Covid, paralisi facciale dopo la somministrazione del vaccino

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Con le ultime dosi anti covid somministrate al Mazzini si è registrato un caso di sindrome di Bell, dopo quello verificatosi il 5 gennaio scorso all’Aquila. Si tratta di paralisi di un nervo facciale. L’infermiera teramana è stata ricoverata in Neurologia dopo che ha manifestato una lieve lateroversione della bocca e un abbassamento del sopracciglio.

La donna, vaccinata 24 ore prima, è stata sottoposta a terapia con cortisone e si spera che a breve il problema scompaia. Le sue condizioni sono comunque giudicate buone. Lo dice il direttore sanitario della Asl, Maurizio Brucchi. Questo è il secondo caso di sindrome di Bell che si manifesta in Abruzzo su 9.429 vaccini eseguiti. La donna potrebbe essere dimessa, in caso di miglioramento entro 48 ore.

Fonte articolo: https://www.certastampa.it/cronaca/42326-covid-paralisi-facciale-dopo-la-somministrazione-del-vaccino-ad-una-infermiera-e-ricoverata-in-ospedale.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x