Home / ComeDonChisciotte / TEL AVIV ODIA L’EBRAISMO RELIGIOSO. LO SAPEVATE ?
15117-thumb.jpg

TEL AVIV ODIA L’EBRAISMO RELIGIOSO. LO SAPEVATE ?

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Interessante sta cosa che sta accadendo in Israele. Ora i Servizi Segreti israeliani applicano l’arresto ‘incommunicado’ (senza limiti né assistenza legale) sia ai palestinesi (lo fanno da sempre) che agli estremisti religiosi ebraici degli insediamenti, cioè a quelli che bruciano vivi i bebè palestinesi e scrivono su Internet come bruciarli meglio.

Ripeto: TEL AVIV OGGI APPLICA LA GALERA DISUMANA E ILLEGALE ANCHE AGLI ESTREMISTI EBREI RELIGIOSI DEGLI INSEDIAMENTI QUANDO COMPIONO CRIMINI. OK?

La radice laica-comunista di Ben Gurion, che segna tutto il movimento Sionista, sta riaffiorando. Cioè: i Sionisti vogliono i palestinesi sterminati, e questo lo sappiamo. Ma gli sta sul cazzo tantissimo che l’estremismo religioso ebraico risorga. Vi garantisco che Netanyahu, che pur tollera sti estremisti religiosi ebraici tipo il partito ‘Della Casa Ebraica’ solo perché gli dà numeri in Parlamento, in realtà li vorrebbe morti. Perché?

Nulla ostacola il disegno Sionista di distruzione del popolo palestinese come sti fanatici bastardi ultra religiosi che fanno cose che ATTRAGGONO l’opinione pubblica del mondo sui crimini d’Israele. Cioè, ragionate:

Se io voglio fare un olocausto di un popolo che mi sta sul cazzo (i Palestinesi), l’ultima cosa che voglio è che questo massacro sia portato sotto le luci del palcoscenico internazionale. I coloni ebrei ultra-religiosi e assassini fanno proprio questo, compiendo atrocità da film dell’orrore. Vi spiego.

I Sionisti ebrei dei governi israeliani (ma anche prima) vogliono la distruzione dei Palestinesi dal 1948, ma RICORDATEVI, sti Sionisti ebrei erano, E SONO OGGI! TUTTI LAICI, SOCIALISTI, E ANTI RELIGIOSI. OK?

Ora arrivano sti fanatici religiosi degli insediamenti e fanno atrocità che portano il progetto di olocausto del popolo Palestinese sotto i riflettori del New York Times, della BBC, della CNN, e della Casa Bianca. Porcatroia! dice quel porco di Netanyahu, sti 4 stronzi religiosi di merda ci portano i riflettori sullo sterminio dei Palestinesi, cazzo!

Ecco che allora Netanyahu (Sionista) fa applicare dallo Shin Bet (servizi segreti) pene severissime ai fanatici ebrei religiosi che gli fanno lo sgambetto. Mica che gliene freghi un cazzo di un infante palestinese morto, o di 10.000 infanti morti, ma i riflettori internazionali, “porca troia!”, dice Netanyahu, non devono arrivare su Tel Aviv per colpa di 4 religiosi fanatici di merda!

Quindi, nell’immensa tragedia di quella terra, è interessante vedere come i Sionisti di Tel Aviv al governo devono cavarsela con una doppia rogna adesso: i negri Palestinesi da sterminare nel maggior silenzio possibile, e quelle merde religiose fanatiche ebree che gli rompono le uova nel paniere. Accidenti, sono quasi 90 anni che i Sionisti tentano di fare pulizia etnica della Palestina senza la rottura di coglioni degli ebrei ultra religiosi! Li odiano! Li hanno sempre odiati, anche se i Sionisti portano la papalina sulla testa per un pro-forma.

Non ci credete? Il centro di comando di tutta la costruzione dello Stato d’Israele negli anni ’40 si chiamava… CASA ROSSA, rossa, rossa!!!! Vi dice niente il colore? Vi dice nulla che le armi con cui Ben Gurion edificò Israele erano SOVIETICHE? Ma lo volete capire che al Potere Sionista, che regna in Israele dal 1948, della religione ebraica, della Torah, delle preghiere dei dementi sul Muro, non gliene frega un cazzo? Vogliono la TERRA, vogliono il POTERE, E BASTA! Dio non esiste per loro, esiste il POTERE.

Interessante sta cosa che sta accadendo in Israele. Eh?

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1261

6.08.2015

Pubblicato da Davide

  • Aironeblu

    D’accordo con quanto dice (oggi) Barnard, anche se poteva essere un po’ più sintetico e meno ripetitivo. Ho molti dubbi però sul fatto che i sionisti OGGI siano tutti SOCIALISTI: magari ai tempi di Ben Gurion potevano esserci alleanze con i sovietici e progetti di stampo socialista, ma certamente a partire dagli anni ’60-70 le alleanze si sono concentrate agli USA e il modello politico è diventato più una dittatura militare stile Pinochet che un governo socialista.

  • temuchindallaCina

    condivido

  • cardisem

    No, guarda… Se leggi bene, il testo di Barnard, dovrebbe essere chiaro che il “socialismo” e simili, era fin dall’inizio una copertura, una foglia di fico… La realtà era ed è un’altra: il razzismo biologico scaturito dal nazionalismo della seconda metà del XIX secolo… Ne parla egregiamente Shlomo Sand nel suo libro "Come fu inventato il popolo ebraico”… Proseguo il ragionamento su post autonomi…

  • cardisem

    Non so se Paolo legge questi nostri commenti: sono andato sul suo sito, dove però non vi è uno spazio commenti…

    Mi trovo sostanzialmente d’accordo con quello che lui qui scrive, anche se penso che da parte sua vi sia forse qualche errore di valutazione e prospettiva quando tratta il tema “Olocausto”… Ma non è questo il momento di trattare la questione…

    Nel precedente post su questo argomento ho avuto una lunga tenzone con un Tizio, da me sospettato di essere una agente dell’Hasbara… Mi aspetto che si faccia di nuovo vivo, magare per darmi nuovamente dello “sgrammaticato” “neonazista”, e simili baggianate volte a nascondere la sua mancanza di argomenti.

    Vorrei focalizzare l’attenzione su alcuni:

    – Esiste già, da anni, in italiano, una lettura assai utile: di Jacob Rabkin, il “Nemico interno”, se non ricordo male… Ho però letto più volte il libro. La sua tesi? Gli “ebrei” veramente religiosi sono assai pochi, forse poche migliaia… Sono quelli di Neturei Karta, che gli altri ebrei filoisraeliani prendono in giro dicendo che sono "quattro gatti" (ed è vero! Ma quei “quattro gatti” sono i soli rimasti, se vogliono parlare di religione ebraica in senso proprio…). Dice Rabkin che per questi ebrei il nome di Israele è un concetto liturgico, un luogo dello spirito… non uno Stato su un determinato territorio… Anzi l’attuale stato di Israele è una bestemmia contro Dio… Uccidono, rubano, mentono…
    – Certo, esistono in Israele dei sedicenti religiosi… Non hanno niente a che fare con la religione in senso metafisico, in senso proprio… Si tratta in realtà di una ideologia politica a sfondo altamente razzista genocidario… Sarebbe un poco lungo da spiegare, ma ci si fidi…
    – Un ruolo non meno importante e decisivo dei “religiosi” israeliani giocano le comunità ebraiche presenti nei nostri paesi, ad incominciare da quella più potente negli USA, coadiuvati dai “cristiano sionisti”, che di cristiano non hanno proprio niente e sono in realtà pure loro degli “ebrei” in senso non biologico ma politico-ideologico…
    – va riportata l’attenzione su un aspetto rivelato e messo in evidenza da Gilad Atzmon: dobbiamo smetterla di pensare a Israele/Palestina quando si parla di sionismo, o anche di pensare a "colonialismo di insediamento” (= facciamo loro un grande favore, diamo loro un grande aiuto se diciamo loro che sono “colonialisti”, che è un peccato veniale e sanabile rispetto a quello di “primatisti razziali a carattere globale”, dove il “globale” significa che le vittime designate siamo tutti noi, che non abbiamo ancora imparato a difenderci…
    – Difendersi. Se si va al libro di Bernard Lazare (1891 o 96), che scrisse la prima Storia dell’antisemitismo, si trova un brano davvero interessante. Quest’uomo che difese Dreyfus e fu pure lui uno dei primi sionisti (magari con le idee un poco confuse) si chiede e chiede: “ma se in tutti i tempi, in tutti i paesi, tutti se la sono presi con gli ebrei, ci sarà pure un qualche motivo che dipende dagli stessi ebrei”?
    – Torniamo ad Atzmon, al suo capitolo sulla “temporalità”, che forse si può semplificare così: se oggi gli ebrei bruciano i bambini palestinesi, e questo fatto non è “isolato”, ma “sistemico”, non che forse tutte le “persecuzioni” contro gli ebrei nei secoli passati avessero un qualche fondamento? In genere, quando ce la prendiamo con qualcuno, magari a torto, anzi certamente a torto, non è mai senza motivo… A meno di non voler introdurre come spiegazione il principio della follia allo stato puro… Cosa che l’Hasbara va facendo peraltro…

    Qui mi fermo, ma sono pronto a continuare la discussione. Ripeto: condivido il testo di Paolo, ma è stato scritto di fretta, in modo colorito, come è ormai il suo stile, ma è chiaramente un testo proposto per la discussione… Una discussione da me accettata.

  • cardisem

    La radice laica-comunista di Ben Gurion, che segna tutto il movimento Sionista, sta riaffiorando.

    Credo sia fuorviante questa prospettiva… Il “comunismo”, a suo modo, aveva una sua nobiltà… Qui non vi è nessun “comunismo” se si incomincia ad escludere la vittima palestinese… Di quale “comunismo” parliamo? Scritto da chi? Inteso come? Forse il “comunismo sionista”, ma allora parliamo di “primatismo razziale a carattere globale e genocidario", e forse ci intendiamo meglio…

  • cardisem

    E SONO OGGI! TUTTI LAICI, SOCIALISTI, E ANTI RELIGIOSI.

    ——

    Non solo oggi, ma anche ieri vi era una contraddizione di fondo.

    Provo a spiegare, beninteso in un modo dogmatico: le obiezioni sono quanto mai gradite.

    Se a un qualche troll sionista che capita in questo Forum, si chiede cosa significa essere ebrei, cosa sono gli ebrei, ci si sente per lo più rispondere:

    – gli ebrei sono una religione e un popolo.

