Home / ComeDonChisciotte / CHAVEZ ACCUSA GLI USA DI FOMENTARE UNA RIVOLTA MILITARE IN VENEZUELA

CHAVEZ ACCUSA GLI USA DI FOMENTARE UNA RIVOLTA MILITARE IN VENEZUELA

DI JORGE RUEDA
Associated Press

CARACAS, Venezuela — Mercoledì il presidente Hugo Chavez ha accusato gli Usa di star cercando di incitare una ribellione militare, dicendo anche che la C.I.A. è dietro la distribuzione all’interno delle caserme di volantini che chiedono che egli venga estromesso.

Parlando a decine di ufficiali dell’esercito nella più grande base militare del Venezuela, Chavez ha sollecitato i soldati a resistere alle richieste di un colpo di Stato fatte da “oligarchi e dai loro padroni imperialisti”, un riferimento agli Stati Uniti.

“Cercheranno sempre di dividerci e confonderci per indebolirci, e in questo modo dominarci,” ha detto Chavez che fu vittima di un breve tentativo di colpo di Stato nel 2002.

Facendo notare che i volantini che chiamano a una ribellione sono stati fatti circolare di recente nelle caserme dell’esercito, egli ha detto: “Questo è il motivo per cui hanno la C.I.A.”

Il portavoce del Dipartimento di Stato Kurtis Cooper si è rifiutato di commentare le affermazioni di Chavez. Il leader venezuelano ha più volte accusato in passato i leader dell’opposizione e funzionari Usa di essere coinvolti in complotti riguardanti colpi di Stato ma entrambi i soggetti hanno ripetutamente negato.

Gli oppositori del governo affermano che Chavez usa ripetuti avvertimenti di presunte ribellioni per allontanare l’attenzione pubblica dei problemi nazionali come il crescente crimine o la sua proposta di riforme costituzionali che abolirebbero limiti sulle rielezioni.

Non ci sono stati segni di malcontento all’interno dell’esercito venezuelano dopo il colpo di stato del 2002, che era guidato da generali dissidenti che accusavano Chavez di aver ordinato ai soldati di sparare verso i manifestanti contrari al governo. Chavez nega le accuse.

Lo stesso Chavez guidò un fallito colpo di Stato quando era tenente colonnello dell’esercito nel 1992, affermando che la corruzione diffusa imponeva di allontanare l’allora presidente Carlos Andres Perez. Più di 80 civili e 17 soldati rimasero uccisi prima che le truppe leali a Perez soffocassero il breve tentativo di putsch.

Titolo originale: “Chavez Accuses US of Military Rebellion”

Fonte: http://ap.google.com
Link
04.10.2007

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da ALCENERO

Tra i tanti articoli di Comedonchisciotte sul Venezuela, e riguardanti gli infiniti tentativi USA di rovesciare il governo democraticamente eletto, segnaliamo i seguenti. N.d.r.

LA NUOVA STRATEGIA DI WASHINGTON IN VENEZUELA

LA CIA STA TENTANDO DI UCCIDERE HUGO CHAVEZ ?

COLPO DI STATO IN VENEZUELA: MADE IN USA

INTERVISTA AD HUGO CHAVEZ

Pubblicato da Das schloss

  • bstrnt

    Se fossi in Chavez mi guarderei bene dalla feccia più immonda di questa terra, ovvero le criminali associazioni e servizi segreti a stelle e striscie.
    Il Venezuela è risorto economicamente e moralmente questi ultimi anni con Chavez, perché ripiombare negli anni bui nei quali dettava legge qualche mascalzone foraggiato dalla più grande “democrazia” del mondo?

  • lucamartinelli

    cari amici, ormai siamo diventati abili nel capire chi orchestra che cosa. e anche nel capire chi sono gli attori sul palco e dietro le quinte. che Chavez dia un grande fastidio agli USA è cosa nota. credo che dobbiamo aggiungere la minaccia di Chavez di far pagare il greggio in Euro. questo terrorizza gli Yankee, che vedono sempre piu’ vicino il crollo del dollaro che effettivamnte è carta straccia. Saddam minaccio’ la stessa cosa e fu attaccato. L’Iran sta aprendo nella sua capitale la borsa del petrolio in euro e vediamo come stanno andando le cose. se non fosse per cosi dire protetta dalla Russia e dalla Cina sarebbe gia’ stata attaccata. Allora rimane che gli Usa sono uno stato canaglia e un pericolo per la pace mondiale, insieme ai loro degni alleati Israeliani.