Home / ComeDonChisciotte / BERLUSCONI A NUDO

BERLUSCONI A NUDO

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

FONTE: EL PAIS

Le immagini non rivelano la privacy del primo ministro, ma la sua deriva autoritaria.

Che Silvio Berlusconi non si sbagli: la stampa democratica rispetta la sua intimità, è lui che continua a metterla in discussione. Perché la pubblicazione delle fotografie delle sue feste private non obbedisce ad un tentativo di mettere in dubbio la sua morale come cittadino, ma al proposito di dimostrare che lui, come primo ministro, sta cercando di trasformare lo spazio della politica democratica in un semplice prolungamento delle sue relazioni di amicizia e dei suoi intrattenimenti.
Questo è esattamente ciò che – secondo le sue stesse dichiarazioni – ha fatto, elaborando le liste elettorali del suo partito, e persino assegnando le responsabilità di Governo. E va anche menzionato l’utilizzo delle risorse che lo Stato mette a disposizione del primo ministro per rispondere alle proprie responsabilità istituzionali. Trasportare invitati a feste private non è il compito degli aerei ufficiali, poco importa che si tratti di ballerine o presentatrici televisive. E il fatto che il primo ministro abbia fatto approvare nel 2008 una legge che apre i voli di Stato a qualsiasi accompagnatore non gli offre una copertura giuridica, al contrario evidenza un flagrante abuso di potere.

La stampa italiana ha denunciato lo scandalo, e la risposta del primo ministro non consiste solamente nel negare o banalizzare i fatti, presentandosi come un paterno protettore di ragazze nelle quali assicura di apprezzare speciali talenti artistici o politici. Ricorrendo alla confusione tra gli interessi pubblici e privati, Berlusconi ha provato, inoltre, a gettare discredito su cittadini che, come la sua stessa moglie, erano in condizione di corroborare le denunce. Questo tipo di pressione è la prova che, sotto Berlusconi, la libertà di espressione è minacciata. La giustizia italiana ha sequestrato, d’altronde, l’intero archivio del fotografo che ha scattato le immagini.

Con questo scandalo Berlusconi resta nudo, non come cittadino, ma come politico. Se finora i suoi eccessi erano stati presi scherzosamente, oggi esistono nuovi e potenti motivi per avvertire che ciò che il primo ministro sta mettendo in gioco è il futuro dell’Italia come Stato di diritto. E un’Italia che scivoli sul pendio verso il quale la sta trascinando Berlusconi non è solo un motivo di preoccupazione per gli italiani, ma per tutti gli europei.

Fonte: www.elpais.com
Link: http://www.elpais.com/articulo/opinion/Berlusconi/desnudo/elppgl/20090605elpepiopi_2/Tes
5.06.2009

Traduzione a cura dell’Associazione Culturale IndiMente www.indimente.blogspot.com

Pubblicato da Davide

29 Commenti

  1. el pais, a differenza degli italioti, si ricorda che l’italia ha già indicato, nel passato, le strade che il potere può percorrere:Mussolini ed il fascismo erano l’esempio che l’Italia, nel primo novecento, additava alle classi borghesi dell’europa e del mondo.

    Gli spagnoli ne hanno fatto esperienza, a lungo, sulla loro pelle.

  2. Io ancora non ho capito dov’è lo scandalo.
    Una festa di ricchi, con una decina di gnocche si immagina ben disponibili, musica, vino, barzellette, ecc. ecc.. Se mi invitavano, ci andavo anch’io! Feste così sono comuni, anche tra i cosiddetti milionari progressisti.
    Lo scandalo è che ci si scandalizzi, anzi, che alcuni poveracci si scandalizzino. E, ovviamente, l’indice di gradimento del Berlusca cresce.
    Che moralizzatori di m…a!

  3. Il RE è nudo…ma come al solito il suo popolo non lo vede…e con chi poteva essere in sintonia Berlusconi? Con il premier Ceco! Anche lui RE degli scandali…e anche Topolanek è stato fotografato (come il nano a suo tempo) col “topolino” in bella vista… http://gisa.splinder.com/post/20692318?756#comment-56741554 [gisa.splinder.com]
    Questa è la gente perversa che vuole un’europa fascista e che di conseguenza vuole il Trattato di Lisbona!

