Assad visita gli Emirati Arabi e gli USA rosicano

Per il presidente siriano primo viaggio in uno stato arabo dall'inizio della guerra

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Ieri mattina, venerdì 18 marzo, il presidente Bashar al-Assad è volato negli Emirati Arabi Uniti per un incontro storico con il principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohammed bin Zayed al-Nahyan. È la prima visita del leader siriano dal 2011, anno di inizio della guerra; gli unici viaggi di Assad al di fuori della Siria durante questi anni sono stati infatti in Iran e in Russia, suoi stretti alleati.

L’incontro segna un cambiamento negli equilibri geopolitici della regione, indicando il rafforzamento dei legami con un paese alleato degli Stati Uniti, che in passato aveva anche sostenuto i ribelli siriani nel tentativo di rovesciare il governo.

Secondo l’agenzia stampa statale WAM, lo sceicco Mohammed bin Zayed al-Nahyan “ha sottolineato che la Siria è un pilastro fondamentale della sicurezza araba, e che gli Emirati Arabi Uniti sono desiderosi di rafforzare la cooperazione con essa”. Lo sceicco avrebbe anche detto che per lui “la conservazione dell’integrità territoriale della Siria e il ritiro delle forze straniere” sarebbero da auspicare, dando così un colpo sotto la cintura ai rapporti diplomatici con gli USA, ed esprimendo il desiderio “che questa visita apra la strada al bene, alla pace e alla stabilità in Siria e nell’intera regione”.

Come riportato da una nota dell’ufficio della presidenza siriana, Assad ha anche incontrato il sovrano di Dubai, al termine di una serie di incontri diplomatici che come detto stanno tentando di modificare gli equilibri in Medio Oriente, forse un po’ per tutti troppo sotto l’influenza americana.

Washington intanto guarda con attenzione le mosse dei suoi amici arabi e più di una volta ha espresso disappunto per gli sforzi che i leader della regione stanno facendo per la normalizzazione dei rapporti tra Stati. Come gestirà questa situazione il caro vecchio Joe? Sarà forse il caso di fare un passo indietro prima di combinare altri danni? Staremo a vedere.

Massimo A. Cascone, 19.03.2022

Fonte: https://www.swissinfo.ch/eng/syria-s-assad-visits-uae–first-trip-to-arab-state-since-war-began/47445868

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x