Home / Attualità / Continuità e governabilità in Italia, ossia Berlusconi ha fottuto Salvini e Meloni

Continuità e governabilità in Italia, ossia Berlusconi ha fottuto Salvini e Meloni

Pubblicato da Davide

104 Commenti

  1. “Borghi e Bagnai, infine, torneranno con le pive nel sacco a far scuola ai ragazzi, in provincia, oppure se ne staranno in parlamento come salami, a prendere i soldi e scaldare i banchi”.
    Da manuale, proprio quello che sognatori e seguaci non vogliono vedere né sentire, malgrado sia così evidente.

    C’è poi una terza ipotesi: quella che i due non comportino un aumento significativo per il voto leghista, proprio perché non ha senso per dei sovranisti veri stare in coalizione, oltretutto in posizione di minoranza, con uno che candida l’europeissimo Tajani a capo del governo-fantoccio e ha già promesso la svendita dei beni pubblici purché le sue aziende non siano toccate.
    Tantomeno ha senso votare per una simile accozzaglia, tranne che per i seguaci, il che porterà a dire: “Ecco, avete visto? Il sovranismo non interessa proprio a nessuno. Agl’italiani piace l’Europa ed è li che vogliono restare costi quel che costi”. Anche lo stupro dei loro figli, pur di avere la moneta forte nel portafogli e avere il tasso d’interesse all’1%.
    Finché dura naturalmente.
    Per me è proprio questo lo scenario più probabile.

    • C’è solo un piccolo problema: a fine anno arriva Weidmann alla BCE (e, forse, Draghi al governo), cioè non ce n’è più per nessuno.
      Queste sono le ultime elezioni che permettono di poter fare qualcosa. E forse sono le ultime elezioni parlamentari per un bel po’ di tempo.
      Orso, evidentemente, può permettersi di stare ancora qualche anno nell’euro, l’Italia no.

      • D’accordissimo.
        Sarà per questo che l’offerta politica non presenta alternative che abbiano l’uscita al n.1 del programma, capaci di incidere effettivamente sugli equilibri post-voto?

        • Le elezioni consistono nella possibilità di una libera scelta all’interno di un insieme discreto, limitato e chiuso di opzioni subottimali.

          • Concordo su tutto ma non sulla libera scelta. E’ una ipotesi di origine religiosa che gli animali parlanti” ne abbiano una. Possono solo ragliare a comando, tutt’al piu’…dopo una scarica ben data di legnate sul groppone.

          • Però “opzioni subottimali” meriterebbe un trattato.

    • Sempre che Bagnai sia in buona fede, e ne dubito fortemente.

    • In effetti sembrerebbe che i crucchi abbiano un debole per le camere a gas.

  2. Eugeniooo! Visto che per il tuo bel Salvini non c’è più niente da fare, fai almeno come Barnard: vota i 5 stalle così se vincono poi ci vacciniamo tutti contro questi maledetti!

  3. Articolo davvero interessante che analizza abbastanza bene la situazione politica italiana alla vigilia del voto di marzo. Quello che succedera’ in termini numerici per ciascun partito e per ciascuno schieramento i sondaggi lo dicono tutti in maniera piuttosto concorde: il centrodestra vincera’ ma senza avere una maggioranza, i 5 stelle saranno il primo partito, la sinistra prendera’ una sonora mazzata e diventera’ il terzo polo. Piu’ difficile è prevedere invece cosa succederà in termini di governo: di fronte ad un risultato simile mi sembra piuttosto improbabile la permanenza del maggiordomo Gentiloni a Palazzo Chigi che diventerà così l’ennesimo leader del pd bruciato, dopo aver acquisito la presidenza del consiglio senza meriti e averla perduta senza colpe. Improbabile credo sia anche la via del governo tecnico o del Presidente che gli italiani vedono come il fumo negli occhi soprattutto considerati i disastri e le ingiustizie provocati dagli ultimi governi tecnici. Molto difficile resta l’ipotesi di un governo pd- forza Italia che non avrebbe i numeri e sarebbe osteggiato da tutte le altre forze politiche. Restano in piedi due sole ipotesi a questo punto: un governo del centro destra a guida di un berlusconiano di ferro che vada a cercarsi qualche voto mancante in parlamento, oppure, ipotesi meno probabile ma forse piu’ auspicabile, un incarico affidato ai 5 stelle come primo partito mandati quasi allo sbaraglio in parlamento a cercarsi una maggioranza molto difficile, ma non impossibile da trovare. Forse anche con l’odiato nemico pd come stampella: le poltrone e i privilegi del governo cancellano in fretta i dissapori del passato e le differenze ideologiche. Nel qual caso la volpe Berlusconi verrebbe messa nel sacco per l’ennesima volta.