  4. Mah, fotografato nudo berlusconi a casa sua, perchè voi a casa vostra state sempre col burka? Il Ceco: era ospite in una casa immersa nella macchia, con la moglie, era nudo, come nudi erano anni fa sul bordo della piscina di un Albergo dei politici Russi dalle mie parti e non si sapeva come avvertirli che da noi non usa se non nella propria villa, se la si ha, ma hanno capito e dopo qualche mese si son comprati un villone con piscina doove facevano il comodo loro. E allora?
    Allora usiamo un Zoom e vediamo che succede: ci sono le elezioni Europee, la Spagna di zapatero che tanti in Italia hanno esaltato, è in una crisi pazzesca, e vapeggiorando, cosa di meglio che giocare la battaglia elettorale nella maniera più facile, magari per continuare nella divisione dei fondi che piacque anche alla nostra sinistra, per cui noi prendevamo dall’Europa molto meno di quello che ci toglievano? E già perchè solo gli Italiani sono così imbecilli da gioire se il proprio paese è in difficoltà e solidarizzare affinche le risorse degli Italiani vadano ad altri, ma si tratta poi di imbecillità o vi è dell’altro? Sia come sia , la Spagna ha i suoi motivi e dimostra di non poter ricorrere ad altro che a mezzucci , ben accolti da chi anche in Italia non può evidentemente fare una opposizione sugli argomenti ed i mezzucci , gli vanno bene. Il fatto è che vanno bene anche ai Berlusconiani.. che sanno che il mondo è bello perchè vario e non tutti sdilinquiscono di fronte ai mezzucci.. Tutto va bene, ha ragione berlusca, tutto va bene così.

  5. Io aspetterei un momento a gioire delle magagne che stanno tirando fuori.
    Dall’accordo russo ad oggi è stato un crescendo continuo e, guarda un po il caso, proprio da un punto di vista che chi conosce un minimo il funzionamento degli ambienti di potere sa bene cosa significhi.
    E’ proprio col sesso infatti che vengono tenuti per i cosiddetti gran parte dei politicanti in giro per il mondo e con il nanetto non è cambiato nulla.
    E in un crescendo.
    Prima, tanto per lasciargli intendere, il “papi” della ragazzina, termine su cui sarebbe per di più da riflettere parecchio, ragazzina che è figlia non di uno a caso tra l’altro, poi, visto che il silvietto si crede il padreterno che tutto può ed ha continuato beatamente a farsi gli affari suoi (e di riflesso a non fare quel che gli viene chiesto dall’alta finanza internazionale), vengono fuori “strani” viaggi in aereo lasciando “casualmente” intravedere quanto quei viaggi fossero di “piacere”, ora, dalla Spagna, lo scandalo dei festini e le mignottine…
    Per carità, non è che il nano stia facendo il bene del paese eh, si fa beatamente gli affari suoi e si mette a posto le cosine a casa sua mentre “fascistizza” l’italia nella speranza di averla poi sotto stretto controllo, ma io non concentrerei l’attenzione sulle sue “bravate” o “malefatte” ma sugli ambienti da cui questi attacchi arrivano. Ormai il nano ridens sta affondando (e per fortuna aggiungerei) non stiamo li a discutere di quanto annaspa, se è giusto o meno che affondi o se è il caso di aiutare o meno a tenergli la testa sotto l’acqua…..cerchiamo di guardare altrove per capire cosa sta accadendo e soprattutto COME sta accadendo.
    Ad essere nudo in questo momento non è Berlusconi, ma i metodi che accompagnano da sempre il potere sovranazionale di certi ambienti. Oggi, è visibile più che mai l’intero “gioco”, sforziamoci di osservarlo bene per capire bene come funziona..è incommensurabilmente importante.

  6. Se davvero l’intero gioco divenisse visibile e comprensibile per noi poveri cristi, facendoci finalmente maturare ed acquistare un minimo di consapevolezza e di decenza mentale, sarebbe un momento magico.
    Ma vista la cagnara imbecille che segue le “rivelazioni” anche ad alti ( si fa per dire) livelli, dispero in un minimo cambiamento e maturità degli italioti polli da spennare

  7. Chi credi stia pagando tutti i suoi sollazzi? Macchè moralizzatori, qui ci sta spolpando come dei polli e nessuno se ne accorge?
    Se è così, inutile parlarne, sarebbe troppo lungo e complicato per chi pensa che lo scandalo sia in un desabillè.
    Gli amici e le amichette che volano sugli aerei fininvest opportunamente trasformati in aerei di stato mica pagano il biglietto.
    Gli aerei però non volano senza carburante.
    Indovina chi glielo paga.
    Gli stessi che pagano le auto blu e le riparazioni “per la sicurezza” della dimora augustea.
    Sveglia! P. s. Tranquillo, se in qualche modo non puoi essergli utile, non ti inviterà mai.

