BOMBARDATEVI I COGLIONI !

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

DI BEPPE GRILLO
beppegrillo.it

Russell Harding (nella foto, ndr), vice comandante dell’operazione Unified Protector condotta dalla Nato in Libia, ha dichiarato che non chiederà scusa per i libici uccisi dal “fuoco amico“. Chiamare un assassinio “fuoco amico” è come definire seduttore uno stupratore.”Vedendoli dall’alto non possiamo identificare di che natura siano i mezzi” ha aggiunto Harding. Quindi sono cazzi di chi sta di sotto quando arrivano i liberatori.
Se muoiono sarà per una giusta causa, quella degli Stati Uniti, e alleati, di non voler rischiare i loro uomini sul campo di battaglia.
I bombardamenti sono nel DNA degli americani, è un modo per massimizzare i risultati riducendo le perdite.Muoiono i civili e salvi i tuoi soldati. Una tattica vincente, dall’Italia del 1943/45 in cui le persone uccise dalle bombe degli alleati furono decine di migliaia, da Dresda trasformata in un rogo dove bruciarono vivi 25.000 tedeschi, in massima parte donne e bambini. Fino al trionfo di Hiroshima e Nagasaki, dove le atomiche furono lanciate a scopo dimostrativo nell’agosto del 1945, a guerra praticamente finita con Hitler e Mussolini già defunti da mesi. Le bombe continuarono in Vietnam e Laos fino all’Iraq di Bush padre, all’Iraq e all’Afghanistan di Bush figlio e alla Libia di Obama, Nobel della Pace forse inconsapevole.

La Nato sta facendo pressioni sull’Italia perché partecipi ai bombardamenti. Ho una risposta per i vertici della Nato: “Bombardatevi i coglioni!“.

La Nato è diventata uno strumento di aggressione, ma in origine la sua missione, mai smentita, era difensiva. E’ sufficiente una delibera dell’ONU per bombardare in 24 ore Libia e Costa D’Avorio.
E’ cosa nota che nelle guerre il numero di vittime civili aumenta sempre di più e sopravanza ormai di molto quelle militari. Le città sono diventate il fronte. Le contraeree sono costruite vicino agli ospedali, come deterrente, ma è un esercizio inutile. I bombardamenti andrebbero proibiti. Ci vorrebbe una moratoria internazionale. Lanci una bomba dalla carlinga o un missile Tomahawk da una nave e quello che succede succede. Va messa la parola fine ai bombardamenti, ogni bombardamento è un assassinio potenziale di innocenti. Chi vuole fare la guerra, come Russel Harding, scenda sul terreno di combattimento e rischi la sua pelle. Fuori l’Italia da qualunque guerra, a iniziare dall’Afghanistan, e quando si scrive di bombardamenti si usi il termine esatto: “Assassinio!“.

Fonte: www.beppegrillo.it
Link: http://www.beppegrillo.it/2011/04/bombardatevi_i/index.html
8.04.2011

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
20 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
20
0
È il momento di condividere le tue opinionix