    Vi è qui, oggi, in Israele/Palestina, una contraddizione intrinseca di fondo.

    In quanto "popolo" presunto l’identità è interamente ed esclusivamente derivata da una appartenenza religiosa, ma in realtà tutti gli immigrati russi, polacchi, europei, che si sono trovate chiavi in mano i villaggi e le case che furono dei palestinesi, della religione se ne fottono, e ciò che vogliono sono le terre e le case dei palestinesi, come anche anche tutti i vantaggi risarcitori per l’«Olocausto», secondo quanto da anni denuncia l’«ebreo» Norman G. Finkelstein nel suo libro «L’Industria dell’Olocausto». Altra prova: tutti conosciamo la «distruzione» di Sodoma e Gomorra, note per la loro “sodomia” e distrutte in ragione della loro “sodomia”. Ma oggi Tel Aviv è indicata come la capitale mondiale della Sodomia, non per nulla un Pezzana (fervente sionista) è andato a stabilirvisi… Possono girare e rigirare la frittata come vogliono, ma la contraddizione rimane e vorrei vedere un religioso “ortodosso” come possa ignorare le chiare pagine della Bibbia al riguardo… Mi pare che qualcuno abbia preso sul serio quelle pagine e sia andato ad "uccidere” gli omosessuali…

    Chiudo con il "popolo”.

    Viene spontaneo chiedersi: ma se le comunità ebraiche italiane, francesi, tedesche, sono un “popolo” a se stante, del tutto distinto in valori e destino, in diritti e doveri, dal restante popolo italiano, francese, tedesco… perché mai i popoli italiano, francese, tedesco, dovrebbe tenersi in casa loro un popolo eternamente "ospite”?

    Atzmon cita spesso una affermazione di Chaim Weizmann, che aiuto gli inglesi nella guerra contro i tedeschi e fu il primo presidente di israele, affermazione nella quale si diceva che “non esistono ebrei francesi, italiani, tedeschi, inglesi…”, ma solo ebrei che vivono in Francia, Italia, Germania, Inghilterra…
    Capite?! È in pratica la teorizzazione del "lobbismo”, della “quinta colonna” all’interno di uno stato, in pratica il sistema dei "sayanim”, alla cui esistenza rivelata da Ostogorsky l’ex-ebreo Atzmon dice di credere…

  • cardisem

    Non con il comunismo, la religione, il socialismo, il laicismo… bisogna cercare le connessioni dello stato di Israele e del sionismo, ma con il mondo della finanza che è in buona parte ebraica. Le prime "colonie” ebraiche in Palestina sorgono con il contributo finanziario di Rotschild… Herzl propose al Sultano (che rifiutò con sdegno) di potersi comprare la Palestina, in cambio di un aggiustamento delle finanze ottomane… La potenza finanziaria del sionismo (che possiede la quasi totalità dei mezzi di comunicazione) è stata sempre in prima linea nel raggiungimento degli obiettivi “sionisti”…

  • giannis

    il male uccide se stesso : tanti soldati israeliani si suicidano , anche alti ufficiali…… ( e li posso capire )

  • cardisem

    l’opinione pubblica del mondo sui crimini d’Israele.

    —–

    Attraverso il dominio incontrastato dei media, non da oggi, ma fin dagli albori del sionismo, lo «Stato ebraico di Israele» può costruire e conservare il suo dominio in Israele/Palestina e nel mondo, può costruire la “neolingua” con la quale il processo di pulizia etnica che dura non dal 1948 ma dal 1882 può chiamarsi da Oslo in poi “processo di pace”, cioè un arco di tempo concesso dalla comunità internazionale per completare la "pulizia etnica” che la normativa ONU dopo i fatti di Jugoslavia ha equiparato al genocidio…

    La costruzione della "neolingua” è però graduale… Repentine e vistose contraddizioni possono essere controproducenti, ma se si lascia il tempo si potrà leggere presto sui media che è giusto e buono arrostire sul fuoco i bambini palestinesi… Lo stanno già incominciando a fare, equiparando i due "terrorismi”: quello palestinese e quello ebraico, che magari verrà presentato e giustificato come una reazione, giusta reazione al primo, cosa che sarà più convincente se nella condanna (del terrorismo palestinese) si riesce a ottenere qualche dichiarazione di Abu Mazen…. Sono furbi questi signori! Non sono assolutamente da sottovalutare… Come già per Kennedy, temo per la vita di Obama, anche se ha ormai terminato il suo mandato, e negli ultimi due suoi anni dispone del suo massimo potere presidenziale: può esercitare tutto il suo potere (se ne ha per davvero) davanti alla potentissima AIPAC, che fa e disfà tutti i presidenti d’America e attraverso di loro tiene sotto il tallone tutti i popoli europei occupati nel 1945, al termine della seconda guerra mondiale…

  • cardisem

    pene severissime ai fanatici ebrei religiosi

    —-
    Non facciamoci prendere in giro.
    Pene "severissime” finché i riflettori sono accessi e gli occhi della gente rivolti da quella parte. Appena i riflettori si spengono, i fanatici verranno liberati e verrà data loro un medaglia… È un gioco delle parti!

  • cardisem

    Li odiano! Li hanno sempre odiati, anche se i Sionisti portano la papalina sulla testa per un pro-forma.
    —-

    Li odiano?
    Ma se sono loro indispensabile per ottenere una identità di “popolo del Patto”?

  • cardisem

    CASA ROSSA, rossa, rossa!!!! Vi dice niente il colore?
    —-

    Si chiamava casa "rossa” perché la palazzina era tinta di rosso… Era l’edificio dei sindacati… Nel 1947 divenne la sede centrale delle operazioni di pulizia etnica dirette da Ben Gurion e altri Undici criminali… Oggi la casa rossa non esiste più… È stata demolita per far posto ad altri edifici più moderni… Della “Casa Rossa” parla ampiamente Ilan Pappe nel suo libro “La pulizia etnica della Palestina”….

  • cardisem

    Vogliono la TERRA, vogliono il POTERE, E BASTA! Dio non esiste per loro, esiste il POTERE.

    Interessante sta cosa che sta accadendo in Israele. Eh?

    —-

    Ben detto, ma la cosa è interessante per chi si interessa con disciplina e costanza di queste cose… L’«interesse» è poi governato dal sistema dei media: lo si suscita, lo si indirizza, lo si distrae, lo si annichilisce…

    Non facciamoci troppe illusioni sul trionfo della Giustizia e della Verità…

  • cardisem

    Io non lo so, non ho queste notizie e non so se "il male uccide se stesso”.
    Quel che so, a proposito di esercito israeliano, è che Gilad Atzmon che, nato in Israele con nonno terrorista dell’Irgun, aveva pure lui fatto il servizio militare nel 1982, epoca della guerra con il Libano.

    Atzmon era riuscito a farsi mettere nella banda militare e non era perciò tenuto ai combattimenti.
    Racconta lui stesso che essendo in visita in un campo militare israeliano, aveva vista delle gabbie di cemento di 1 mq x 1,30 di altezza. Era convinto che ci tenessero dei cani e chiedeva come si potesse essere così crudeli con delle povere bestie…

    Gli fu spiegato che ci tenevano dentro i prigionieri palestinesi, che dopo tre giorni di quel trattamento diventavano "devoti sionisti”.

    Da lì a qualche mese, Atzmon – racconta – gettò via la divisa militare e lasciò per sempre Israele, ritenendo che quella terra (nella quale è pur nato) sia stata sosttratta ingiustamente ai palestinesi… Dice di se stesso di essere un “ex-ebreo” ed è riuscito lui a mio avviso ad aver dato la migliore e più veritiera definizione e analisi del sionismo…

    Quindi, i soldati e ufficiali, di cui parli, se davvero avessero dato segni di "pentimento”, avrebbero potuto reagire ben diversamente che con il “suicidio”, che di per sé non si lascia bene interpretare…

    Non ritengo, in linea di principio, che il “suicidio” sia una virtù, o che sia di per se stesso onorevole… Nella religione cristiana il "suicidio” è un peccato mortale per il quale si va diritti all’inferno… Giuda fu appunto un “suicida”…

  • giannis

    lo saputo in rete ma ovviamente come qualsiasi cosa che sento o leggo puo’ essere falsa ma non credo perché penso sia dura vivere dopo aver ucciso una bambina o una ragazza e poi soprattutto per una falsa causa

  • Rosanna

    Ci sono molti video che confermano le tue tesi

    https://www.youtube.com/watch?v=QLbhyYGckxQ

    Confronto tra Rabbini ebrei e sionisti (Israele, Stato contro la legge di Dio)

    https://www.youtube.com/watch?v=I7ZtSQOL3Po

    Rabbino non sionista racconta il sionismo

  • cardisem

    Ricordo il precedente articolo di Paolo sullo stesso tema:
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15385&mode=&order=0&thold=0,

    dove sono intervenuto massicciamente, scontrandomi con un contraddittore/detrattore, da me sospettato di essere un “agente” dell’Hasbara (apposito ufficio israeliano, per la promozione all’estero dell’immagine di Israele, un ufficio “oscuro”, che minaccia la nostra democrazia e che è assai presente nei media e nel web, anche mediante l’impiego di persone appositamente stipendiate per intervenire in favore di Israele).

  • cardisem

    Scusa, a chi rivolgi? A me o a Gianni..

  • cardisem

    Ho visto i video: mi sembra evidente che ti rivolgessi a me…
    La mia fonte principale resta sull’argomento il libro da me citato di Jacob Rabkin: Il nemico interno, che andrò a rileggere ancora una volta.

    Direi, che se vogliamo parlare di “giudaismo”, come fatto intrinsecamente religioso, occorre andare da sparuto gruppi come Neturei Karta, con i quali si può condividere o non la credenza religiosa, ma siamo in ogni caso di fronte a una manifestazione di “fede religiosa”.