  4. Non che ammiri molto Salvini ma nessuno dice che pochi mesi fa la Lega si è ritrovata con i conti pignorati dalla magistratura. Cosa doveva fare Salvini? Rinunciare alle sirene di Berlusconi e presentarsi con i conti bloccati a far propaganda? Il pasto della mummia è iniziato lì. Poi…Berlusconi non è una gran cima ma la sua campagna elettorale viene amplificata 1000 volte dai media (perfino Repubblica) mentre su Salvini e Meloni viene amplificata la m…a. Gli italiani elettori sono ormai lobotomizzati. Sull’ M5S …quando mai si son visti i giovani fregare i vecchi? Purtroppo le votazioni italiane sono queste da 70 anni. Non c’ è democrazia e nemmeno sovranità. E’ per questo che io dico votate chi ha max la vostra età…in seconda battuta massaie ed ingegneri… lasciate a casa gli avvocati. Aria fritta… Io, se decidessi di votare, leggerò prima il programma di casapound!

  5. Non capisco questa analisi politica da parte di un integralista astensionista senza se e senza ma. Come se un agnostico dissertasse di teologia. Non vale niente.

    • Al contrario voglio ribadire, questi sono solo alcuni degli elementi ma ce ne sono molti altri che fanno comprendere senza ombra di dubbio che la farsata politica non va assolutamente sostenuta, sono invece gli argomenti di chi si ostina a votare che mancano a parte una fede dogmatica e/o una acerba comprensione del sistema…
      E ancora una volta si dimostra che uccide più la religione e l’ignoranza che la fame.

      • Anche io voglio ribadire che senza ombra di dubbio la farsata politica è lo specchio fedele di ogni società e va perciò cambiata in meglio, ognuno secondo possibilità. Sono perciò gli argomenti di chi si ostina a non votare, a parte una considerazione di sé stessi sproporzionata unita a un egoistico sfruttamento del sistema, che denotano l’errore.
        E ancora una volta si dimostra che uccide più il narcisismo e l’individualismo che l’umiltà.

        • Hahaha! Saresti un buon imbonitore, ma con me non funziona, dire che la politica è lo specchio della società è vero ma sarebbe intellettualmente onesto dire che è lo specchio dell’ORGANIZZAZIONE della società che potrebbe essere illustrato come un cane che si mangia la coda o uno che sega il ramo sul quale è seduto, l’umiltà è stata completamente dimenticata se si usano argomenti come “esportazione di democrazia” per giustificare tramite il vostro voto l’uso dei vostri soldati per la distruzione di altri paesi e altre culture o di centinaia di altri esempi di non rispetto dei diritti umani sistematico e sottaciuto e giustificato dai media prezzolati e dal decadente teatro della politica tanto che si arriva a cosiderare plausibile persino la palese menzogna reiterata. Ci sono una infinità di esempi che dimostrano il fallimento di questa “democrazia” dove il denaro praticamente muove tutto ma voi vi ostinate a credere in un sistema che non tarderà ad inghiottirci come è giusto che sia…socialmente samo falliti, fattene una ragione, non basterà credere il contrario per arginare lo tsunami che si è già alzato.

        • Al mondo ci sono anche i feticisti, che tu permetta o no……….a 20 anni, pur nel rispetto dell’altrui parere,più o meno la pensavo come te, a 40 qualche dubbio della bontà delle mie opinioni mi è venuto, a 60 e dopo 40 anni che mi prendono per il culo…..e beh…..vai avanti tu che a me scappa da ridere….quest’anno vado a pescare per il bene del paese……….ma tu quante volte ai votato in vita tua?

  6. Complimenti all’autore, l’articolo non fa una piega.

  7. Orsone non ha parlato minimamente di un partito nuovo, il pdp. che sotto la guida del caro Leader Giulietto Chiesa sarà l’unico a poter rompere i maroni a questo stonato coro di parassiti in cerca di un posto al sole..
    Non ho ancora deciso se voterò, ma se lo farò la mia crocetta la sposto dal 5* al partito del popolo.
    Giulietto è l’unico in grado di contrastare il nemico, fa nulla se la sua lotta sarà un poco come dire, donchisciottesca…

    • Così a un a cena tra amici potrai avere quell’aura di originalità e mistero che contraddistingue quelli che non si fanno ingabbiare dagli schemi! Votare un partito sconosciuto sia prima che dopo le elezioni,come si suol dire, E’ TANTA ROBA!

