Home / ComeDonChisciotte / GRECIA, GOLDMAN E…PRODI. LE DOMANDE CHE NESSUNO PONE

GRECIA, GOLDMAN E…PRODI. LE DOMANDE CHE NESSUNO PONE

DI MARCELLO FOA
blog.ilgiornale.it

Grazie al New York Times ora sappiamo che dietro la crisi greca, ci sono ancora una volta le grandi banche di Wall Street, secondo le stesse modalità che hanno provocato il terremoto dei subprime e il fallimento della Lehman: una truffa contabile realizzata con i derivati (potete leggere una sintesi della notizia in italiano qui .

E chi sono le banche coinvolte? La solita Goldman Sachs, vera regina di Wall Street, da cui ranghi sono usciti ben due segretari al Tesoro (Rubin e Paulson) e JP Morgan Chase, che come spiega Massimo Gaggi, è da sempre la banca più vicina al governo americano ed è, ricordiamolo, l’istituto del banchiere più potente della storia degli Usa, David Rockefeller, nonché cantore della globalizzazione finanzaria.

Mi chiedo: quand’è che le autorità di controllo si decideranno ad indagare a fondo su Goldman e Jp Morgan Chase? Se esaminiamo la storia recente della finanza internazionale, scopriamo sovente Goldman e lo stesso Rockfeller hanno avuto un ruolo importante, talvolta di lobby per orientare leggi in una certa direzione, talaltra a fini di lucro, come dimostra la vicenda greca.

L’impressione è che questi stessi protagonisti abbiano creato un sistema di alleanze e connivenze che gli permette di esercitare un’influenza enorme, evitando contestualmente guai giudiziari. E forse, anche controlli e indagini credibili sulle loro attività.

Anche in Italia. Dall’articolo del New York Times emerge che anche il nostro Paese nel 1996 è ricorso a trucchetti contabili simili a quelli greci. E chi era a Palazzo Chigi allora? Romano Prodi, ex consulente di Goldman Sachs. E chi era il direttore generale del Tesoro? Mario Draghi, che di Goldman Sachs è diventato consulente qualche anno dopo. E forse sarebbe il caso che lo stesso Prodi chiarisse finalmente i suoi rapporti con lo stesso Rockefeller, che oltre ad essere un banchiere, ha fondato il Club internazionale dei potenti, il Bilderberg. Prodi divenne a sorpresa presidente della Commissione Ue un anno dopo essere stato ammesso nel Bilderberg. Solo una coincidenza ?

E che ruolo hanno avuto Tommaso Padoa Schioppa, nonché lo stesso Draghi, nello scandalo Easy Credit, che consentì a, guarda caso, Goldman Sachs, Jp Morgan Chase e Citigroup, una truffa ai danni dello stato per 600 milioni di euro? Di quell’inchiesta non si è più saputo nulla… ma a Goldman Sachs il governo italiano ha continuato ad affidare l’emissione di global bonds per miliardi di euro

Sono queste le domande a cui bisognerebbe dar risposta. E che invece vengono ignorate. E credo che, in Italia, i primi a pretendere un chiarimento debbano essere gli elettori di sinistra che, in buona fede, hanno dato fiducia proprio a Prodi, a Padoa Schioppa e che oggi, con una certa ingenuità, si commuovono ascoltando Draghi.

O sbaglio ?

Marcello Foa
Fonte: http://blog.ilgiornale.it
Link: http://blog.ilgiornale.it/foa/2010/02/15/grecia-goldman-e-prodi-le-domande-che-nessuno-pone/
15.02.2010

Pubblicato da Davide

  • Pausania

    Se il suo Giornale non perdesse tempo dietro alle inchieste fuffa e si mettesse a fare il suo lavoro seriamente, forse un giorno potremo saperle, certe cose.

  • Quantum

    Io ho sempre sospettato questa cosa.
    Chi ha eletto Draghi, chi l’ha messo al posto che occupa tutt’ora?

    Senza contare che Rockefeller ha la nomina di massone e sembrano esserci dichiarazioni sull’11/9 prima che accadesse, che si sono poi avverate.

