Home / ComeDonChisciotte / CONDI LA TIGRE SDENTATA

CONDI LA TIGRE SDENTATA

Chi ha paura di Condoleeza Rice? Putin no. Nemmeno Sharon. E neanche Musharaff, Mubarak, Koizumi, Kim Jong-il, Castro, Chavez, Kofi Annan.

DI BOB ELLIS

Cosa c’è di buono in lei? Con lei, Putin si è rafforzato in Medio Oriente, Chalabi è tornato alla ribalta in Irak, Mugabe ha “vinto” le elezioni, la casa Saudita ha saputo barcamenarsi con il prezzo del petrolio, la depressione mondiale si avvicina, Chavez l’ha sfidata, l’Italia, l’Olanda e la Polonia hanno lasciato, o stanno per lasciare, l’Irak.

Però la leggenda continua. Si è sentita fino in fondo la sua fastidiosa oratoria da grande laureata che si dà importanza, in Sud America si è lodata la sua stupidità, si è ignorato il suo fallimento nell’ evitare una nuova guerra fredda con la Russia. Il fatto che sia nera, donna e carina, una specie di Cenerentola, ha nascosto una verità più importante. Si tratta del fatto che G. Bush e i suoi confederati non hanno più tanto potere. Le loro minacce all’Iran suonano a vuoto, in una guerra contro la Siria o la Corea del Nord l’unico alleato sarà solo l’Australia. Nessuno stato sudamericano vorrà invischiarsi in una guerra contro Cuba. Non riescono nemmeno a far nominare all’ONU il loro toro impazzito. Non sono nemmeno riusciti a convincere due medici della Florida a non sopprimere Terri Schiavo. Anche Rumsfeld ha dovuto ammettere che in Irak: “Non si tratta di vincere.”

Il potere è una cosa curiosa. Esiste quando non è necessario doverlo usare. Quando l’America ha fatto ricorso alla sua potenza per bombardare, far saltare bunker, uccidere 150.000 iracheni, e abbattere la statua di Saddam, poi non è riuscita a garantire la sicurezza nelle strade, a fornire un giorno di elettricità, nemmeno a gestire una prigione. La sua impotenza è sembrata un tragico, grande, vanaglorioso scherzo.

Anche se le prime pagine ancora non lo riportano, questa impotenza è la nuova realtà. La popolarità di Bush si trova al punto più basso. La nomina di John Bolton, la depressione che si vede all’orizzonte a causa del caro petrolio, un deficit stratosferico di 500 mila miliardi di dollari, stanno tutti a dimostrare che Bush è stato il più incompetente leader economico dai tempi di Hoover.

La sua amicizia con Condoleeza Rice le porterà solo danno. Colin Powell, che è stato in guerra e l’ha vinta, che è stato ferito in battaglia, era dotato di una certa influenza e aveva carisma, una certa coscienza e anche astuzia. La Rice non ha niente di tutto questo. Fa la parte della bambola da un milione di dollari, ma non può tirare nemmeno un pugno.

Forse tutto questo ha richiesto anni per accadere. Ma il fatto è che l’arrivo di Condoleeza è coinciso con, o ha causato almeno per un po’, la fine della potenza americana.

Vedrete se non ho ragione.

Bob Ellis
Fonte:www.theage.com.au
3.05.05

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da VICHI

Pubblicato da Vichi genio