    • Non ne sono cosi’ sicuro sul contrasto duro e puro dopo la comparsata a Londra a braccetto con Magaldi, se non vado errato. Ho avuto l’ impressione che Chiesa, da persona intelligente, voglia capire le strategie segrete del ‘nemico’ fino in fondo: ma cosi’ facendo altri poi ne hanno fatto parte a pieno titolo, convinti delle affabulazioni altrui, specie se sostenute, come dire, da argomenti non solo probanti ma soprattutto sonanti…

  8. Paradigma liberale, neo o ordo che sia poco importa…..ognuno lotta per il suo vantaggio e se ne fotte della sua dignità…..figuriamoci di quella degli altri………..elezioni alla nutella scontata del 70%…….in Francia si pestano per accaparrarsela o per non farla prendere a chi ne avrebbe bisogno ………. ottantenni sdentati, con quattro vasetti di nutella nel carrello (che minchia se ne faranno? ) felici come adolescenti alla prima pugnetta……..competitività e concorrenza, anche al supermercato, tot al chilo, per sentirsi vincenti , almeno di nutella………
    Berlusconi 4 vasetti, Renzi 3……Di Maio non pervenuto in tempo e salvini due vasetti di quella bianca al latte……… a scordavo Gentiloni, il nobil uomo, 5vasetti , era già dentro, fatto entrare dal padrone del supermercato, prima dell’apertura al pubblico………..che mondo di nutella!
    Tristi segnali ovunque di follia generale, le elezioni, nulla possono se non si cambia copione, destra, sinistra o movimento poco cambia se la gente si pesta per ogni “nutella”in offerta speciale.
    Trump ha ordinato l’euro forte e l’europa, in un anno, lo alza del 30%…..speriamo che sia sazio…….”speriamo che io me la cavo” dovrebbe pensare l’italia, se avesse memoria del 2011………quanti altri disoccupati ci costerà l’aver servito Trump……..ma qui, da noi, la politica non ha tempo per queste quisquiglie, presa com’è nell’accaparramento di nutella scontata da mettere nel proprio carrello……….la nutella l’abbiamo inventata noi italiani…………..qui anche i politici sono di nutella…….che mondo di nutella!!!!!

  9. O il Partito Unico o i 5stelle ..al momento c’è poco da scegliere.
    Per chi si astiene invece ..c’è solo il silenzio.

    • Se voti 5 stelle ai poco da parlare perché è anche per colpa tua che sono astensionista. Forse forse la mossa del cavallo di Giulietto mi tenterà anche se prenderà poco almeno non farò il cane che si morde la coda coi 5* e dire poi agli altri di stare in silenzio.

      • Ma quale cane che si morde la coda.
        Votare 5 stelle non vuol dire pensarla come Grillo, significa rischiare quantomeno un cambiamento, dare una scossa al sistema, essendo l’unico partito che potrebbe avere i numeri per farlo ..per chi invece il cambiamento non lo vuole, o meglio lo vuole solo a chiacchiere ma ha paura di rischiare il c…, allora vota partitucoli insignificanti come quelli di Chiesa, pensando così di avere la coscienza a posto ..ma per favore.

        • Siamo sempre lì io problemi della vostra Fede nei 5 stelle che sono ” l’unica forza del cambiamento” quando invece sono identici agli altri. Solo chi crede in questo dogma può dire queste fesserie “Votare 5 stelle non vuol dire pensarla come Grillo, significa rischiare quantomeno un cambiamento, dare una scossa al sistema, essendo l’unico partito che potrebbe avere i numeri per farlo ..per chi invece il cambiamento non lo vuole, o meglio lo vuole solo a chiacchiere ma ha paura di rischiare il c…,” i 5 stelle non sono un cambiamento punto. Non stanno mai una scossa al sistema e tu che critichi noi per paura di rischiare quando invece si tratta semplicemente di non votare nessuno dei big perché nessuno dei big è votabile. Non sono contro la NATO, non sono contro l’EU ne l’EURO, non sono contro sanzioni ingiuste e sono a favore dei vaccini quindi di cosa parliamo quando parliamo di “differenza e cambiamento”?!? Basta vedere il loro programma se non bastessero le figure di merda fin’ora raccolte e i cambi di rotta.
          Quindi quando parli o porti i fatti o evita di dire “di stare in silenzio con la paura di rischiare il culo perché siamo bravi solo a chiacchiere” grazie

          • “Quando invece sono identici agli altri” Mi sapresti spiegare in Italiano e senza strapazzare la logica come fanno a essere identici agli altri dato che solo loro hanno restituito i contributi elettorali per 42 milioni e la metà degli stipendi per una cifra simile mentre gli altri non li hanno restituiti? (Tralascio pure che l’equivalente di questi soldi,con gli interessi ovviamente,se li sono invece fregati come testimoniano tutte le condanne della magistratura). Mi sapresti dire perchè se io vengo a casa tua e ti regalo dei soldi mentre un’altro viene a rapinarti e ti fa una pernacchia dovresti considerarti identici? Puoi dire che io sono antipatico, che lui era una simpatica canaglia con del fascino, ma dire che siamo identici ti sembra roba accettabile?

