è preoccupante.e poi questa retromarcia senza vergogna rende tutto più difficile. ma meglio una riconciliazione o le elezioni,di un governo con il pd…

  17. Giannini e tutti quelli che provincialmente e puntualmente parlano degli italiani “altri” sputandosi gentilmente sui piedi.

    Ve lo dico, dimostrate provincialismo, e della più bassa risma.

  18. Da apprezzare lo sforzo di guardare oltre quelle che sono le scemenze mediatiche e le liti da pollaio della politica nostrana. Anche Giulietto Chiesa ha tentato una analisi simile, e comunque ne viene fuori quello che probabilmente è, ovvero un quadro complesso nel quale nessuno è così forte da poter prevalere nettamente sugli altri. Se è vero che Bannon ha chiesto a Salvini di sparigliare, non si capisce però con quale scopo reale, visto che si è dimostrata un’operazione se non avventata, quantomeno non sufficientemente preparata dal punto di vista strategico, non avendo tenuto ben conto di quelle che sono le complessità istituzionali della nostra politica. Difficile vedere Salvini in carcere, non è mai successa una cosa del genere e poi ne farebbero un martire; più probabile uno stillicidio di processi, sicuramente più redditizio come ostacolo. Al momento, nonostante sembri assurdo, è persino possibile un ritorno gialloverde, con Salvini “in punizione” per così dire, ed il pallino in mano ai 5S. Voto e governo PD/5S opzioni a seguire (l’ultima non così scontata), stiamo a vedere.

  19. Maggio scorso. Elezioni europee con grande successo di Salvini. Tutti gli dicevano di “staccare la spina al Governo” e tutti se lo aspettavano. Perchè lo avrebbe fatto adesso? Per suggerimento di Bannon? Vabbè, glielo avrei suggerito anch’io. E basta con questo “prendiamo ordini da questo e da quello”!
    L’Italia è un Paese medio grande, non grande al punto di illudersi di non avere “protettori”.
    Non siamo più l’Impero Romano. Per me il futuro è con la Cina. Apprezzo Trump ma l’anno prossimo sgombera dalla Casa Bianca mentre Xi Jinping ha avuto mandato a vita.
    La Politica italiana non esiste per il semplice fatto che non può esistere.

  20. Nel frattempo in Inghilterra in vista della Brexit si firma la legge che annulla l’adozione delle leggi europee da parte del parlamento Britannico che data 1972. Ecco come si scrive la storia, poche chiacchiere, fatti concreti.
    Da noi si fa il contrario e il possibile per rendere la gabbia criminale di Bruxelles irreversibile, accapigliandosi per ridurre il numero di parlamentari ed evitare il formarsi di nuovi partiti visto che sanno, i cialtroni lo sanno che molti li stanno riconoscendo per quello che sono ovvero dei traditori, dei commedianti senza alcun interesse reale per il paese e le persone che vi vivono.

  21. Il mio pronostico è una situazione pre-guerra civile.

  22. ” mercificazione dei lavoratori: il lavoratore cioè deve inseguire il capitalI”
    E bravi i Clinton con Democratici usa ! Ecco cos’è la Sinistra! Un po’ diversa da quel che crede l’immaginario collettivo qui in Italia.

  23. Ringrazio tutti i commentatori. Ho apprezzato che tutti i commenti sono nel merito. Aggiungo che il sottoscritto non ha mai sputato sugli italiani chi mi legge lo sa, ma alcuni difetti li ho patiti sulla mia pelle. La mia analisi vi garantisco non è di parte né pro 5s né pro lega né pro altro. Marco Giannini

  24. Articolo interessante. Se non ricordo male fu Sir Churchill a dire, finita la guerra, che l’Italia sarebbe tornata ad essere un grande paese, ma non sarebbe stata mai più indipendente (non sono sicuro dell’esattezza ma il senso era questo). Oserei aggiungere però, di guardare oltre i limiti temporali immediati. Nel 2020 ci saranno le presidenziali Usa, in questo primo mandato Trump ha cercato, sta cercando, di imbrigliare più possibile i propri avversari interni. Se, come credo, dovesse essere riconfermato, forse e sottolineo forse, dodici mesi circa di “vuoto” politico, potrebbero essere strategici per avere nuove elezioni qui da noi, una visione più chiara della Brexit e una nuova fase di scontro con l’UE a trazione tedesca. Ovviamente non credo sia una strategia di Salvini.

