Home / ComeDonChisciotte / PERCHE' DICO ADDIO AL MOVIMENTO 5 STELLE. PARLA PAOLO BECCHI
15867-thumb.jpg

PERCHE' DICO ADDIO AL MOVIMENTO 5 STELLE. PARLA PAOLO BECCHI


DI GIOVANNI BUCCHI PALAZZI

formiche.net

A Roma si profila un nuovo accordo in stile Patto del Nazareno, questa volta tra Pd renziano e Movimento 5 Stelle. Scaricato Silvio Berlusconi e la sua Forza Italia alla deriva, il premier Matteo Renzi ha capito che sui singoli temi può trovare una sponda favorevole nei tanto avversati grillini.

A differenza del precedente, il nuovo patto non viene annunciato, anzi è ripetutamente negato a gran voce e protetto dalle contrapposizioni di facciata. Si potrebbe sintetizzare così l’analisi sulla situazione del Movimento 5 Stelle fatta da Paolo Becchi in questa conversazione con Formiche.net, nella quale il professore annuncia l’addio ufficiale al Movimento con tanto di cancellazione dell’iscrizione lo scorso 31 dicembre. Un intervento che rientra nell’approfondimento avviato con l’intervista al senatore ex 5 Stelle Luis Alberto Orellana.

Docente di Filosofia del Diritto all’Università di Genova, descritto in passato come l’ideologo dei 5 Stelle prima che avanzasse alcune critiche (qui in una sua precedente intervista a Formiche.net) e che Beppe Grillo ne prendesse le distanze sul blog, Becchi ora parla della delusione per la piega presa dal Movimento, anticipando alcuni contenuti di un suo intervento in uscita a febbraio su Mondo Operaio dopo quello di qualche mese fa (qui il link).

Professor Becchi, lei qualche mese fa ha dichiarato che il Movimento 5 Stelle si sta trasformando in un partito vero e proprio, sul modello del vecchio Pci. Ne è ancora convinto?

Quel processo è progredito, al di là della battuta fatta. Oggi preciserei che il Movimento si sta trasformando in un partito ibrido, nel quale si cerca di fare convivere diversi aspetti. Prendiamo le elezioni amministrative: dove si può vincere ma si ha paura di farlo e magari non lo si vuole proprio, come a Roma, si sceglie di seguire l’intero e impegnativo percorso democratico per la selezione delle candidature con non so quanti passaggi in rete, facendo mostra di questo dispiegamento di energie per la democrazia diretta. Dove invece si vuole lottare per vincere davvero, il candidato e la lista vengono blindati e imposti dall’alto come accaduto con Massimo Bugani a Bologna (qui un ritratto di Formiche.net). Questo è il partito ibrido che da un lato acchiappa chi ancora crede negli ideali di rottura del vecchio Movimento e dall’altro si avvicina alla logica partitica.

L’elezione dei giudici della Corte costituzionale rientra in questa logica?

Certamente. Lì si è capito come il Patto del Nazareno tra Pd e Fi sia finito del tutto e ne sia nato un altro tra Pd e M5S, tenuto segretissimo tanto che chi ne parla viene ricoperto di insulti in rete, ma questa è la sostanza. Basta andarsi a leggere cosa ha scritto il blog di Grillo nel giro di due settimane: prima si critica il costituzionalista del Pd Augusto Barbera ricordando alcuni scandali concorsuali nei quali è spuntato il suo nome, poi si sposta l’attenzione sull’avversione al berlusconiano Francesco Paolo Sisto e infine si dice di aspettare le proposte di Renzi avanzando la candidatura di Franco Modugno e votando Barbera in accordo con Renzi. Tutto ciò per il sistema dei partiti è perfettamente normale, rientra nella loro logica, ma non per un Movimento che si dichiarava anti-sistema. Perché i parlamentari 5 Stelle non hanno tenuto la linea di opposizione sulle votazioni dei giudici della Consulta? Dopo 30 fumate nere sarebbe dovuto intervenire il Presidente della Repubblica, si sarebbe creato un caos istituzionale, invece loro hanno tolto le castagne dal fuoco a Renzi. Da mesi si discute su questa elezione, e Gianroberto Casaleggio va invece a dire al Corriere della Sera che non c’era tempo per coinvolgere la rete. Ma vogliamo scherzare?