          • Quindi perché restituiscono una parte del lo stipendio io dovrei fargli una statua? Di MAIO e DIBATTISTA prendo 98 mila euro puliti all’anno e lo puoi verificare con la dichiarazione dei redditi al parlamento. Non sono pochi, certo altri prendono di più e non restituiscono nulla ma non farei un cavallo di battaglia questo specchio per le allodole qual’e perché non mi importa se prendono 10 mila euro al mese o 3 mila l’importante che fanno le cose giuste e questo paese si riprenda ma non è quello che hanno fatto e che intendono fare e prima te lo anche accennato ma te lo riscrivo volentieri del perché sono auguri agli altri (senza contare la faccenda Alde e le indagine del candidato per la Sicilia) non hanno nel programma i seguenti punti:
            USCIRE DALLA NATO.
            USCIRE DALL’UE.
            USCIRE DALL’EURO.
            TOGLIERE VACCINI OBBLIGATORI.
            DICHIARARSI PAESE NEUTRALE E RITIRARE LE TRUPPE IN GUERRA TOGLIENDO LE SANZIONI INGIUSTE.

            Mi sai dire se hanno intenzione di fare ciò? Io so che non c’è l’hanno i fatti parlano se te sai qualcosa che non so mostralo con i fatti ma fino ad allora SONO UGUALI AGLI ALTRI europeisti e neoliberisti.

          • Sa perché dice che sono uguali agli altri ..perché non li conosce.
            Se solo sapesse chi vota 5 stelle invece di basarsi su quello che gli propone la TV, eviterebbe di parlare a vanvera.
            I 10 milioni di “adepti” sono no nato, no euro, no eu, no vaccini obbligatori ..stia tranquillo. Giggino è solo più furbo di Grillo e ha capito che se vuole arrivare a cambiare le carte deve prima sedersi al tavolo.

          • Se questa di Di Majo e’ una strategia, direi che e’ quella vecchia del PCI: la lunga marcia nelle istituzioni. Si sa poi come e’ andata a finire…
            E’ che l’ambizione personale, specie se sostenuta da assai poca cultura, acceca chiunque…e abbaglia i sostenitori, che pensano che ‘alla fine’ le cose si aggiustino nel senso da loro voluto.
            Staremo a vedere, perche’ con qualsiasi risultato, Di Majo e’ stato chiaro, il Movimento NON fara’ mancare il governo al Paese.

          • Secondo lei io che scrivo qui mi informo con la TV? E devo credere a lei e giggino che state facendo accordi per arrivare al governo e poi essere no NATO, no UE ECC… Cioè lo ha letto il programma dei 5 stelle? Le ha viste le loro conferenze? Ha visto gli interventi di Giggino sul suo blog?
            Quindi questo intervento a favore dei vaccini di Giggino http://www.ilblogdellestelle.it/m/2018/01/obbligo_dei_vaccini_se_nature_da_ragione_a_di_maio.html
            come lo spiega? E poi sarei io che sparo scemenze o lei che dice di essere dalla mia parte e vuole no nato, no euro, no eu, no vaccini obbligatori ma vota 5 stelle che sono e vogliono l’opposto. Se lei è ancora una aspetto dopo tutti questi fatti sono affari suoi ma non mi venga a dire che ho torto e sparo scemenza quando il primo e lei senza portare fatti. Li voti pure ma non dica poi che sono il cambiamento visto che ripeto SONO UGUALI AGLI ALTRI e non cambieranno di certo al governo col suo furbo Giggino.

          • No Nato è una cosa che bisogna fare per gradi. Altrimenti si sparisce dalla faccia della Terra,se non ti fanno sparire prima dalla scena politica. Quindi calma! Un passo alla volta si può provare a far tutto,magari quando la situazione è più propizia,non ora prima delle elezioni,tanto è una cosa così grossa che non la si potrebbe comunque promettere.

          • Quindi con questa frase dimostra che i 5 stelle non sono quel movimento che doveva aprire il parlamento come una scatoletta di tonno ma sono uguali agli altri e il programma proposto non mente. Non hanno le palle punto. Chiesa è l’unico che lo ha messo nel programma poi vedremo ma intanto c’è la volontà. È il resto dei punti che ho indicato? Anche in quello scommetto che il momento non è propiziatorio giusto? E allora che ci stanno a fare? Bastavo già Berlusca e Renzi no? Ragionano come quei carabinieri che dicono “io per 1600€ al mese non mi metto a inseguire i criminali e beccarmi una pallottola” e allora io dico che vi paghiamo a fare? Chi vi ha costretti a fare i carabinieri o i parlamentari?