  25. Quando il Popolo Votante il 4 marzo 2018 ha dato la propria preferenza per il 32% al Movimento 5 Stelle, dopo 5 lunghi anni di Governi PD costati lacrime e sangue, (anche il precedente Governo Monti supportato dalla sinistra non era stato sicuramente da meno) presenziati prima da Letta e poi da Renzi ed in seguito dal Conte Gentiloni (con la complicità del Nuovo Centro Destra di Alfano), non lo ha fatto certamente per rivedere il Partito Democratico nuovamente alla guida del Paese, questo deve essere ben chiaro.
    Io fui tra coloro, che dapprima consigliarono, ed in seguito votarono affinchè il M5S si alleasse con la Lega.
    Non lo feci per reconditi motivi ideologici, ma semplicemente perché, se era vero delle diversità tra M5S e la Lega, era altrettanto vero che vi fossero anche delle affinità. Queste analogie erano anzitutto l’ostilità nei confronti dell’ Europa e delle elite che la controllano, ma anche il voler vedere risollevare l’economia e le eccellenze italiche, sempre di piu’ prede della finanza internazionale, oppure per quello che viene chiamato “Populismo” e che per noi è un valore, mentre per i liberisti ed i mondialisti di sinistra è un grave difetto. Potrei parlare anche della moneta e di altro ancora, ma per ora voglio fermarmi qui. Un motivo, personale in verità vi era, è la posizione che la Lega ha sempre avuto sui migranti, che mi trova concorde.
    Certo che Salvini, che ha messo la testa nel cappio da solo, non verrà ricordato come un’ aquila dopo questo exploit.
    Vedendo quello che accade ad esempio nel PD, dove litigano un giorno sì e l’altro pure, era normale che potesse accadere anche ai giallo-verdi, ma ora, passata la buriana cercate di mettere giudizio.
    Con questo Governo avevamo rimesso in vita quel CENTRO che dal dopo guerra in poi, nel bene e nel male, aveva portato l’ Italia ad essere una delle prime potenze economiche mondiali. Ho da sempre mal sopportato sia il centro-destra che il centro-sinistra, dicotomia politica impostaci da poteri anglofoni, perché sia la destra che la sinistra mi sono egualmente distanti.

    In questo modo però la parte un po’ piu’ a destra delle Lega veniva mitigata da quella del Movimento che sconfinava piu’ a sinistra, rimettendo le cose al giusto posto.

    Un’alleanza con il PD potrei definirla, come fece Fantozzi a proposito della Corazzata Potemkin, “UNA [email protected]@TA PAZZESCA”.

    Se però quest’ alleanza dovesse nascere, fin da ora dichiaro che mi metterò in “Aspettativa dal Movimento”.

    Chiedo scusa a Marco se sono andato fuori tema, ma dopo averci tolto il Forum è bene che il M5S sappia quali siano i pensieri dei loro iscritti.

