Home / ComeDonChisciotte / BOMBARDATEVI I COGLIONI !

BOMBARDATEVI I COGLIONI !

DI BEPPE GRILLO
beppegrillo.it

Russell Harding (nella foto, ndr), vice comandante dell’operazione Unified Protector condotta dalla Nato in Libia, ha dichiarato che non chiederà scusa per i libici uccisi dal “fuoco amico“. Chiamare un assassinio “fuoco amico” è come definire seduttore uno stupratore.”Vedendoli dall’alto non possiamo identificare di che natura siano i mezzi” ha aggiunto Harding. Quindi sono cazzi di chi sta di sotto quando arrivano i liberatori.
Se muoiono sarà per una giusta causa, quella degli Stati Uniti, e alleati, di non voler rischiare i loro uomini sul campo di battaglia.
I bombardamenti sono nel DNA degli americani, è un modo per massimizzare i risultati riducendo le perdite.Muoiono i civili e salvi i tuoi soldati. Una tattica vincente, dall’Italia del 1943/45 in cui le persone uccise dalle bombe degli alleati furono decine di migliaia, da Dresda trasformata in un rogo dove bruciarono vivi 25.000 tedeschi, in massima parte donne e bambini. Fino al trionfo di Hiroshima e Nagasaki, dove le atomiche furono lanciate a scopo dimostrativo nell’agosto del 1945, a guerra praticamente finita con Hitler e Mussolini già defunti da mesi. Le bombe continuarono in Vietnam e Laos fino all’Iraq di Bush padre, all’Iraq e all’Afghanistan di Bush figlio e alla Libia di Obama, Nobel della Pace forse inconsapevole.

La Nato sta facendo pressioni sull’Italia perché partecipi ai bombardamenti. Ho una risposta per i vertici della Nato: “Bombardatevi i coglioni!“.

La Nato è diventata uno strumento di aggressione, ma in origine la sua missione, mai smentita, era difensiva. E’ sufficiente una delibera dell’ONU per bombardare in 24 ore Libia e Costa D’Avorio.
E’ cosa nota che nelle guerre il numero di vittime civili aumenta sempre di più e sopravanza ormai di molto quelle militari. Le città sono diventate il fronte. Le contraeree sono costruite vicino agli ospedali, come deterrente, ma è un esercizio inutile. I bombardamenti andrebbero proibiti. Ci vorrebbe una moratoria internazionale. Lanci una bomba dalla carlinga o un missile Tomahawk da una nave e quello che succede succede. Va messa la parola fine ai bombardamenti, ogni bombardamento è un assassinio potenziale di innocenti. Chi vuole fare la guerra, come Russel Harding, scenda sul terreno di combattimento e rischi la sua pelle. Fuori l’Italia da qualunque guerra, a iniziare dall’Afghanistan, e quando si scrive di bombardamenti si usi il termine esatto: “Assassinio!“.

Fonte: www.beppegrillo.it
Link: http://www.beppegrillo.it/2011/04/bombardatevi_i/index.html
8.04.2011

Pubblicato da Davide

  • lanzo

    A parte il commento che “Obama”forse” inconsapevole” mi fa venire il vomito, si potrebbe essere anche d’accordo.

    Tanto per la cronaca, in moltissime citta italiane, Roma per esempio, ma potrei parlare di Vercelli dove feci il servizio militare – sono romano – le caserme sono piazzate proprio in mezzo a quartieri residenziali da almeno 100 anni… A Dresda vi erano solo civili e rifugiati, ma faceva parte della strategia del terrore promossa da Churchill, un fallito degenerato, fatto prigioniero dai boeri in sud africa, successivamente responsabile della morte di migliaia di giovani coglioni australiani (googlare: Gallipoli, Turchia – non quella del baffetto di ferro) la cui carriera sembrava finita, invece visto che noi (aristocratici) siamo noi e voi non siete un cazzo e’ rispuntato alla ribalta e come tutti i criminali di guerra, nonostante fosse alcolizzato, fumatore di sigari micidiali ed obeso e’ campato fino a tarda eta’ – Il crimine paga signori miei ! Guardate Kissinger, fumatore di sigari ma vispo e in ottima salute.

  • Lestaat

    “Le contraeree sono costruite vicino agli ospedali, come deterrente, ma è un esercizio inutile.”