Quali altri passi prevede?

Il prossimo sarà quello sulle unioni civili. Sulla votazione del ddl Cirinnà ci sarà l’accordo tra Renzi e l’M5S, il quale finisce così a fare nuovamente da stampella al governo, quando invece sarebbe andato incontro a grosse difficoltà. Poi la legge sullo ius soli, anche qui sconfessando Grillo. E magari per finire anche l’eutanasia. Non rendendosi conto che in questo modo si fa soltanto il gioco di Renzi.

Grillo non ha più il controllo?

E’ stato sconfessato dal vicepresidente della Camera addirittura sul Financial Times, al quale Luigi Di Maio ha detto che loro non sono favorevoli all’uscita dell’Italia dalla Nato come invece ha sostenuto Grillo. Agli inizi del Movimento se qualcuno si fosse azzardato a dire una cosa del genere, peraltro su un giornale così importante, sarebbe stato radiato, ora invece l’intervista viene ripresa dal blog di Grillo.

E invece adesso comanda Casaleggio?

Guardi, il mio nuovo intervento per Mondo Operaio l’ho proprio titolato “Dal Movimento liquido di Grillo al partito ibrido di Casaleggio”. Si apre però il problema del garante; Grillo ha detto che è “un po’ stanchino”, ma che sarebbe rimasto il garante delle regole. Peccato però che qui non venga rispettata nessuna regola, come sull’espulsione della senatrice Serenella Fucksia: indubbiamente c’erano motivazioni valide e l’obiettivo sarebbe stato raggiunto ugualmente, ma non c’è stata nessuna assemblea dei parlamentari con voto poi ratificato dalla rete. Ormai regna l’arbitrio, al posto del rispetto delle regole. Si critica chi non rispetta le regole e ci si comporta allo stesso modo.

E dietro l’angolo ci sono le comunali, per le quali però i sondaggi danno l’M5S in forte crescita.

Sono convinto che alle amministrative il Movimento avrà un risultato favorevole, ma ritengo che ai vertici queste elezioni interessino poco. Ciò che conta per loro è andare al governo, ma non si sa bene per fare cosa, tranne le politiche anti-casta. Il M5S aveva una visione il nuovo partito deve ancora costruirsela.

Sono state abbandonate alcune battaglie politiche? Ad esempio quella sull’euro?

Grillo aveva promesso agli italiani che entro il dicembre 2015 o al massimo nel gennaio 2016 ci sarebbe stato il referendum sull’euro. Ora più nessuno ne parla, salvo per i banchetti fatti in estate quando il tema appassionava di più e c’era da soffiare qualche voto alla Lega. Ma cosa pensa il Movimento sull’euro? Perché non si porta avanti con convinzione in Parlamento la legge di iniziativa popolare per il referendum? E sulla politica estera, in particolare sul tema della Nato, qual è la posizione? Grillo o Di Maio? Perché non si lancia una forte campagna di opposizione alla riforma costituzionale in vista del referendum sul quale Renzi punta tutto quest’anno? Si pensa troppo a fare opposizione di facciata, come nel caso della mozione di sfiducia alla Boschi su Banca Etruria. Insomma, il Movimento sta diventando opportunistico, nel senso che cerca di guadagnare qualcosa in ogni situazione. E per la verità al momento ci riesce benissimo. La democrazia diretta è stata da tempo accantonata e sostituita dalla democrazia eterodiretta da Casaleggio.

Becchi, è deluso?

Sì, tanto che il 31 dicembre ho cancellato la mia iscrizione al Movimento al quale avevo aderito con grande convinzione e entusiamo; l’ho fatto perché non corrisponde più a quella speranza dell’inizio. Non sono nella testa di Beppe, e non so se questo suo progressivo farsi da parte sia sintomatico di un po’ di delusione anche da parte sua, ma è sempre più politicamente assente. Ha fatto un discorso di fine anno che era uno spot pubblicitario al suo spettacolo, un intervento teatrale nel quale dice che tutti siamo ologrammi ma, ahimé, è diventato un ologramma pure lui. Forse era inevitabile che il Movimento si istituzionalizzasse, ma il sogno è finito.

