Attualità

Le notizie di attualità

IL BITCOIN NON ESISTE. STATE MOLTO ATTENTI (spiegato a Zia Marta)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Quando il signor Romano, negoziante di periferia di 71 anni e che parla quasi solo dialetto, mi ha chiesto “Barnard, allora sto Bitcoin?”, ho capito che questa storia sta davvero diventando pericolosa, e il 99% – che non è in questo caso la famosa quota degli ordinari cittadini contro l’1% dei Potenti, ma è la quota dei fessi che sempre ci cascano nelle ‘illusioni’ finanziarie – ci smenerà il culo come mai prima. Il colosso di …

Leggi tutto »

2018: Le Banche Centrali cominciano a comprare Criptovalute ?

DI EUGENE ETSEBETH Coin Desk.com Dietro le porte chiuse delle banche centrali del G7,  ogni giorno, vanno solennemente al lavoro dei trader  che comprano e vendono valute estere, titoli negoziabili, diritti speciali di prelievo (DSP) e oro. I trader delle banche centrali seguono la politica di investimenti prevista dai loro comitati esecutivi ed hanno specifici obiettivi di ripartizione nelle loro attività, in ordine di importanza. L’obiettivo delle negoziazioni di riserve estere è generalmente ottenere liquidità, sicurezza e rendimento (questo però …

Leggi tutto »

MAGARI OBAMA AVESSE TASSATO COME TRUMP. CHE STAMPA DI MERDA ABBIAMO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Trump oggi calerà le tasse agli americani per un totale di 1.460 miliardi di dollari in dieci anni, quindi aumenterà il Deficit di Stato americano notevolmente. Bene! Perché tutti strillano contro Trump? Vi ricordo come veramente funziona l’economia di uno Stato a moneta sovrana come gli USA: il Deficit dello Stato è aritmeticamente la ricchezza al netto di cittadini e aziende. Es: Stato USA spende 120 soldi e tassa 100 soldi, Deficit di Stato = 20 …

Leggi tutto »

Trump, Netanyahu e Mohammad Bin Salman: i distruttori dell’ordine mondiale neoliberista

DI FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org L’ordine mondiale neoliberista è in crisi da alcuni anni, senza segni di ripresa. La vittoria di Trump è espressione di una rottura della fiducia tra il popolo americano e le élite nazionali. La tempesta perfetta. Così appare la situazione in Medio Oriente. Sempre più eventi sembrano condurre verso un cambiamento epocale nel delicato equilibrio di potere della regione. Quest’ultimo è stato rapidamente modificato dopo la vittoria sul terrorismo in Siria da parte di Damasco e dei …

Leggi tutto »

Igor catturato dagli spagnoli. Se ne vantano gli italiani

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Igor il Russo – che però è serbo con cognome di origine ungherese e che si chiama Norbert Feher – è stato catturato in Spagna. La Procura di Bologna e il Ministro degli Interni italiani rilasciano commenti trionfalistici. Secondo il ministro Minniti la cattura sarebbe infatti il frutto di un’attività investigativa che è partita dall’attività di indagine dell’Arma dei carabinieri. Di recente in Spagna c’era stato un reparto del Ros che aveva segnalato alla Guardia Civil …

Leggi tutto »

Ma in Banca d’Italia sono ignoranti o in malafede ?

comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-banca-d-italia-e-ccf-euro

DI FABIO CONDITI comedoncisciotte.org Quando chiedo se in Banca d’Italia sono ignoranti, ovviamente intendo dire “che ignorano”. Questo perchè la Banca d’Italia ha pubblicato due chiarimenti importanti sui temi monetari, che dimostrano una sua ignoranza “sospetta” su alcune questioni fondamentali Un chiarimento riguarda l’emissione di moneta scritturale da parte di cittadini, e l’altro l’emissione di moneta fiscale, qui potete trovarli nella versione integrale : – moneta scritturale https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/avvisi-pub/creazione-moneta-scritturale/creazione-moneta-scritturale-avviso-pubblico.pdf; – moneta fiscale https://www.bancaditalia.it/media/views/2017/moneta-fiscale/index.html. Ora non entro neanche nel merito della moneta …