    Un paio di ciufoli.
    Sono costruiti vicino agli ospedali perchè sono infrastrutture importanti da difendere.

    Nemmeno quando si dicono cose sensate si riesce a dirle a modo per la miseria?
    Un CONTR-aerea è, come dice il termine stesso, CONTRO gli attacchi. E’ una struttura difensiva. E le si costruisce accanto ad ospedali, centrali elettriche, sistemi idrici…
    Dire che le si mette vicino agli ospedali come deterrente è del tutto identico a dire che usano scudi umani perchè le caserme sono in città. Se bombardano la caserma della folgore ammazzando un qualche centinaio di livornesi vuol dire che l’Italia usa scudi umani?
    Mi fanno incazzare più queste cose che la spudorata propaganda pro guerra.

  • licia
  • surfgigi

    beppegrillo dice bene ma può il vassallo italia sottrarsi alla chiamata alle armi del suo signore usa?se rifiutasse il fellone sarebbe esemplarmente punito.questo è il busillis.
    certo che i bombardamenti sono crimini,cosi come lo è per un soldato invadere un’altro paese.le giustificazioni non contano perchè sono sempre false da che esistono gli eserciti.

  • Affus

    ma non furono 250,000 mila i morti a Dresda ? cos’è questo 25.000 ?
    Mentre a Foggia, nel sud italia in tre giorni di bombardamenti a teppeto americani , dove non c’era nulla di strategico , ci furono 25.000 mila morti che nessuno ricorda !!
    I tedeschi in italia fecero solo qualche centinaio di morti , ma evidentemente ne fecero troppo pochi rispetto agli alleati.
    Mentre i sinistri e i cattocumunisti ci costringono a celebrare le fosse ardeatine !!!

  • helios

    “”””I bombardamenti sono nel DNA degli americani, è un modo per massimizzare i risultati riducendo le perdite”””” ecco questo è il motivo principale perchè gli USA si devono assolutamente bombardare i coglioni. Così si potrebbe ripulire il loro DNA .

  • vic

    I bombardamenti all’uranio sono nel DNA di questa Nato post madame Albright, post Bush padre, figlio e spirito santo..

    L’Italia che si decida: o dentro o fuori. Se sta dentro ne condivide tutta la malvagita’, amoralita’, susseguiosita’, e disumanita’. E’ connivente, la vogliamo capire, eh.

    E con l’aria economica che tira, lanciarsi in avventure oltraggiose come questa in Libia e’ proprio l’ultima cosa da fare. Il prezzo pero’ non lo pagheranno quei pochi che sono stipendiati dalla Nato ma lo pagheranno tutti. E’ il socialismo neocon neoglobal: socializzare le perdite.

    Se poi perdi un marito, un figlio, un fratello per “fuoco amico”, sono cazzi tuoi.

    Che si fa Grillo? Cosa si puo’ fare contro un mastodonte come la Nato se non starne fuori. Mica tanto facile per una penisola portaerei ancorata nel bel mezzo del Mediterraneo. Qualcosa mi dice che prima o poi dovranno tirare i remi in barca anche i signori Yankee. Sono alla frutta e lo sa tutto il mondo.
    Roba da mangiarsi i piedi e la mani quando si pensa dove questi sciagurati investono le loro forze intellettuali migliori: in una macchina demonico-militare pazzesca, completamente fuori misura, che assorbe i migliori cervelli del paese per cose sciagurate. Aggiungiamo che un’altra bella frazione dei cosiddetti migliori cervelli finisce in quel mondo altrettando osceno come quello della finanza creativa e gli USA sono a cavallo, di un cavallo pazzo. Se continuano cosi’ finiranno dritti nel burrone, piu’ o meno per volonta’ loro.

    Il guaio e’ che si tirano dietro mezzo occidente.

  • sovranidade

    Il termine “assassinio” sarebbe molto pertinente anche per definire l’uso che i grandi banchieri internazionali fanno di certe organizzazioni al servizio degli Anglo/Amerikani come ad esempio il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, il WTO o altri Killer economici che con l’uso altrettanto criminale delle bombe del debito provocano lo sterminio per fame e miseria di intere popolazioni del terzo mondo. A questi assassinii però Beppe Grullo dedica molto meno attenzioni, forse per non dispiacere più di tanto i suoi “benefattori” ed amici intimi: I BANCHIERI MASSONI ! Quelli si che andrebbero bombardati dritti nei coglioni.

