Home / Anti-Empire Report (pagina 8)

Anti-Empire Report

IN UNA SOCIETA' DEL SOUND-BITE, LA REALTA' NON CONTA PIU'

DI WILLIAM BLUM Killing hope Il mese scorso, il ministro degli esteri israeliano Tzipi Livni ha detto ai leader mondiali riuniti alle Nazioni Unite che era venuto il momento di agire contro l’Iran. “Nessuno discute”, ha detto, “che l’Iran nega l’Olocausto e parla apertamente del suo desiderio di cancellare dalla carta geografica uno stato membro – il mio. E nessuno discute che, in violazione di risoluzioni del Consiglio di Sicurezza, sta attivamente perseguendo i mezzi per raggiungere questo scopo. Troppi …

Leggi tutto »

SE NON ORA, QUANDO? SE NON QUI, DOVE? SE NON VOI, CHI?

DI WILLIAM BLUM Killing hope Un tempo pensavo in quale periodo e luogo storico mi sarebbe piaciuto vivere. Di solito la mia prima scelta era l’Europa negli anni ’30 del Novecento. Man mano che le nuvole di guerra si addensavano, sarei stato circondato da intrighi, spie onnipresenti, pressanti questioni di vita e di morte, l’opportunità di essere coraggioso e retto. Mi immaginavo ad aiutare gente disperata a fuggire in America. Era vera roba da Hollywood: pensate a “Casablanca”. E quando …

Leggi tutto »

IL MONDO E’ STANCHISSIMO DI TUTTO QUESTO E VUOLE TORNARE A RIDERE

DI WILLIAM BLUM Killing hope Okay, Bush non se ne andrà dall’Iraq qualunque cosa si dica o faccia a meno di a) impeachment, b) una lobotomia, o c) una delle sue figlie che si dà fuoco nello Studio Ovale per protesta contro la guerra. Qualche giorno fa, al suo arrivo in Australia, “di umore allegro”, il Vice Primo Ministro gli ha chiesto della sua precedente fermata in Iraq. “Li stiamo stracciando”, ha risposto il re idiota.[1] Un altro epigramma per …

Leggi tutto »

NEOCON, TEOCON, DEMCON, EXCON, E FUTURE TRUFFE

DI WILLIAM BLUM Killing hope Chi pensate che abbia detto questo il 20 giugno? a) Rudy Giuliani; b) Hillary Clinton; c) George Bush; d) Mitt Romney; oppure e) Barack Obama? “I militari americani hanno fatto il loro lavoro. Guardate cosa hanno compiuto. Hanno tolto di mezzo Saddam Hussein. Hanno dato agli iracheni una possibilità di elezioni libere e leali. Hanno dato al governo iracheno la possibilità di cominciare a dimostrare che capisce le sue responsabilità di prendere le dure decisioni …

Leggi tutto »

NON CREDERE A TUTTO QUELLO CHE PENSI!

DI WILLIAM BLUM The Anti-Empire Report Se durante la guerra fredda un giornalista o un visitatore americano in Unione Sovietica riferiva di aver visto chiese piene di gente, questo veniva preso come un segno che la gente rifiutava il comunismo e ne rifuggiva. Se le chiese erano vuote questo chiaramente era prova della repressione della religione. Se i beni di consumo erano scarsi questo veniva visto come un fallimento del sistema comunista. Se i beni di consumo sembravano essere più …

Leggi tutto »

IL MITO DELLA GUERRA BUONA

DI WILLIAM BLUM Killing hope Terra dei liberi, patria della Guerra al terrorismo “Ci hanno detto che era uno dei peggiori terroristi del mondo, e ha avuto la pena che si dà a uno che guida ubriaco,” ha detto Ben Wizner, avvocato per la American Civil Liberties Union, riferendosi a David Hicks, un trentunenne australiano che in base a un patteggiamento con un tribunale militare americano sconterà nove mesi in carcere, in gran parte in Australia. Questo dopo cinque anni …

Leggi tutto »

FULL SPECTRUM DOMINANCE

DI WILLIAM BLUM Killing Hope Non capita spesso che un impero sia messo nella posizione di una delle sue vittime, spaventato del valore tecnico e militare di un altro paese, costretto a parlare di pace e cooperazione, proprio come l’Iraq e altri, sperando di dissuadere l’America da un attacco, sono stati costretti a fare negli anni; proprio come l’Iran adesso. No, la Cina non sta per attaccare gli Stati Uniti, ma l’abbattimento ad opera sua di un satellite (un vecchio …

Leggi tutto »

E JOHNNY PRESE IL FUCILE

DI WILLIAM BLUM Killing Hope Durante lo scorso anno l’Iran ha avvertito varie volte gli Stati Uniti sulle conseguenze di un attacco americano o israeliano. Una dichiarazione, pronunciata in novembre da un alto ufficiale delle forze armate iraniane, affermava: “Se l’America attacca l’Iran, i suoi 200.000 soldati e le sue 33 basi nella regione saranno estremamente vulnerabili, e sia i politici che i comandanti militari americani ne sono consapevoli.” [1] Apparentemente l’Iran crede che i leader americani sarebbero così profondamente …

Leggi tutto »

MOSTRI ALL'ULTIMA MODA

DI WILLIAM BLUM Killing Hope Mahmoud Ahmadinejad è un uomo che sembra fatto su misura per la Casa Bianca nella sua eterna ricerca di nemici con cui spaventare il Congresso, il popolo americano e il mondo per giustificare il comportamento riprorevole dell’impero. Il presidente iraniano ha dichiarato di voler “cancellare Israele dalla mappa”. Ha detto che “l’Olocausto è un mito”. Di recente ha tenuto una conferenza in Iran per “negatori dell’Olocausto”. E il suo governo ha approvato una nuova legge …

Leggi tutto »

GESU' USCIREBBE DALL'IRAQ ?

