Home / ComeDonChisciotte / I MEDIA DANNO IL VIA A INGENTI VENDITE DI BIOMETRICA E…

I MEDIA DANNO IL VIA A INGENTI VENDITE DI BIOMETRICA E…

… AD UN FUTURO DI MICROCHIP RFID

DI KURT NIMMO
Another Day In The Empire

Non guardo molto la televisione. Ma non appena l’ho accesa su MSNBC la
notte scorsa mi è apparsa una testa parlante con una bella acconciatura che
farfugliava sull’insicurezza dei Bancomat. Se dobbiamo credere alla
Algorithmic Research, un’azienda israeliana, c’è un difetto nei normali
Bancomat per quanto riguarda i PIN, i numeri di conto, la crittografia
ed la decrittazione, cioè c’è una finestra di opportunità per strappare
queste informazioni – da Internet, ovviamente – per un hacker senza scrupoli.

Attenti, finora nessuno ha sfruttato questo presunto difetto e rubato
informazioni, ammette MSNBC, ma è possibile, non importa che i Servizi
Segreti, responsabili per questo tipo di crimine e l’Associazione
Americana dei Banchieri, liquidi la cosa come improbabile.

È anche ammissibile che “Al-Qaeda” attacchi, come ci viene detto su una base quasi settimanale,
ma
il fatto che durante gli ultimi cinque anni non lo abbia fatto non
sembra
mai funzionare nell’equazione. Non c’è da preoccuparsi, comunque.
L’autenticazione biometrica, secondo la testa parlante di MSNBC, ci
salverà.

In un giorno in un futuro non troppo lontano, l’analisi dell’impronta
digitale, il riconoscimento dell’iride, il riconoscimento vocale o le
combinazioni di queste tecnologie arriveranno a salvarci. DieBold, i
ragazzi delle macchine da voto user-friendly, ci stanno lavorando su per noi.
La Standard Bank in Sudafrica usa Bancomat con la verifica dell’impronta
digitale prodotti da DieBold e l’azienda sta lavorando velocemente per
stabilire quale tecnologia funzioni meglio. Una volta che lo avranno
fatto, potrete vedere bancomat biometrici nel vostro isolato.

Secondo Citibank, il
Bancomat biometrico “è stato progettato per soddisfare i bisogni del
segmento che usa poco le banche e con più basso reddito” e presenterà
“strumenti di navigazione vocale indirizzati ai clienti analfabeti”
Riferisce Moneycontrol. ” Citibank progetta di stabilire una rete da 25 a 35 bancomat di questo
genere entro un anno,” per ora a Mumbai e Haiderabad.

Ma Citibank non sta
semplicemente prendendo come obiettivo “i clienti analfabeti” nelle
zone
rurali dell’India. “L’ultimo – e probabilmente maggior – giocatore ad
entrare nel gioco del biopagamento non è altri che Citibank Singapore,
che
dal mese scorso sta tranquillamente distribuendo lettori d’impronta
digitale
ai negozi della zona,” riferisce Portalino. “Per ora soltanto i
proprietari
di carte di credito Platinum hanno l’opzione di usare la biometria, e
poiché questo gruppo include una grande rappresentanza della generazione della
tecnologia-intelligente dai 25 ai 34 anni, sembra che Citibank stia
adottando il giusto metodo per assicurarsi un’adozione diffusa.”

Notate come il dissodare i vostri dati biometrici sia caratterizzato come
un'”opzione,” uno stile di vita scelto per convenienza.

Arrendersi al Grande Fratello
ora è cool, come pure James Bond, nel rifacimento di Casino Royale di Ian
Fleming, ha lui stesso un microchip – per sicurezza, naturalmente. Nel
film, questo piccolo dispositivo salva la vita di James Bond. Salverà anche
la vostra vita, dato che ora potete essere esplorati come un cocker
spaniel.

Affinchè non crediamo che l’America sia stata lasciata fuori dal giro
del
biometrico, considerate quanto segue: “sebbene i sistemi di pagamento
biometrici siano ancora abbastanza rari… recenti esperimenti in
negozi
come Albertsons e Cub Foods e pure alle file per la refezione
scolastica
sembrerebbero indicare che immissioni più massicce sono proprio dietro
all’angolo.”

Sempre più sembrerebbe che, se volete mangiare, sarete costretti a
cedere i
vostri dati biometrici. L’accettazione comincia al livello della fila
per la
refezione scolastica.