  26. C’è stato un momento, prima delle elezioni europee, in cui i 5* hanno cambiato strategia. In blocco, come fosse partito un ordine dall’alto, hanno trasformato il confronto politico con la Lega, fino a quel momeno rimasto nei binari della (quasi) correttezza, in un confronto basato sull’insulto, la denigrazione, il sospetto e la calunnia. Insomma, hanno portato in tv e nell’arena politica la novità del trash, rendendo la politica simile a “uomini e donne” e ai peggiori programmi spazzatura mai visti in tv. Sempre più sicuri di sé, confortati da sempre più decise mazzate della magistratura, organo completamente asservito alla sinistra. Questo continuo martellamento da parte di Di Maio & C. al quale nemmeno Conte era estraneo, ha snervato Salvini, che da una parte veniva contestato e insultato dagli alleati, e dall’altra veniva denigrato dal PD e dai suoi cortei eterodiretti (e finanziati). I telegiornali intervistavano 20 politici al giorno, interviste di 5 secondi, in cui 10 lo insultavano e 10 lo invitavano a togliere la spina al governo giallo-verde.
    L’uomo Salvini, a un certo punto ha perso la testa. Ha creduto davvero che Forza Italia non fosse disposta a trovare accordi per “il bene del paese”, che gli insulti dei 5* portassero a elezioni, che il PD non fosse disposto ad allearsi con tutti, sempre per “il bene del paese”. Insomma, ha perso il senso della realtà. Ed ha commesso un errore. Ha fatto ciò che tutti volevano facesse.
    Non so come giudicare il punto di vista dell’autore del post. Può darsi che abbia ragione. Sono però d’accordo col titolo “il governo 5s-pd-leu porterà all’arresto di Salvini”. Prima però lo distruggerà da un punto di vista umano e politico. Prima la magistratura asservita dimostrerà che non è persona affidabile. Prima i giornali dimostreranno che non voleva il bene dell’Italia, ma il suo bene personale. Poi, dopo un processo a vita, quando sarà innocuo, lo assolverà, come ha sempre fatto con tutti, tranne Formigoni.


  27. La crisi di Governo è stata innescata da Matteo Salvini su richiesta di
    Bannon, uomo di Trump per l’Europa, seccato per le decisioni del M5s e
    del Governo inerenti Via della seta, Venezuela e Libia”. Meglio dire, la a crisi di Governo è stata innescata da Matteo Salvini su richiesta del dipartimento di Stato USA tramite l’ambasciaore di Trump per l’Italia. Dipartimento di Stato seccato per le decisioni del M5s e
    del Governo inerenti Via della seta, Venezuela e 5G alla Huawei. E’ naturale che lo stesso imput dato a Salvini è stato dato anche a Mattarella. Quindi è molto probabile, quasi certo, che non ci sarà nessun governo PD -5 stalle ma si andrà, dopo le solite manfrine ” democratiche “, al voto.

  28. Bell’analisi , molto piu’ concreta dei quattro discorsi da bottega che si sentono in giro .

    Bisognerbbe pero’ andare ancora piu’ a fondo sulla questione USA . Gli USA sono spaccati internamente in due fazioni , i conservatori Trumpiani WASP ed i rappresentanti democratici ordoliberisti che hanno alle spalle il Deep State .
    Purtroppo il governo Trump non ha in mano il potere decisionale ma è molto limitato .
    Gli organismi governativi USA sono in mano al Deep State , un potere estraneo alle logiche politiche che porta avanti una loro agenda indipendentemente da chi venga eletto e che punta a forzare il politico di turno affinchè si adegui . Elementi dissonati nel loro progetto come Trump e Salvini rappresentano un ostacolo ma possono essere “Neutralizzati/Normalizzati” . Prima di farti fuori politicamente tentano di cooptarti . Se non ti cooptano ti minacciano e provano a farti fuori politcamente ( vedi Russiagate recentemente o Craxi e manipulite da noi dove il golpe riusci ) . Se anche cosi’ non la capisci e non ti pieghi ti liquidano fisicamente ( Kennedy , Moro etc per non parlare di tutte le morti misteriose che ruotano attorno ad i Clinton ) .

  29. Se salvini è destinato al carcere la vedo ancora più brutta per chi andrà al governo non avendo alcuna legittimazione politica e con un movimento al minimo e una sinistra sovrastimata, la cui stima di ambedue le compagini si aggira a poco più del 20%, credo che a questo punto Salvini uscirà prima di entrarci in prigione.