Giovanni Bucchi Palazzi

Fonte: http://formiche.net/

Link: http://formiche.net/2016/01/05/grillo-casaleggio-5-stelle-paolo-beccjhi/

5.01.2016

Pubblicato da Davide

  • spadaccinonero

    meglio tardi che mai…

    buongiorno prof, finalmente ha capito cos’è il 5s XD
    9 milioni di voti buttati nella spazzatura, anzi si sono rivelati persino controproducenti
    concludo
    sarei felice di leggere l’opinione dei nostri amati ultras grillini (:
    buonanotte
  • Holodoc

    Beh, almeno concludi dicendoci come invece tu il voto non lo sprechi, cioè a chi lo dai.

    Io riconosco tutti limiti del M5S, ho anche criticato su questo sito il blog di Grillo in quanto contiene più link traccianti di un sito di e-commerce, ma li ho votati perché finora è stato l’unico modo per vedere arrivare in parlamento delle persone oneste e seriamente interessate a fare politica come servizio.

    Dai, illuminaci, insegnaci come votare.

  • Silger

    Copio e incollo il commento di Harry Haller dal blog di Beppe Grillo che risponde a meraviglia alle sue esigenze. …

    Verissimo: ‘a faccenda der Prof. Becco, (tradito dar Movimento, che nun j’ha fatto er monumento equestre che se sognava, e neppure promosso Comandante Generale de ‘e operazzioni), è stata trattata da ‘i teleggiornali come fosse n’ulteriore perdita ( pure si nun faceva parte der Movimento): er Prof, ‘o ammetto, c’ha n’ po’ de raggione: er Movimento je l’ha fatta vede però, nun je l’ha data: così er Prof, che c’ha l’ormone der Rivoluzzionario in ebollizzione e che se vedeva celebrato come er novo Garibbaldi, c’è rimasto male: po’ sempre aderì er "Partito de ‘i Becchi" n’ partito che ggià esiste e pure numeroso, dicheno…
  • gilberto6666

    Il Movimento è stampella del regime. La più geniale e robusta mai vista nella storia della Repubblica dal dopoguerra ad oggi.  Un’operazione politica atlantica pianificata scientificamente dagli strateghi del Vero Potere.

  • Vocenellanotte

    Becchi è il tipico italiano inconcludente. Abbiamo milioni di leggi inutili, pensiamo solo alla Merlin, per mettersi a posto la coscienza e FARE l’esatto contrario, celebrarsi con la Costituzione più bella del mondo salvo ingannarla continuamente e bellamente senza ritegno…. Cioè l’importante è salvare le parole e l’apparenza.

    Non capisco quale sia l’orrore di avere votato giudici costituzionali degni, oppure i DICO, lo ius soli, ecc. 
    I patti con gli elettori erano chiari: proposte di legge che condividiamo saranno votate!
    Il fatto che Renzi le metta in agenda solo per sopravvivere ancora un annetto e tirare a campare non significa proprio niente, anzi può venire di vantaggio in quanto monta la consapevolezza dell’inutilità e pochezza dell’attuale governo. E al momento di votare la scelta si sposterà sempre più verso i 5S.
    L’attuale pragmatismo lo trovo perciò perfettamente condivisibile primo perché i fatti sono concreti e nella giusta direzione, secondo perché preparano il terreno per un governo effettivo tra un paio d’anni.
  • omega86

    Gente nuova e onesta.

    Che fa le medesime cose di chi era li da decenni.
    Ero sostenitore 5 stelle finché il no euro e no nato è sfumato.
  • Gtx1965

    alla buon ora becchi… meglio tardi che mai…

  • Gtx1965

    bravo gilberto… fumo negli occhi degli italioti beoti…

  • Servus

    "L’elezione dei giudici della Corte costituzionale rientra in questa logica?