  • RobertoG

    Sono domande alle quali i diretti interessati probabilmente risponderebbero con reticenza o non risponderebbero affatto.

    Si potrebbe girarle allora all’attuale Advisory Board di GS per l’Italia: l’eminenza grigia degli esecutivi Berlusconi Gianni Letta.

    Forse lui “dal di dentro” è al corrente meglio di altri e potrebbe soddisfare la legittima curiosità dell’articolista.

  • amensa

    che Goldman Sachs andrebbe ridimensionata, spezzettata è una richiesta che ho già elevato all’inizio di questa crisi.
    lo scandalizzarsi perchè personaggi di una certa rilevanza abbiano o abbiano avuto rapporti con la goldman, invece mi pare un po ridicolo, come accomunare persone perchè tutte respirano aria.
    è l’estensione, la ramificazione impressionante di Goldman che porta inevitabilmente, prima o poi ad incrociare una delle sue immense radici.

  • katy

    E Draghi ora chiede a gran voce riforme per il sistema Italia :e quali sarebbero queste riforme urgenti?Alzare la pensione a 67 anni ? come stanno facendo in altri paesi europei con la scusa della crisi?Cosicche ‘schiatteremo lavorando senza arrivare alla pensione?Ci stanno fregando ancora una volta, dobbiamo svegliarci e non pensare ai partiti che servono solo per dividerci!

  • AlbertoConti

    Un altro anellino di quella “nuova” pista avviata da tremonti (discorso in Cina, ad es. e prima ancora da santoro) e ultimamente ravvivata da Ida Magli. La chiamerei la strategia del bue che da del cornuto all’asino, così, tanto per fare un altro po’ di polverone in vista del “si salvi chi può”.

  • AlbertoConti

    Comunque “parole sante”.

  • materialeresistente

    Le domande sono sicuramente pertinenti, però potrebbe farsi spiegare dal suo capo (massone della p2) quelle cose senza fare lo struzzo con la testa nella sabbia.
    Dopo di che se questa gente è così sensibile a che non si trucchino i conti ci spiegano perché hanno depenalizzato il falso in bilancio?

  • silviu

    Sarò dietrologo cronico (il “noi sappiamo” di PPP ce l’ho ben stampato in mente) ma a me che il Giornale da qualche tempo faccia certe sparate di tipo complottista non suona per niente normale. Non è informazione, sono solo avvisi traversali ai compagnucci di merenda…

  • lucamartinelli

    tranquilli, amici, stiamo tranquilli. cose vecchie e risapute. sono solo l’ennesima conferma di cosa significhi stare in un regime massonico e mafioso e non in democrazia. si conferma altresi’ quello che molti sostengono da tempo e che cioe’ la divisione dei cittadini in fazioni politiche è un inganno gigantesco. “loro” non si dividono. lo fanno solo per finta davanti alle telecamere. Prodi e Berlusconi sono i maggiordomi degli stessi padroni. occorre cacciare entrambi (cacciare in senso venatorio?). ma questo lo si puo’ fare solo se i cittadini prendono coscienza, cosa di cui ormai dubito fortemente. Coraggio, comunque, che oggi comincia il festival di Sanremo.

  • dragan

    “Sbaglio?”: non si sbaglia. purtroppo!

  • mystes

    Quando leggo che la Barclays (banca che alla fine del 2008 veniva data per spacciata) nel 2009 ha avuto utili favolosi, emerge in me l’istinto del giustiziere della notte e come Charles Bronson mi verrebbe voglia di uscire di notte e fare giustizia di quelle bestie immonde che violano la pace e l’equilibrio economico delle famiglie e dello Stato.

    Leggo e traduco dalla stampa estera:

    Ieri, il governo greco ha rivelato che la richiesta è venuta dal Ministero delle Finanze. I risultati della ricerca consegnati al governo il 1 ° febbraio, non ha indicato quali sarebbero state le banche interessate. “Alcuni di questi accordi sono stati effettuati per consentire che i tassi di interesse (sul debito) fossero proiettati nel futuro”, afferma il documento di 106 pagine, che ora passa al Parlamento greco. Il rapporto parla anche di “ingerenza politica” nello sviluppo della statistica ufficiale nel paese.