  30. Alessandro Guardamagna

    Intervento molto interessante per come pone il quadro italiano in relazione a quello Europeo ed internazionale. Complimenti. Cmq che il MoV non si sia allineato con il partito casta per eccellenza PD è smentito dai fatti: discorso del 17 Aprile in senato in cui il MoV dichiarava ufficialmente di andare alle elezioni come forza de facto europeista e difesa del PIL (lo stesso PIL che l’UE made in Bruxelles ha massacrato negli ultimi 20 anni), libertà di scelta ai propri europarlamentari nell’elezione del piddino DOC Sassoli alla presidenza UE, 14 voti – essenziali visto che ha vinto con 9 voti di scarto – dati a Mrs Austerity Von Der Leyen alla presidenza della commissione…

  31. Non so se è stato Bannon oppure salvini ha fatto da solo, fatto sta che né lui né bannon avevano calcolato che ora riparte la serie A e il leghista si dimentica degli immigrati, almeno fino a giugno prossimo quando la serie A finisce di nuovo.

  32. Mi rendo conto di essere in controtendenza, ma non credo che la Lega vincerebbe le elezioni, se ci fossero, e credo che lo sappiano.

    Salvini é percepito sempre più come un roboante, limitato pasticcione la cui azione, volta unicamente ad ampliare il consenso, non porta da nessuna parte.

    Non si dimentichi l’esistenza di chi non ha votato, prevalentemente persone responsabili checché se ne dica, e che i “tifosi” non si sono mai astenuti!

    Anche in UK ci saranno sorprese, un pezzo da 90 dei conservatori, fin qui defilato, ha perso la pazienza per via dei pasticcioni e sta per sparigliare clamorosamente, con buone possibilità di farcela coinvolgendo l’opposizione. (Cercate Ken Clarke nelle news.)

  33. Quindi lo arrestano per omissione di soccorso a escursionista francese?

  34. io avrei una opinione molto più terra terra. Salvini è stato consigliato e convinto a fare quello che ha fatto sparate incluse dai suoi consiglieri. Niente si muove se non è dibattuto precedentemente all’interno del cerchio magico. io sono un trecentosessantagradista, pertanto non posso escludere un comando preipnotico. Quando si è svegliato si è accorto che correve contro un muro e ha messo la retromarcia.

  35. La UE avrebbe due anime? Una Tedesca che punta sull’Unione Europea per l’affrancamento dagli USA ed una Francese che vede l’Unione Europea come primo passo verso il villaggio globale?
    Ma davvero? Due staterelli benestanti che puntano al benessere collettivo di tutti i Paesi della UE? Mi sa che conosce pochissimo sia francesi che tedeschi…

  36. salvini ma in genere i leghisti non hanno respiro nazionale..vanno bene per amministrare comuni e poco piu…penso al sindaco Joe Formaggio..e simili….la Lega pensava di poter portare i sindaci a governare il paese…ed ha impedito (tranne rari casi come Borghi e Bagnai acquisiti in un secondo tempo ma a cui non ha dato veri poteri per compiacere Mattarealla che cmq l’avrebbe impedito come l’ha impedito per Savona) a classi intellettuali di contaminarla..

    essere sindaci era quanto bastava per avere le carte in regola per fare il parlamentare..questo va bene se non vuoi cambiare niente..ma se pretendi di scontrarti coi poteri forti devi aver vicino a te persone con le palle …lo stesso errore lo fece Berlusconi e nel momento di bisogno rimase solo..circondato da giullari e puttane..

    essere sempliciotti come Salvini gli permette,come nel caso di renzi,di prendere il 40% perchè la gente ci si riconosce nel mediocre ed odia il colto…ma quando renzi si addentrò in roba costituzionale fini’ male…cosi’ Salvini viene divorato dalle logiche di palazzo della democrazia parlamentare da cui non uscirà se non come Berlusconi,in carcere o cmq non piu eleggibile..ci sono vari reati a suo carico su cui la magistratura indaga..

    giorgetti non prenderebbe un voto…

  37. detto questo per me l’ha consigliato giorgetti che infatti ripete che doveva rompere subito dopo le europee come se cambiava qualcosa…giorgetti è l’uomo di Napolitano che lo mise tra i 10 saggi…amico intimo di draghi e mezzo parente di prodi(che infatti riciccia!!!) ,Mattarella lo voleva ministro dell’economia..ma non voleva Savona..perchè?