    Al contrario, NON si può in nessun modo parlare di "religione” davanti a quei tizi con la barba che si autodichiarano ortodossi…

    Il discorso è complesso e cerco di schematizzarlo così:

    il fatto religioso riguarda l’io in quanto entità metafisica, anima, soggetto che si interroga sull’esistenza o non esistenza di Dio, sulla creazione dell’uomo, sulla sua esistenza dopo la morte e simili…

    Se invece il fatto religioso viene trasposto dall’io al noi in quanto soggetto politico, con un programma politico, dove si decide su guerra e pace, allora la "religione” è una maschera della politica, anzi del politico in quanto contrapposizione di amico e nemico, suscettibile di spostarsi dai campi di guerra, dove si combatte fisicamente per la vita e la morte, a tutti gli altri campi dove si trasferisce la lotta che non può essere condotta sul campo militare di battaglia: dunque, nella religione in primis, ma poi nella cultura, nell’informazione, nei media, nell’arte, nel cinema… Come il diavolo che è sempre cangiante così sono innumerevoli le forme che può assumere la contrapposizione amico/nemico secondo la teorizzazione che ne ha dato Carl Schmitt, come Heidegger, pure diffamato…

  • Aironeblu

    Anche a rileggerlo mi sembra che Barnard dica esplicitamente per due volte che al porere in Israele ci sono i socialisti… Affermazione contraddetta tra le altre cose proprio dal nazionalismo "biologico" a cui accenni, essendo il socialismo per sua natura internazionalista. Comunque a parte questa precisazione, il resto dell’articolo mi sembra molto condivisibile.

  • cardisem

    L’articolo è condivisibile, ma in sé non è gran che: è per noi solo un ottimo pretesto per una discussione, se ci interessa farla, per chiarirci fra di noi le idee sul sionismo stesso… La mia impostazione, a prescindere da cosa poi si debba intendere, non verte sul carattere "internazionalistico” del socialismo… Non intendo io discutere sul socialismo, ma sostengo che il “sionismo” è originario (ed è "primatismo razziale a carattere globale) e non ci si deve lasciare ingannare da cosa dice di essere o pretende di essere…. Addirittura, alcuni suoi agenti (Luigi Compagna) pretendono che esso sia una versione del nostro «Risorgimento», che tutti abbiamo inoculato nella testa fin dalle scuole elementari, ma non mi pare che ci abbiano potuto inoculare che Risorgimento = pulizia etnica del mezzoggiorno d’Italia ad opera dei piemontesi che sono andati poi a occupare il sud (colonialismo di insediamento)… Insomma, il discorso non può essere all’inizio era una cosa buona, perché "socialista", e poi è diventato cattivo…

  • cardisem

    Ti riporto esattamente il testo di barnard:

    La radice laica-comunista di Ben Gurion, che segna tutto il movimento Sionista, sta riaffiorando.
    —–

    ma che significa?

    Che ad aver bruciato il bimbo palestinese è la "radice laico-comunista” che ora sta riaffiorando? O non è piuttosto il "movimento sionista” in quanto tale, in quanto originale e originario, ad aver fatto quello che ha fatto in Palestina dal 1882 in poi?

    Io qui non sto a difendere o a rappresentare né il laicismo né il comunismo, ma sto soltanto cercando di isolare il “sionismo” come fenomeno a se stante…

    Mi sono spiegato?

  • cardisem

    Post Scriptum:
    Integro e mi correggo…
    Probabilmente, il ragionamento di Barnard è questo:
    di “religioso” nel “sionismo” non vi è nulla, dal momento che sta venendo fuori la “radice” laica e comunista…

    Il “sionismo” precede però il “comunismo bolscevico” che credo dati dal 1917 in poi… Nel comunismo bolscevico era già presente una generica componente ebraica, intendo che secondo quel che si sa vi erano moltissimi “ebrei” nel primo comunismo bolscevico… Lascio qui impregiudicato cosa ciò possa o debba significare…

    Il primo congresso sionista, a Basilea, è del 1896 circa e ve ne furono parecchi altri prima del 1917, anno in cui i Bolscevichi presero il potere in Russia…

    I “falsi” Protocolli di Sion sono del 1906 e si riferiscono a un fenomeno che già in quell’anno esisteva: contro chi erano rivolti i “falsi” Protocolli di Sion?

    Se vogliamo parlare di “radici” del sionismo forse è meglio indagare quanto essi affondino nell’ebraismo stesso, in quale ebraismo, se questo possa e debba essere inteso come univoco e unitario…

    Vale la pena ricordare l’esperienza di Spinoza nel Seicento: oggi il sionismo, la sua propaganda fa un intenso uso dell’«odio» che il resto dell’umanità avrebbe verso di loro, ma già nel Seicento Spinoza definiva il giudaismo della sua epoca come un «culto dell’odio»: ti odio (rivolto al goy) perché tu possa a tua volta odiarmi, e quindi io odiarti di nuovo maggiormente perché tu mi odi, e popco importa che il tuo odio verso di me sia stato intenzionalmente causato da me stesso…

    Io credo che come fatto religioso il vero giudaismo sia quello di sparute minoranze, ad esempio Neturei Karta, e che il comune ebraismo, fatto di ritualità ed esteriorità, non abbia contenuto autenticamente religioso… È nella sociologia e nella politica che bisogna cercare la natura dell’ebraismo odierno e del sionismo che ne ha ampiamente egemonizzato le sue componenti, se è vero che tutte le comunità ebraiche d’Europa (e d’America) sono sempre strettamente solidali con il governo israeliano ed in suo favore esercitano tutto il lobbismo di cui sono capaci, anche a danno dei popoli nel cui corpo risiedono non più come emarginati e perseguitati, ma come minoranza potente e privilegiata… Un esempio? Quanti deputati “ebrei” siedono nel parlamento italiano? In rappresentanza di quanti ebrei? In parlamento fanno gli interessi degli italiani o della comunità ebraica della quale si professano membri? Sono in primo luogo ebrei o italiani? In caso di contrasto di interessi (vedi pompe di benzina all’epoca delle sanzioni contro l’Iran) fra Italia e Israele da che parte stanno? La signora Nirenstein durante il suo mandato parlamentare di quali interessi si è preso cura? Il giornalista Filippo Facci mi pare che avesse denunciato la questione, ma poi se ne stato in limine… Non è andato oltre…

  • Gil_Grissom

    Caro Paolo lo Shin Bet corrisponde non tanto ai servizi segreti quanto piuttosto ad un servizio di sicurezza che si occupa essenzialmente del controspionaggio e della sicurezza interna. I servizi segreti veri e propri corrispondono al Mossad che ha competenze anche per le operazioni all’estero

  • cardisem

    E allora? Ma quanto sei esperto! Vuoi ancora deviare il discorso dal bambino bruciato, dall’ideologia religiosa, all’organizzazione e articolazione dei servizi segreti israeliani, alla mappa dell’associazionismo ebraico-sionista? È tipico del “trollismo” sionista… Ma per carità! Dacci tu l’Enciclopedia dei servizi segreti israeliani! Si vede che te ne intendi… Io mi limito al famoso “Attraverso l’inganno”, dove ricordo le pagine sui sayanim e sullo chutzpath… Bella questa definizione: lo chutzpath (non ricordo l’esatta traslitterazione) è così definito: un Tizio va a defecare davanti alla porta altrui; poi suona al campanello per chiedere la carta igienica…

  • cardisem

    Ecco il brano chiosato:

    «Ecco che allora Netanyahu (Sionista) fa applicare dallo Shin Bet
    (servizi segreti) pene severissime ai fanatici ebrei religiosi che gli
    fanno lo sgambetto. Mica che gliene freghi un cazzo di un infante
    palestinese morto, o di 10.000 infanti morti, ma i riflettori
    internazionali, “porca troia!”, dice Netanyahu, non devono arrivare su Tel Aviv per colpa di 4 religiosi fanatici di merda!»

    Nella sua economia concettuale il fatto che si individui in un istituto, correttamente o erroneamente denominato, il soggetto dell’espressione verbale "fa applicare” con complemento oggetto "pene severissime” e complemento di termine “ai fanatici ebrei” è cosa assolutamente marginale e irrilevante davanti all’«infante palestinese morto» o addirittura ai «10.000 infanti morti», cosa di cui non frega un… a nessuno, cominciando dal chiosatore Gil_Grisson, che ha già opposto il fatto che a "bambino palestinese bruciato” si opporrebbe un “bambino ebreo bruciato”… I numeri e le proporzioni con sono dati… Con Piombo Fuso ci siamo abituati al rapporto 1 : 1000… Non se se dallo Shin-caz o dal Mossad o altro, ma ho letto di una dottrina della “sproporzionalità” per cui non è un caso se a un morto ammazzato israeliano corrispondo 1000 morti trucidati palestinesi…

    Il tema e la tesi di Barnard, con inesattezze più o meno irrilevanti, è a mio avviso da individuare nella contraddizione di fondo di una entità che cerca nella connotazione religiosa la sua identità (la Terra Promessa dalla Immobiliare Geova Balfour & Co.), ma che si trova poi ad aver a che fare con quelli di Neturei Karta che negano qualsiasi legittimità allo Stato di Israele e con i fanatici che prendono alla lettera i brani più truculenti della Bibbia per trucidare i bambini palestinesi: non si dimentichi il famoso Salmo che parla di bambinio sbattuti al muro… Nei periodici bombardamenti su Gaza i bambini sono un obiettivo privilegiato…

    Il fatto denunciato da Barnard, oggetto del suo articolo scritto a caldo e non certo per una rivista accademica, è che nella Loro ferocia Lorsignori hanno mancato di riservatezza e circospezione tanto da aver creato problemi all’Hasbara, la cui funzione è di accreditare ai coglioni che seguono i media occidentali e non hanno altre fonti alternative di informazione l’immagine della «unica democrazia del Medio oriente», dell’«esercito più etico del mondo», dei cercatori di pace, degli “aggrediti” e cazzate simili…

    Si può certamente prendere per i fondelli la gran parte della gente, ma si può insultare la loro intelligenza fino ad un certo punto… Oltre la cosa si può rivelare un boomerang…

    Ed è questo il punto.

    Ma cosa ci viene a dire il nostro… contraddittore? Che il Mossad è l’equivalente dei nostri servizi segreti che operano all’estero, mentre lo Shin-Bet ha altri compiti e funzioni istituzionali! Ci interessa molto? Per nulla! Ho in uno scaffale un libro di Benny Morris credo sul Mossad, ma devo aver letto solo le pagine dove dice qualcosa, mi pare di riduttivo, di ben altro libro sul Mossad… quello di un ex-spia che lasciò il Mossad, se ne fuggì in Canada, di cui era cittadino e aveva il passaporto, e vuotò il sacco su cosa era il mossad e su quella che è stata la sua formazione… Credo che si sia deciso a vuotare il sacco per prevenire il suo assassionio “interno”… Avendo vuotato il sacco non avrebbe avuto più senso ucciderlo come misura "preventiva”… Avendo rivelato l’esistenza dei sayanim (richiamati da Atzmon nel suo libro), qualcuno ha invece ipotizzato ed espresso l’omicidio “per vendetta”… Non pretendo però di diventare un esperto di Mossad o di Shin-bet… di questa merda me ne occupo il meno possibile… Ho da studiare meglio la grammatica non sono quella italiana, ma di parecchie altre lingue…

  • cardisem

    Prima che qualche agente sionista tenti di distrarre il discorso, richiamando l’attenzione sulla mia “consecutio temporum” o sul mio presunto “neonazismo”, vorrei sviluppare i punti importante dello schizzo a caldo di Paolo.