    Ieri, il ministro delle Finanze greco, George Papaconstantinou, ha confermato che l’uso di accordi di swap erano allora considerati “legali”. Nel mese di novembre, Goldman Sachs avrebbe inviato un’alta missione in Grecia solo per negoziare un accordo di spostare una parte del debito del settore sanitario per il futuro e, ancora una volta, nascondendo i numeri.

    La settimana scorsa, l’ex presidente del Debito Pubblico della Grecia Sardelis Christoforos ha confermato che Goldman Sachs aveva fatto un accordo di 10 miliardi di dollari col trasferimento di obbligazioni emesse dai Greci in dollari e yen. Convertendo queste obbligazioni in euro e in base ai livelli storici della moneta, la banca sarebbe stata in grado di iniettare 1 miliardo di dollari di più nelle casse Greche, con la promessa che sarebbe stato pagato in futuro, il che non è avvenuto e non potrà avvenire(…)

    Concludo dicendo che fin quando la gente perderà il proprio tempo davanti alla televisione preoccupata solo con il Festival di San Remo e con la notizia se il drogato Morgan deve partecipare o no e di assistere alle partite e al Grande Fratello, i vari Goldman Sachs e C. si sentiranno liberi di derubarci come vogliono e come stanno facendo.

    Se per un attimo però, il popolo dovesse prendere coscienza della propria posizione deve sapere in che direzione e chi dovrà colpire: non perda il tempo con i vari Berlusconi o i vari Prodi, vada più in là e colpisca duro, colpisca al cuore, in modo da non permettere più a questi immondi vampiri di riemergere dalle fosse in cui devono essere buttati. Per sempre.

  • alinaf
  • Truman

    Chiaramente sbaglia, ma non perchè non ragiona, semplicemente perchè difende gli interessi del padrone.

    Se si volesse sapere qualcosa è a Tremonti che bisognerebbe chiedere, l’uomo che da anni e anni è quasi ininterrottamente ministro dell’economia. A lui bisognerebbe chiedere cosa ci facesse sul Britannia nel 1992, incontro a cui partecipava anche Goldman Sachs (http://www.movisol.org/ulse275.htm).

    A lui bisognerebbe chiedere perchè va alle riunioni del Bilderberg (ad esempio vedi qui: http://www.peacereporter.net/upload/immagini/img1/resto_mondo/canada/2006/apr-giu/lista.jpg).
    Visto che fa finta di accanirsi contro le banche (anche se poi non tocca mai gli interessi di tali banche) farebbe bene a dire quello che sa.

    Ma al Giornale interessa solo buttare fumo negli occhi.

  • maristaurru

    Truman a proposito di non ragionare, Membro del Bilderberg è Prodi, i rapporti in alto loco con certa finanza li ha Prodi, con Draghi.

    Nessuno dice che chi sa che colpe hanno: dovrebbero sol rispondere a qualche domandina, ridere e sorridere un po meno e rispondere.

    Alle riunioni del Bolderberg ci sono andati in molti, come invitatai da …i componenti del bilderberg come Prodi, gli Agnelli ed altri Italiani al di sopra di ogni sospetto.. secondo ceerta sinistra vulgata

  • maumau1

    pensare che la sinistra prodiana abbia tutte le colpe e credere che il PDL
    difenda la nazionalità come per ALitalia è una truffa….
    sono della stessa parrocchia..più o meno con diverse responsabilità..
    Easy credit è una truffa da 600milioni di euro..
    ma è ridicola rispetto alle truffe dei contratti derivati dei vari comuni e province..

