ECCO PERCHE' ESISTE LA MORTE

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Mio padre, scrittore, critico letterario e musicale, antiquario, morto a 93 anni, usava dirmi “La Bibbia è il Dio della vendetta, il Vangelo è il Dio della compassione, dell’amore”. Vero.

Mio padre ebbe tre illuminazioni nella vita. Chopin, Cristo (non la Chiesa) e Tolstoj. Basterebbero questi tre per vedere Dio. Ascolti Chopin; immagini Cristo che salva la donna destinata alla lapidazione con una frase immortale, e poi la ama; e pensi all’immenso Tolstoj che muore fuggitivo su una panchina perché voleva donare tutto ai poveri. E vedi Dio. Ma pochissimi lo vedono.

Sotto a questo c’è una realtà orrenda. L’essere umano nasce bestia, e tale rimane nel 99,% dei casi, anche se ha l’auto, la professione, o se è acculturato. Immaginate poi gli altri, fra quelle che io chiamo ‘scimmie-cani’ attorno a noi, e i miliardi di sopravvissuti all’abietta vita della povertà nel Terzo Mondo, dove crudeltà e bestialità sono l’assoluta norma. Fatevi un viaggio dove sono stato io se sgranate gli occhi increduli a queste parole, ‘belle anime’.

Cristo e Tolstoj hanno parlato di compassione, hanno condannato gli ipocriti. Parlavano sostanzialmente a nessuno. Perché gli umani nascono incapaci di amare e di provare vera compassione, nascono ipocriti nel 99% dei casi. E sono immutabili, irriformabili, inamovibili.

Ecco perché esiste la Morte. Per far pulizia dall’olezzo. La Morte sa dove Cristo e Tolstoj sbagliarono.

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1133

9.04.2015

Titolo originale: L’ERRORE FATALE DI CRISTO E TOLSTOJ. MA NON DELLA MORTE.

24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
mucia
mucia
10 Aprile 2015 9:41

a scrivere tanto si sparano boiate a manetta senza dubbio posso dire che  nel non capire nulla di Cristo e Bibbia hai aperto nuovi confini barnard  Cristo mica ha parlato di compassione  ha parlato di un regno di cui é re che avrebbe distrutto i corrotti governi umani ha dato una prova tangibile di coraggio e fermezza generosità con cui a prodotto una base sulla quale mettersi dalla parte di chi odia questo corrotto mondo , e una soluzione quindi attraverso  il suo governo celeste ! se invece di pensare a tuo padre facessi uno studio biblico capiresti anche che  cio che basilarmente la bibbia fa é dare un timelaps di quello che accadrà nel nostro prossimo futuro . le scritture ebraiche e aramaiche conosciute come vecchio testamento  servivano a condurre al messia  i vangeli a stabilirlo e a dare un nuovo inizio dopo la legge mosaica  il nuovo testamento a farti arrivare sapendo cosa deve accadere quello che non riesci a capire barnard é che non é che questo mondo fa solo schifo  ma che Cristo sta costringendo i governi dal 1914 a dimostrare che sono inutili e dannosi e futili  e da distruggere perche parte del disegno satanico… Leggi tutto »

gimo
gimo
10 Aprile 2015 10:04

Cristo ha parlato di un regno di cui è re?

Ma che teorie sono? A che setta evangelica appartieni?
Cristo non ha parlato di compassione? Ma hai mai visto il Vangelo almeno da lontano?
Se è mai esistito Cristo non è diverso da nessun maestro.
Il Regno di cui ti hanno parlato non è un altro pianeta o un regno terreno.
Il regno di cui parlano i maestri è a tua disposizione qui e ora se solo hai abbastanza coraggio e volontà da vedere il mondo cosi come è fatto. Se abbandoni tutto, in primis idee e teorie, preconcetti e odio, se lasci la porta aperta potresti scoprire che quel regno è dentro e non fuori, che dentro e fuori sono concetti, che sei sempre stato nel regno ma ti sei addormentato a causa di maya,  l’ingagnno, satana,come lo vuoi chiamare e te ne sei dimenticato.
Detto questo la bibbia è un testo molto ma molto manipolato nel quale in ogni caso tramite metafore viene dato l’insegnamento ultimo: fra te, me e dio l’unida distinzione esiste nella nostra mente.
Tanti auguri
IVANOE
IVANOE
10 Aprile 2015 11:11

Paolo,
 perfetto… !!!
…E sono immutabili, irriformabili, inamovibili…. è vero purtroppo…

PietroGE
PietroGE
10 Aprile 2015 11:19

"chi aborrisce insegnamenti satanici come l anima immortale  o la trinità"

L’anima immortale sarebbe insegnamento satanico? E la Trinità pure?