    Lui scrive:

    I Sionisti ebrei dei governi israeliani (ma anche prima) vogliono la distruzione dei Palestinesi dal 1948, ma RICORDATEVI, sti Sionisti ebrei erano, E SONO OGGI! TUTTI LAICI, SOCIALISTI, E ANTI RELIGIOSI. OK?
    ———

    OK! Ma qual è il problema?

    L’origine, la natura, la definizione di cosa il sionismo è.
    Non si dimentichi il ruolo di Giorgio Napolitano, che si era pronunciato sulla equiparazione antisionismo = antisemitismo.

    Avevo osato scrivere una lettera, formalmente ineccepibile, al Presidente Napolitano per chiedere a Lui lumi su cosa fosse poi questo benedetto “sionismo”. Incredibile! Ricevetti una risposta, ma non da Lui firmata, bens^ da un suo Consulente per la materia… Probabilmente, fu questo stesso Consulente a preparare il testo della dichiarazione sull’ Antisionismo = Antisemitismo… Il nome è noto, ma non lo faccio qui… Conservo la lettera come una sorta di trofeo.

    Diciamo che la corrente più spinta tenta di nobilitare il sionismo come l’equivalente del nostro Risorgimento… Niente di più falso e mistificatorio!

    La verità penso l’abbia detta Gilad Atzmon… e non mi ripeto al riguardo. Anzi devo interrompere il discorso per mie private ragioni…

  • cardisem

    per colpa di 4 religiosi fanatici di merda!

    ——-

    Non sono sicuro del fatto che siano 4…
    Ieri pomeriggio, su una televisioni non principale, una TV2000 credo di ispirazione e gestione cattolica, dove in genere si trasmettono funzioni religiose e trasmissioni edificanti o fiction non pornografiche, ho visto un servizio giornalistico, già iniziato, dove si intervistava un noto rabbino ebreo-israliano… Costui, rifacendosi a Maimonide, giustificava il fatto che si bruciassero chiese cristiane e moschee… Ne è seguita una misura direi piuttosto idiota… Poichè la cosa veniva considerata come un “incitamento all’odio”, è stata presentata denuncia presso le stesse autorità israeliane…

    Il problema è chiaramente ben più radicale e le contromisure dovrebbero essere radicali, ma non sono più possibili per effetto del riconoscimento del “fratello maggiore”, del Vaticano II e del nuovo modo di considerare l’ebraismo da parte del mondo cristiano (dove non includo i cristiano-sionisti che negli USA sono una bella fetta)… È stata un’autocastrazione del cattolicesimo…

    Ma la cosa peggiore è che il Vaticano non ha capito dove siano i resti dell’ebraismo in quanto fatto religioso… Non ha capito che gli interlocutori religiosi sono se mai i 4 gatti di Neturei Karta, non i 4 criminali di cui sopra…

    Inoltre, direi, la stragrande maggioranza delle “comunità ebraiche” sono “degiuizzate” da un punto di vista religioso… Ciò che le tiene insieme non è la "religione” (che in quanto tale non uccide, non ruba, non massacra, non mente…) ma una solidarietà di interessi che per un verso produce privilegi e vantaggi di ogni genere all’interno degli stati e dall’altro vede una stretta connessione con lo «Stato ebraico di Israele», dove chiunque si dichiari “ebreo” può trasferirsi in ogni momento, avendo ogni vantaggio, ogni “accoglienza” chiavi in mano e a detrimento dei palestinesi, appunto destinati allo sterminio (ma in silenzio, in modo discreto, e con la disinformazione abituale: lanciano un razzetto e noi li sterminiano come mosche, “falciamo il prato”, secondo una loro espressione abituale).

    Certo! Non vi è "religione” nell’ebraismoi israeliane e nelle loro “quinte colonne” dislocate nei vari paesi…

    Basta osservare quanto sta succedendo negli Stati Uniti, dove l’AIPAC (fondata ufficialmente nel 1951) si sta scatenando con un presidente, Obama, colpevole di non voler fare una guerra su commissione, contro l’Iran, come era già avvenuto per la guerra contro l’Iraq, commissionata dagli ebrei d’America e d’Israele, principalmente…

    Il disegno è più che chiaro: ogni volta che nel Vicino / Medio Oriente si affaccia qualche Stato che possa fare ombra a Israele, questo stato va abbattuto e ridotta alla preistoria… 300 milioni di arabi, con una stessa lingua, con una stessa religione, con tutte le risorse energetiche e mane per il loro sviluppo, devono essere ridotti a statarelli in guerra perpetua fra di loro, per garantire in questo modo la “sicurezza” e l’«esistenza» di Israele…

    La quale, prima si è servito dell’Impero britannico, e poi è salito sul cavallo USA… Hanno sempre bisogno di qualcuno di cui servirsi, qualcuno da usare…

    Almeno così è stato fino ad oggi, data del bambino arso vivo, seguito a pochi giorni dalla morte del padre che aveva tentato di salvare la sua famiglia… restano dei superstiti… suppongo che la loro vita sarà peggiore della morte alla quale sono scampati… mah… mah… Israele ha diritto alla sua esistenza, alla sua sicurezza, il nazismo è il nazismo, io sarei un “neonazista” e così via… Così canta la propaganda sionista di cui abbiamo fra di noi un presunto agente che non ne vuole sapere di gettare la maschera e di parlare a viso scoperti e apertis verbis…

  • cardisem

    Un ulteriore argomento.
    Premetto che NON sono un omosessuale, ma non per questo intendo torcere un solo capello, un pelo, a chi si professi omosessuale e intenda praticare la sua omosessualità…
    Affar suo. Io rivendico solo il mio diritto a non trovare attrattivi, anzi repulsivi, i rapporti omosessuali… Se non provassi “repugnanza”, sarei forse anche io un omosessuale…

    Detto questo, andiamo a Tel Aviv, indicata come città paradiso di tutti gli omosessuali della terra…
    Ma se ebrei vuol dire Bibbia, religione, Jahvé e tutte le atrocità barbariche che sono contenute in quello che noi cattolici indichiamo come Vecchio Testamento, allora la sodomia non ha riconoscimento religioso…

    Come la mettiamo?

    Possono esserci 4 fanatici religiosi che prendono alla lettera l’incendio di Sodoma e Gomorra e quindi come un fatto prescrittivo…

    Vi è poi l’ostinazione di Netaniao per il riconoscimento dello «Stato EBRAICO di Israele» in quanto stato “ebraico”… Ma “ebraico” di che? Per religione o per etnia? Se la religione è quella che sappiamo, quale sarebbe l’etnia?

    E ritorniamo e concludiamo con Gilad Atzmon (che non interessa e non è conosciuto dal mio detrattore, tutto calato in Anna Frank e Primo Levi). Come definisce l’identità ebraica?
    Con il termine “ebreo” si possono intendere:
    1°) gli uomini pii e autenticamente religiosi di Neturei Karta, per i quali lo Stato di Israele è una bestemmia davanti a Dio… Sono uomini pacifici contro i quali nulla si può dire…
    2°) Sono persone che vengono dette “ebrei” perché nati da genitori ebrei che li hanno sottoposti alla circoncisione… Nella vita non sono necessariamente religiosi praticanti più di quanto lo siano i cristiani cattolici che da bambini sono stati battezzati… Si è nati e si continua a vivere in un determinato ambiente finché non sorgono specifici problemi… Ci si lascia trasportare dalla “comunità” in cui si vive… specialmente se offre vantaggi e privilegi… che non si rifiutano mai e fanno sempre comodo…
    3°) i “sionisti” ossia quelli che pongono al primo posto il fatto di essere ebrei, secondo la metafora: sono un uomo e poi per caso inglese, francese, tedesco: ed invece: sono un ebreo e poi per caso un uomo. Chiaramente una esagerazione espressiva per la definizione rigorosa del sionismo come forma di "primatismo razziale a carattere globale”, dove il “globale” significa che il potere sionista si esercita e manifesta non tanto in Palestina / Israele, dove secondo la maggior parte degli analisti filopalestinesi vige un “colonialismo di insediamento”, ma esiste e si afferma soprattutto nei nostri paesi dove è presente una forte comunità ebraica che fa da sostegno allo Stato di israele: USA, Inghilterra, Francia, Italia….

  • cardisem

    Sionisti tentano di fare pulizia etnica della Palestina senza la rottura di coglioni degli ebrei ultra religiosi!
    ——

    Non "tentano”: la “pulizia etnica” è già stata fatta ed è continua… Il “processo di pace” è un processo continuo di pulizia etnica che non è detto intenda fermarsi alla Palestina storica… Basta leggere e vedere quanto gli “ebrei” amino gli arabi, fatta eccezione per qualche governo “collaborazionista”, vinto in guerra e poi costretto a firmare trattati “di pace”… Il caso dell’Egitto è deprimente, ma la corruzione e i tradimenti dei capi tribali di Giordania non è meno deprimente… La corruzione è uno strumento di guerra di cui i sionisti si sono sempre ampiamente serviti…

    Sembra sfuggire a Paolo il fatto che non si deve necessariamente parlare di "pulizia etnica” a fatto compiuto… La pulizia etnica, ossia il gemocidio, può ben essere qualcosa di ATTUALE che si compie sotto i nostri occhi… La funzione dei media embedded e dei suoi agenti è appunto quella di NON farci riconoscere le cose che avvengono, per quelle che sono, nel momento in cui avvengono…

    Non è che dobbiamo aspettare che di Indiani di Americano non se ne vedano più se non nelle fiction che da bambini abbiamo visti tutti, giocando a pellerossa con le frecce e bianchi con il fucili e i cannoni…

    I nostri Indiani li abbiamo davanti agli occhi e sono i "palestinesi”….

    Ma tutto questo succede OGGI, non ieri o un secolo fa…
    E ognuno di noi è chiamato ad assumersi le sue responsabilità  facendo cosa?
    Pronunciando il suo giudizio etico-politico da sbattere in faccia a politici e governanti: non spargano sangue innocente in nome nostro! Le loro mani sporche di sangue non sono le nostre mani!

