Friuli, tutto in poche ore: moglie e marito vaccinati ma uccisi dal Covid

Marito e moglie sono morti per il Covid a tre giorni di distanza: la storia straziante arriva da Fiume Veneto e ha per protagonisti Luigia Momentè di 84 anni, deceduta il 1 settembre, e l’89enne Aldo Rui, venuto a mancare lo scorso sabato sera all’ospedale di Pordenone, nel reparto di Pneumologia dedicato al trattamento del virus. I due, come spiegato dal Messaggero, erano vaccinati, ma già gravemente malati da tempo. Ad ucciderli, infatti, non è stato solo il Covid.

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica in Italia, invece, ieri 5 settembre sono stati registrati 5.315 positivi e 49 vittime. Numeri leggermente in calo rispetto a 48 ore fa, quando i casi accertati erano stati 6.157, mentre i decessi 56. Il tasso di positività è salito dall’1,8% al 2%. Dal punto di vista del sistema sanitario, al momento sono 572 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid, con un aumento di 3 unità rispetto a due giorni fa. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, invece, sono 4.216: si tratta di 12 persone in più rispetto 48 ore fa.

Fonte articolo: https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/28568452/coronavirus-moglie-marito-muoiono-distanza-poche-ore-vaccinati-ma-non-hanno-fatta-strazio-corsia.html

 

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x