    il solo comune di Milano ha contratti derivati truffa per 1 miliardo di euro..
    quello di tutti i comuni e province e regioni italiani supera i 20miliardi di euro..
    quindi Easy credit è ridicolo a confronto ..
    come faremo ad onorare quei debiti perchè tali sono?
    Finiremo per pagare le tasse ad una banca straniera che certo non li utilizzerà per le spese dei comuni province e regioni…
    quando tra qualche hanno andranno a scadenza saranno dolori..
    e nessuno fa niente,nessuno li dichiara illegali..
    il motivo è semplice oltre alla connivenza con le banche moltissime amministrazioni e politici locali ne verrebbero colpiti per aver contratto mutui derivati e poi gli stessi comuni province e regioni essendo di fatto lo stato in bancarotta,senza ammetterlo, non saprebbero come andare avanti senza quei prestiti debiti e quindi rimodulano un nuovo contratto sempre più oneroso ma che sposta il pagamento sempre più in la negli anni..scaricandolo sulla nuova gestione politica,ma prima o poi qualcuno dovrà pagare come accaduto a Catania(dove lo stato ha dato 100milioni di euro a Scapagnini medico personale di Berlusconi per pagar ei debiti con le banche)e come accaduto a Taranto dove ormai i cittadini pagano le tasse alle banche senza ottenere servizi in cambio ovviamente!!

    ciao

  • maumau1

    ovvio che come il Bildeberg ha eletto a presidente UE un signor nessuno come Prodi che non si è mai distinto per niente di buono in Italia
    ma solo per fare interessi dei gruppi finanziari dietro al Bildeberg
    ovvio che oggi nomini un signor nessuno come Von Rompuy!
    Non è cambiato nulla,il potere non è mai stato in mano ai popoli..
    sebbene mai come nella UE
    e questo ci porterà dritti alla guerra USA-UE contro Cina-Russia
    se nessuno se ne renderà conto..

    ciao

  • albertgast

    Ma se Prodi era così immanicato, come mai l’hanno lasciato cadere dopo soli 18 mesi ed hanno lasciato tornare al suo posto Berlusconi?
    Il club internazionale dei potenti ha così poco a cuore i suoi adepti?
    E adesso come fanno?

  • Truman

    Il link che ho già fornito (http://www.peacereporter.net/upload/immagini/img1/resto_mondo/canada/2006/apr-giu/lista.jpg) è un elenco ufficiale di una riunione del Bilderberg e c’è Tremonti, non Prodi.

  • Pellegrino

    Ma se Prodi era così immanicato, come mai l’hanno lasciato cadere dopo soli 18 mesi?

    perchè era un brocco…nulla di più.

  • Allarmerosso

    che bello sentire certe parole di fronte a tanta stupidità e ignoranza.
    A volte penso ,preso dalla disperazione della stupidità altrui , che fanno bene a fare quello che fanno i vari Goldman e C .
    Ormai ci vuole la fame perchè la gente capisca …come si dice dalle mie parte quando uno si deve svegliare ( Te ghe vurieva in po’ de guera)
    ( trad: ci vorrebbe un po’ di guerra )

  • Allarmerosso

    E le masse ancora s’insultano dandosi del Comunista o del Fascista

  • maristaurru

    Invece questo è uno dei link che riporta di una delle volte in cui ci andò Prodi, poi usano andarci gli Elkan, il dentuto Padoa Schioppa, ci è andata.. udite, udite, Emma Bonino, Mario Monti,Tronchetti Provera, Scaroni ( ENI)
    Alcuni ci vanno come invitati, altri come Prodi, fANNO PARTE DEL BILDERBERG , fino a prova contraria, si intende.

    Ma tutti siamo indiziati di qualunque cosa, fino a prova contraria, o vale solo per Prodi?

    http://anglotedesco.myblog.it/archive/2010/02/05/i-concubini-del-bilderberg.html

  • alinaf

    Bravo!
    Le leggi, le leggi sono dalla loro parte, non ci si rende conto che questi possono fare tutto ciò che vogliono ed hanno anche le leggi a loro favore, noi non abbiamo niente !

  • albertgast

    Quindi dobbiamo pensare che Berlusconi li “serve” meglio?
    Non capisco.