  8. Secondo te invece gli altri non fanno più o meno così!!
    D’Alema abita in un bell’ appartamento dell’Inps, e chissà cos’altro.
    Solo che Berlusconi se la gode di più e gli piace pavoneggiarsi.

  9. Certamente il mondo è quasi come Sodoma e Gomorra,

    Ma attaccare sempre Berlusconi e non pensare a Larry Summer e tanti altri che adesso in questo momento governano gli Stati Uniti dopo avere denudato le famiglie dei propri risparmi tramite il credito facile e gli aiuti pubblici alle banche….

    Mai dai che tra le foto di Berlusconi e avere riconfermato nei posti chiave degli Stati Uniti le stesse persone che hanno causato il crack mondiale e aver mandato un mondo al fallimento e continuare ancora a guidare il Mondo….questo è il vero scandalo……

  10. La Presidenza del Consiglio dei ministri ha dato la qualifica di «volo di Stato» ad aerei ed elicotteri di compagnie private che fanno capo a Fininvest. Dare la qualifica significa che quegli aeromobili devono servire «a consentire l’efficace svolgimento delle attività aeronautiche occorrenti per realizzare o supportare la cura di interessi pubblici rilevanti» come i viaggi di lavoro del premier e dei suoi ministri. Significa, soprattutto, che quegli stessi mezzi, per assolvere a questa funzione, saranno pagati con soldi pubblici. Soldi nostri, dei cittadini contribuenti, che finiscono nelle casse di un gruppo che fa capo alla famiglia del Presidente del Consiglio. Sintetizzando, pare di poter dire che lo Stato affitta da Berlusconi gli aerei che servono al presidente Berlusconi per svolgere in sicurezza le mansioni di premier. A meno che l’affitto degli aerei non avvenga a titolo gratuito, cosa in linea di principio anche possibile, siamo non solo in un evidente conflitto di interessi ma anche ben oltre il reato di peculato………… A CHI DICE CHE SONO TUTTI UGUALI, MA BERLUSCONI “SE LA GODE DI PIU'”…. Non so proprio cosa dire…chi è onesto NON è tollerante verso i furti…ognuno appoggia i propri simili….

  11. Informati un pò sul funzionamento dei TremoRti Bond… c’è una piccola ed insignificante clausola che permette alle banche che hanno usufruito dell’aiutino…di NON restituire allo stato il dovuto…in caso di perdite…E sappiamo bene come sono bravi i banchieri a simulare perdite…e falsificare i bilanci….anche perchè il falso in bilancio NON è più reato da un pezzo…
    E questa è solo una delle fregature made in Italy….negli Usa a noi ci fanno un baffo!

  12. berlusconi, d’alema….
    ma di cosa parli, fanculo tutti, fanculo tutto.
    vadano a lavorare o mandino i loro figli . fanculo.

  13. Le accuse dell’ articolo, poco comprensibile, e tutte le asserzioni fatte in parte da chi ha risposto,
    sono temi che nemmeno santoro e l’ opposizione gli citano via media.
    che sia piu’ semplice diffamare senza saper che gli si vuol dire veramente?
    o non lo sanno, o non ci arrivano.

    o le balle di berlusconi sono verita’.

    dice che gli aerei, i pranzi pre-summit governativi, ecc ecc, gli inviti, gli accompagnamenti a eccompagnati,
    sono spesso a carico propio, personale.

    dicevano che le tessere aiuti alimentai, la gabanelli, sono state date solo per il 40% con costi relativi a guadagno altrui.

    lui dice che l europa è dittatura, e che leggi su leggi impdiscono lo svolgersi del commercio e della rinascita, e che vincere li, sarebbe cambiare le leggi, e persino il trattato di lisbona.
    poi ho sentito che approava iltrattao di lisbona, senza dire che modifica, e che tutti coloro che soono senza lavoro, godono e godranno di protezione aiuti.

    allora; ne i media televisivi, ne le opposizioni, controbattono con argomenti, e ne discutono.

    sembra di essere nel caos del caos.

    sembra che sollamente le insinuazini fanno colpo, ma no sono sostenute da nulla.

    allora, la cosa e’ o non e’?
    e perche’ non la fanno neppure esistere?
    sembra che solo qui sia cosi’, e che le cose che si dice, siano impossibili da essere confrontate.