  • zara

    citazione dall’articolo “Una tattica vincente, dall’Italia del 1943/45 *+in cui le persone uccise dalle bombe degli alleati furono decine di migliaia, da Dresda trasformata in un rogo dove bruciarono vivi 25.000 tedeschi, in massima parte donne e bambini.”

    Questa è disinformazione.
    Dresda ebbe un numero di vittime molto maggiore di 25.000.
    La città, priva di obiettivi militari di importanza, era strapiena di profughi che fuggivano all’incalzare dell’ Armata Rossa che avanzava ad est. Hiroshima ebbe 71.000 morti, Dresda molti di più.
    Al momento del bombardamento erano presenti a Dresda 2,5 milioni di personementre la popolazione normale sarebbe stata di 700.000. A Dresda vi furono almeno 100 0 135.000 morti.
    Si trattò di un ombardamento paragonabile all’incursione incendiaria che le Superfortezze americane della 21 ° forza i bombardamento effettuarono su Tokio nella notte fra il 9 e il 10 marzo 1945, furono uccise in quella occasione 83.793 persone. ( Fonte Irving) ).

  • lucmartell

    Pienamente d’accordo sull’articolo,ma il probema è all’origine Gheddafi andava delegittimato anni fà!..non fossero stati stipulati contratti milionari in questi decenni, sarebbe solo un pirla che si veste in modo “originale” ma purtoppo il buisness e la “politica” sono molto più sporche delle guerre in certi casi (molti casi!!) e a mio parere come nel caso della Libia,le guerre servono a questi signori per “ripulire”,resettare una scacchiera,..nuovi pezzi,nuovo buisness,una partita che li farà “giocare” per anni se non per sempre da una posizione dominante!,una partita che il popolo di questi paesi,come avviene già da noi e in gran parte del pianeta (U.S.A. compresi) giocherà contro il banco,come avviene al casinò..qualche spicciolo ogni tanto per illudere i giocatori,maa poi poco a poco rimane tutto nelle casse del banco…
    Un discorso sbagliato non ha lati positivi,ma se dobbiamo commentare l’intervento in Libia io spero che non intervengano mezzi a terra,ci sarebbero comunque morti innocenti,ci saranno sempre!..con l’aggiunta di sopprusi odiosi di vario tipo che sempre avvengono quando la forza è la lingua ufficiale,non mi consola il fatto che “almeno” rischierebbero di essere uccisi sul campo,quelli che adesso si limitano a bombardare,a cosa ci serve,cosa ci guadagnano i Libici o gli Afgani o altri popoli “gli alieni” i “boss” i morti non li fanno vedere! fanno perdere consensi!!,e se li fanno vedere è SOLO per giustificare interventi ancora più pesanti.
    Saluti a tutti.

  • bstrnt

    Contesto; un’ottima salute dovrebbe comprendere anche quella mentale …
    Non so come stia Kissinger ma dalle ultime foto presenta lo stesso guardo acuto di quel Reagan, immagine assoluta dell’Alzheimer.

  • bstrnt

    La NATO fin dal momento della sua creazione è stata un’associazione criminale, nata con la scusa delle reciproca protezione dall’URSS è stato il primo attacco frontale alle sovranità nazionali.
    Dopo il collasso dell’URSS la logica avrebbe voluto che tale organizzazione si sciogliesse o per lo meno che fosse mitigata, invece si è rafforzata.
    Non credo sia necessaria l’intelligenza di Einstein per capire che dalla NATO, gli USA insuperabili per bombardare, ma mediocri nei combattimenti a terra, cercano l’avvallo e la carne da cannone per le loro impudiche avventure.
    Ultimamente siamo alle coalizioni dei volonterosi, o sarebbe meglio identificarli come schizofrenici e leccaculo, che cooptano la NATO per il compito istituzionale per cui venne creata: aggredire gli stati non abbastanza servili o che presentano una dignità nazionale.
    Gli USA, bulli mondiali, hanno necessità di far scaricare il livore per le loro malefatte anche su altri; gli stati aderenti sono stati e sono variegatamente infarciti di quisling al soldo USA.
    L’Italia, nel 49, aveva De Gasperi che assieme i sodali del tempo, avrebbe potuto tranquillamente essere processato per alto tradimento.

