Home / ComeDonChisciotte / TSIPRAS, IL SABOTATORE

TSIPRAS, IL SABOTATORE

DI GZ

monetazione.it

….da giorni in Grecia tutti stanno comprando frigo, lavastoviglie, lavatrici, gioielli e altri oggetti che possano avere un valore per cercare disperatamente di azzerare i loro conti in banca. Perchè pensano che i loro soldi in banca tra poco spariranno per cui meglio avere tre frigo e due lavastoviglie che 1,500 euro nel conto. Leggi di gente che cerca di comprare auto o gioielli per un milione di euro e il negozio o il concessionario rifiuta di vendere l’auto e la collana perchè preferisce avere un oggetto tangibile piuttosto che un milione in più in banca ..


Clicca sull’immagine per ingrandirla

Clicca qui per ingrandire

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Tsipras e gli altri compagni di Syriza nonchè il fotogenico prof. di economia Varoufakis hanno finito di distruggere la Grecia, ma mentre la Troika distruggeva lentamente loro hanno fatto danni simili a ritmo più accellerato. Persino il suo confidente e advisor, Jamie Galbraith, conferma (dopo Evans-Pritchard) che Tsipras non voleva vincere il referendum, voleva perderlo. Avendolo vinto si comporta come se lo avesse perso!. Un che voleva essere machiavellico e invece si rivelato un deficiente. Tsipras e i suoi pensavano di perdere il referendum e che alla fine fosse preferibile che vincesse il Si, in questo modo avrebbe accettato le proposte della Troika e fatto un governo di unità nazionale o nuove elezioni liberandosi delle responabilità.

Gli è andata male e allora ignora il referendum, ma continua a imbrogliare le carte sperando di cavarsela. Oggi Tsipras ha mandato al Bruxelles un piano che contiene solo austerità e niente riduzione del debito, ma nella versione che hanno girato al Parlamento greco appare invece una richiesta di riduzione del debito. Cercano di imbrogliare disperatamente fino all’ultimo.

“MacroBusiness” e Yves Smith (e tanti altri) riassumono il disastro Tsipras:

Tsipras è tornato stamattina all’accettazione piena dell’austerità, MA PEGGIORATA perchè accetta ora 13 miliardi di tasse e tagli che è di più quello che la Troika chiedeva fino a dieci giorni fa. Ha vinto questo referendum contro l’austerità domenica e oggi, giovedì, ha fotocopiato le richieste della Troika e per essere sicuro le ha anche peggiorate. Non ha nemmeno, se leggi il documento che hanno presentato stanotte, chiesto di tagliare il debito.

In pratica è tornato indietro alla stessa posizione di negoziato di due o tre mesi fa, avendo nel frattempo :
– creato caos ovunque nell’economia,
– distrutto il sistema bancario (tanto è vero che le banche sono chiuse). E’ stata l BCE a distruggerlo ? Sicuro, sono dei criminali, ma glielo hai lasciato distruggere tu con la tua crassa incompetenza irresponsabile che non sei altro!
– creato enormi aspettative FALSE, prima con le promesse con cui è stato eletto e poi con quelle del referendum
– demolito quello che restava della credibilità economica e anche politica della Grecia

In tempi normali i politici si fanno eleggere promettendo cose che non esistono e raccontando bugie più o meno grosse. Questo succede ovunque, lo intuiscono tutti e lo stesso in qualche modo il più delle volte si tira avanti.

Ma se un paese è caduto in una vera depressione economica e tu ti fai eleggere raccontando balle perchè non capisci un ‘azzo di economia, allora è un vero macello. Trippas e Varoufakis sono solo fotogenici.

Quelli che in Italia,
da Vendola a Micromega al M5S
si sono entusiasmati tanto per Tsipras
ora cosa diranno ?


Clicca sull’immagine per ingrandirla

Clicca qui per ingrandire

Clicca sull’immagine per ingrandirla


(una delle cose anche grottesche è che Tsipras che sarebbe marxista/comunista vuole tagliare dal budget militare la metà di quello che propone la Troika)

GZ

Fonte: www.monetazione.it

Link: http://www.monetazione.it/blog/defaultEconomia.php?topicGroupID=1&idr=123593358#123593358

10.07.2015

Pubblicato da Davide