    perche’ quando questi personaggi vanno in TV non gli si metono davanti queste cose?
    come mai nemmeno l’ opposizione sa e ne fa uso di un informazione a questo modo?
    sembra una babilonia di lingue e di fatti, saputi o non saputi, detti e non detti.
    veri e falsi.
    alla fine il caso determinera’ gli eventi, a questo punto.

    almeno la considerazione dettagli in faccia:
    che le banche in caso di perdite eni bond, non risarciranno

    che l’ accredito dei voli presidenziali sono dati a compagnie di berlusconi.
    ch e’e vero che chi ha contribuito ai debiti e alla crisi sono quelli, e sono ancora stati messi a dirigere le medesime cose

    nessuno sa dire queste cose, fra gli addetti?

  14. il solo particolare che berlusconi governi l’italia e’ minimo, non pensi?
    il solo fatto che i figli hanno aggredito in massa(mediaticamente) franceschini, non essendo direttamente menzionati, e non hanno mai chiesto al padre chi fosse questa ragazzina che lo chiamava pubblicamente “papi” (ricevendo risposte e/o attenzioni alquanto affettuose), anche questo non conta, e vabbe’.
    se per te la cultura non esiste, o magari pensi che si compra o non so cosa pensi…
    no. non e’ vero che siamo i migliori in europa come dice berlusconi.
    non e’ vero che la crisi economica ci tocca meno, come dice berlusconi.
    non e’ vero che siamo i piu’ benvoluti nel mondo, come dice berlusconi.
    non e’ vero tutto quello che dice sull’italia e sugli italiani il signor berlusconi.
    tutto questo lo puoi appurare da te, basta uscire dall’italia e parlare con i locali.
    forse anni fa stavamo simpatici, solo per il fatto di essere italiani, a qualcuno in giro nel mondo, ma ti assicuro che non siamo visti bene, esatto, solo perche’ italiani.
    prova a fare 2+2, vedrai che non si arriva mai a 4.

  15. o soci o conniventi.

  16. questo è il suo karma:
    berlusconi è nella sua posizione perché ha leccato i culi giusti e ha manipolato e ha mentito e ha sfruttato e ha preso per il culo…
    lo ha fatto per i soldi, per il sesso e per il potere, tutta la sua “politica” e quella di quelli che gli stanno intorno è stata solo un effetto collaterale (nel bene e nel male), ma inconsapevolmente è stato solo un burattino nelle mani dei poteri forti (ovvero le banche), ora questi poteri gli stanno chiedendo il conto: lui non vuole fare quello che gli dicono le banche e loro lo distruggono mediaticamente, berlusconi non si è fatto da solo: il personaggio “berlusconi” pubblico è stato creato dalle banche e usato per il suo scopo: tenere ipnotizzati gli abitanti dell’italia sfruttando i loro punti deboli (donne, calcio, mamma, pizza, mafia, chiesa etc…) in modo che non aumentassero il loro livello di consapevolezza.
    Ora vuole fare come gli pare e lo distruggono, verrà sostituito da un altro burattino.
    Ma intanto la consapevolezza aumenta e gli umani si risvegliano.

    Saluti

  17. Sul fatto che siano tutti dei profittoni non discuto e D’Alema per quanto mi riguarda potrebbe andare a fare qualche lavoro socialmente utile, che sarebbe anche ora.
    Ma non mi risulta che D’Alema goda di concessioni governative a prezzi stracciati per far arricchire le proprie aziende a spese nostre.
    Leggi la risposta di AlbaKan.
    Se sei contento di far uscire di tasca tua i soldi che fanno arricchire il premier e i suoi amici (vedi quelli di CAI e vedi l’aumento delle tariffe autostradali), beh io invece non lo sono.
    Quei soldi mi farebbero comodo, come mi avrebbero fatto comodo quelli risparmiati dall’abbassamento delle tasse promesso in campagna elettorale e mai attuato.
    Anzi, quest’anno la pressione fiscale aumenterà di un altro 0,7%.
    A chi dice che non c’è alternativa, giunti a questo punto, rispondo che da Storace a Diliberto CHIUNQUE sarebbe meglio di questi qua.