L’accettazione, tuttavia, non sembra essere un gran problema. “Sei mai
andato al supermercato soltanto per accorgerti che hai dimenticato il
portafoglio? Per i più di 3.3 milioni di consumatori che hanno firmato
per
la tecnologia biometrica, non è più un problema, “riferisce ParadeNet, la versione Internet della rivista Parade. “I clienti di molti negozi ora
possono letteralmente pagare con un tocco. Ponendo il loro dito su uno
scanner alla cassa ed inserendo il loro numero di telefono di casa,
questi
clienti della tecnologia-intelligente possono dedurre il costo di una
scatola di latte direttamente da un conto bancario o da una carta di
credito.”

Di nuovo, è “tecnologia-intelligente” essere allacciati alla
Matrice del Grande Fratello.

A Chicago, salire a bordo del carro
biometrico,
Secondo TMCnet, renderà il peridodo natalizio meno stressante.

“Una
delle
cose più frustranti che si presentano nel tempo di festa sono i negozi
sovraffollati ed i lunghi tempi di attesa solo per uscire dal negozio.
Tuttavia, grazie alla soluzione di pagamento biometrico Pay by Touch, i
clienti ora avranno un metodo veloce e sicuro per muoversi lungo quelle
file
per lo shopping…. E per tutti i clienti che hanno usato o si sono
iscritti al loro sistema di pagamento biometrico fra il 1 novembre ed
il 31
dicembre, 2006, Pay by Touch li iscriverà anche ad un concorso per
vincere
un anno di farmaci gratis.”

Farmaci gratis?

Senza dubbio è una cosa progettata per allettare il “segmento che usa
poco
le banche e più basso di reddito”, che affronterà un Natale deprimente,
dato
che ogni festività che passa diventa sempre più deprimente e che il
mercato
del lavoro americano si sta lentamente ma decisamente “walmartizzando”
o
viene trasferito ad una piantagione di schiavi corporativa in Cina.

“Nel
continuare a diffondere gli auguri natalizi, Pay By Touch donerà anche
$10.000 dollari a The Greater Chicago Food Depository, un centro senza
scopo
di lucro per la distribuzione di viveri e la formazione, che ha come
obiettivo la fine della fame nella Comunità.”

Non una parola se si
dovrà
cedere la biometria all’ingresso.

La Gran Bretagna, la Svezia, la Grecia, la Germania ed altre nazioni
stanno
saltando sul carro biometrico. È tutto una festa. È
“tecnologia-intelligente” ed è cool.

Anche Disneyland vuole le vostre impronte digitali. L’esame delle
impronte
digitali ai cancelli girevoli all’entrata del Magic Kingdom “Aumenta
l’esperienza nel parco,” secondo Disney IT security. Per ora, “I
clienti che
sono ancora diffidenti ad usare le loro impronte digitali, possono
scegliere
di continuare ad usare la foto della loro carta d’identità come forma
di
identificazione,” riferisce ZDNet. Nessuno garantisce per il futuro,
tuttavia, poiché nell’immediato futuro tutti i cancelli girevoli
avranno
scanners, progettati per aumentare la Disney experience, naturalmente.
Non
essere scannerizzati diminuirà l’esperienza, poichè probabilmente
sarete
relegati alla fine della fila.

Sembra che i ragazzi della biometria stiano coprendo tutti gli angoli.
Ad
esempio, se dimenticate le vostre chiavi di casa, nessun problema.
“Mentre
in passato si sono utilizzati serrature e sistemi d’allarme per
contribuire
a proteggere la casa da intrusi non autorizzati, ora la tecnologia
biometrica sta introducendo in commercio la prima serratura con
catenaccio
per porte biometrica che assicura l’entrata autorizzata ed elimina la
necessità di chiavi,” spiega TMCnet.

Naturalmente, questo rende “il
consumatore di tecnologia-intelligente” preparato alla tecnologia
biometrica
ovunque, non solo in aeroporto, ma in farmacia ed in banca. La
biometrica si
collegherà ad ogni possibile aspetto della vita che richiede una
transazione
o un’esigenza di sicurezza.

C’è poca strada da percorrere fra un bancomat biometrico ed un
microchip
ipodermico.

A parte James Bond, l’idea “essere chippato” come una mucca
Hereford per alcuni è spaventosa.

Per superare questa naturale
avversione, VeriChip Corporation ha introdotto il microchip VeriMed RFID
“progettato per
fornire accesso immediato ad importanti informazioni sulla salute dei
pazienti che arrivano ad un pronto soccorso in stato d’incoscienza,
deliranti o incapaci di comunicare” secondo un articolo pubblicato su Yahoo Finance.