  • MatteoV

    I sionisti socialisti e comunisti? Ma quando mai! Mi meraviglio di Barnard! Non me l’aspettavo da lui una simile cantonata.

  • cardisem

    UDITE! UDITE! Non credo vi sia bisogno di illustrazione e commento. La notizia da ma appena letta è stata ripresa da una rassegna stampa cristiano-sionista che ammetto di seguire costantemente per ragioni di studio:

    Fiamma Nirenstein designata nuovo ambasciatore d’Israele in Italia

    Indicata dal premier israeliano Benyamin Netanyahu. L’ex
    parlamentare del Popolo della Libertà: "Onorata e commossa". Rinuncerà
    alla cittadinanza italiana.

    Fiamma Nirenstein è stata designata nuovo ambasciatore d’Israele
    in Italia. Lo ha deciso il premier Benyamin Netanyahu. "Sono convinto
    che Nirenstein avrà successo nel rendere più profonde le relazioni tra
    Israele e Italia, un Paese nostro stretto amico", ha detto il premier
    israeliano. ”Sono onorata, commossa e penso che questa sia un grande
    onore che Israele mi concede come un seguito naturale di quella che è la
    battaglia di una vita”, è stato il primo commento della Nirenstein. Il
    comunicato del premier israeliano presenta così la candidata alla
    rappresentanza diplomatica: "E’ una ex parlamentare italiana, membro del
    European Friends of Israel e fondatrice della Friends of Israel
    Initiative. Nel 2011 è stata eletta presidente del Consiglio
    internazionale dei parlamentari ebrei. Ha pubblicato 10 libri in
    italiano e due in inglese. Si è trasferita in Israele nel 2013 dove ha
    ricevuto la cittadinanza. Con la nomina ad ambasciatore di Israele in
    Italia – ha precisato l’ufficio del primo ministro – rinuncerà alla
    cittadinanza italiana". Fiamma Nirenstein è nata da una famiglia ebraica
    e si è laureata in storia moderna all’Università di Firenze. Per anni
    ha vissuto tra l’Italia e Gerusalemme, dove ha svolto l’attività di
    inviata dal Medio Oriente prima per il quotidiano La Stampa e poi per il
    quotidiano Il Giornale e per il giornale telematico L’Occidentale. Nel
    2008 è stata eletta deputata con la lista del Popolo della Libertà.

    (RaiNews, 10 agosto 2015)

  • cardisem

    Riporto dalla citata rassegna stampa cristiano sionista le seguenti notizie, che ho giù commentato separatamente e sulle quale se occorre ritornerò in discussione:

    1)
    Denunciato Bentzi Gopstein

    Per i capi delle chiese cattoliche il leader del gruppo radicale ebraico ‘Lehava’ istiga alla violenza.

    GERUSALEMME – I capi delle chiese cattoliche in Israele hanno denunciato per istigazione il leader del gruppo radicale ebraico ‘Lehava’ (Fiamma) Bentzi Gopstein a seguito della diffusione di un resoconto di un dibattito nel quale gli è stato attribuita una frase a favore del rogo delle chiese locali.
    Lo ha confermato all’ANSA padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa. "La denuncia – ha detto – è stata presentata venerdì scorso da parte di alcune chiese. A questa ne seguiranno altre. Non si può rimanere inerti".
    Padre Pizzaballa ha anche annunciato che "sull’intera questione sarà scritta una lettera al Consigliere legale del primo ministro Benyamin Netanyahu". L’iniziativa – ha aggiunto – è stata presa in accordo con la Nunziatura apostolica di Gerusalemme.
    Gopstein, secondo i media che hanno citato il resoconto del dibattito fornito dal sito ortodosso ‘Kikar Shabbat’, si sarebbe espresso, in risposta alla domanda di un giornalista, a favore dell’"incendio di chiese" citando il parere di un rabbino medievale. Poi ha aggiunto – secondo le stesse fonti – di essere disposto per questo a "passare 50 anni in carcere".

    (Corriere del Ticino, 9 agosto 2015)

    2°)
    Retata di estremisti ebrei

    Nove estremisti ebrei sono stati arrestati nell’ambito delle indagini sull’attacco incendiario in Samaria, in cui sono morti un bimbo palestinese di 18 mesi e il papà. Gli arresti sono stati eseguiti dalla polizia israeliana e dai servizi di sicurezza dello Shin Bet in due insediamenti nel nord della Samaria. Confermando la linea dura del governo, è stato poi autorizzato il fermo, provvedimento di solito usato nei confronti di sospetti terroristi palestinesi, di altri 2 estremisti ebrei.
    E’ stato il ministro della difesa Moshe’ Yaalon ad emettere l’ordine di detenzione amministrativa (arresto preventivo) di 6 mesi per Meir Ettinger e Eviatar Slonim, sospettati di terrorismo ebraico. Al tempo stesso la scorsa notte lo Shin Bet (sicurezza interna) ha arrestato 9 persone negli insediamenti in Samaria per combattere l’estremismo ebraico: 2 ad Adei Ad nel nord dei Territori, non lontano dal villaggio di Duma.

    (Fonte: RaiNews24, 9 agosto 2015)

    Si noti a proposito dello Shin Bet, su cui vi sono state obiezioni e repliche in questo Forum.

  • cardisem

    Retata di estremisti ebrei

    Nove estremisti ebrei sono stati arrestati nell’ambito delle indagini sull’attacco incendiario in Samaria, in cui sono morti un bimbo palestinese di 18 mesi e il papà. Gli arresti sono stati eseguiti dalla polizia israeliana e dai servizi di sicurezza dello Shin Bet in due insediamenti nel nord della Samaria. Confermando la linea dura del governo, è stato poi autorizzato il fermo, provvedimento di solito usato nei confronti di sospetti terroristi palestinesi, di altri 2 estremisti ebrei.
    E’ stato il ministro della difesa Moshe’ Yaalon ad emettere l’ordine di detenzione amministrativa (arresto preventivo) di 6 mesi per Meir Ettinger e Eviatar Slonim, sospettati di terrorismo ebraico. Al tempo stesso la scorsa notte lo Shin Bet (sicurezza interna) ha arrestato 9 persone negli insediamenti in Samaria per combattere l’estremismo ebraico: 2 ad Adei Ad nel nord dei Territori, non lontano dal villaggio di Duma.

    (Fonte: RaiNews24, 9 agosto 2015)

  • AcidBoy

    Mi sembra un’analisi da osteria, per quanto a grandi linee piuttosto corretta.
    Anzi no, in osteria si sentirebbero meno "cazzo" e "merda"

  • cardisem

    Non so se ti riferisci a me… Io ho cercato di non usare termini coloriti, anche se ormai Barnard si è lanciato su queste forme espressive… Io comunque non mi formalizzo troppo e bado di più alla sostanza… Mi sarebbe però piaciuto però, se davvero le letture sono quelle riportare, che vi fosse stata una maggiore partecipazione alla discussione… Io forse sono intervenuto troppo, ma penso di conoscere la materia e di poter rendere ricco il dibattito, se dibattito vi è… Mi sarei aspettato che intervenisse lo stesso Barnard… Invece, come nel post precedente sullo stesso tema, ci fornisce la traccia e poi ci lascia soli, con il rischio di qualche intrusione dello stesso governo israeliano ossia i suoi agenti e terminali…

  • cardisem

    Scusa, ma se hai da aggiungere qualche contributo, beninteso senza le espressioni da te censurate, sei il benvenuto…

    Sia Paolo sia chi qui scrive pensa di aver fatto un certo lavoro intellettuale, condiviso con chi legge… Le critiche sono pure gradite… Ma quali sono le tue critiche? Che non si debbano usare le espressioni che dici da “osteria”? Posso essere d’accordo… ma poi?

  • Vocenellanotte

    Il sionismo è materia da neuroscienza. Il potere, il disegno politico, la supremazia razziale, dipendono solo dalla funzione di gatekeeper che viene attivata o disattivata nel cervello limbico in un contesto culturale.

    Insomma è un delirio al pari di molti altri disturbi psichiatrici e come tale andrebbe affrontato.
  • cardisem

    In effetti, e non scherzo, vi è chi sostiene che sia una forma di “psicopatia”, in senso stretto, tecnico. Io però non ho la competenza per trattare questo aspetto…

  • Gil_Grissom

    Lei continua a citare autori  libri e termini a me totalmente ignoti e a fare discorsi  slegati e sgrammaticati: difficile  davvero orientarsi nei labirinti contorti della sua mente 

  • Gil_Grissom

    Se a lei non interessa non legga e non commenti, e’ veramente da stupidi leggere e commentare cio’ che non interessa. Io ho fatto una precisazione sui servizi segreti israeliani con cognizione di causa, dimostrando che Barnard scrive cose a volte con molta approsimazione.

  • Gil_Grissom

    E allora?

  • Gil_Grissom

    Ah ah ah ah "formalmente ineccepibile" detto dall’anarchico della grammatica e della sintassi e’ veramente notevole. Lei e’ davvero simpaticissimo, benche’ penso lo ammetta anche lei, un po’ verboso e monocorde. Interviene solo su argomenti riguardanti Israele-Palestina e scrive valanghe di post rispondendo anche  a se stesso. Un vero fenomeno.

  • Gil_Grissom

    La invito a riflettere su cio’ che scrive"La radice laico comunista di Ben Gurion". Lei ha mai visto un comunista fondamentalista religioso?

  • Gil_Grissom

    Ha dimenticato pero’ di ricordare gli ebrei, prima di servirsi degli inglesi e degli americani, si servirono 2000 anni or sono dei romani per crocefiggere Nostro Signore Gesu’ Cristo, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Gott mit uns.  

  • Gil_Grissom

    Nazista, omofobo e antisemita: lei e’ davvero il razzismo fatto persona.

  • Gil_Grissom

    Anche l’omicidio Kennedy fu opera degli ebrei? E il disastro del Vajont?