  18. Se si va su altri siti (MSN per esempio) si evidenzia una generica ovazione per gli eccessi e le sregolatezze di Berlusconi.
    Nessuno si è mai chiesto perché analoghe sregolatezze da parte di Briatore, per fare un nome a caso, non sortiscano analoga evidenziazione da parte dei media non italiani.
    Nel bene e nel male siamo in un’Europa che, almeno nei principali paesi, ha un concetto di istituzioni leggermente diverso da noi italiani.
    Alcuni diranno più bigotto; forse sì, ma in quelle nazioni non vige il concetto che i cittadini debbano essere sudditi, come il concetto rimane, che pur nel rispetto della privacy un rappresentante delle istituzioni debba vivere in una casa di vetro, perchè rappresenta la nazione e in caso di squilibri mentali è bene sia fermato prima.
    Qui in Italia, almeno da 5 lustri a questa parte è tutto stravolto, e cosa peggiore di tutte, con la complicità dei media.
    Questa tendenza ha intorpidito la dignità delle persone, creata una nuova moralità fasulla che inneggia al potente di turno, al furbo meglio se un po’ criminale. In poche parole siamo fuori dall’Europa come mentalità e costumi, siamo un po’ come l’America Latina degli anni 70-90. Ora loro sono progrediti, noi siamo penosamente regrediti.
    L’italiano all’estero non può essere visto ancora come l’opportunista, il furbastro e il leccaculo per eccellenza.
    Questo stato di cose lo dobbiamo ai politici che abbiamo e che si sono succeduti in questi ultimi anni; Berlusconi in testa con tutto il suo circo, che a me pare, composto di ruffiani e mignotte, ma non scherzano neppure i Prodi, i Veltroni, i D’alema, eccetera …. nani politici messi in certe posizioni da quelle che si possono traquillamente definire lobbies innominabili e mafie non solo nazionali.
    E adesso tutti a votare “democraticamente” per sancire nuovamente la consegna del paese a questi buffoni senza scorza!

  19. Lo scandalo è che la dignità delle persone oramai è svanita …
    Le tue parole lo dimostrano ….. tanti hanno postato commenti analoghi magari insultando gli spagnoli che hanno osato mettere in piazza le pubbliche vergogne del potente ….
    Forse per determinate persone il denaro suplisce a qualsiasi nefandezza … e con questa filosofia tra poco verranno depenalizzati reati come la pedofilia, l’alto tradimento (i quisling pervadono la scena politic), eccetera ….
    Poi non meravigliatevi se qualcuno con un minimo di dignità, coerenza e moralità da essere umano vi definisce subumani!

  20. Di pietro, tu hai ragione. Ma perchè i figli dovrebbero chiedergli qualcosa? Se tuo padre ti avesse messo a capo della Mondadori, nel CDA di Mediobanca, ti avesse donato migliaia di azioni, ti avesse nominato Presidente di due o tre Holding, fra cui Merdaset, non pensi che saresti moolto indulgente anche tu ?

  21. Che moralizzatori di m…a!

    Di m..aci sei solo tu qui dentro
    E quando mai hai capito qualcosa cazzone?

    Visto che è cosi ricco perché usa gli aerei che paghiamo NOI?
    Non tu che sei sicuramente un evasore totale oltre che una fetecchia

  22. Sono tutte manovre dei media europei per distogliere l’attenzione dalle elezioni europee e nella fattispecie dal trattato di Lisbona che volenti o nolenti ci verrà imposto inserendo un altro tassello verso la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale. Meditate gente, meditate…

  23. Berlusconi sembra apparire un po mitomane e megalomane.
    Non ha veli, e quello che fa fa, e se sbalgia, sa anche salvaguardarsi.
    E’ solo una persona, che sa fare il mestiere suo, quando altri, non l’ hanno saputo ne fare ne realizzare.
    La politica e’ questa.
    Il sistema e’ questo.
    E lui ha saputo e sa’ farlo al meglio.
    Che dirgli?
    Nulla, bravo.
    Ora e’ una rocca.

    Se le cose appaiono diverse, da come dovrebbero essere fatte e concepite,
    allora si sappia, che bisogna cambiare scenario, sceneggiatura, e raccontare film diversi.

