Gli Usa sono probabilmente l’unica vera democrazia che esiste…e non scherzo

DI GABRIELE ADINOLFI

noreporter.org

Nel voto popolare la Clinton ha battuto Trump di circa settecentomila voti ma Trump ha incassato un numero schiacciante di delegati in suo favore.
Come è successo? Semplicemente perché gli Usa sono probabilmente l’unica vera democrazia che esiste, e non scherzo. Lasciate da parte i riflessi condizionati: non è un complimento.

Il meccanismo americano è tale che, negli stati in cui il candidato ha la maggioranza fa praticamente asso piglia tutto dei delegati. Dunque Trump ha vinto per l’estensione del voto, perché ha prevalso nelle campagne a bassa densità di popolazione mentre la Clinton vinceva nelle grandi città.
Questa è democrazia, letteralmente. Il Demos, infatti, nella Grecia antica non era il popolo, come ci raccontano, ma il Distretto elettorale. Il voto, lì come negli Usa, era legato telluricamente alle masse territorialmente circoscritte, il popolo invece si chiamava Laos.
Nulla mai c’è stato di peggio della democrazia, sia dal punto di vista spirituale che da quello dell’inganno, della dittatura oligarchica, della mancanza di libertà individuale e di attentato al carattere e alla personalità. Fu la democrazia a mandare a morte il filosofo…

Negli Usa c’è la democrazia più autentica, ma va ricordato che la democrazia, nel suo senso deleterio fu presentissima nei paesi “democratici” comunisti del blocco sovietico e causò grandi danni alla libertà e alla personalità lasciando profondamente il segno.
Questa considerazione a prescindere dai candidati e dalla sconfitta della Clinton di cui mi compiaccio. Nulla a che vedere con le vostre sbornie in gradevole compagnia di Achille Lollo e del Soviet antifascista della Federazione russa per le possibili intese russo-americane al fine di stringerci a tenaglia – evviva evviva! – e di assoggettarci totalmente con la collaborazione inglese e turca e con la regia israeliana. Niente a che vedere neppure con la vostra gioia perché soffriranno i messicani (non si guardano i film di John Wayne invano né si ha per anni come leader un suo fan per caso).
Non era questo il tema, il tema era la democrazia in cui gli Usa, quelli che stavano per sparire – ricordate? – sono ancora e sempre all’avanguardia.
Ma non prendetevela, state diventando filo-americani, dunque potrete gioirne: infine dalla parte del più forte!

Che volete di più dalla vita ?

 

Gabriele Adinolfi

Fonte: www.noreporter.org/

Link: http://www.noreporter.org/index.php?option=com_content&view=article&id=25006:cosa-vuoi-di-piu-dalla-vita&catid=7:alterview&Itemid=13

16.11.2016

0 0 voti
Valuta l'articolo
23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Apollonio
Apollonio
16 Novembre 2016 , 14:09 14:09

” Negli Usa c’è la democrazia più autentica, ” ?

Negli Usa c’è la democrazia tra Elite Sioniste, non la più autentica..!

Poi esistono la Democrazia Liberale che è quella Inglese e la Democrazia Mittleuropea
che è quella RenanoTedesca .

Mylan Key
Reply to  Apollonio
16 Novembre 2016 , 15:26 15:26

… e chiudi il libro, e c’e’ la copertina in bianco .

Roberto Giuffrè
Reply to  Apollonio
17 Novembre 2016 , 10:23 10:23

Sionisti, sempre i sionisti. E i WASP (White Anglo Saxons Protestants) che ruolo hanno dato che sono in guerra da sempre coi sionisti per dividersi il potere? Ma nel mondo della finanza non contano più di tanto ci sono nuovi ricchi influenti che non possono essere annoverati tra questi due gruppi. Trump cosa è?

Nicolass
16 Novembre 2016 , 14:13 14:13

cosa ha bevuto Adinolfi di prima mattina?

Rosanna
16 Novembre 2016 , 14:38 14:38

Gli Usa non sono per nulla una democrazia, infatti il sistema elettorale è talmente complicato che permette addirittura la vittoria al secondo invece che al primo … infatti la Clinton ha preso più di un milione di voti popolari, però ha perso … premetto che io avrei votato Trump, a scapito delle solite faziose insinuazioni di chi somministra cocktail distillati e gratuiti ad personas …
http://www.politico.com/story/2016/11/clinton-popular-vote-trump-2016-election-231434

Mylan Key
Reply to  Rosanna
16 Novembre 2016 , 15:37 15:37

Rosanna hai alzato il numero. Ci tocchera’ ad andare a insediare la Clinton noi.

Rosanna
Reply to  Mylan Key
16 Novembre 2016 , 19:53 19:53

Hai letto l’articolo del Politico? è un bel sito, attendibile e serio, citato molto spesso dal Fatto Quotidiano …

PietroGE
Reply to  Rosanna
16 Novembre 2016 , 20:11 20:11

Politico.com è un sito di sinistra, democratico e clintoniano. Vorrei vedere di questo milione quanti sono i clandestini che hanno votato solo perché hanno comprato una patente di guida.