    Certamente. Lì si è capito come il Patto del Nazareno tra Pd e Fi sia finito del tutto e ne sia nato un altro tra Pd e M5S"

    A quanto pare e per fortuna non sono solo a denunciare l’"inciucione" del M5S.

  • Hamelin

    Bhè mi fa strano che un intellettuale se ne sia accorto solo ora .
    Ormai è da un paio d’anni che è evidente che il M5S è stata solo una mossa per pilotare il dissenso e la rabbia degli Italiani verso una versione innocua ed inconcludente pro sistema .

    Qui su CDC se ne è sempre discusso a lungo .
    Putroppo il M5S è riuscito allo scopo ed ha creato dei Fedayyin privi di ragione proprio come i fedeli dei vecchi e storici partiti ( Pidioti , Leghisti , Forzisti ) .

    Questa deriva è del M5S è del tutto naturale , ormai  hanno raggiunto il loro scopo ( manipolare e deviare le energie del dissenso verso piu’ miti consigli ) quindi o scompaiono o vengono cooptati formalmente dal sistema vigente avendone comunque sempre fatto parte sotto mentite spoglie .

  • Fischio

    Nei periodi difficili il popolo spesso dimostra la sua debolezza, o ignoranza se vogliamo. L’incapacità di saper leggere la realtà per ciò che E’, e si lascia trascinare anche in situazioni altamente pericolose. Il Potere, quello vero, quello che sta in cima alla piramide, usa la strategia dell’inutilità di certa massa in movimento per  confermare il proprio dominio.I più avveduti sapevano  dall’inizio che il M5S è una creazione di depistaggio, un raccoglitore di anime perse all’interno del quale urlano e muoiono rabbia e illusione. Cosa c’è di meglio per chi tira le fila che convogliare tanta gente e indirizzarla verso il nulla? L’unica strada per rovesciare il Sistema Capitalista resta la lotta di classe che abbia come scopo un Governo dei Lavoratori e subordinati. Altro che Grillo, Casaleggio, Di Maio, Di battista o chi per loro, personaggi venali buoni a imbrogliare i creduloni e riempire le proprie tasche di soldi. Ma più di tutto fa specie la superficialità di certi intellettuali che hanno appoggiato o appoggiano questa losca avventura…   

  • mda1

    108 deputati, 54 senatori eletti nel 2013.

    Nel 2016 ne restano 91 alla Camera e 36 al Senato.
    Direi che perdere il 21% dei parlamentari (35  su 162) certifica il FALLIMENTO nella scelta delle persone e il FALLIMENTO di strategia da parte di casaleggio e grillo.
    Che i deputati fossero tutti ex piddini ed ex sellini pentiti (a parte i 2 che passano sempre in tv) lo si sapeva. Peccato che casaleggio e grillo non l’abbiano mai detto a quella parte di elettorato che proveniva dall’ex cessodestra. Se lo avessero detto chiaro e tondo il risultato delle elezioni sarebbe stato diverso.
    Ambiguità e continua disinformazione contro il popolo bue.Anche la battaglia per i costi della politica è un stupidaggine: 20mila € x 13 mesi x 945 individui fa 245.700.000. E’ una vergogna che 945 persone inutili si fottano 245 milioni di euro l’anno. Ma è quello il problema più grande del Paese ?
  • gaia

    "Gente nuova e onesta"? De che?

  • mda1

    Una analisi sui movimenti anti sistema del sud europa confrontati coi movimenti anti sistema dell’est europa sarebbe da fare.

    Mi spiego: ma è un caso che qua nell’area mediterranea nascono i m5s, syriza, podemos stampelle dei regimi e là hanno i partiti anti sistema che vanno al governo e cambiano le cose effettivamente?
  • gaia

    Non ci si può meravigliare se la scuola italiana è in uno stato comatoso se il corpo docente è formato da tanti signori come quello in titolo a cui è affidata una cattedra universitaria, non  ero a conoscenza che fosse uno specialista di costruzioni con i mattoncini Lego.