  • Truman

    http://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_Bilderberg
    Qui risulta che Tremonti ha partecipato alle riunioni del Bilderberg nel 2006 e 2007. Essendo Tremonti da circa dieci anni quasi ininterrottamente ministro dell’economia è lui che ci dovrebbe spiegazioni.
    Prodi oggi non ricopre alcuna carica di rilievo quindi, non vedo quali danni o benefici per la popolazione italiana possa provocare. Tremonti è dopo Berlusconi l’uomo più potente d’Italia, però al Giornale non interessa.
    E’ normale il disinteresse del Giornale per Tremonti quando partecipa al Bilderberg, considerando chi è il padrone. Mi stupisco solo che ci sia gente che dà retta alla voce del padrone.

    O forse no. Gli italiani più volte hanno dimostrato di amare i padroni.

    Ci sarebbe poi da ricordare ciò che fa notare un altro utente. Se Prodi rappresentava gli interessi economici delle grandi banche, come mai esse hanno lasciato che venisse neutralizzato da Berlusconi? Una risposta semplice c’è.

  • maristaurru

    Nel Bilderberg si viene invitati poi si diventa membri, come in qualunque club in fondo.

    Tremonti è stato invitato due volte, nel frattemmpo erano e SONO,membri Italiani che io ricordi. Prodi, Monti, Tommaso Schioppa, Draghi, Elkan.

    Molti ricordano la tirata di tremonti in Tv che definì i menbri dell’allegro ed esclusivo Club : ” pazzi scatenati” , non sappiamo se per reazione all’ esser stato escluso o perchè davvero andando come OSPITE nell’allegra brigata aveva avuto modo di toccar per mano che gente è.

    Che Prodi e l’allegra comitiva su detta : Draghi, Tommaso Schioppa ( quelllo che ha appena detto fuor dei denti che si deve cominciare a togliere parte della sovranità nazionale alla grecia se, dopo essere stata rovinata dalle Banche che be sapevano cosa stavano architettando, vuole essere aiutata, in puro stile e piano Bilderberg ) Monti, Elkan, che insomma questi personaggi facciano gli interessi delle Banche è cosa nota da lungo tempo ed evidente.

    Affermare questa lampante verità, non vuol dire tifare per chi non fa parte del “salotto buono e ricco della alta finanza”.
    Truman , mi meraviglio e resto delusa, siamo mica allo Stadio , a me sembra che si stia cercando di capire questioni serie che hanno influito sulla vita di molti ed influiranno ancor di più sulla vita di tanti e dei loro figli.. certe piccole posizioni in cui i cittadini credono di sentirsi sicuri, possono cadere e cadono, da un momento all’altro, nessuno si salva, non esiste una cordata giusta, specie se ci si affida ad una manica di gente che è totalmente distaccata per i suoi interessi dalla realtà del Paese e che come i vecchi usurai bada solo a saccoccia e potere, proprio come le parole del poco diplomatico Schioppa sembrano rivelare.

  • Truman

    Una prima spiegazione semplice è che Berlusconi/Tremonti siano più bravi nel servire gli interessi dei grandi gruppi d’affari mondiali.

    Una spiegazione un po’ più raffinata è che tutto sommato l’uno o l’altro non abbia importanza, purchè rispettino i padroni, perchè se sgarrano vengono fatti fuori.

    In tutti e due i casi l’articolo del Giornale non sta in piedi.

  • Pellegrino

    sarà…ma quanti articoli sui Bilderberg avete letto su ‘Repubblica’??

  • maristaurru

    Stai fresca che ci arrivano a capirlo! Manco se glielo sbatti in faccia: continueranno nei loro stupidi giochetti , tutti, credendo di saper dominare gli eventi, e magari se scoppia le guerra davvero urlacchieranno che è colpa di berlusconi non di quegli incapaci degli euroentusiati che si fregavano le mani immaginando le future pappate, che comunque per ora stanno facendo alla grande anche sulla pelle nostra

  • Salymar

    Caro Marcello,
    ma su Gianni Letta e Goldman Sachs la facciamo qualche inchiesta o no?