Leggi tutto »

MONETE VECCHIE E NUOVE, I TERMINI DELLA QUESTIONE

DI ANDREA CAVALLERI Comedonchisciotte.org In un periodo di crisi, foriero di esperimenti e discussioni, imperversa il tema della moneta. Poiché l’accento viene posto su aspetti particolari e disparati, si rischia sempre di perdere di vista il significato generale di ciò che si sta facendo, esponendosi in questo modo a errori e fraintendimenti. In questo articolo cercherò di esporre alcuni punti fermi essenziali, da non dimenticare quando si valuta una moneta o una proposta di riforma monetaria. Illustrerò certe caratteristiche monetarie …

Leggi tutto »

Il miracolo di Trump: l’apparizione dell’ultrasionista antisemita

DI MONI OVADIA ilmanifesto.it The Donald & The Bibi. L’Occidente, ai palestinesi, elargisce solo elemosine mentre è totalmente succube dei governi israeliani fino al punto di piegarsi alla richiesta del Caudillo Bibi di criminalizzare movimenti come il Bds (boycott, disinvest, sanction ), che chiamano pacificamente al boicottaggio contro l’illegalità e le ingiustizie che il popolo palestinese subisce ininterrottamente a miriadi, da settant’anni e molti governi dell’Occidente sarebbero pronti a esaudire i desiderata di Bibi, anche al prezzo di pervertire ogni …

Leggi tutto »

APOCALYPSE FOOD. APOCALYPSE FARMING. APOCALYPSE SUICIDES.

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Arriverà purtroppo anche da noi la foto dell’agricoltore Carlo M. trovato impiccato a un albero sui viali di Villanova di Castenaso. E non fra molto, e non sarà il solo. E’ Apocalypse Food, e chi mi conosce sa che i miei superlativi da trent’anni si sono tutti verificati, anche peggio. Già lo scrissi tempo fa, ma ripeto la domanda: sapete qual è la Commodity, o materia prima, più scarsa del futuro prossimo, letteralmente un’emergenza globale? Il …

Leggi tutto »

Donald Trump dice che riconoscere Gerusalemme come capitale d’Israele porterà la pace – porterà l’esatto contrario

DI ROBERT FISK independent.co.uk Trump si è allontanato da ogni idea di equità nei negoziati di pace e si è messo dalla parte di Israele Sono stato chiamato da una radio irlandese per commentare la decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale d’Israele. Cosa passa nella mente del Presidente degli Stati Uniti? mi è stato chiesto. Io ho risposto immediatamente: “Non ho la chiave del manicomio”. Quello che una volta poteva sembrare un’osservazione esagerata è stata accettata come una …

Leggi tutto »

Come e Perché Volker ha fallito?

    DI ARINA TSUKANOVA fondsk.ru Il Rappresentante speciale del Dipartimento di Stato americano per l’Ucraina, Kurt Volker, ha recentemente rilasciato una confessione in un’intervista alla pubblicazione Politico: egli considera temporaneo il suo lavoro in questa carica e lo ha intrapreso volontariamente per il motivo che sotto il Presidente Trump nel Dipartimento di Stato «non è rimasto nemmeno un incaricato politico a occuparsi dei problemi russo – ucraini». In cinque mesi, dopo tre incontri infruttuosi tra Kurt Volker e Vladislav …

Leggi tutto »

I timori della Bank of Russia sono gli incubi di Putin

DI TOM LUONGO tomluongo.me La Russia continua a cercare di districarsi dalle tattiche di guerra ibride anericane, ma la verità è che non è ancora libera di fare una politica indipendente dagli Stati Uniti. La Banca di Russia ne è consapevole e si rifiuta di abbassare i tassi di interesse per sbloccare il potenziale dell’economia nazionale. La Banca di Russia ha annunciato che il suo attuale tasso di interesse di riferimento, pari all’8,25%, è sufficiente a compensare i rischi dell’espansione …