  • AlbertoConti

    Ma chi è di maio per dire che il M5S è pro-NATO? Un "portavoce"? Ma mi facci il piacere …! (Totò)

  • dancingjulien

    Scusa Alberto ma quando lo avrebbe detto? 

  • Rosanna

    Paolo Becchi lascia il M5S. Ma quando mai questo soggetto ha
    rappresentato il M5S? La verità e che questo CATTOCOMUNISTA e amico di
    diversi MONSIGNORI si è incazzato per la
    dichiarazione di Airola sulle unioni civili. Praticamente non gli è
    andato giù il fatto che il M5S abbia  deciso di appoggiare la proposta del
    PD su stepchild adoption:
    adozione da parte di coppie dello stesso sesso, si fa riferimento  all’adozione di minori da parte di coppie dello stesso sesso.

    Le coppie dello stesso sesso possono accedere all’adozione di minori in 21 Paesi: Spagna, Francia, Regno Unito, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svezia, Norvegia, Danimarca, Austria, Islanda, Malta, Stati Uniti, Canada, Messico, Argentina, Brasile, Uruguay, Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda.

    Ricordiamociperò chi è Becchi:

    2014 M5S, Grillo scomunica (di nuovo) Becchi: “Non ci rappresenta”. Lui: “Tolgo il disturbo”

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/11/m5s-grillo-scomunica-paolo-becchi-non-ci-rappresenta-lui-tolgo-disturbo/876766/ [www.ilfattoquotidiano.it]

    2013 Becchi non rappresenta il M5S

    http://www.beppegrillo.it/2013/05/becchi_non_rappresenta_il_m5s.html [www.beppegrillo.it]

    E ricordiamo anche da che parte si è schierato ultimamente Becchi …. dalla parte di un filosofo marxista che sta appoggiando la politica delle destre

    Buon Natale da Paolo Becchi e Diego Fusaro

    http://www.byoblu.com/post/2015/12/24/buon-natale-da-paolo-becchi-e-diego-fusaro-a-tutta-la-comunita-di-byoblu-com.aspx [www.byoblu.com]

  • saporidinicchia

    Ho cominciato a capire il voltafaccia del M5S quando a settembre 2015 c’è stato il referendum con la proposta di abrogare 8 leggi che cambieranno ormai il futuro dell’italia.
    Una di queste (e non la più importante) avrebbe vietato  l’istallazione di pozzi petroliferi sulle coste italiane entro le 12 miglia. Dopo che in estate il m5s si è attivato per la raccolta firme per fare il referendum ,
    Un altro riguardava l’esecuzione  delle Grandi Opere in italia.
     una volta raggiunto l’obiettivo (quello di votare) il blog di grillo non ha assolutamente,neanche per sbaglio , invitato o ricordato ai lettori di andare a votare. Nessuna menzione nel suo blog e neanche in televisione del referendum in corso!!!
    Tanti auguri per il futuro dei vostri figli

  • dancingjulien

    Consiglio a Becchi si seguire le orme del suo ‘amico’ Mughini, quello del commentatore calcistico

  • andriun

    Finchè il potere verrà dal "basso" senza avere alcun filo conduttore con l’intellettualità, ci saranno sempre cambiamenti e rimescolamenti/antagonismi, ma tutti sullo stesso piano. L’uomo al punto a cui è arrivato, non può che "scendere" ulteriormente nella "decadenza". Questo perchè ogni possibilità di guardare ad una risalita gli è negato: un po’ dovuto al periodo cosmico che stiamo vivendo(l’ultimo secondo le dottrine indù) e anche perchè nella materialità che lo contraddistingue, l’uomo ha ridotto di molto le sue capacità di discernimento, volendo mettere in discussione anche le verità più naturali di questo mondo.