  10. …di alternative ce ne sarebbero, da Lista del Popolo di Giulietto Chiesa, a Siamo del medico radiato per aver espresso la sua opinione sui vaccini, Dario Miedico, a (eventualmente, in quanto non mi fido più della sinistra) Potere al Popolo.
    Strano che un in un articolo di critica come questo non se ne parli, se si vuole tentare di dare indicazioni di voto verso gruppi politici un pochino più degni.
    Ma alla fine gli italopiteci, il cui unico obiettivo nella vita è quello di passare dall’utilitaria a suv, avranno quello che si meritano, cioè i soliti renzuscones, a dimostrazione del fatto che se la gente ha il governo che si merita, è anche vero che i governanti hanno la gente che si meritano.

  11. “Se Salvini e Meloni rappresentassero un’opposizione decisa al
    neoliberismo elitista, ancorché moderata, come Le Pen e il suo Front
    National, avrebbero puntato su tempi più lunghi per affermarsi e non
    avrebbero ceduto alle lusinghe dell’attempato Pinocchio di Palazzo
    Grazioli.”
    Per me questo è il succo di tutto quanto è successo,succede e succederà.
    L’impazienza e la brama di essere protagonisti nell’immediato.
    Nessuna vision, nessuna strategia e quindi nessuna possibilità di vittoria.
    In queste condizioni andare a votare significa solamente farsi prendere per l’ennesima volta per i fondelli.

  12. Per coloro che hanno creduto a Salvini come una specie di eroe dell’indipendenza prima padana e poi nazionale, alla stregua di un William Wallace – braveheart, un bel risveglio, non c’è che dire. Ma Salvini, per quanto bruciato a livello di voti in queste elezioni, verrà probabilmente tenuto fuori dal governo, o con incarichi defilati, perché potrà magari tornare utile alle elezioni successive alle prossime, forse le ultime di questa repubblica. La missione di Salvini, del resto, è giunta a compimento, ovvero lavorare come alternativa al M5S e togliere consensi a quest’ultimo sul suo terreno: ora può rientrare nei ranghi. Sulla Meloni e sui due economisti inutile disquisire. Certo c’è sempre la speranza di un ravvedimento soprannaturale…..

  13. Come ha scritto anche qualcun’altro , il post mi ha detto tutto quello che non avrei voluto sentirmi dire, ma che , per adesso, è la verità. Mi è dispiaciuto, ad esempio, vedere ieri la Meloni a “Quinta Colonna”, e affermare che anche lei è candidata premier. Così come so bene che lo spazio lasciato a Salvini è poco, ma se andiamo a ben vedere quanto scritto nel post, vedremo che i punti deboli che , per chi come me vorrebbe votare Fdi o Lega, sono stati la rinuncia a correre da soli, e sopratutto ad abbandonare alcuni temi o abbassare i toni. Se i problemi della nazioni sono quel 3% e altri lacci e imposizioni europee, e se la questione migrazione e sicurezza interna possono “venire dopo”, battiamo forte su flat tax e debito pubblico, lasciando parlare chi è competente in materia e sperando sia pure convincente. Come dice spesso Barnard “così che lo possa capire zia Marta”. Da dire che da noi in Sardegna, per come la vedo, hanno candidato gente che sta “molto sulle loro” ma “anche sulle mie”, persone che non hanno carisma, resuscitate non si sa da dove. C’era una vecchia regola che suggeriva che le campagne elettorali, soldi permettendo come diceva una volta Blondet riferendosi a Fini quando fu cacciato via da Silvio (e che cioè non aveva i soldi per tenere in piedi un partito), iniziano il giorno dopo il risultato delle elezioni: e vale anche per chi le vince, perché non ci si deve cullare sugli allori…vittoria permettendo. Che fare? Aspettare l’ora dell’esecuzione?

  14. Ben vi sta salvini e meloncina! Chi si rotola nella merda, poi, puzza e, voi, l’avete fatto non valutando opportunamente l’osceno, criminale, corrotto, repellente individuo con cui avevate a che fare! In parte rincoglionito ma sempre e comunque criminale e in balìa di smanie nefaste e pericolose! Ora vediamo quale settore latamaio piddino oserà, in nome del potere a tutti i costi, anche passando sopra, irridendo ”stringere nuove allenze con quell’idecente ascaride insultando, contaminando veri patrioti che hanno sacrificato la loro vita per un paese migliore ! berlusconiani e renziformi, entrambe distorte forme di vita, devono essere emarginate, rimosse e incarcerate prima che sia troppo tardi!!! Intemerati corrotti e mascalzoni!!!!!