Cos’è uno scherzo?

SanPap
SanPap
10 Aprile 2015 11:22

MatteoMt 8,1-4 – Gesù guarisce un lebbrosoMt 9,35-38 – Gesù ha compassione della folla   Mt 14,13-21 – Gesù moltiplica i pani e i pesci   Mt 15,29-39 – Seconda moltiplicazione dei pani e dei pesci Mt 17,14-21 – Gesù guarisce un epilettico MT 18,1-10  – Gesù e la compassione per gli animali (apocrifo)Mt 18,21-35 – Parabola del servo spietato   Mt 20,29-34 – I due ciechi di Gerico   Mt 23,37-39 – Lamento di Gesù su Gerusalemme MarcoMc 1,29-45 – Gesù guarisce e predica Mc 6,30-44 – Gesù moltiplica i pani e i pesci  Mc 8,1-10 – Seconda moltiplicazione dei pani e dei pesci Mc 9,14-29 – Gesù guarisce un ragazzo epilettico        Mc 10,46-52 – Il cieco di Gerico    LucaLc 5,12-16 – Gesù guarisce un lebbroso  Lc 7,11-17 – Gesù ridà vita al figlio di una vedova Lc 9,12-17 – Gesù moltiplica i pani e i pesci Lc 9,37-43 – Gesù guarisce un epilettico Lc 10,25-37 – Il buon Samaritano   Lc 13,10-17 – Gesù guarisce di sabato   Lc 14,1-6 – Altra guarigione in giorno di sabato   Lc 15,11-32 – Parabola del padre misericordioso  Lc 17,11-19 – Gesù guarisce dieci lebbrosi Lc 18,35-43 – Il cieco di GericoLc 23,50-56 – Sepoltura di Gesù   GiovanniGv… Leggi tutto »

Robius
Robius
10 Aprile 2015 12:07

forse l’unico post di Barnard che condivido al 100%

giannis
giannis
10 Aprile 2015 12:12

……e menomale che si muore

RicardoDenner
RicardoDenner
10 Aprile 2015 12:50

Siamo al mondo per purificarci..ma ovviamente qualcuno lo dimentica..

Hamelin
Hamelin
10 Aprile 2015 13:30

Il concetto umano di Morte e delle sue implicazioni è sempre visto in un modo irrazionale e sempre dal punto di vista dei vivi .Com’è possibile attribuire ad un evento conoscibile solo dai vivi il reale significato di Morte ? Dal punto di vista dei vivi poi la Morte potrebbe essere vista anche come liberazione dal dolore e dalla sofferenza di questo mondo . Gli umani non sono incapaci di amare poichè sono puro amore .Ma se lo dimenticano nel corso della vita spesso corrotti dal male .Nel nostro mondo ormai saturo di malvagità c’è sempre meno posto per l’amore perchè ognuno di noi lo scaccia dal proprio cuore ogni giorno . Gli uomini non nascono bestie , ma lo diventano .( in verità diventano peggio  poichè le bestie agiscono in armonia con la creazione , l’uomo invece agisce contro la creazione ). L’ipocrisia nasce dal fatto che la gente è cieca e non è piu’ in grado di riconoscere il bene dal male , la menzogna dalla verità . La tragedia si realizza quando gli esseri umani non rispettano il sommo comandamento di Cristo : " Ama il prossimo tuo come te stesso " . Quando le persone guardano alle "altre… Leggi tutto »

uomospeciale
uomospeciale
10 Aprile 2015 14:17

Stavolta mi sento di dare ragione in pieno a Paolo Barnard.
Noi umani siamo proprio una brutta razza schifosa.
Dubito molto che nell’universo per quanto grande, possano essercene di peggiori.
Se ci fossero, si sarebbero già auto estinte da un bel  pezzo.