  • Gil_Grissom

    Quell’Atzmon che lei cita non e’ quel sedicente musicista jazz cui le autorita’ inglesi hanno di recente impedito di tenere un concerto in Inghilterra perché persona non gradita? Eppure pensi che io a Londra ho sentito persino un concerto di Romano Mussolini, figlio del duce e ottimo jazzista.

    ps anche Dreyfus era ebreo

  • cardisem

    Ma vai!!!
    Se vuoi che io perda del tempo a prenderti sul serio, per prima cosa getta la maschera e dì chi ti paga…
    Per me nessun problema a parlare anche con il diavolo.
    Ma occorre che tu dica per conto di chi intervieni… e magari mettimi direttamente in contatto con il tuo capo…

    ah, dimenticavo… Se trovi “sgrammaticato” il mio testo, usa pure il segno blu e rosso, e magari apprendo da te l’italiano…
    Del tuo italiano non mi sono accorto che sia “eccellente”, ma ove fosse non me ne importa un bel nulla…

    Se nulla tu sai di Atzmon, non sono io tenuto a doverti fare una lezione sulla sua “filosofia”… Di jazz non mi interesso e non capisco nulla, anche se ho assistito a diversi suoi concerti…

    Quanto a cosa sia successo ad Atzmon in Inghilterra, ciò significa che oggetto del tuo interesse deve essere la famosa onnipresente Lobby, di cui tu sei chiaramente un agente…

    La domanda è: fino a quando dovremo sopportare un continuo attentato alle nostre libertà democratiche?

  • cardisem

    sedicente musicista jazz

    perché “sedicente”?
    Suonare suona ed io l’ho sentito suonare…
    Ha suonato anche all’Università di Roma La Sapienza…

    Dicono che sia un “grande” musicista, ma io non so giudicare, ed a me interessa solo la sua “filosofia”: in senso tecnico ha conseguito un dottorato di filosofia… Non è una sprovveduto ed il suo libro sulla “identità ebraica” ha avuto importanti recensioni e riconoscimenti…

    La tua è becera diffamazione…

    Se anziché della mia “grammatica”, intende interessarti delle cose di cui qui si parla (non di grammatica italiana, dove nessuno ha nominato e riconosciuto te come maestro di color che sanno) faresti meglio a leggerti qualche scritto di Atzmon e a fare critiche puntuali… Dillo a quelli del tuo ufficio, consigliando loro di fare qualche seminario sulla filosofia politica di Gilad Atzmon…

  • cardisem

    persona non gradita
    —–

    Forse hai capito male… o hai orecchiato male…

    Il persona “non gradita” si riferisce usualmente a stranieri che entrano in un paese…
    Gilad Atzmon è cittadino britannico a tutti gli effetti e si dichiara “fedele” cittadino britannico…

    Non saprei dirti se abbia rinunciato alla cittadinanza israeliana…
    Nato in Israele, dove ha fatto anche il servizio militare, ha lasciato per sempre quel paese, ritenendo che sia stato rubato ai palestinese…

    Se vuoi notizie su di lui, le trovi tutte nel suo blog…

    dove se non ricordo, o capito male, si legge in quanto a gradimento che era stato invitato a suonare in Israele, in un importante canale televisivo… ma lui, Atzmon, non ha “gradito” lui l’idea di ritornare in Israele, che ha abbandonato definitivamente all’età di 30 anni, per ragioni che narra nel suo libro (tradotto dall’inglese anche in italiano oltre che in francese, tedesco e non so quante altre lingue)…

    Se qualcuno ha pensato di invitarlo a suonare in Israele, evidentemente perfino in Israele non lo considerano un “sedicente” musicista, ma un vero musicista… Se ti pagano gli uffici israeliani dell’Hasbara, e tu sei un povero e disoccupato goy, in questo caso ti dimostri "più realista del re”…

    Il problema di un lobbismo ebraico inglese esiste certamente: ne trovi la documentazione nel citato blog… Io non dispongo di private e peculiari informazioni… Ciò che scrivo è attinto da fonti pubbliche…

  • cardisem

    Non metto in dubbio che tu sia un profondo conoscitore della lingua italiana, della “maieutica aristotelica”, di Platone, Aristotele, Dante, Shakespeare, di tutti i sistemi di logica, da Aristotele ad Hegel, ma qui si parla di uno specifico tema e contesto: cosa è il sionismo. E sul tema il libro e gli scritti di Atzmon sono (non solo a mio avviso) fondamentali…

    Cosa vuol dire essere “ebreo”? Tu lo sai? Spiegalo tu a noi!

  • cardisem

    La radice laica-comunista di Ben Gurion, che segna tutto il movimento Sionista,
    —–
    Ti invito a non farmi perdere tempo ed a leggere con più attenzione ciò che ho già scritto:
    Viene prima il sionismo o il comunismo bolscevico? Ciò che viene prima non può avere una radice in ciò che viene dopo…
    Si tratta non di "grammatica” ma di cronologia…

  • cardisem

    Esiste una letteratura al riguardo, ritengo più fondato di quella sulla “maieutica aristotelica” da te addotta… Sul Vajont non so… Per Kennedy sono noti i suoi contrasti con Ben Gurion, negli anni in cui questi si forniva della bomba atomica, quella stessa atomica che oggi Israele imputa all’Iran di voler avere… La narratica sull’assassinio di kennedy che io sappia non ha convinto nessuno… Il kistero permane… e nel mistero tutte le congetture sono possibili… Di Vajont non so, ma qualcosa ho sentito su una certa nave Liberty, affondata pare dagli israeliani… Non vado però appresso ad ogni capitolo e paragrafo dei “crimini” compiuti da Israele e dal suo Mossad… Non avrei tutto questo tempo e neppure interesse a crescenti livelli di conoscenza e approfondimenti… Il mio metodo è necessariamente selettivo… Poste alcune tesi, è queste che io devo cercare di dimostrare innanzitutto a me stesso, non certo a te che hai già tutte le verità che servono al tuo spirito…

  • cardisem

    E allora?

  • cardisem

    Eccoci ancora sulla “grammatica e sintassi”…

    Ma, tu cosa credi di essere? Dante, leopardi, Manzoni?
    E perché questa insistenza sulla mia "grammatica"?
    Se ti sei andato a leggere le “Confessioni di un troll pentito”, vedi che nelle regole di ingaggio si parla della tecnica dell’insulto e della provocazione…
    Ancora non sei arrivato alla sfera sessuale…

    Ma cosa pensi che io mi senta mortificato nelle tue censure della mia "grammatica”? Se proprio ti senti spirito di missionario della lingua italiana, hai un bel lavoro da fare: riscrivi tu i miei testi con la grammatica e la sintassi che ti aggrada, e poi rimandamela… Se mi piace la nuova forma corretta, e la condivido, la adotto… Se non mi piace, resto al mio testo che è scritto sempre di getto…

    Quanto al fatto che io tratti con una certa costanza queste problematiche, significa semplicemente che ho letto e vado leggendo molti libri su questo argomento che reputo importante sotto il profilo della geopolitica… Non vi [ serio studioso di geopolitica che non dica ed ammetta che quanto succede nel Vicino o Medio Oriente sia tema di fondamentale importanza…

    Se non ti interessano gli argomenti sui quali intervengo, perché accetti le mie repliche e fai le tue controrepliche… Io non temo il confronto, ma fino a questo momento a parte i tuoi tentativi di insulto e provocazione non ho trovato da parte tua un solo straccio di argomento scientificamente apprezzabile, a parte il fatto che tu continui ad avvalorare i miei sospetti sul mondo rivelato dalle “Confessioni di un troll pentito”, testo che io considerato autentico anche se l’autore della confessione vuole saggiamente conservare il suo anonimato.

    Ti ho già che non mi interesso di musica… anche se la musica mi piace molto… Non mi interesso di pittura e di tante altre cose…

    E che vuoi stabilire tu di cosa mi posso o non posso interessare? E chi ti dà questa autorità?

    Se poi credi di ferire la mia vanità, ritornando sempre sul mio linguaggio, sei proprio capitato male!

    Ma tu credi di scrivere bene? Conosco bene i classici della lingua italiana, sui quali mi sono formato, ma la tua scrittura non mi sembra sia una emanazione di Leopardi… Mi basta capire il senso di ciò che dici e poi di come scrivi è cosa che mi interessa affatto… La forma in cui scrivi ciò che scrivi mi è totalmente indifferente… Se proprio vuoi provocare, dillo ai tuoi capi, dovresti trovare qualcosa di meglio…

    Se vuoi presentarti a qualche premio letterario, fai pure… Di certo non mi precipiterò a comprare i tuoi libri.

  • cardisem

    Ma vai!
    Non esiste nessuna continuità fra quegli ebrei di cui parli e gli ebrei odierni…
    Non io, ma Shlomo Sand lo dice… Gli attuali ebrei, in genere dislocati nell’Europa orientale, sono i discendenti dei Kazari, popolazione del IX-X secolo dopo cristo dislocati nell’attuale area della Crimea…

    Probabilmente, i più autentici e diretti discendenti degli ebrei di cui parli sono gli attuale palestinesi, convertitisi all’Islam, e fatti oggi oggetto di "pulizia etnica” da parte dei Kazari… Ripeto: Shlomo Sand ed altri…

    A proposito di una ascendenza di 2000 anni, impossibile per chiunque da rivendicare, vale un esempio addotto da quell’Atzmon che per te è un “sedicente musicista”… (sei per caso tu stesso un grandissimo Musicista oltre che Grammatico, Linguista, Logico?)… Dice Gilad che pretendere il possesso della Palestina da parte di coloni ebrei venuti dall’Europa orientale sarebbe come se oggi i moderni cittadini romani (ma in realtà immigrati da ogni parte d’Italia dopo l’Unificazione) andassero a Londra e ne reclamassero il possesso, perché la città era stata fondata dagli antichi romani…

    Insomma, a parte la tua Grammatica, che è eccellente e fa arrossire tutti i Classici italiani da Dante in poi), non mi pare che finora in fatto di repliche scientificamente apprezzabili tu ne abbia azzeccata una… che sia degna di rispettosa attenzione e studio…

  • cardisem

    PS – La tua “perfidia” è sempre più evidente ed è una perfidia che conferma i miei sospetti. Mi vuoi trascinare in qualche affermazione forte e sconsiderata sugli “ebrei”, in modo da poterne fare tu una strumentalizzazione, magari allargando il campo… È una manovra profondamente disonesta, assolutamente disonesti… Sarai pure un Grammatico Sublime (ah aha ah) ma sei Assolutamente disonesto… Ti prevengo: Non ho assolutamente nulla contro ebrei, musulmani, protestanti, buddisti, esquimesi, papuasiani in quanto tali… Sto soltanto cercare di capire le definizioni che gli interessati danno di se stessi, se lo fanno, e poi di confrontare queste definizioni con le mie risultanze, basate ovviamente su testi e documenti quanto più attendibili possibile…

  • cardisem

    E tu sei la stupidaggine e la provocazione messa a libro paga!