Applied Digital, la società madre di VeriChip, produce
“prodotti
unici e spesso proprietari [che] forniscono sistemi di sicurezza ed
identificazione per persone, animali, rifornimenti di generi
alimentari,
l’arena governativo/militare ed i beni commerciali. Inclusi in questa
diversificata linea di prodotti ci sono applicazioni RFID, sistemi di
sicurezza alimentare end-to-end, comunicazioni satellitari GPS ed
infrastrutture di sicurezza e telecomunicazioni, ponendo Applied
Digital
come leader nella tecnologia identificativa”.

Sembra che Applied
Digital sia
posizionata per approfittare dell’elettronica panottica prossima
ventura,
“uno stato di polizia caratterizzato da sorveglianza onnisciente ed
applicazione meccanica della legge”, come lo definisce Charlie Stross.

Applied Digital, Citibank, Disney ed altri mostri corporativi possono
tentare di convincerci della convenienza e della sicurezza biometriche,
ma
l’uso finale di queste tecnologie alla fine cadrà nel dominio della
sorveglianza e del controllo.

“Il bisogno di sorveglianza non si ferma
neppure alla nostra pelle,” con la raccolta di impronte digitali e la
scansione dell’iride, nota Stross, perché “la capacità di controllare i
nostri discorsi e tracciare i nostri segni biologici (ad esempio:
pulsazioni, dilatazione della pupilla, o verosimilmente i livelli di
neurotrasmettitori e ormoni) possono portare a tentativi di controllare
i
pensieri così come le azioni.
Ciò che comincia con i tentativi di identificare dei predatori pedofili
prima che colpiscano, può concludersi con discriminazioni contro
persone che
si crede siano a rischio di `comportamenti da dipendenza’ – o comunque
li si
possa definire – o di covare atteggiamenti anti-sociali”, per esempio
non
essendo d’accordo con il governo.

“Una Panopticon Singularity (il
termine
usato da Stross per descrivere lo stato di polizia onnisciente di cui
sopra,
n.d.t.) è un logico risultato se le fiorenti tecnologie della
singolarità
sono incanalate nell’applicazione automatizzata della legge. I
precedenti
stati di polizia furono limitati dal fattore umano, ma la Panopticon
Singularity sostituisce la tecnologia ed infine sostituisce la
coscienza
umana con una protesi brillante ma senza pietà”.

Non occorreranno altri
quaranta anni per realizzare la Panopticon Singularity – è proprio
dietro
all’angolo, ad iniziare dall Real ID Act nel 2008, uno schema
biometrico
approvato dai nostri meravigliosi “rappresentanti” che sarà applicato e
supervisionato dall’Orwelliano Ministero della Sicurezza in Patria, un
massiccio spreco di tempo burocratico federale creato per proteggerci
da
inesistenti terroristi di “Al-Qaeda”. Ha perfettamente senso che Real
ID sia
slittato in una fattura di spesa militare di $82 miliardi.

Nel racconto breve di Philip K. Dick, Minority Report, ambientato nel
2054,
come realizzato da Steven Spielberg nel suo film del 2002, tutti
subiscono
automaticamente la scansione oculare e sono tracciati in pubblico, non
concedendo così allo stato di polizia soltanto di tenere un’etichetta
su
ogni individuo, ma anche di renderli obiettivi di odiosi tentativi di
marketing. È un’unione perfetta di aziende e stato, entrambi fascisti
nel
carattere, dato che Mussolini descriveva il fascismo come
corporativismo e
viceversa.

Mentre il 2006 si spegne, stiamo resistendo ai crescenti sforzi per
convincerci della Panopticon Singularity, come prevista da Stross
basandosi
sul lavoro di Jeremy Bentham.
I nostri governanti sembra abbiano preso una pagina da un’altra storia
di
fantascienza, Deepness in the Sky (Quando la luce tornerà, n.d.t.) di
Vernor
Vinge, che descrive il concetto “di applicazione ubiqua della legge”.

James
Bond ed il suo microchip possono essere ritratti sullo schermo come
cool e
la famiglia Jacobs di Boca Raton, in Florida, può essere annunciata dai
mezzi corporativi come i “Chipsons” (una goffa ripresa dei Jetsons), ma
la realtà di un futuro scansionato biometricamente e chippato è quasi
troppo infernale da immaginare, ben peggiore di qualunque cosa Steven
Spielberg potrebbe eventualmente sognarsi.

Ma, hey, almeno non dovrete attendere in fila a Disney World.

Kurt Nimmo
Fonte: http://kurtnimmo.com
Link: http://kurtnimmo.com/?p=685
2.12.06

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di FILMARI

Pubblicato da Davide

  • dav

    Mettiamo che hai l’amante che fai paghi l’albergo con il biometrico?
    Ma per piacere israeliani e non andate a ranare.