    Perchè giorgetti fa parte del sistema UE ecco perchè non ha accettato come non ha accettato la carica di commissario…perchè avrebbe fatto perdere tutti i voti alla lega..
    giorgetti è un cavallo di troia o meglio fa parte di quella lega della grande imprenditoria italiana legata mani e piedi alle grandi banche…che porta pochi voti…mentre Salvini rappresenta la lega dei piccoli artigiani che porta voti e delle persone delle periferie lasciata in mezzo a zingari e immigrati,che quindi porta voti….ora la parte salviniana verrà cancellata e la lega si ridimensionerà come voti….

  38. Ringrazio di cuore la redazione per la visibilità conferita a questo pezzo cui tenevo particolarmente. Direi ormai abbia dato. Saluti

  39. p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

    La società cinese
    Huwei è uno dei due fabbricanti mondiali più avanzati nella
    tecnologia 5G.

    I servizi degli
    Stati Uniti affermano che nella tecnologia 5G di Huawei sono
    nascosti softuare in grado di prelevare dati sensibili trasmessi
    attraverso le reti. Quindi Gli Stati Uniti comunicano ha tutti i
    loro alleati di non acquistare tecnologia 5G dalla Huawei.

    Gli stati Uniti
    quindi incominciano il boicotto internazionale della Huawei.

    Dicembre 2018
    , Viene arrestata in Canada su richiesta degli USA Meng Wanzhou
    figlia del fondatore di Huawei e vicepresidente del Gruppo. Il fatto
    diventa un caso diplomatico mondiale.

    Gennaio 2019,
    viene arrestato in Polonia un alto dirigente Hawei con l’accusa di
    spionaggio.

    In Italia Huawei e
    partner di Wind – Tre.- Vodafone- e Tim .

    Viene affidato ad
    Huawei la sperimentazione del 5G nelle prime 5 città italiane
    Milano,L’Aquila, Bari, Prato e Matera.

    15 febraio 2019,
    L’ambasciatore americano in Italia Lewis Eisenberg manifesta al
    ministro per lo sviluppo economico Luigi Di Maio la preoccupazione
    per i potenziali rischi per la sicurezza nazionale dell’Italia e dei
    suoi partner per l’acquisto della tecnologia 5G Huawei.

    21 febraio 2019,
    la Lega l’ancia l’allarme con una interrogazione a Di Maio con
    prima firma Massimiliano Capitanio ( lega) in cui si chiede senza
    mezzi termini l’attivazione del ( Golden Power) per salvaguardare
    gli interessi dell’Italia sulla tecnologia 5G.

    Il 27
    febraio 2019, Giorgetti va negli USA .

    Le garanzie offerte
    da Giorgetti Non sono sufficenti

    12 giugno 2019,
    Salvini va negli Usa.

    11 luglio 2019,
    Conte emette il decreto del ( Golden Power ) sulla tecnologia 5G.

    18 luglio,
    prima discussione in senato per tramutare il decreto in legge- Il
    sottosegretario per i rapporti con il parlamento Vincenzo
    Santangelo ( 5 stelle) comunica che il governo non è più
    interessato nella commutazione in legge del decreto.

    Che un decreto non
    diventi legge e capitato molte volte ma, che un governo rinunci ad
    un suo decreto non e mai successo.

    Laura Bottici (
    senatrice 5 stelle) ha specificato che il governo ha prestato
    attenzione alle richieste di Huawei.