    Non sono un religioso, ma forse anche senza esserlo mi sono sempre atteggiato come se lo fossi, le mie azioni, se pur fallaci in quanto umane, sono sempre in qualche modo state orientate da uno o più principi che amo definire valori. 
    Qualcuno una volta disse: l’uomo è capo della donna e Cristo è capo dell’uomo…che fa il paio con il nono comandamento. Ovvero è l’uomo o per meglio dire l’UOMO, che essendo dotato di capacità discernimento e di intellettualità, andrebbe il compito/responsabilità di decidere e di guidare la donna, mentre alla donna rimarrebbe quello di eseguire le direttive dell’UOMO, quindi di sostenerlo. Questo non tanto per una questione di capriccio, come chi legge(effeminati/donne sarebbero portati a pensare), ma piuttosto per garantire un ordine cosmico, dettato quindi dalla gerarchia. 
    La nostra era, è testimone a suo malgrado della perdita sia dell’uno(intellettualità) che dell’altro principio(guida) e non sembra che questa uniformità/parità "forzata", visto che non esiste in natura, ma solo nel pensiero razionale(che però non è l’unico), ci stia giovando, anzi.
  • cardisem

    "sarei felice di leggere l’opinione dei nostri amati ultras grillini" (:

    Se è a me che ti riferisci, non la leggerai, per la grande amicizia e rispetto che ho per Becchi: dunque, per quanto mi riguarda "no comment”… Se si fosse trattato di altri che di Becchi, sarei intervenuto…

  • cardisem

    Io partecipo alle riunioni di Giulietto Chiesa e non dico di essere lì a rappresentare il M5S perché non ho il formale conferimento del Logo, ma nessuno può impedirmi di partecipare alle manifestazioni anti-Nato… Chi dovrebbe farlo? Di Maio? Aspetto che lo proibisca…

    A me il punto sembra un altro:
    – finché il M5S conserva la sua aggregazione del 25 %, prossima al governo del Paese, è una forza con la quale si deve fare i conti, piaccia o non piaccia..
    – se l’aggregazione si disperde, perchè una direzione sarebbe più giusta di un’altra (e magari sarà pure vero), allora il M5S semplicemente scompare come fu per l’Uomo qualunque;
    – quanti parlano di dissenso, che sarebbe stato frustrato dal M5S, o di rivoluzione mancata, perché il Popolo italiano era pronto ad armarsi di forconi, cosa impedita dal M5S, mi sembrano che stiano nelle nuvole e mancano loro di qualsiasi realismo politico mentre pretendono di insegnarlo agli altri.

    La mia scelta è diversa da quella di Paolo: io sto nel Movimento, vivendo tutte le sue contraddizioni e le sue fasi di crescita e fino a che non mi espellono, cosa formalmente impossibile… Quando il M5S non sarà più, sarà anche terminata la mia stagione di impegno politico…

    Forse non vedo bene, ma fuori del M5S io sulla piazza politica non vedo proprio nulla…

    Ho incontrato poco tempo fa un Attivista che era nel M5S e poi lo ha lasciato… Dove è andato a finire? Con Marchini che lo ha nominato responsabile di non so cosa per la raccolta di voti alle prossime elezione romane… Voleva che lo seguissi… Cortesemente, gli ho detto che proprio non lo capivo e che comunque gli facevo i migliori auguri… Non mi sono proprio sentito di dargli del "traditore”, “venduto”, “opportunista” o simili. Sono finiti i tempi della bandiere e delle ideologie di partito…

  • cardisem

    Potrebbero fare una cosa tutti i parlamentari 5S: uscire tutti dal Parlamento ed andarsene sull’Aventino, o dimettersi in massa da parlamentari, facendo rientrare i primi non eletti (magari scelti con un solo voto alle primarie: il proprio… e di certo i 20.000 euro se li intascherebbero tutti).

    In realtà, in una fase costituente intermedia, il Sistema ha le sue rigidità alle quali occorre tatticamente piegarsi…

  • spadaccinonero

    @holodoc

    la mia scheda elettorale è vergine…
    tanto va lo schiavo al voto che si sente cittadino (:
    @cardisem
    ciao XD
    @mda1
    sei inattaccabile, come sempre, non a caso i nostri amici grillini non hanno risposto al tuo commento 
    @grillini 
    come mai i vostri rappresentanti hanno lasciato campo libero in Sardegna e a Roma?
    paura di vincere?
    ih ih ih
  • cardisem

    er la
    dichiarazione di Airola sulle unioni civili.
    —-

    Rosanna, veramente Airola sta… pure a me. Ma non per questo penso di lasciare il Movimento… Così pure non mi è piaciuta la posizione dei parlamentari sui temi della libertà di pensiero… Non hanno avuto la posizione di ferma opposizione alla legge sul negazionismo che avrei voluto…