  • cardisem

    Pongo in questo contesto virtuale e pertinente una domanda che porrò direttamente a qualche omosessuale pubblicamente dichiaratosi, ove se ne presenti l’occasione dialettica:

    – posto che nella sfera delle mie amicizie ho avuto ottimi e correttissimi rapporti di amicizia (= non sessuali!) con persone note per essere omosessuali, mi chiedo e chiedo:

    • sessualmente parlando, posso dire che mi piacciono le donne, mentre decisamente NON mi piacciono gli uomini? E perfino che li trovo “repugnanti” se immaginassi di avere con loro rapporti omosessuali?
    • vorrei capire si per “omofobia” si intende il fatto che essendo uomini (donne) non si prova nessuna “attrazione” per rapporti con persone dello stesso stesso, ma al contrario si prova “repulsione” e “disgusto”.
    • Se per “omofobia” si intende l’avversione ad andare a letto con persone dello stesso stesso, ebbene allora mi dichiaro “omofobo” e rivendico il mio diritto ad esserlo.

    – Quante alle altre provazioni di “nazismo” e “antisemitismo” le ho respinte e confutato, e non intendo ritornarci sopra, anche se potrei sviluppare sempre nuove riflessione in ogni mia replica.

  • Gil_Grissom

    Perche’ mi ripete nei commenti cio’ che e’ scritto gia’ nell’articolo?

  • Gil_Grissom

    Provazioni?

  • Gil_Grissom

    iL comunismo esiste il sionismo no

  • Gil_Grissom

    Guardi ho letto non meno di dieci testi sull’assassinio di Kennedy, compreso il libro dell’unico procuratore che e’ riuscito ad imbastire un processo per tale omicidio, cioe’ Jim Garrison autore di jfk un caso ancora aperto.Mi sono letto tutto il rapporto della commissione Warren e della commissione successiva del senato che ha indagato e sta tuttora indagando: nessuna pista ha mai portato nemmeno vicino ad ambienti ebraici- sionisti-israeliani o del mossad, ma proprio nessuna. Al contrario la pista piu’ accreditata a tuttoggi e’ quella di un gruppo di neonazisti americani che avevano anche aiutato la preparazione dell’operazione alla baia dei porci, finita come sa in un disastro come tutte le cose del resto organizzate dai nazisti e dai neonazisti. Si cerchi in rete informazioni su Guy Bannister, Clay Shaw e Devid Ferry.

  • Gil_Grissom

    Sapeva, benche’ non si interessi di musica, che Romano Mussolini figlio del duce era un esimio jazzista molto apprezzato in Inghilterra?Risponda sinceramente.

  • cardisem

    Il Grammatico Sublime, il novello Quintiliano, adesso veste i panni dello Storico, al cui cospetto Tacito impallidisce… La tua inconsistenza si ripete ad ogni intervento… Agli uffici dell’Hasbara devono farvi corsi di aggiornamento… Dì però ai tuoi capi che fanno prima e sono più efficaci se scendono in campo direttamente… Si sa con chi si ha da fare e ci si confronta meglio… E perché non lo dici alla Nirenstein o all’Ufficio dell’ex Presidente Napolitano che il Sionismo non esiste… o a un Luigi Compagna che sul sionismo ha pure scritto un libro pretendendo che il sionismo sia una versione del Risorgimento… Sarai pure un Letterato a livello superiore al Manzoni, ma in storia delle dottrine politiche sei piuttosto scarso, insufficiente…

  • Gil_Grissom

    Chiunque discenda da una delle dodici famose tribu’ puo’ chiamarsi a buon diritto ebreo, a patto che sia stato generato da mamma ebrea perche’ lei sa bene che solo mamme ebree possono generare figli ebrei. Il padre in sostanza puo’ anche essere un "Gentile".Vede che aggettivo dolce e rispettoso usano gli ebrei per definire chi non lo e’, mentre i cristiani usano termini come miscredenti e i musulmani invece infedeli.

  • cardisem

    PS – Se mai si può dire che il comunismo nella versione sovietica-bolscevica non esiste più, mentre il sionismo esisteva prima ed esiste dopo… Elementary, Watson!

  • Gil_Grissom

    Ma se appena sopra aveva detto che il sionista Ben Gurion aveva radici laico-comuniste? Dopo dieci righe gia’ si contraddice?

  • Gil_Grissom

    Stavolta mi deco complimentare con lei perche’ ha scritto cose sacrosante e veritiere.

  • Gil_Grissom

    Riferendosi all’ultimo capoverso la sua soluzione quale sarebbe, deportare tutti costoro in Madagascar?

  • cardisem

    È interessante quel che dici sulle tue letture… io non ne ho fatte di simili… L’argomento non mi interessa fino a questo punto, come di kennedy non mi ha mai interessato più di tanto… Mi interessa invece il suo conflitto con Ben Gurion, cosa che non sapevo… Chi poi lo abbia poi effettivamente ammazzato è un dettaglio che non mi interessa molto… se poi dici di aver letto tanti libri dove si riconduce l‘assassinio a “neonazisti” i conti non mi tornano perché per me non esistono “neonazisti”, essendo il nazismo finito e sepolto nel 1945… Posso solo congetturare che quelli che tu chiami “neonazisti” siano degli agenti del Mossad travestiti da “neonazisti”… Il Mossad, per quel poco che so, sono maestri nelle false flag… Resta il fatto che negli anni di Kennedy si dotà di quell’arma nucleare che oggi contesta all’Iran… So appena che Kennedy non assecondava i progetti israeliani di armamento atomico… Chi poteva avere interesse a uccidere Kennedy? I “neonazisti”? E che roba è?…

  • Gil_Grissom

    Questo e’ poco ma sicuro, per la loro concezione un cattivo ebreo e’ sempre meglio di un palestinese. E questo pensiero in effetti suona come vagamente razzista. Ma gli ebrei sanno di esserlo.

  • cardisem

    Ho riletto il mio testo: non si parla e non si pensa al Madagascar… Possibile che un Sublime Grammatico come te si debba inventare cose che non sono scritte? Cosa è una Psicolinguistica la tua? Io credo che tu l’italiano neppure lo capisca… la tua lingua deve essere il mossadese…

  • Gil_Grissom

    Di Atzmon infatti non ho contestato le idee, dico solo che e’ un pessimo jazzista e che l’ariano Romano Mussolini era molto meglio di lui(come jazzista). Il fatto che un ariano sia meglio di un ebreo dovrebbe andare a conforto delle sue teorie razziali e dunque renderla contento.

  • Gil_Grissom

    Dire che uno non e’ un bravo jazzista non e’ diffamazione e’ solo esprimere un’opinione.

  • cardisem

    Non ho bisogno dei tuoi complimenti e non aspiro alla tua confidenza. Più stai distante da me e meglio è…

  • Gil_Grissom

    Persona non gradita in certe citta’ sicuramente visto che fuori Londra non lo fanno suonare.

  • cardisem

    Che fai? entri in contraddizione con la posizione che hai finora assunto? È questa la tua logica grammaticale? Non sei tu quello della “contraddition che non consente”?…

  • Gil_Grissom

    Essere ebrei sIgnifica essere discendenti da una delle famose tribu’di biblica memoria ed essere stati partoriti da madre ebrea:soltanto un ventre ebreo puo’ generare un altro ebreo. Il padre invece puo’ anche essere un "Gentile".

  • Gil_Grissom

    Napolitano e’ un massone non un sionista, oltre ad essere un criminale e un golpista.

  • Gil_Grissom

    Quello cui allude lei era stalinismo, il vero comunismo e’ invece di matrice marxista, come quello del leader maximo per fare un esempio.Quello e’ vero comunismo. Un esperto come lei di dottrine politiche non dovrebbe confondere lo stalinismo col comunismo, suvvia.

  • Gil_Grissom

    O forse l’ebraico visto che conosco l’esatta traduzione del termine hasbara in italiano: spiegazione. Del resto la mia consecutio temporum italiana , pur essendo straniero, e’ ineccepibile.

  • Gil_Grissom

    Basta che lei non commenti i miei post con una lingua che lei ritiene essere quella italiana ed io saro’ ben felice di accontentarla. Nemmeno io tengo molto all’amicizia di un goym oltretutto filonazista.

  • Gil_Grissom

    Il termine neonazista infatti etimologicamente sta ad indicare individui che si rifanno all’ideologia nazista senza aver vissuto quel periodo, la parola neos come infatti lei sapra’ bene avendo fatto studi classici significa nuovo. 

  • Gil_Grissom

    NON ho mai detto che gli ebrei non sono razzisti, del resto il popolo eletto puo’ permetterselo. Comunque e’ contraddizion, parola italiana aulica, non contraddition, parola di origine sassone.

  • Gil_Grissom

    Da non confondere con la casa rosada argentina che era invece occupata da nazisti.

  • Gil_Grissom

    Dio e’ potere allo stato puro, non sono affatto concetti autoescludentisi.

  • Gil_Grissom

    Io credevo che la nostra democrazia fosse invece minacciata da un presidente della repubblica che vara tre presidenti del consiglio di fila non vincitori di competizione elettorale e da un presidente del consiglio che legifera senza il consenso del parlamento a suon di decreti legge. In fatto di democrazia gli italiani sono gli ultimi al mondo.

  • Gil_Grissom

    Pensava nominassero Atzmon? Forse si, ma ambasciatore in Inghilterra, visto che ultimamente concerti nel regno unito non ne puo’ piu’ tenere.

  • Gil_Grissom

    Indispensabili, plurale.

  • cardisem

    Questa è ideologia ed alle ideologie si risponde in quanto tali…
    Una siffatta discendenza ultramillenaria e mitologica non è documentabile in nessun… Se qualcuno pretende di discendere direttamente da Mosè è tanto ridicolo quanto chi pretende di discendere da Romolo o da Remo…

    Anche al riguardo vale il libro citato di Shlomo Sand, che riconduce a origini kazare (Crimea) la stragrande maggioranza di quelli che oggi si dicono ebrei e che però hanno sempre vissuti nei paesi indicati… e dove loro stessi, per assunzione ideologica, si dicono estranei in quanto ospiti transitori (nei secoli dei secoli, non per i famosi tre giorni).