    

Noumeno
Noumeno
10 Aprile 2015 14:23

di compassione parlava anche un certo siddharta gautama qualche secolo prima di cristo, krishnamurti diceva che per conoscere l’amore  bisogna morire totalmente.
https://www.youtube.com/watch?v=OR2-WsY3oVg

halak
halak
10 Aprile 2015 15:59

Ahimè!
L’articolo è evidentemente, come dire, molto sopra alle righe e
quindi assolutamente incontestabile: sarebbe inutile.
Mi viene in una sola
osservazione forse comprensibile a chi scrive: ma Cristo non era morto per amore
di queste bestie crudeli e abiette e immutabili e irriformabili e
inamovibili?
E allora vi pare cristiano considerarle bestie abiette e lodare
la morte perchè le spazza via e ci libera del loro olezzo?

mucia
mucia
10 Aprile 2015 16:10

ottima riflessione

mucia
mucia
10 Aprile 2015 16:14

é logico che cristo ha dimostrato questa qualità quelle scritture le conosco 

e posso aggiungere che nel vangelo di giovanni disse che i suoi discepoli sarebbero 
stati riconosciuti per l amore dimostrato tra loro !

ma mi chiedevo quando si ricorderanno di prendere in considerazione il vero scopo 
della sua venuta 
mica si ricorda per la sua benevolenza anche se sarebbe il caso di imitarla un po di piu in questo mondo
si ricorda piuttosto per la sua missione di salvatore e re del regno
mucia
mucia
10 Aprile 2015 16:30

perchè forse non hai mai riflettuto sul fatto che Cristo é stato ucciso dopo la ressurrezione di lazzaro  a causa dei farisei e sadducei  farisei  (nati dopo la dominazione greca) credevano nell anima immortale e la ressurrezione di lazzaro li sbugiardo alla grande  visto che non fece cenno a nulla dopo la morte  e i sadducei non credevano alla resurrezione di cui lazzaro era prova  cercarono di togliere le prove  potrei citarti varie scritture che distruggono poi la trinità ( altra cosa che tutte le false religioni hanno in comune ) ma ti bastino le parole di Cristo il quale disse " il padre é maggiore di ME"  impossibile dirlo se sono trini….. la cosa é molto meno ingarbugliata di quello che appare  a ogni profezia biblica corrisponde a una mossa satanica  con formazione di nuove dottrine e religioni simili in molte parti per ingannare chi ricerca  una prova che mi ha sempre fatto sorridere  é che quando i profeti minori biblici diedero  i particolari della nascita del Cristo e della vita e morte  si manifesto un certo DIO MITRA il quale fa le stesse cose del Cristo cosa pensi forse che l idea della donna e del bambino sia uscita  perché… Leggi tutto »

alsalto
alsalto
10 Aprile 2015 16:47

Il Sign. Barnard e’ unico, ha saputo gettar il cervello oltre l’ostacolo.

E lui dica solo una parola che noi saremo salvati….
Ma Dio non era Mosler?
adriano_53
adriano_53
10 Aprile 2015 18:08

apocalisse da week end

Teopratico
Teopratico
10 Aprile 2015 20:43

Si potrebbe sostenere l’opposto, che il 99% degli uomini sono buoni. Come in un cesto di mele é sempre quella marcia a guastare le altre, mai l’inverso.

makkia
makkia
10 Aprile 2015 21:37

E’ il problema di non avere figli o di non frequentare le scuole (e non intendo passarci davanti e scrivere lenzuolate sui g-g-giovani).

Avere a che fare con i bambini e gli adolescenti ti fa vedere che cosa meravigliosa sono e purtroppo anche come si guastano (io direi sempre più precocemente ma potrebbe essere solo una mia impressione).
Ma mica tutti.
E le pressioni che cercano di farne degli adulti di merda sono via via più scientifiche.
Ma mica funzionano al 100%.