Rosanna
Reply to  PietroGE
16 Novembre 2016 , 22:03 22:03

Non solo Politico.com dice questo, anche wikipedia lo dice, anzi aumenta la differenza … a circa 1 milione e 300mila consensi in più, quindi dimostra che il sito anche se è di sinistra è attendibile …
votazione popolare Donald Trump 61.296.121
Hillary Clinton 62.490.187
https://en.wikipedia.org/wiki/United_States_presidential_election,_2016

Mylan Key
Reply to  Rosanna
16 Novembre 2016 , 23:49 23:49

Leggero’ . Grazie.

Mylan Key
16 Novembre 2016 , 15:18 15:18

Da 100.00 in piu’ , a 250.00, e ora 700.000 . Liberta’ di pensiero e info . La densita’ di popolazione porta a vincere deleagi in numero proporzionale, e chi vince porta i suoi delegati DI PARTITO a consolidare il risultato. La votazione postuma a conferma dei delegati e’ solamente un rito, poiche’ per legge a maggioranza stati , non si possono cambiare le nomine del presidente vincete, sostituendolo con e fra i tre piu’ votati della stessa parte partitica. Nelle semplificazioni, i candidati di un partito vengono votati e chi piu’ prende voti dagli elettori governa. La via piu’ semplice. Elezione diretta. Poi per democrazia, se si intende il venghino tutti e venga il tutto che tanto creiamo l ‘ accomodamento a tutto , a consensi e a restrizioni, questa non e’ democrazia. E se la democrazia elettiva delega e tace, sulla democrazia della frode istituzionalizzata, del guerrafondaio, e di tanto altro, di democrazia non c’e’ nulla. Se democrazia si intende il tutto del tutto, fra bene e male, giusto e ingiusto, capra e cavoli , allora si. E’ democrazia, e la migliore del mondo. Certo e’ che, con la testa nell’ urna, si puo’ pensare a cio’ che… Leggi tutto »

Lorenzo
Lorenzo
16 Novembre 2016 , 15:23 15:23

intanto salta fuori che 4 dicesi 4 milioni di voti alla clinton (popolari) fossero di cadaveri e immigrati senza residenza.
Evviva la democrazia più vera del mondo…lì anche i morti votano!

Mylan Key
Reply to  Lorenzo
16 Novembre 2016 , 15:28 15:28

Le schede italiani all’ estero sembra che abbiano un sistema, che le avanzate le votano direttamente loro . Quelli del SI . o a fallire, quelli del NO. Gli IT all’ estero hanno fatto la differenza pro questi qui che abbiamo, Per cui. …….

AlbertoConti
16 Novembre 2016 , 15:29 15:29

Quando Adinolfi non scherza …. è l’unico caso in cui fa proprio ridere!

Pedro
16 Novembre 2016 , 15:48 15:48

Veramente la Svizzera è l`unico paese con elezioni democratiche, un referendum popolare per esempio, deve raccogliere 100.000 firme entro 1 anno e deve avere la maggioranza di popolo e cantoni. Se viene approvato deve essere applicato, a dipendenza dei propositori, entro 1 anno dalla sua votazione.

Apollonio
Apollonio
Reply to  Pedro
16 Novembre 2016 , 16:23 16:23

Si, concordo è l’ unico esempio di Democrazia Diretta praticabile.

Toussaint
Toussaint
16 Novembre 2016 , 18:28 18:28

Ma sui numeri, almeno sui numeri, riusciamo a metterci d’accordo? La Clinton ha preso ca. 176.000 voti in più rispetto a Trump, fonte Corriere della Sera. Da dove saltano fuori gli altri numeri?

Adriano Pilotto
16 Novembre 2016 , 18:39 18:39

Fu la democrazia a mandare a morte il filosofo…
Fu il fascismo a mandare a morte…
Fu il comunismo a mandare a morte…
Fu…
Leggo che è impegnato in varie iniziative, tra le quali la Guardia d’Onore alla cripta di Mussolini e mi domando perchè non svolge il suo compito a tempo pieno.

PersicusMagus
PersicusMagus
Reply to  Primadellesabbie
16 Novembre 2016 , 23:53 23:53
Roberto Giuffrè
17 Novembre 2016 , 10:14 10:14

La democrazia funziona solo se la nazione è piccola, diciamo non oltre 6-7 milioni di abitanti. E la popolazione ha un buon grado di istruzione.
Quello che c’è oggi nel mondo è un voto ignorante e influenzabile dai media e da interessi campanilistici.
Tra l’altro era già un pensiero di Aristotele ripreso da Kirkpatrick Sale e tradotto proprio qui su CDC:
https://comedonchisciotte.org/un-limite-per-la-grandezza-degli-stati/

Filippo Gregoretti
Filippo Gregoretti
17 Novembre 2016 , 13:09 13:09

Ma a chi si riferisce?