    5 agosto, 2019,
    viene approvato il decreto sicurezza bis.

    7 agosto 2019,
    votato no a mozione 5 stelle per affossare la Tav.

    8 agosto 2019 ,
    Salvini sfiducia Conte per far cadere il governo.

    9 agosto2019,
    l’agenzia di rating Fitch lascia invariata la valutazione
    sull’Italia nonostante la crisci di governo.

    Nei giorni
    successivi lo spread invece che salire è disceso da 210 è sceso
    a 204 e nei giorni successivi si è mantenuto attorno a questo
    valore. Perché ? Perché alle vendite di titoli italiani sono
    stati fatti in contemporanea molti più acquisti.

    Si dice che gli
    acquisti siano stati fatti dal fondo americano Black Rock.

    Dipartimento di Stato seccato per le decisioni del M5s e
    del
    Governo inerenti Via della seta, Venezuela e 5G alla Huawei. E’
    naturale che lo stesso imput dato a Salvini è stato dato anche a
    Mattarella. Quindi è molto probabile, quasi certo, che non ci sarà
    nessun governo PD -5 stalle ma si andrà, dopo le solite manfrine ”
    democratiche “, al voto.

  40. Discutiamo, discutiamo…..la realta’ dice che salvini ha fatto il passo piu’ lungo della gamba. Ha obbedito a qualcuno, che ora, vista la malaparata, lo lascera’ perdere. Ha fatto i conti senza l’oste, aveva il governo in mano con i 5s a fare da paggetti, ma forse voleva fare la fine del re mida. Potrei dire che se l’e’ cercata.! Il troppo stroppia, chi troppo vuole nulla stringe, chi troppo in alto sale cade sovente……vendere la pelle dell’orso, la gatta furiosa fece………, non dire gatto se…….se sali troppo il alto si vede il didietro, e ce ne avrei a decine, ma mi sono stufata. Salvini la deve smettere di fare la vittima, il casino lo ha fatto lui, povero illuso,; stava tanto bene prima! , Ora che pretende, ha rotto fanciullescamente il giocattolo e invece di fare mea culpa accusa i 5s di mettersi col pd. !Ma cavolo, CE LI HAI MANDATI TU COL PD!!!!!! E ringrazia dio se quelli non ci vanno, per ora! Ma davvero davvero, basta col comportamento infantile, e’ quasi a capo del governo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!??!!!

  41. Sì, salvini rischia la galera.
    Peccato che nessuno noti che la rischia senza aver commesso alcun reato, per colpa di una magistratura degna del terrore di robespierre.

  42. < Anche Israele, che alle presidenziali americane aveva sostenuto entrambi gli schieramenti, vedendo nel villaggio globale il motore per una Europa musulmana, molto temuta dagli ebrei, si è schierata con Trump (ed in economia con i dazi). Questo è il motivo per cui Israele non va d’accordo con l’ashkenazita Soros l’uomo di “OPEN”.>

    Mah, per me è proprio Israele che ha creato i vari Al-Quaeda, Isis etc per destabilizzare chi lo intralcia ed infiltarre l’Occidente.

  43. più durerà questo nuovo Governo e più lui verrà dimenticato

    si cullatevi pure con questa speranza ma ricordatevi che anche erdogan si fece “un po’ di “prigione politica” prima di diventar “sultano”….

    Quindi attenzione a VIOLARE LE REGOLE per combattete il vostro nemico politico , perché il vostro nemico potrebbe imparare da voi.&#x1F600

  44. Io credo che Salvini non finira’ al gabbio, ma se anche ci finisse, sarebbe un martire non solo non dimenticato dagli italiani, ma ancora piu’ vincente di prima. Come avviene sempre con i martiri. Oltre tutto, se anche questo governo (“noi mai col PD!”) si facesse, non durerebbe, ma nel frattempo si renderebbe ancora piu’ odioso al popolo, portando sia il PD che il Movimento, oggi rasoterra nei sondaggi, del tutto sotto terra.