    • salvini non si salverà, eppoi si è già suicidato.
      meloni è fuori di melone, tanto vale perdere subito, che dopo elezioni…
      eppoi non andrò più a votare, i voti non contano niente se poi l’europa ci toglie ogni possibilità. Mario saluti, t l

      • Ciao LT! Pensa bene, rifletti meglio e, subito dopo, arriva alle logiche ovvie spontanee naturali doverose conclusioni! Non è ancora tempo per ”altre” iniziative! Con i miei migliori saluti amico e con sempre tanta simpatia!!

  15. Forse Orso non ha studiato bene le strategie…
    Premettiamo subito che Salvini, per cercare di andare al Governo con la sua linea, aveva (ed ha tuttora) soltanto un opzione…creare una coalizione con Meloni e Berlusca, sperando di ottenere oltre il 40% e soprattutto di avere più consensi di FI.
    E’ una scommessa? Certo ma era (ed è) l’unica perchè fare un accordo preliminare con i 5stelle (che non l’hanno neanche cercato) significava essere subalterni a loro in caso di vittoria, per ovvi motivi numerici.
    Berlusconi può tradire? certo che si, ma lo farà quasi sicuramente se prenderà meno voti di Salvini e forse lo farà anche se ne prenderà di più.
    Ma a quel punto si beccherà (insieme a Renzi) secchiate di merda in faccia ed un clima politico tutt’altro che simpatico…
    Infine mi chiedo, in quel caso, cosa faranno i 5stelle, tireranno fuori i co….?

    • Nell’ultimo caso meglio che i 5S ingoiino il rospo e trovino l’allenza con salvini per far fuori gli altri. Se proprio vogliono governare.

  16. Voti Salvini che dice che è contro l’europa che si candida con berlusconi che ha appena detto questo.
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/01/centrodestra-lue-assolve-berlusconi-con-la-lega-o-no-sara-lui-il-perno-e-lui-promette-faremo-governo-europeista/4130900/
    Chi vota salvini è proprio una test. .. …..

    • Grz per la testa ci c…
      Cmq anche te fai parte della schiera di quelli che le strategie politiche non sanno dove sono di casa.

      • Vediamo quanto prende salvini, sarà da divertirci a me piaceva, ma dopo che si è accoppiato con berlusconi non andrà da nessuna parte, certe stramberie lo lette solo su comedonchisciotte.

    • I links li devi argomentare, l’utente deve sapere, prima, cosa va a leggere.
      Leggiti le regole prima del prossimo commento.
      E stai attento con le parole, non te lo ripeterò.
      Se dai del fesso ad uno che hai di fronte, ti gonfia come una zampogna, qui ci limitiamo a bannarti, ma chi legge è una persona, non un nick, ricordatelo sempre e comportati di conseguenza.

  17. Salvini un paio di mesi fa ha avuto la possibilità per davvero di diventare un Le Pen italiano. Si sarà spaventato, non so, ed è tornato alla strategia subalterna di Bossi, suicidandosi. FdI era troppo piccolo per tentare avventure solitarie, ma non lo so. A un certo punto…
    Diciamo che il loro arrivismo è prevalso su tutto.
    E ha reso inutile il voto di marzo.

    • E quale sarebbe stata questa presunta “possibilità”?

      • Abbastanza semplice: dovevano creare un polo sovranista italiano. Guardi, io non l’avrei votato comunque, troppo a destra. Però devo riconoscere che in quel caso avrebbe avuto un certo appeal. E i sondaggi parlano chiaro.
        FInché era in rotta con Forza Italia, cresceva sempre, da allora in poi si sta facendo, giustamente, fagocitare.

        • E con chi lo facevano il polo sovranista?
          Con Rizzo e Cremaschi insieme a Casapound?
          A parte che i menzionati, tutti insieme non arrivano al 2%, ma poi mi sembrano un pò disarticolati…

          • Lo facevano da soli, mi pare che lo sbarramento lo superano. Perdevano qualche uninominale, ma guadagnavano molti plurinominali. E poi, quando si predica una cosa si va fino in fondo.

      • Ma come, prima massacrate i 5 stelle per i presunti flirt con l’europa (lol), poi la lega si schiera con uno che è andato a leccare il cu,lo dei vari Juncker (sconfessando così tutte le promesse di Salvini) e non dite nulla?

  18. Forza Italia – Partito Democratico – Lega Dei “Responsabili” (si fa per dire) guidata da Bobo Maroni, l’uomo (si fa sempre per dire) per tutte le stagioni. Questo sarà il Governo che si verrà a creare dopo le Elezioni del 4 Marzo. Ahimè e Ahinoi.
    A meno che il Movimento non arrivi vicino al 40%: a questo punto tutto potrebbe essere rimesso in discussione ma, benché i sondaggi ormai siano meno affidabili degli oroscopi, se così fosse ci troveremmo di fronte ad una reale “impresa Elettorale”. Ipotesi pertanto poco plausibile.

