Home / ComeDonChisciotte / SE IL GIOCO SI FA DURO…

SE IL GIOCO SI FA DURO…

PEPE ESCOBAR

facebook.com

Una delle mie fonti più sicure sul “gioco dei duri” – tra l’altro, un newyorchese – mi ha mandato questo commento. Avrò modo di capire sul serio, se domani anche il governo russo comincerà a giocare.

“Il problema principale non è quello dei ricavi fiscali della Russia, anche perché vanno di pari passo con i problemi del rublo e del petrolio che stanno scendendo con lo stesso ritmo. Questo deprezzamento del rublo è un incentivo importante e necessario che servirà per cambiare l’economia russa e per spingere i russi a fare tutto da soli.”

“Il loro problema principale è il debito estero che è di circa 600 miliardi. Capisco chi consiglia al governo russo di dichiarare default, perché vendere rubli per comprare dollari e pagare gli interessi e tutto il resto è veramente molto, troppo, costoso. I russi però potrebbero dichiarare una moratoria e questa possibilità si sta prendendo molto seriamente in considerazione. Infatti potrebbero prima negoziare su questo punto, vista la possibilità che ( questo loro problema) provochi una conflagrazione economica in tutto l’occidente, dopo l’impazzimento dei mercati presi dall’isteria e dopo che la Gestione dei Capitali a Lungo Termine, con oltre 1,3 miliardi di dollari di derivati, ha quasi provocato un crollo dell’intero sistema finanziario occidentale verso una crisi finanziaria simile a quella russa del 1998 (che cominciò il 17 agosto 1998)”

“La Russia avrebbe potenzialmente molte contromisure contro le sanzioni, come – ad esempio – tagliare tutte le forniture di gas naturale e di petrolio all’Unione Europea, mossa che farebbe crollare l’economia mondiale, oppure non pagare tutti i suoi debiti esteri pubblici e privati a creditori che vivano al di fuori della Federazione russa, cosa, anche questa che scuoterebbe l’Unione Europea dalle sue fondamenta. La Russia è quasi interamente autosufficiente per le sue esigenze per effetto del suo alto potenziale minerale e agricolo. Quindi potrebbero scrivere una legge che vieti a qualsiasi impresa di pagare interessi su tutti i debiti o gli impegni economici che non siano denominati in rubli.”

Pepe Escobar

Fonte: https://www.facebook.com/pepe.escobar

Link: https://www.facebook.com/pepe.escobar.77377/posts/10152884022081678?pnref=story

11.12.2014

Pubblicato da Bosque Primario