    Pur con tutti i limiti, che possono esserci nel M5S, io però allo stato delle cose NON penso di uscire dal M5S, ossia da una grande aggregazione del 25 %, perché fuori non vi è più nulla…

    In questa pagina, non mi metto più neppure a interloquire (ne riceverei insulti) con quanti pensano ancora in termini di "lotta di classe” come fossimo nel XIX secolo… Se sono questi i "rivoluzionari”, stiamo proprio freschi… Al massimo possono fondare una chiesa, anzi una setta, tollerata dalla polizia fintantoché restano ininfluenti e non si azzardano a rompere una vetrina o imbrattare un muro… Milano docet…

    Visto che siamo in filosofia, termino con una citazione da Spinoza: in suo esse perseverare… Fintantoché il M5S resta unito e conserva la sua massa d’urto, tutto è possibile… Se si scioglie, o diminuisce la sua forza d’urto, allora varrà il principio: ognuno per sé, Dio per tutti, se un Dio "misericordioso” per davvero esiste…

  • cardisem
    @cardisem
    ciao XD
    —-
    Se è un messaggio a me rivolto, la risposta è:
    – dove pensi di andare?
  • Rosanna

    Ciao Cardisem, per molti versi hai ragione … il movimento ha fatto molti errori … però ha fatto anche molte cose interessanti, e continua a mantenersi coerente con quanto dice, naturalmente con le dovute eccezioni e difficoltà … intanto il Pd sta preparando una violenta campagna di diffamazione contro i 5 stelle … mi sto informando per partecipare ad una possibile resistenza … Becchi è solo il primo passo …

    sono d’accordo con te che al di fuori del Movimento non c’è nulla … se non il non-voto, che io considero comunque una sconfitta in partenza … però i sondaggi parlano anche del 27% di consensi …

  • cardisem

    Non vorrei essere frainteso: per me il bilancio del Movimento è largamente positivo… In natura, del resto, si procede per inevitabili errori ma anche per fisiologiche correzioni… Non vedere gli “errori” – o quelli che appaiono tali – significa precludersi le necessarie "correzioni”.

  • gix

    Un
    po’ mi stupisce di sapere che Becchi era ancora in qualche modo collegato ai 5
    stelle, visto che era stato già sconfessato abbastanza platealmente già da
    qualche tempo. Questi intellettuali non hanno quasi mai il senso della realtà, o
    se ce l’hanno, riguarda una realtà tutta loro. Non mi pare che il movimento 5
    stelle abbia fatto da stampella a questo attuale potere, che peraltro si regge
    su un parlamento sotto la spada di damocle (nonché il ricatto) della
    illegittimità giuridica dopo la sentenza della corte costituzionale che ha
    dichiarato per l’appunto non legittimo il sistema elettorale che ha consentito
    la sua elezione. Dal 2013 non si vota per le politiche, i 5 stelle sono all’opposizione
    dall’inizio e non vedo come si possano attribuire loro certi inciuci di cui si
    parla qua dentro. Si vuole definire un inciucio la votazione favorevole per i
    giudici costituzionali? Se anche fosse, sarebbe la prima vera occasione di voto
    in qualche modo in accordo con il governo, peraltro non determinante, anche se
    importante. I 5 stelle sono ostaggio delle critiche di una minoranza di pseudo
    idealisti, che hanno molto spazio sul blog e che vorrebbero il movimento assolutamente
    intransigente e indisponibile a contatti di alcun tipo con il potere
    attualmente al governo. Ma la maggioranza dei 9 milioni che hanno votato il
    movimento certamente non sono così intransigenti, vorrebbero vedere il
    movimento stesso confrontarsi con costoro, anche eventualmente accettando
    qualche compromesso. Questa strada è inevitabile, a meno che non si voglia
    sovvertire questo sistema con una rivoluzione vera e propria, che la gente non
    vuole. E’ quindi una illusione parlare di movimento ormai corrotto e non più
    puro, come fa Becchi e altri qui. Parlare di 9 milioni di voti buttati solo per
    questo, come fa qualcuno, è una affermazione che nemmeno il troll più ignorante
    farebbe a cuor leggero, per cui attenzione a certe affermazioni.