  19. Mi punge vaghezza di chiedere ai tanti forumisti che hanno espresso pareri molto critici nei confronti dell’accordo che ha stretto la Lega con FI e FdI, cosa avrebbero fatto loro se fossero stati nei panni di Salvini, considerando che i 5stelle, fino a pochi mesi fa, non lo hanno considerato manco di striscio, tacciandolo di razzista e xenofobo.

    • Se fossi stato onesto, e quindi non come Salvini,avrei capito che con il 15 per cento scarso dei consensi non mi spetta di governare, quindi si lavora e si cerca di crescere. Ma Salvini probabilmente ha concordato una buonuscita su qualche conto estero più magari una valigetta di contanti come acconto perchè non può essere così idiota come crede il povero Orso. In fondo il magnate si è fatto spennare da mezzo mondo e qualche milione a Salvini per tornare al governo sono un buon investimento. Questo si chiama saper spendere bene anche per Salvini perchè ha svenduto il 15% ma probabilmente incassa tutto lui.

  20. E’ ovvio che Berlusconi abbia la meglio Salvini, La lega di Salvini, è fondata su frottole, chiacchere da bar, che si fanno quando si è ubriachi, Il padre fondatore Bossi è scappato con la cassa, Maroni andava in giro con la scopa per far pulizia diceva lui, ed ecco bossi che rispunta con il Berlusconi, per fottere Salvini, insomma è una bella ammucchiata.
    Come fanno a votarli certi personaggi, è proprio vero quello che disse Berlusconi all’inizio della sua carriera, l’Italiano è un popolo di coglioni.

  21. Forse il signore non ha capito bene che siamo al giro di boa, queste sono le ultime elezioni per provare a cambiare qualcosa ,il punto di non ritorno si avvicina,dopo tutto quello che verrà sarà inutile . O meglio se l’elezione finissero male rimarrebbe l’emigrazione o rimanere qui a soffrire e crepare, come i greci.

    • Forse no. L’Italia in tante circostanze storiche avverse e terribili ha saputo dare il meglio di se’. Capacita’, intelligenza e desiderio di far bene non mancano. Manca chi puo’ agglutinare il tutto con un salto di prospettiva politica fondato su di un valore ben preciso, uno solo che dia senso a tutto il resto: non e’ detto che non si presenti all’ultimo, quando nessuno piu’ lo aspetta. Mai pensare di avere perso quando invece l’idea stessa della sconfitta ( oggi declinata col mantra ‘non c’e’ alternativa’ ) e’ solo l’arma decisiva del nemico per metterti il guinzaglio. In realta’ se si guardano le diverse ipotesi avanzate dai partiti, appaiono quasi tutte ragionevoli, condivisibili, assolutamente idonee a contrastare i gravi mali del Paese: tutte insieme pero’ non lo sono, perche’ si fondano su di un presupposto che e’ venuto a mancare: uno stato capace, attivo, organizzato e ‘libero’ nelle sue scelte. Sono settant’anni che il nostro non lo e’ piu’ ed oggi lo e’ ancor meno: oggi lo stato italiano e’ solo un meccanismo cieco e vessatorio di imposizione fiscale, di subalternita’ a direttive straniere distruttive per la nostra societa’, di cialtronaggine totale nell’organizzare la vita pubblica in senso efficiente e moderno. E’ uno stato repressivo ed inquisitorio verso la nostra societa’ solo per meglio ossequiare i padroni esteri. Come possiamo riformarlo ? E’ ancora utile nel suo elefantiaco apparato legislativo e burocratico o no ? Quali scelte sono necessarie, anche dolorose, per snellirne l’attivita’ e nel contempo rivolgerla in senso propositivo e non solo in senso repressivo ? Possiamo farlo con gli strumenti ordinari o diviene necessario avere pieni poteri ? La risposta a queste domande latita ampiamente in tutti gli schieramenti.