  45. Governo 5s-PD-Leu = Reality Horror

  46. L’analisi è buona solo il risultato è sbagliato a mio avviso ovviamente, Trump è trionfante in America e l’America è Salvini in Italia come nella seconda guerra mondiale America Inghilterra e Russia vinceranno le potenze dell’asse europeo , quindi alla fine Salvini tornerà al potere

  47. Trump, Putin, le fazioni Usa, l’asse Franco Tedesco ognuno fa i suoi interessi, ripeto chi segue uno di questi fa i suoi interessi. Poche palle noi siamo puttane, ci vogliono? Paghino

  48. Analisi molto attendibile. Credo comunque che molto del nostro, nel senso di italiano, affanno derivi dalla chiesa cattolica e romana. Fardello pesante, pesantissimo ancorché non più seguito dalle masse. Fenomeno che si spiega solo con il suo incistamento nei gangli più osceni della nostra burocrazia. La chiesa non più portatrice di valori propri del diritto naturale, ma volpe tra le più forti e più e libere nel pollaio mondiale. Qui si si deve insistere per liberare gli italiani. Far pagare l’ICI, le dovute patrimoniali e tasse sui redditi alla chiesa cattolica.

  49. MA che cavolo scrivete , siete pure voi interessati a tenere NOI nel gabbio dell’ignoranza. Salvini, che non è del movimento e quindi non ha certo obblighi di ubbidienza cieca verso i palamaro e i patronaggia, ha l’immunità come europarlamentare anche se non fosse ministro italiano e per come sta messa a credibilità la magistratura maf1osa oggi potrebbe anche frecarsene, per fortuna abbiamo già visto a cosa e a chi è servita la tanto decantata tangentopoli (dall’assassinio di Falcone e Borsellino al dare bambini in pasto a pdofili)

  50. Per quanto riguarda gli Usa siamo una loro colonia dal 25 aprile del 45, subalterni soprattutto militarmente. Con la NAZIUe si è attuato quello che nella WWII nn si era compiuto: la nostra colonizzazione economica tra Germania e Francia unite. In pratica siamo due volte colonia: colonia militare Usa, e colonia economica naziUe. Con i politici che ci ritroviamo saremo sempredestinati così. Forse stava andando storto il terzo step: campo profughi NaziUe aggratis.

  51. ma il Partito PDOFILI non lo permetterà, grazie anche ai numerosi sostenitori di queste pagine 😉

  52. Un articolo interessante ed esplicativo sarebbe: perchè mozzarella non vuole governo pdofili-pandistelle? col drago libero come premier?

  53. I grillini mi dicono è un articolo contro il 5s e Di Maio, i leghisti che ce l’ho con Salvini, i PD tacciono (come al solito) preferendo ambienti meno trasparenti..insomma se ho fatto incazzare tutti vuol dire che è andata bene

  54. Trump ha chiesto di fare pace a Salvini e Di Maio. Non mi stupirei se il Governo continuasse…
    Sicuramente la Lega cercherà di avvicinarsi. La mozione intanto è stata ritirata..

  55. Indipendentemente da ciò che Conte ha detto, che avrebbe potuto dire o che avrebbe dovuto dire, ad un’attenta valutazione emergono i rapporti che é riuscito a stabilire con personaggi ‘difficili’.

    Ho sempre pensato che, in qualche modo, la responsabilità sia invariabilmente a senso unico, é il più intelligente, colto e maturo che può comprendere e cercare di frequentare, a suo rischio, il piano praticato, senza possibilità di scelta, dal più limitato..

    Grazie Conte, mi hai confermato che esistiamo, che questa consapevolezza resiste, e non importa avere ragione o torto, stare dalla parte vincente o perdente; sapere di non essere ancora estinti é già un successo e un incoraggiamento, insperati.

    Una provvidenziale e spiazzante meteora nel sistema politico del Paese.