  24. Che il caro Presidente del Consiglio faccia le orge o no non mi riguarda come non mi riguardava la relazione della lewinski con clinton, se sta bene alle rispettive mogli in un occidente di fatto poligamo (separazioni e divorzi e amanti e mignotte)!
    Il Pdl appare ”piu’ forte – si legge nel testo – non solo in termini percentuali: stando ai piu’ recenti risultati elettorali, il Pdl appare, alla prova dei fatti, maggiormente in grado di esprimere i valori comuni della popolazione italiana, tra i quali quelli cattolici costituiscono una parte non secondaria”. Parola di Osservatore Romano [ http://www.asca.it/news-PDL__OSSERVATORE_ROMANO__NASCE_PARTITO_FORTE__FINORA_UNITO_SU_TEMI_ETICI-819325-ORA-.html ] un mesetto fa…
    La questione passa da privata a pubblica in quanto lui come mio dipendente pubblico sperperi i miei soldi ed usi i suoi privilegi che si crea a suon di leggi ad personam. Per una malattia accertata causa di servizio che da 8 anni mi rovina la vita ho ricevuto ad oggi un indennizzo di circa 2500€. Non ci copro neppure il costo dei farmaci e lui non ci copre neppure il costo di una trombata.
    La questione è pubblica quando le sue condanne risalgono agli anni ’80 ed i soldi con cui ha iniziato vengono da giri e connessioni molto dubbie ed ora gestisce la mia nazione. Se rapino una banca, le banche non mi assumeranno mai come cassiere e probabilemtne neppure un supermercato.
    I politici sono marionette ricattate, spesso da possibili scandali sessuali, la pratica è molto vecchia. Io ti incastro con la gnocca e filmo tutto, poi o fai quel che ti dico o ti sputtano. E’ evidenteche con tutte le porcate enormi che il presidentissimo ha fatto venire martoriato per del sesso mi puzza! Anche Clinton che dopo il problema all’aeroporto di Mena quando era governatore dell’Arkansas ed altre varie porcate è stato “segato” per un p…..o!
    Lui è più potente e ricco degli altri ma certo della sua superiorità è anche più “sfrontato” e chi governa davvero sa essere di bassoo profilo. Più sei visibile più sarai preso di mira.
    Lui è l’italiano al potere all’ennesima potenza con tutti i difetti esacerbati alla potenza dei suoi quattrini, ma è anche preso di mira per motivi strategici. E’ uno dei tanti grandi giochi [vedi ad esempio http://etleboro.blogspot.com/2009/05/il-grande-gioco.html ]
    Non mi dilungo che devo andare a prendere il latte crudo al distributore automatico delle mucche di campagna per una buona crema con le uova del contadino…

  25. Si, ma non essendo figlio di Berluskoni ( che poi quelli avuti con Veronica forse la pensano diversamente), non ho alcun motivo al mondo per essere indulgente ….
    Ed auspico una nuova Piazzale Loreto ….

  26. “Nessuno si è mai chiesto perché analoghe sregolatezze da parte di Briatore, per fare un nome a caso, non sortiscano analoga evidenziazione da parte dei media non italiani”

    —————————————————————————–

    Fosse perchè Briatore ( peraltro abituale compagno di bagordi del Berluska) non fa per mestiere il capo del governo italiano ?

  27. Si, ma con l’elezione di Obama in America e con la crisi economica globale, piaccia o non piaccia ( e a me, che bado al sodo, cioè alla consistenza di stipendi e pensioni, piace poco … non è che la finta “sinistra” garantisca niente di meglio ….), il ciclo di Berlusconi si è chiuso …

    Non ho dubbi sul fatto che vincerà le elezioni europee in corso ( anche se certo non come vorrebbe lui) … così come è realistico che governerà ancora a lungo …. ma appunto ormai il giocattolo si è rotto ….

    E’ al capitalismo “globale” che uno come Berlusconi non serve più e glielo stanno facendo capire in tutti i modi … l’unica forza che gli è rimasta è l’insipienza della opposizione ….

    K.

  28. Radisol, piacerebbe anche a me, ma ormai non va più di moda Piazzale Loreto. Bisogna aspettare che il Grande Burattinaio che ha piazzato lì “papi” lo defenestri…per mettercene un altro. Spero si sia colta l’ironia delle mie parole.

  29. Caro maristaurru, se c’è una cosa che ho capito in questo ultimo decennio è che la verità non fa mai o quasi, cambiare idea a nessuno.
    Solo chi già la vede si rende conto.
    La massa resta identica a quella che è anche quando la verità è svelata e palese.
    Pensaci.
    Ormai un terzo se non più della popolazione occidentale sa perfettamente cos’è accaduto l’11 settembre 2001, un terzo..mica 4 gatti….sarebbe sufficiente no? e invece non cambia nulla….non accade nulla…..
    La verità non serve a niente.
    Quel che serve è che quei pochi che la vedono comprendano quanto più possibile per trovare una strada da percorrere per il cambiamento.
    O meglio, visto che, ci piaccia o no, la strada è una sola, c’è da capire come percorrerla in modo efficace e quando.