  • geopardy

    La situazione si sta complicando non poco, leggete la richiesta che la Lega Araba intende fare all’Onu, mi sembra molto giusta, ma dovrebbe essere estesa anche al Libano , secondo me.

    IL CAIRO – La Lega Araba chiedera’ alle Nazioni Unite di imporre un no fly zone su Gaza per gli aerei israeliani. Lo hanno reso noto fonti dell’organismo panarabo al termine di una riunione dedicata alla crisi nella Striscia di Gaza.
    Fonte Asa

    Ciao

    Geo

  • geopardy

    Scusa te, fonte Ansa non Asa

  • Truman

    Confermo che i morti a Dresda furono molti di più di quanto dice Grillo, ad esempio si può vedere qui:

    DRESDA

  • Affus
  • Affus
  • vic

    La Nato e’ nata 2 volte. La prima per contrastare il patto di Varsavia, che non era proprio un agnellino. Oggi si conoscono i piani che teneva nel cassetto.

    La seconda volta la Nato e’ rinata con la faccenda del Kosovo. Fu Madeleine Albright ad inventarsi uno scopo nuovo per l’alleanza. Vennero stravolti i regolamenti precedenti e si diede il la’ alla nuova filosofia interventista, che fino a quel momento non aveva mai adottato.
    Il Kosovo fu lo stratagemma per convincere gli alleati a riallinearsi.

    Non ho idea se la Nato precedente contenesse in se’ gia’ i semi della seconda Nato. Fatto e’ che sono due organizzazioni dal modus operandi ben diverso. La prima era molto cauta, infatti non intervenne mai. La seconda va e manda allo sbaraglio, stravolgendo completamente la nozione di alleanza difensiva.

    Non riesco a capire come cosi’ tanti paesi non si siano resi conto del cambiamento. Anzi taluni hanno fatto a gara per entrare in questa seconda Nato.

    In un certo senso si puo’ dire che sta nascendo una terza nato: quella che fa da braccio armato dell’Onu. O viceversa, si puop’ dire che l”onu faccia da schermo giuridico ad una Nato che agisce come la prima Nato non aveva mai agito.

    Che ci sta a fare l’Italia nella Nato? Che ci stanno a fare i paesi dell’est nella Nato?
    Lo sa la ex-Yugoslavia, paese membro dell’organizzazione dei non allineati. Forse sarebbe da far rinascere una seconda volta quest’ultima organizzazione e lasciar morire la seconda Nato, nata deforme per troppo uso di armi nucleari.

  • geopardy

    Per Dresda, storicamente, si parla di un numero che oscilla da 20.000 a 500 mila morti.
    Una differenza così elevata si presta ad ogni tipo di strumentalizzazione, dipende da chi dà le cifre.
    La cifra data per più attendibile si attesta introrno alle 20-25.000 vittime e potrebbe essere credibile, dal momento che a Coventry, il primo grande bombardamento a tappeto della storia, ne morirono meno di 1300, mentre la città era per il 75% distrutta.
    Non so quanti abitanti avesse Coventry, ma Dresda ne aveva circa 600 mila.
    Bisognerebbe sapere il tipo di bombe utilizzte per entrambi gli scenari.
    Mentre Coventry rappresentava un reale obiettivo di guerra, c’erano grandi fabbriche per aerei da combattimento, Dresda non era niente di tutto ciò.
    La distruzione fu quasi totale, comunque, tanto basta per fare meglio del bombardamento di Coventry (in risposta al bombardamento fatto a Monaco su obiettivi industriali dagli inglesi) fatto dai nazisti, da cui il termine coventrizzare
    Quando inizia una guerra prevale la barbarie più terribile insita nel genere umano, quindi più i mezzi sono distruttivi, più stragi tra la popolazione si fanno e più distruzione vuole portare chi è colpito, in una spirale crescente, niente di nuovo sul fronte occidentale.
    Ciao
    Geo

  • Truman

    Dice vic: La Nato e’ nata… per contrastare il patto di Varsavia..

    Però la Nato si è costituita nel 1949 (vedi NATO [it.wikipedia.org]) mentre il Patto di Varsavia fu sottoscritto sei anni dopo, nel 1955 (vedi Patto di Varsavia [it.wikipedia.org]). E’ alquanto problematico dimostrare dei rapporti di azione-reazione che vanno indietro nel tempo.