Leggi tutto »

L’uomo da 100 miliardi di dollari e la CIA

FONTE: DEDEFENSA.ORG Jeff Bezos è probabilmente, – incontestabilmente, secondo noi, una sorta di super ricco rappresentativo della nuova generazione, e probabilmente, ne rappresenta una nuova solo lui. Si potrebbe dire, aspettando di meglio, che ha inaugurato la generazione dei super ricchi pur considerando la descrizione incompleta dato che si limita alla descrizione di un ammontare di denaro diluviano e perennemente in crescita. In Bezos si sono però aggiunte altre caratteristiche fondamentali. Cominciamo con le buone notizie, come prescrivono le norme …

Leggi tutto »

GERUSALEMME CAPITALE D’ISRAELE? GUARDATE DALLA PARTE SBAGLIATA.

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Dopo 69 anni di negoziati di pace gettati alla fogna nel conflitto israelo-palestinese, per il mondo intero le speranze di vedere la fine di quella tragedia – fra l’altro uno dei carburanti principali del terrorismo (reazione) islamico contro l’Occidente – sono ormai nulle. Poi oggi Trump ha riconosciuto Gerusalemme come futura capitale d’Israele, e tutti a strapparsi i capelli. Brutta notizia per la pace, no? No. L’ho già scritto, ma lo ripeto oggi. Se si vuole …

Leggi tutto »

CRIPTODELIRI

DI ALBERTO CONTI Comedonchisciotte   Si è risvegliato l’interesse per le cripto valute, in riferimento all’apparente successo del bitcoin le cui quotazioni sono aumentate a dismisura negli ultimi anni. Su questo fatto di cronaca si sono così costruite fantasie su un possibile futuro utilizzo di tali “monete”, che monete non sono, su larga scala, financo a sostituire le valute tradizionali con tutto il relativo corredo d’infrastrutture gestionali, a partire dallo stesso sistema bancario. Oggettivamente le valute tradizionali, purtroppo ancora condizionate …

Leggi tutto »

“Più Italia” con “Meno banche e mercati finanziari”

comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-più-italia-e-le-banche

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Ho partecipato al Convegno “Più Italia” del 2-3 dicembre 2017, organizzato splendidamente a Pescara dall’Associazione Asimmetrie del Prof. Alberto Bagnai, nel quale più di seicento persone hanno assistito ad una kermesse degna delle aspettative. Capita raramente di assistere ad una partecipazione così ampia e qualificata. Non solo tutti i relatori erano di primo livello, ma ciò che mi ha colpito sono state le persone in sala. Raramente si trova un così ampio numero di persone motivate, consapevoli, …

Leggi tutto »

Breve elogio della violenza

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Non esiste tabù più grande in Occidente che la violenza: niente è esecrabile, infamante ed ignominioso nella nostra società che il suo uso in politica, una vera profanazione dei principi “democratici” che regolerebbero il nostro vivere. Eppure la violenza è uno strumento cui l’élite occidentale ricorre da sempre per imporre la propria volontà, ammantandola con concetti nobili come la difesa dei diritti umani o la difesa della pace. L’Occidente liberale è in necrosi, ma l’oligarchia lotterà …

Leggi tutto »

Perché i democratici candideranno Michelle Obama nel 2020

DI MIKE WHITNEY Unz.com La strada per i democratici è chiara. Devono accollarsi la responsabilità della loro umiliante sconfitta contro Donald Trump e tirare avanti. Cosa che significa smetterla di piangersi addosso e fare uno sforzo per recuperare i milioni di ex-Dems disillusi nel centro del paese che non hanno votato, perché non potevano sopportare Hillary, o che hanno cambiato parte ad hanno votato Trump. Sono queste le persone che i Dem hanno bisogno di riportare all’ovile se sperano di …

Leggi tutto »

Vogliamo tutti la dittatura!

