AMAZONIADE: LA SOCIETÀ DEL FUTURO – UNA ROTTURA DI SCATOLE [VIDEO]

La rubrica di ComeDonChisciotte.org alla scoperta di Amazon assieme al giornalista e documentarista Massimiliano Cacciotti. AMAZONIADE sarà con noi per venti settimane, sempre di venerdì. Buona lettura e buona visione.

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

Venti capitoli e venti video, di settimana in settimana. È una sorta di viaggio agli inferi col biglietto di ritorno, quasi fossi un novello Dante, ma privo di un Virgilio a farmi da guida.

E allora, visto che Virgilio non c’è, in questo lungo viaggio mi accompagnate voi?

AMAZONIADE CAPITOLO 12

Una rottura di scatole

Di Massimiliano Cacciotti per ComeDonChisciotte.org

In ogni station ci sono mille tipi di scatole: ci sono quelle grandi, quelle medie, quelle piccole, quella piccolissime. Pronte per ciascuna esigenza. C’è la K10, dove ci sta comoda una famiglia di elefanti. C’è l’A1, che è tipo una busta da lettere, ma in carta riciclata. Per ogni ordine che arriva, hai il computer che t’indica quale scatola usare. Tac, in automatico. Comodo, no?

Certo, una volta su dieci, o giù di lì, il computer ti fornisce anche qualche fake news. Cioè ti indica una scatola troppo grande, oppure una troppo piccola, oppure una giusta giusta, talmente giusta che basta solo che la confezione di un oggetto sia un po’ più gonfia del dovuto e ti si sfonda tutto. E allora, puoi pure dire addio al rate e al ritmo che avevi preso, che devi ricominciare d’accapo, buttare tutto e rimpacchettare di nuovo.

In teoria, quando succede questo, non è che puoi cambiare formato di scatola, per prenderne uno più adatto, decidendo di testa tua. Se il computer ti dice che serve una K10 per una spilla e un’A1 per un frigorifero, c’è poco da fare: devi fare entrare il frigo nella busta da lettere. Costi quel che costi. Se proprio non ci riesci, allora dovresti chiamare un lead, o un manager, segnalargli il problema e attendere le sue indicazioni. Mi hanno detto che la procedura è così. E io ci ho creduto.

Però, poi valli a trovare i lead o i manager, in questo magazzino grande come dodici campi di calcio. Devi lasciare la station, girare per i reparti, scovarli da qualche parte, fermarli, parlarci e, soprattutto, farti capire, nonostante il vruuuuuuuuuuu che ti copre le parole.

Poi, ritorni in postazione e, dopo un po’, ecco che arriva un altro manager, uno ignaro di tutto, ma che ha visto sul suo tablet che negli ultimi cinque minuti tu hai paccato solo un pacco. Certo, uno solo perché eri in giro a cercare aiuto. Ma lui non lo sa. Questo il tablet mica lo dice. E allora ecco che ti arriva la ramanzina. Lui ti fa una bella lavata di testa e poi ti sposta di postazione.

Ci sarebbe anche un altro sistema. Perché in ogni station c’è un pulsante di allarme, per chiamare aiuto. Anzi, ce ne sono due. C’è quello giallo che accende solo una lucina. C’è quello rosso che attiva anche il segnale sonoro. Ho provato, cominciando con quello giallo. Della lucina non se ne accorge nessuno e puoi aspettare anche due ore. Inutilmente.

Il segnale rosso, quello sonoro, funziona molto meglio. In quel caso il manager, prima o poi, arriva. Non subito, ma tempo un quarto d’ora è lì. E quando gli spieghi il problema, ti dice che il pulsante rosso va attivato solo in caso di pericolo immediato, non per cosette di poco conto, tipo la misura di una scatola. Che poi, se il pericolo fosse stato davvero immediato, in un quarto d’ora, avevi già fatto bello che in tempo a schiattare, ma va beh. Insomma, tutto finisce comunque come nell’altro caso: lui ti fa una bella lavata di testa e poi ti sposta di postazione.

E così, alla fine, io sono diventato bravissimo a capire la misura giusta per ogni pacco da paccare, fregandomene delle indicazioni del computer. Sono diventato bravissimo a non seguire più nessuna procedura. E a non credere più a nessuno, quando mi spiega come funzionano le cose qui. Perché nessuno sa davvero come funzionino le cose qui. E questa è l’unica cosa certa. L’unica procedura da seguire.

QUI IL CAPITOLO 01 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 02 di AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 03 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 04 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 05 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 06 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 07 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 08 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 09 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 10 DI AMAZONIADE

QUI IL CAPITOLO 11 DI AMAZONIADE

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
4
0
È il momento di condividere le tue opinionix