DI WILLIAM BLUM Killing Hope La buona notizia è che i repubblicani hanno perso. La cattiva notizia è che hanno vinto i democratici. Il problema scottante – il ritiro degli USA dall’Iraq – resta lontano dalla soluzione come prima. Una chiara maggioranza di americani è contraria alla guerra e quasi tutti sarebbero contentissimi se i militari USA cominciassero a lasciare l’Iraq domani, se non oggi. Il resto del mondo tirerebbe un gran respiro di sollievo e la sua lunga storia …

Leggi tutto »

CHI HA DETTO CHE CLINTON NON HA MAI AMMAZZATO NESSUNO ?

DI WILLIAM BLUM Counterpunch Non guardare indietro! L’orrore grottesco della politica estera del sindacato del crimine di Bush è sufficiente a rendere gli americani nostalgici del passato. E che Bill Clinton ricorra nel paese e nel mondo intero associato a cause “nobili”, è sufficiente a evocare riminescenze in molta gente di sinistra che lo dovrebbe ricordare meglio. Qui proponiamo un piccolo promemoria di ciò che era la sua politica estera. Conservatelo, nel caso che Lady Macbeth decida di presentarsi nel …

Leggi tutto »

NON GUARDATE INDIETRO

DI WILLIAM BLUM Killing Hope Il tintinnar dello sciovinismo “In realtà chi pone il maggiore pericolo alla pace mondiale: l’Iraq, la Corea del Nord o gli Stati Uniti?” chiese la rivista Time in un sondaggio online all’inizio del 2003, poco prima dell’invasione USA dell’Iraq. I risultati finali furono: Corea del Nord 6,7%, Iraq 6,3%, Stati Uniti 86,9%; totale dei voti, 706.842.[1] Immaginate che dopo il recente test sotterraneo della Corea del Nord né gli Stati Uniti né alcun altro governo …

Leggi tutto »

ESTADOS UNIDOS Y LOS DERECHOS HUMANOS (ÚLTIMA PARTE)

Guantánamo: El contínuo limbo legal, tratamiento de los detenidos, vías para el abuso y el sufrimiento Quito (Ecuador) – 26 de mayo de 2005 EL CONTÍNUO LIMBO LEGAL Después de más de seis meses la Corte Suprema de los Estados Unidos dispuso que las Cortes Federales pueden conocer demandas de los detenidos de Guantánamo, no es debido a la lentitud del sistema judicial que, los centenares de personas siguen detenidos sin cargos o juicio y, virtualmente, incomunicados en la base …

Leggi tutto »

ESTADOS UNIDOS Y LOS DERECHOS HUMANOS (SEGUNDA PARTE)

TRIBUNAL DIGNIDAD, SOBERANÍA Y PAZ CONTRA LA GUERRA El señor de las guerras y las torturas; La casa matriz de la tiranía; Terror y muerte en Guantánamo y Un ícono de la anarquía Bush, Rumsfeld, Negroponte, Powell, Rice, son entre otros, los actores de esta pesadilla. Nada los detiene en la orgía de sangre. El mundo ha visto -con horror- la fotografía de una niña iraquí cubierta el rostro con la sangre de su padre que fue asesinado por soldados …

Leggi tutto »

Terrorismo de Estado mundial

Sobre el secuestro en Italia de un ciudadano egipcio por un comando de la CIA di Gennaro Carotenuto Trece agentes de la CIA están buscados en toda la Unión Europea. Un informe de 104 páginas los acusa del secuestro del ciudadano egipcio Abu Omar, 41 años, ex combatiente en Bosnia y Afganistán, sospechoso de actuar como reclutador de organizaciones terroristas y refugiado desde 1997 en Italia. El informe del fiscal de Milán, Guido Salvino, justifica el pedido de búsqueda y …

Leggi tutto »

Estados Unidos y los derechos humanos (Primera parte)

TRIBUNAL DIGNIDAD, SOBERANÍA Y PAZ CONTRA LA GUERRA* Las guerras desatadas por un Estado en contra de otro, son la negación absoluta de los derechos humanos de personas y pueblos. Estados Unidos en su condición de superpotencia mundial invadió con todo su poderío militar a Afganistán e Irak y con esas acciones violó los derechos humanos al asesinar a civiles niños, mujeres y ancianos ajenos al conflicto, al torturar, ejecutar extrajudicialmente, desaparecer personas o someterlas a tratos crueles, inhumanos y …

Leggi tutto »