  22. Per i tifosi cinque stelle, da sapere che : cinque anni fà c’era un movimento a guida Casaleggio/padre e Beppe Grillo….il movimento aveva scopi ed indirizzi basati sulle utopie di Grillo……..da sempre Beppe si è espresso contro le multinazionali ed a favore della sovranità monetaria del e per il popolo………utopie che possono piacere oppure no, ma io lò votato.
    Oggi c’è un movimento a guida Casaleggio/figlio e DiMaio fà il cameriere (tra l’altro lo faceva già prima di entrare in politica………di utopie grilline non si parla più, Grillo è stato in qualche modo eliminato anch’esso,,,,,tantè che ha già aperto un nuovo sito in palese concorrenza con quello di Casaleggio ed in pratica è fuori dalle decisioni che contano e con il movimento non ha “nulla a che fare” ( Grillo è un buono è sta zitto, almeno sino ad avvenute elezioni, vuole vedere come finisce…..ci sono buone possibilità che dopo il voto, il nuovo padrone, torni a supplicarlo di riprendere le redini…..il mio non voto è un aiuto a Grillo)……..il M5S conserva il nome ma non è più quel movimento di speranze o utopie di cinque anni fà………….se i tifosi 5 stelle desiderano ancora votarlo, sappiano almeno chi e cosa stanno votando, il loro voto è legittimo, cosa furba, se dato con la consapevolezza della trasformazione avvenuta…….state votando 5 Stelle Casalegio/figlio e non 5 stelle Grillo (utopie annesse)……diversamente è un voto che viene estorto con una truffa, un voto al buio dato che non si sà….e non fanno sapere quali saranno le loro intenzioni in caso di buon piazzamento……..abile è il Di Maio a toccare nervi scoperti a destra ed a sinistra, oggi dice e domani contraddice ciò che aveva affermato ieri……..personalmente a scatola chiusa non compro Di Maio……….bene fareste voi, prima di comprarlo, pretendere di vedere cosa c’è dentro la scatola…..votare per simpatia o per tifo non è mai buona norma……storicamente finisce sempre in vasellina.

    • ton 1957, sei un grande! Leggo sempre con piacere i tuoi interventi: sembrano a volte parole buttate lì, accatastate, invece sono profonde, vieni sempre al dunque, in sordina o con un balzo improvviso, e fai emergere, come d’incanto, la verità nascosta… Mi auguro che siano in tanti a capire le cose che dici. Ciao e grazie.

    • I vostri figli stanno abbandonando l’Italia in massa e mo la colpa di tutti i mali sarebbe il 5 stelle? Di fanatici ce ne sono tanti in giro, tu per primo.

      • Non è la prima volta che entri in un mio post con sparate senza capo ne coda…….sei pregato di leggere prima di commentare e se come appare evidente dai tuoi interventi, non capisci cosa c’è scritto…..prima di insultare aggratis, chiedi e ti sarà data spiegazione……….non mi pare di aver parlato di figli e o di responsabilità di alcuno.

  23. Sbaglierò ma sembra anche a me che lega e Fd’I hanno sbagliato ad allearsi con quell’ infido uomo plastificato che risponde al nome di Berlusconi.
    Ma oramai la frittata l’hanno fatta e, a meno di non andare a votare, chi vuole sperare in qualche cosa di diverso rispetto a tutti gli altri, non può che subire questa scelta sperando che all’interno del centro destra vincano le fazioni (apparentemente) più di destra che di centro.
    Non mi considero di “destra” ma mi sembra che non si possa fare altro a meno di astenersi o di votare casapound che , almeno per il momento, conta troppo poco per illudersi che riesca a incidere nei prossimi assetti politici.
    Quanto a giulietto chiesa, pur apprezzandone certe scelte contro la Nato ecc, è sostanzialmente irrilevante e troppo vecchio per rappresentare da solo una valida alternativa.
    Spero solo che la cosiddetta “sinistra” prenda una sonora batosta e che, a meno di turpi alleanze PD e FI, sia emarginata assieme ai suoi ignobili programmi di precarizzazione e di invasione di migranti.

  24. Meloni e Salvini fanno politica da oltre un ventennio, con l’aggravante che conoscono Berlusconi sia a livello politico che personale. Se noi semplici elettori abbiamo capito il gioco della mummia D’Arcore, non vedo per quale ragione non dovrebbero capirlo quei due cialtroni che non hanno mai lavorato in vita loro (alla faccia di Di Maio). La verità è che quei due stanno nuovamente consegnando l’Italia nelle mani di Fi e Pd.

  25. Non credo sia possibile un’alleanza solo PD-FI, anche qualora i numeri la consentissero, perchè lo sputtanamento per entrambi sarebbe troppo. Una coalizione ampia dovrebbe vedere l’ingresso di altri partiti e se si esclude LeU non rimane appunto che Meloni e Salvini, i quali a quel punto dovrebbero appoggiare un governo tecnico guidato dall’ennesimo burocrate che metta d’accordo tutti. Poi, dopo un anno e mezzo, se Renzi, il pregiudicato, Salvini o Meloni sentono di esser in “grazia di elettore” allora il governo cade e tutti di nuovo al voto.
    Scenario due: M5S, LeU, Bonino e qualcun’altro. Oppure M5S e Lega. Oppure anche con la Meloni incastrata in qualche modo.
    Attenti a non scartare questa ultima opzione, perchè il M5S ha sempre giurato e stragiurato: “mai e poi mai con altri partiti”, ma si sa quanto a coerenza quanto valgono anche loro…