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com/ Leggo che secondo un sondaggio, il 23% degli italiani vorrebbe una “dittatura  di 4-5 anni” perché sarebbe l’unica soluzione “per riuscire a cambiare realmente l’Italia e fare riforme vere e durature”. Ora, la parola “dittatura” è un pochino forte e di parte. Sostituiamola con la parola, “governo forte”, anzi fortissimo. Partiamo da me. Un governo che imponga, ai locali di tutta Firenze di usare piatti e bicchieri biocompostabili, faccia pagare tasse da bancarotta a chi tiene …

Leggi tutto »

Dipendenti, vi aspetta una cura da cavallo

DI MASSIMO BORDIN micidial.it C’è stato un periodo della storia – il periodo più lungo della storia dell’umanità – nel quale i cavalli avevano tantissime cose da fare. Venivano impiegati per trasporti di uomini e alimenti, calessi e carrette. In guerra, come in pace. Oggi, per vedere un cavallo bisogna andare all’ippodromo, al maneggio o al circo. La stragrande maggioranza degli occidentali non ha mai avuto a che fare con un cavallo, gli risulta completamente inutile, se non per attività …

Leggi tutto »

L’Ungheria ora nel mirino di Soros

  DI TOM LUONGO tomluongo.me Sebbene siano stati amici intimi, Orban e Soros ora si odiano. Il primo ha assunto il ruolo di difensore degli interessi dell’Europa orientale contro il secondo, come Putin lo fa per quelli russi. E questo è precisamente il motivo per cui entrambi vengono dipinti dai media occidentali come dittatori neo-hitleriani. Negli ultimi mesi Orban, nel suo cammino verso la rielezione, ha chiesto pubblicamente che l’influenza di Soros nella politica, nell’istruzione e nel governo ungherese venga …

Leggi tutto »

Con 50.000 bambini yemeniti morti nel 2017, la guerra Britannico-Usa-Arabo Saudita entra in una nuova orribile fase

DI DAN GLAZEBROOK rt.com Due anni e mezzo di un letale assedio e di bombardamenti non hanno prodotto quasi nulla per quanto riguarda i guadagni territoriali nella guerra condotta dall’Arabia Saudita contro la nazione yemenita, per conto dell’Occidente. L’inasprimento del blocco è un osceno tentativo disperato di rimandare l’inevitabile sconfitta. La guerra contro lo Yemen, sponsorizzata dall’Occidente ed eseguita dalle loro sempre fedeli teste di legno saudite, sta andando male. Molto male. Quando i sauditi hanno iniziato i loro bombardamenti …

Leggi tutto »

Strano ma vero

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it “Il ministro dei temporali In un tripudio di tromboni, auspicava democrazia con la tovaglia sulle mani, e le mani sui coglioni…” Fabrizio de André, la Domenica delle salme, 1990 Un’indicibile curiosità mi ha preso quando ho sentito la notizia – strombazzata da tutti i siti istituzional/paranormali – ed ignorata dalla controinformazione: è roba troppo semplice per solleticare le nostre tastiere…sono in campagna elettorale…e allora? Va beh…una dozzina di “rapati” partono da Vicenza e giungono a Como …

Leggi tutto »

L’Ucraina è uno stato mafioso degli USA ?