Comunque, se non ci hai a che fare, sì: allora puoi credere a queste stronzate che siamo fondamentalmente e innatamente bestiali.

oggettivista
oggettivista
10 Aprile 2015 21:41

Grande Barnard! lasciamo che i morti seppelliscano i morti…

idea3online
idea3online
10 Aprile 2015 23:15

La morte esiste ed esisterà sempre nell’Universo. La vita esiste ed esisterà sempre. Il lavoro esisteva in Italia, ma adesso non esiste il lavoro in Italia. Ma chi ha il potere, chi ha il controllo del fluido vitale di una nazione, chi controlla la moneta di una nazione, può decidere di dare il lavoro o togliere il lavoro, può decidere di dare la vita con il lavoro o la morte senza un lavoro. Non è una ipotesi Dio, è una certezza come un Governo è una certezza. Se il denaro fosse usato bene, se il debito pubblico non fosse così alto i cittadini pagherebbero meno tasse. Ma le troppe tasse fanno morire un uomo, anche i troppi peccati hanno fatto morire generazioni, moriamo per i peccati, e moriremo sino a risponderne nel giorno del Giudizio. Dio ha in mano la vita e la morte, ha in mano la Luna e la Terra, l’energia di un elettrone, e l’insieme degli elementi che formano un essere umano, Dio grande Matematico, Fisico, Chimico, il Grande Architetto dell’Universo combina gli elementi, a volte permette sino a un certo limite che si combinino, ed il risultato è la vita di tutti gli esseri viventi secondo… Leggi tutto »

wld
wld
11 Aprile 2015 16:25

Più che il perché "esiste la morte" dobbiamo chiederci perché ne abbiamo così paura. Vorremmo tutti vivere in un "Vortex" eternamente, immortali, cloni replicanti incapaci di morire. "Nell’epoca contemporanea, intrisa di scientismo e materialismo, la maggior parte degli scienziati ritiene che il concetto di vita ultraterrena o è una sciocchezza, oppure, se realmente esistesse, è completamente indimostrabile. Eppure, un ricercatore afferma che la fisica quantistica è in grado di fornire prove certe dell’esistenza dell’aldilà." "Perché la morte fa così paura? Certamente perché è l’oblio a sconvolgere la nostra coscienza e a smuovere la paura primordiale della morte. L’uomo vuole vivere, sente se stesso come un essere fatto per la vita e il rischio di essere consegnato al non-essere perpetuo è fonte di una profonda angoscia esistenziale." "Se da una parte le religioni, sapienze antiche, prospettano la certa continuazione della vita nell’aldilà, fornendo una straordinaria mitigazione della paura della morte e un sostanziale significato alla vita del credente, la società contemporanea tende ad esorcizzare la paura della morte o cancellandola dall’esperienza quotidiana, evitando di parlarne o di pensarvi, oppure spettacolarizzandola in fiction televisive e cinematografiche nelle quali l’eroe di turno causa la morte dei nemici come se fossero mosche." La vita… Leggi tutto »

superanima
superanima
11 Aprile 2015 21:03

quello che hai scritto è la sequela di bischerate più grosse che abbia mai letto su questo sito.

HS
HS
12 Aprile 2015 12:34

PB, forse hai ragione: l’umanità si trascina sostanzialmente giorno dopo giorno, schiava dell’ego edell’abitudine, oppure troppo intenta a lottare per la propria esclusiva sopravvivenza da non avere altro orizzonte nel futuro… La Morte, allora, non è la soluzione, ma un destino ineluttabile, perchè, giorno dopo giorno, il fatal momento si avvicina e il vuoto della vita si compie veramente e si sostanzia. Questo per il 99 %… E il restante 1 % ? Sei proprio sicuro che abbia lo sguardo aperto dall’illuminazione o come la vogliamo chiamare ? Sei proprio sicuro che, se così stanno le cose e se la pensano proprio come te, poi meriterebbero la salvazione e la redenzione ? Naturalmente qui stiamo parlando di coloro che non sbagliano come Gesù o come Tolstoj, troppo impastoiati nelle trappole della loro"compassione", ma, evidentemente, di coloro che "hanno capito"… Per come la vedo io, questo pessimismo radicale toglie senso e linfa anche a quanto può giustificare la Mosler Economics… Perchè darsi tanta pena – essere neoliberisti o neokeynesiani – se l’umanità è fottuta dalla culla alla tomba per la propria congenita idiozia e dabbenaggine – per dire parole gentili ? Caro PB, mi chiedo se appartengo al 99 o all’1 %… Leggi tutto »