Home / ComeDonChisciotte / QUANDO I POSTERI CI DARANNO RAGIONE…
12408-thumb.png

QUANDO I POSTERI CI DARANNO RAGIONE…

DI ELGRIGIO
goofynomics.blogspot.it

Quando i posteri ci daranno ragione (e lo faranno sicuramente perchè la storia la scrivono i vincitori), il web, con la sua memoria storica, cioè la facoltà di conservare per anni le prove del dibattito sulle conseguenze della moneta unica in particolare e del progetto neo-liberista più in generale, ci consentirà di consegnare alla gogna mediatica (quando andrà bene) tutti gli attori negativi di questa drammatica farsa.

A tutti i vari politici, giornalisti, economisti, banchieri ed operatori finanziari, compresi i vari collaborazionisti interessati di questa pletora umana, corrotta e venduta, sarà impedito di effettuare il classico “salto della quaglia”, ed ognuno pagherà in misura proporzionale al proprio coinvolgimento.Nella migliore delle ipotesi perderanno tutti i privilegi acquisiti grazie alla loro opera di mistificazione.

Qualcuno dovrà rinunciare al vitalizio o alla pensione d’oro, quasi tutti dovranno cambiare lavoro o professione, tornando addirittura ad impugnare gli strumenti agricoli che tanto aborriscono o altri attrezzi manuali come la ramazza e la cazzuola.

Questa non sarà una banale vendetta, ma un opera di giustizia che dovremo ai nostri figli e a tutta la generazione del precariato per il gravissimo danno causato al loro futuro, alle loro speranze, ai loro sogni.

Elgrigio
Fonte: http://goofynomics.blogspot.it/
Link: http://goofynomics.blogspot.it/2013/11/una-precisazione-sulla-grecia.html
3.11.2013

Commento all’articolo: “Una precisazione sulla Grecia

Pubblicato da Davide

  • Hamelin

    Ah ah ah questa è bella … Il Web con la sua memoria storica ???!!!
    Ma che si beve o si fa la gente?
    Il Web è un mondo virtuale totalmente modificabile a piacimento ed a volontà.
    Non esiste nessuna memoria del Web in quanto potenzialemente modificabile da chiunque.
    Le speranze espresse in questo sfogo sono vane chimere.
    Chi di dovere non si prende la briga di imbavagliare il web perchè ormai non ne ha piu’ bisogno ed avrebbe anche poco senso.
    In un prossimo Futuro i sistemi bioelettrici che forniranno in dotazione all’uomo 2.0 si preoccuperanno di spegnere in modo definitivo il dissenso.

  • rebel69

    Siamo in 2 a sperarci,ma credo che moriremo delusi

  • Servus

    Aspetta e spera! Chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato.

  • castigo

    c’era una volta, in un paese lontano lontano……

  • senzaesclusiva

    Sicuramente l’obiettivo è ambizioso e bisognerà vedere se non prenderanno misure.
    Comunque una cosa è certa: il web è un immenso Db dove le cose rimangono conservate.
    Ed altrettanto certo che nessun imprenditore assumerebbe mai un Franco Fiorito; anche se ci si fosse dimenticati di lui basta digitare il suo nome nel web.
    Purtroppo il salto della quaglia lo tenteranno comunque, così come un giorno stanno da una parte ed il giorno dopo in un’altra.

  • mazzam

    “Quando i posteri ci daranno ragione…” Saremo tutti morti. Sai la soddisfa!

  • ilsanto

    Ma veramente la storia insegna, ed anche il presente conferma, che chi ha qualche potere in più si arricchisce mentre chi è dipendente o pensionato conta come il due di picche e o mangia di questa minestra o si butta dalla finestra quindi di che vai cianciando ?

  • Ercole

    Non abbiamo bisogno dei posteri il duro lavoro che ci aspetta lo possiamo fare da subito e la storia prenderebbe già un’altra piega :i rassegnati non servono a nulla come gli indifferenti che cosa ci fate in questo sito?Dovete imparare a essere UOMINI è non solo maschi o femminuccie.

  • Spock

    Il web è uno STRUMENTO e non il fine. Lo strumento non risolve i problemi in quanto tale: chi li risolve SIAMO NOI. Il più sofisticato cacciavite non avviterà mai da solo la vite giusta se dietro non ci siamo noi a volerlo usare ed a mettere in atto il proposito.

    IL PROBLEMA SIAMO NOI

    Inutile sperare in un cyber-messia che ci sbrogli la matassa: da sola NON si sbroglierà mai. E soprattutto non dovremmo aspettare di aver la pancia vuota per risolvere i problemi: le cose vanno affrontate e risolte quando si ha la necessaria lucidità mentale per creare una consapevolezza duratura.
    Ma tanto è: la realtà ce l’abbiamo davanti.
    Debbo dire, invece, che raramente ho visto commenti ad un post tanto sintetici e, contestualmente, tanto concreti. Condivido praticamente tutto ciò che è stato scritto da chi è intervenuto prima di me.

  • ilsanto

    Ma dicci quale duro lavoro proponi .

  • Ercole

    RIPARTIRE DALL ‘ABC DEL COMUNISMO.