  OLEG MIKLAŠEVSKIJ fondsk.ru Wess Mitchell, il nuovo responsabile d’alto rango, Vicesegretario di Stato per gli affari europei ed eurasiatici (successore di Victoria Nuland) ha visitato l’Ucraina. La visita si è svolta la sera del 15 novembre e alcuni dettagli sono stati resi noti il giorno successivo, il 16 novembre. ll Dipartimento di Stato degli Stati Uniti non ha comunicato in merito alla visita di Mitchell, ma se si crede al sito Internet di Porošenko, Mitchell ha elogiato il Presidente …

Leggi tutto »

La Cina invierà truppe scelte in Siria per combattere a fianco dell’esercito di Assad

    DI TYLER DURDEN zerohedge.com Secondo numerosi rapporti nelle fonti regionali del Medio Oriente, la Cina prevede di inviare unità militari d’élite in Siria per consigliare ed assistere l’esercito siriano nel tentativo di sradicare l’insurrezione terroristica del paese, in particolare i combattenti stranieri islamici cinesi che si sono presentati in numero crescente nel nord della Siria dall’inizio del conflitto. Se confermata, questa non sarà la prima volta che la Cina, uno dei cinque poteri di controllo del Consiglio di …

Leggi tutto »

MOSTRO TECH-GLEBA. LA SPERANZA SONO LE DONNE? UN INSIDER RACCONTA

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Sta succedendo in un gigante TECH ma anche altrove, e non fra le operaie/impiegate, ma fra i top colletti bianchi femmine, con laurea o dottorati, giovani, dotate, lanciatissime, stipendi a 4 zeri mensili. Me ne parla un insider qui a Londra, seduti in un’elegante casa di Hampstead attorno a un tavolo con bottiglie di vino da 80 sterline, pavimento in ulivo, 420 metri quadri, tre piani più due giardini con piscina e jacuzzi, e altri 5 …

Leggi tutto »

Quando un Hitler sconfitto prevedeva l’autodistruzione americana e i nostri turbamenti …

DI NICOLAS BONNAL nicolasbonnal.wordpress.com E’ un Hitler filosofo quello che ritroviamo tardi, nel 1945. Si tratta del suo testamento. Pensa di aver imparato qualcosa. Vedremo, come capita a tutti i vinti, come il dittatore-mostro maledetto ben prevedeva le conseguenze della sua guerra disperata e perduta. Sulla colonizzazione arrivata ovunque al capolinea: «Un popolo che vuole prosperare deve rimanere legato alla propria terra. Un uomo non deve mai perdere il contatto con il suolo sul quale ha avuto il privilegio di …

Leggi tutto »

Fake News sulla Russia e Altri Nemici Vari (The New York Times, 1917–2017)

DI EDWARD S. HERMAN Monthly Review.org È divertente vedere il New York Times e altri media mainstream che esprimono tutto il loro sgomento per l’aumento della diffusione delle “fake news”. Queste testate ritengono che sia una ovvia verità che quello che distribuiscono loro sia un racconto diretto, imparziale e basato sui fatti. Raccontano notizie, ma forniscono anche un flusso costante di altre varie forme di notizie, spesso informazioni false o fuorvianti fornite dal National Security o da altri uffici governativi …

Leggi tutto »

“L’Aleph” di Borges ci dice che nel gesto di Praljak c’è stato tutto l’onore che questo mondo ha perso

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it “Che stranezza è mai questa, o amici, non per altra ragione io feci allontanare le donne, perché non commettessero di tali discordanze. E ho anche sentito dire che con parole di lieto augurio bisogna morire. Orsù dunque state quieti e siate forti”. Così Socrate ai suoi compagni di cella, nell’attimo prima di bere quella cicuta che avrebbe voluto, almeno in parte, usare per onorare gli Dei prima di morire. Slobodan Praljak, invece, si è limitato a …

Leggi tutto »

In Ucraina, gli americani imparano a combattere con la Russia

  FONTE: FONDSK.RU Voci secondo le quali in Ucraina, subito dopo il colpo di stato, sarebbero giunti istruttori della NATO, si sono levate per la prima volta già nella primavera del 2014. Nel giugno dello stesso anno, determinavano già il loro numero – 180 uomini. Entro la primavera del 2015, in Ucraina si trovavano già trecento soldati americani. Ora sul territorio del Donbass, quello sotto il controllo di Kiev, sono perennemente presenti soldati della NATO di molti paesi: lituani, polacchi, …

Leggi tutto »