Home / ComeDonChisciotte / UCRAINA LA SIRIA EUROPEA ?
12779-thumb.jpg

UCRAINA LA SIRIA EUROPEA ?

DI PIOTR
megachip.globalist.it

In Ucraina si stanno mettendo in atto gli schemi già visti in Libia e Siria, che poi sono quelli elaborati da famigerati enti, come l’Einstein Institution, tanto amati dalla nostra sinistra buonista.

La variante è dovuta al contesto: i tagliagole di Al-Qa’ida e Al-Nusra che gli Usa e suoi alleati hanno scagliato contro la Siria, in Ucraina hanno come degno corrispettivo i neonazisti di Svoboda. Non è vero che questo partito sia marginale nella rivolta e solo molto attivo e vociferante, come alcuni vogliono far credere. Svoboda due anni fa alle politiche ha ottenuto il 10,45% dei voti e 38 seggi. Svoboda forma il nerbo delle manifestazioni, la parte più decisa, quella che conduce gli scontri, ammazza i poliziotti, li rapisce e li tortura. Da giorni i suoi militanti ricercavano lo scontro sanguinoso con le forze di polizia. Ci sono riusciti. Ai neonazisti si è accodato a quanto sembra Anatoli Gritsenko. L’ex ministro della Difesa ed ex sodale dell’oligarca Julia Timoshenko, ha avuto la splendida idea di incitare i manifestanti ad armarsi (“ma solo quelli che hanno il porto d’armi”, ha aggiunto il delinquente ipocrita).

Comprimari, per ora, sono i gruppi fondamentalisti dei Tatari della Crimea (a regola gli ultranazionalisti di Svoboda non dovrebbero andare molto d’accordo coi Tatari di Crimea, dato che se fosse per i primi la Crimea non avrebbe nessuna autonomia, ma qui non stiamo parlando della popolazione tatara, bensì di gruppi di soldati di ventura che hanno appena finito di combattere in Siria).

Quale è la posta in gioco?
1) L’entrata dell’Ucraina nella UE. Ciò significherebbe due cose. La prima è che il prestito di 15-20 miliardi di dollari promesso dalla Russia all’Ucraina lo dovrà sborsare la UE, sempre che le vada, che dovrà anche aggiungere il prezzo pieno (quasi dimezzato da Putin nell’accordo di pochi giorni fa) del gas russo comprato dall’Ucraina. Il secondo che dopo un probabile periodo di attesa per stabilizzare la situazione e non disgustare subito gli Ucraini, su quel Paese si abbatterà la scure dell’austerity europea.
2) L’entrata dell’Ucraina nella Nato. Questo è il boccone grosso e proibito. Che sia grosso lo si capisce subito: con l’Ucraina la Nato finirebbe a ridosso di Mosca. Per capire perché è proibito, basti pensare che ciò va contro, in modo diretto, agli accordi di Parigi e di Helsinki, ovvero agli accordi di garanzia della sicurezza europea che sono seguiti alla caduta della cortina di ferro. In altre parole, Ucraina nella Nato e riarmo sono sinonimi.
Vedemo se gli altri leader dell’opposizione sono dotati di sufficiente buon senso per non cadere nella trappola Nato-UE. Se così fosse l’Ucraina potrebbe uscire dalla crisi con un nuovo governo che potrebbe sfruttare il meglio dei rapporti sia con la UE (standosene fuori) sia con la Russia (che la premierebbe per star fuori dalla Nato).
Farebbe molto bene all’Europa. Ma a quella “dei popoli”, come si usa dire. Il problema, per l’appunto, è che alla Nato e in subordine alla UE – due entità che dei popoli non gliene può fregar de meno – questo non starebbe bene e infatti fanno di tutto per obbligare ad una scelta secca: o noi o la Russia. E sono pronto a scommettere che i soldi a sostegno del “noi” stanno arrivando in Ucraina da un pezzo (poi magari salta fuori il solito dottor Kissinger che dice, come ai rivoltosi iraniani: “Insomma vi stiamo dando milioni di dollari, datevi una mossa!”).
Siamo dei veri filibustieri globali. D’altra parte, il nostro capitalismo lo abbiamo sempre sostenuto in questo modo.
Piotr
Fonte: http://megachip.globalist.it
Link: http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=96176&typeb=0&Ucraina-la-Siria-europea-
26.01.2014

Pubblicato da Davide

  • geopardy

    Questo è un anno che potrebbe rivelarsi effettivamente pericoloso.
    Il prossimo anno diventerà operativa l’alternativa al FMI, che è la banca istituita l’anno scorso (capitale sociale iniziale di 50 miardi di euro) dai paesi del cosiddetto BRICS.
    Un duro colpo, probabilmente, al braccio armato della finanza "occidentale", che non avrebbe più l’esclusiva del ricatto.
    Si sta, probabilmente, lottando per le future zone d’influenza diretta in un mondo che non è più unipolare.

  • savi
    RadioNato e teleNato (i tg rai e mediaset) , e i Natomagazin (i giornali…tutti!) continuano a ripresentarci da una 10ina di anni la stessa tiritera delle rivoluzioni colorate o bianco e nero, primavere arabe o inverni siberiani. La "TIRITERA DEI 2 PESI E 2 MISURE".

    Siria: la gente in strada sono "protestanti del popolo" (in realtà sono mercenari sauditi al soldo di chi controlla l’arabi saudita, indovinate chi? in più sono super armati,le armi chimiche che devono dismettere a Gioia Tauro sono loro) ed il governo è il responsabile dei massacri.

    In Ukraina oggi, in Libia, Tunisia,Algeria,Georgia, le cose sono andate allo stesso modo. Sono tutti casi di stati "canaglia" o "comunisti" per gli americani o per per l’euro-nato (che poi è la stessa cosa).La violenza popolare,non solo è stata giustificata ma sostenuta,anche con interventi militari da USA e la sua controllata NATO.

    In Egitto i "protestanti" in strada sono definti terroristi e il governo (filoamericano e e filoisraeliano) è detentore della democrazia e usa la violenza per scopi pacifici.

    Anche in Afganistan i protestanti, i Talebani, sono definiti terroristi (in realtà quando era sotto controllo della russia i Talebani erano dei Partigiani Afgani),mentre lo stato(fantoccio filoamericano) è difensore della democrazia.

    Anche in italia (vedi G8 2001, NO-TAV , NO-MOSE, NO-MUOS, o i Forconi ecc..)  i protestanti sono definiti terroristi.

    2 pesi e 2 misure insomma.

    Rileggiamo tutti insieme l’operato del NED e dell’ USAID nel corso degli ultimi 30 anni.

  • spadaccinonero

    consiglio di osservare con attenzione questo video

    gli sbirri si fanno picchiare come degli idioti rimanendo fermi come dei punchballs, cosa alquanto strana per loro…
    il cittadino medio si fa togliere il pane dai denti senza reagire e questi deficienti vogliono farmi credere che gli ucraini stanno mettendo a ferro e fuoco le città per entrare in eu che si è dimostrata innumerevoli volte controproducente per i paesi periferici???
    lelamedispadaccinonero.blogspot.it