    Riprendendo il passo citato di Lazare, è probabile che in questo loro atteggiamento ideologico-religioso risieda in parte quella antipatia che si sono universalmente guadagnata in tutti i tempi e in tutti i paesi…

    Oggi, esercitano su di noi… una… diciamo… preponderanza, grazie al ruolo degli Stati Uniti che ci hanno sconfitto nel 1945 e da allora determinano tutti i nostri governi… lo stesso avviene in tutti i paesi usciti sconfitti dalla seconda guerra mondiale…

    In ogni caso, ammette tu stesso una matrice “biologica” della definizione di ebreo… Se non è razzismo questo…

    Il concetto di cittadinanza, popolo e simili è invece un concetto "politico”, non necessariamente ed esclusivamente collegato a fattori biologici…

    Ma non voglio spiegare queste cose a un dipendente dell’Hasbara… Ritorna al tuo ufficio e dì al tuo capo che questa regola di ingaggio, questa istruzione, non funziona davanti a chi (e non ci vuole molto) ha un minimo di studio e riflessione su queste cose…

    Ritornando ad Atzmon, di cui tu stesso ti dichiari "ignorante”, è da lui ben analismo l’ebraismo in quanto consapevole sionismo ossia “primatismo razziale a carattere globale”, come si è qui sempre detto e come volevasi dimostrare, e come tu stesso con la tua definizione “biologica” sei giunto senza saperlo con i tuoi stessi piedi…

    Addio, Quintiliano, credo che la nostra conversazione non abbia più interesse e senso. A meno che tu non voglia continuare a provocare, insistendo con la tua posa da Quintiliano, appena passato alla fase sessuale nella strategia dell’insulto e della provocazione, come avevo previsto.

    A proposito di “omofobia”, di cui mi hai gratificato in aggiunta agli altri epiteti, ho io una domanda (retorica) da porti:

    – Fammi capire: saresti disposto a lasciarti sodomizzare per non essere tacciato di “omofobia”?
    – – Auguri! Non ho nulla in contrario: sono affari tuoi, si potrebbe dire… c. tuoi…
    A me però lasciami da parte. Non appartengo al tuo mondo superiore ed eletto.

  • cardisem

    Ma per favore… Non farmi venire il latte alle ginocchia… Ho parlato di comunismo bolscevico… Poi per comunismo possiamo pure risalire al cristianesimo e a tutte le volte che qualcosa è stato messo insieme da una comunità… comunismo da comunità, comunione…

    Qui Quintialiano, sommop linguisti e correttore delle altrui consecutio temporum, non conosce l’uso linguisticamente determinato e circoscritto del linguaggio, per sua natura sempre imperfetto…

    È meglio che ritorni alla coniugazione dei verbi… Non mi pare che tu sia mai andato oltre… Ammesso che tu sappia coniugare i verbi…

  • cardisem

    Te lo lascio tutto quanto… fanne l’uso che vuoi!

  • cardisem

    Dunque sei straniero! Almeno incominciamo a ricavare qualche informazione… Se tu vuotassi il sacco, confessassi con il “troll pentito”, si potrebbero ottenere informazioni interessanti…

    Come funziona l’Hasbara, in quale uffici è organizzata, dove la sede, quale il budget, quale l’organigramma italiano…

    Se ci dici queste cose, la cosa diventa interessante…

    Tutto il resto di ciò che dici è semplicemente miserabile e penoso…

  • cardisem

    Dunque io sarei un “goym”… Altra interessante ammissione. Ricordo che ti eri già spacciato per “cristiano” e “cattolico”, cosa di cui ho subito dubitato… Adesso mi sento dare del “goy” da uno che si era spacciato per “cristiano” e “cattolico”: davvero curioso! O ti manca la memoria o non ti funziona il cervello, consecutio temporum a parte.

    Sul “filonazista” ho già detto e non ritorno sopra…

    Il fatto della lingua è una tua fissazione che ha qualcosa di patologico…

  • cardisem

    Che bravo! Caspita! Ma non è che basta mettere un “neo” dove si vuole per far risorgere dalla tomba tutti quelli che sono morti e sepolti… Magari fosse così! Si potrebbero far risorgere gli uomini di Neandertal e farci da loro stessi spiegare il mistero della loro comparsa sulla terra…. Pensa: essere Neo-neandertaliani… Avevano il cervello più grande degli homo sapiens venuti dopo… Mi sono chiesto se non praticassero la telepatia e per per questo non avessero bisogno della scrittura per comunicare… e poi ancora i neospartani (mi sono stati sempre simpatici), ma anche i neoateniesi, i neoromani antichi, i neobizantini, i neobabilonesi, i neo-sumeri (da non confondere con i neo-somari)… ah aha ah

  • cardisem

    figurati! per poterti starti dietro scrivo mille caratteri al minuti e tu mi fai le pulci sulle cose più stupide… Sei pieno di contraddizioni tanto da farmi venire il sospetto che nell’Ufficio siete una legione, oppure che a te sia stato dato un carico eccessivo di lavoro sui blog, per cui non sempre tieni a me ciò che hai già detto primo, dando di te un profilo…

    Ti ripeto ancora una volta: se ti qualifichi come impiegato ad un qualche ufficio israeliano, e parli come tale, la cosa può diventare interessante…

    Così non è di nessun interesse e se io perdo tempo con te, è affar mio, di cui non devo rendere conto certo a te…

  • cardisem

    idiota professionale!

  • cardisem

    Quanto sei istruito! Certo al Mossad vi fanno corsi avanzati…

  • cardisem

    Visto.

  • cardisem

    No… quello è solo l’ultima marionetta in mano a poteri stranieri… Non per nulla gli hanno dato un laurea honoris causa in Israele, non per nulla aveva un consulente sionista che gli scriveva tutti i documenti sionisti che lui firmava… Anche sei una parte della stessa catena che minaccia la nostra (= non mia e tua, ma nostra dove nel “noi” non riesco ad includerti) democrazia…

  • cardisem

    Dicevi di non sapere nulla di Atzmon? Adesso ti hanno informato quelli del Mossad… Non penso di dover disturbare Atzmon per chiedergli sulle sue ultime attività musicali… io seguo il suo lavoro filosofico, non quello musicale… Se credi che la battuta sia intelligente, ti sbagli di grosso… Mi conforta comunque nel giudizio che già di te mi sono fatto vedere la tua reazione alla nomina della Nirenstein… Eri forse uno degli scagnozzi che la coadiuvavano? Conosco il nome di qualcuno di loro… ma non voglio conoscere la tua identità. Mi basta capirne la funzione, il ruolo, la tipologia…

  • cardisem

    PS. Ma in fondo, che hai da dire contro Atzmon? Non ha rubato, non ha ammazzato, non ha mentito, non ha violato nessuno dei codici etici e morali… Non sono un fan, o l’avvocato difensore di Atzmon, ma trovo stupido questo tua atteggiamento, anzi idiota… O hai qualcosa da dire sulle sue tesi, dimostrando di saperle confutare, o fai più figura a stare zitto…

    Francamente, non mi risulta al momento che abbia un divieto formalizzato per legge a suonare nei locali dove si suona il jazz e dove uno paga per sentirlo suonare…

    È vero che vi sono stati una serie di eventi (una specie di festival) dove si ripete il consueto copione:
    – un gruppo di ebrei (sempre loro) si mette scrivere lettere al proprietario, o alla direzione, per il fatto che suona il jazzista Ayzmon; poi segue una cancellazione dello spettacolo; ma poi segue anche una reazione fortissima da parte di quelli che ritengono che nella democraticissima Inghilterra sia stata fatta una porcata…

    Ti lascio a te immagine il guadagno di immagine che come “ebrei” e a nome di tutti gli ebrei abbiano conseguito gli autori della porcata… Se volevano darsi la zappa sui piedi, non potevano fare di meglio…

    Stupidamente, tu te la spassi! Ridi! ridi!… mamma ha fatto gli gnocchi!

  • cardisem

    Ho risposto a una tua mossa, con una contromossa… Io argomento, tu invece ripete sempre come delle formula preconfezionate… Questi mi fa sempre più insospettire sulla tua natura impiegatizia…

    Non ho sentito da parte tua un solo ragionamento che possa dirsi non tanto originale quanto personale… Mi fai sempre pensare all’Ufficio descritto nelle “Confessioni di un troll pentito”, che si pentì perché alla fine sentì il disgusto per il lavoro che faceva e per il modo in cui si guadagnava da vivere…

    Naturalmente, io qui vedo solo “indizi”, ma non una prova decisiva per i miei sospetti… L’unica certezza è che quei personaggi esistono…

  • cardisem

    Lo sapevo, ma la cosa non mi ha mai interessato… Ti ho risposto, ma trovo la domanda del tutto strana e fuorviante… Si direbbe che tu voglia sottrarti al mio interrogatorio per definire il tuo profilo… Non è che tu sia poi così interessante… Circostanza vuole che in queste giornate di caldo afose io mi trovi qui ad oziare, prestandoti attenzione ed esaminandoti per le cose che dici, che scrive e dove la tua consecutio temporum è l’ultima cosa che mi possa interessare… anzi non mi interessa affatto… ma questo non significa che sia rimasto folgorato dal tuo sublime e insignificante linguaggio…

  • cardisem

    Fammi capire: adessi parli “ebraico”? Quanto poi alla etimologia, tu che sei così colto dovresti sapere che il termine non ha niente a che fare con il significato corrente della parola… Ma non è di etimologia che io intendo qui parlare… Forse speri che io mi scagli contro gli “ebrei” e metterti a gridare all’antisemitismo… Ti ho già detto che io non ho niente contro nessuno a questo mondo, ebrei o non ebrei… Ognuno sotto il profilo morale, etico, politico, morale si caratterizza per la sua individualità e la responsabilità è sempre personale e individuale… Ma tu insisti… E questo non fa che confermare sempre più i miei sospetti… Come poi i cristiani o i musulmani, secondo quanto tu dici, indicano gli altri non è il discorso che io ho affrontato… Se devo io dirmi cristiano (o se del caso musulmano) io qui non parlo in quanto cristiano, musulmano, buddista, ma in quanto analista indipendente e privi di pregiudizi di sorta…

  • cardisem

    Che significa? sarà stato provocazioni! possibile che tu non riesca a capire un refuso?! Guarda che la scrittura in rete non è scrittura tipografica dove si correggono prime, seconde e terze bozze… La scrittura in rete è immediata e diretta…. Se non erro, è come la musica jazz… immediata e spontanea! Può venire bene, come può venire male… Il suo pregio, la sua autenticità è proprio nella sua immediatezza… Altrimenti uno scrive per la stampa tipografica che è altra cosa, altro stile… Ti devo io spiegare queste cose? All’Hasbara non ve lo hanno detto?

  • cardisem

    Il mio tempo è scaduto… Mi sono convinto che tu sia una specie di avatar… So che in Israele sono molto avanzati con l’informatica… Dì al tuo capo che (se ha interesse) intendo proseguire la conversazione direttamente con l’Ufficio…