  • Earth

    Quante fesserie di commenti. Il bello di internet, avere a che fare con gente di cui non sai niente.

    Pensate quello che volete del m5s, per me la cosa e’ piuttosto facile da capire, o vi girano i soldi o votate m5s.
    Per quanto riguarda becchi, beh l’ho sempre reputato una brutta rappresentanza del m5s, infatti questa rappresentanza non glie l’ha data neanche nessuno, se l’ era presa da solo aiutato dai giornalisti. Penso che abbia solo fatto fare brutte figure al m5s e finalmente questa persona immatura se ne va fuori dai coglioni.
    Ora che se ne esce deve smettere di criticare il m5s, altrimenti fa solo il gioco del sistema.
  • Rosanna

    Ci saranno sempre guelfi e ghibellini … e anche se apparentemente
    sembra che le ideologie siano finite, in realtà ne è rimasta una
    dominante, il neoliberismo finanziario che soffoca tutte le altre …
    relegate in un sottobosco politico, dove i capponi di Renzo si
    massacrano tra di loro …  una sorta di fondamentalismo a-ideologico
    … ovvero la farsa postmoderna dell’Ideologia, oggi intesa come
    possesso di quei simulacri che ci garantiscono il panico politico …

    le
    stesse forze politiche subiscono la crisi dell’identità … per
    un’eccesso stesso di identità … e la virtualizzazione prosegue
    spudoratamente su ogni piano del reale, per rispondere alla funzionalità
    del potere … ecco perché la lotta si fa confusa … e nel caso di
    Becchi, non si distinguono più i falsi ideologi … dai gufi prezzolati
    dal potere 

  • Silger

    Dai commenti, mi pare vi sia pare chia gente uscita di senno. Ora il Movimento 5 Stelle viene dipinto come funzionale al sistema….la più grossa panzana della storia.

    Hanno, o meglio abbiamo, sempre detto che avremo votato proposte valide da chiunque provenissero e abbiamo sempre rispettato delle regole di base per appartenere al Movimento: chi non si conforma ai fondamentali, per soldi o altro, esce….
    Mi sa, invece, che proprio questo accanimento nel dipingere il Movimento (sono cittadini che si mettono in gioco…) come non è, sia proprio funzionale al sistema, guarda caso nel momento in cui i sondaggi (a cui non credo più di tanto) lo danno vicino al 30%…..ergo prossimo a governare un Paese distrutto, salvo qualche solito noto. Ma andiamo avanti, nonostante gli attacchi, perchè siamo la speranza di rimettere le cose a posto non muore mai.
  • Silger

    Dai commenti, mi pare vi sia pare chia gente uscita di senno. Ora il Movimento 5 Stelle viene dipinto come funzionale al sistema….la più grossa panzana della storia.

    Hanno, o meglio abbiamo, sempre detto che avremo votato proposte valide da chiunque provenissero e abbiamo sempre rispettato delle regole di base per appartenere al Movimento: chi non si conforma ai fondamentali, per soldi o altro, esce….
    Mi sa, invece, che proprio questo accanimento nel dipingere il Movimento (sono cittadini che si mettono in gioco…) come non è, sia proprio funzionale al sistema, guarda caso nel momento in cui i sondaggi (a cui non credo più di tanto) lo danno vicino al 30%…..ergo prossimo a governare un Paese distrutto, salvo qualche solito noto. Ma andiamo avanti, nonostante gli attacchi, perchè siamo la speranza di rimettere le cose a posto non muore mai.
  • MarioG

    "proposte di legge che condividiamo saranno votate"????

    E’ una battuta?
    Che condividono loro o i loro elettori?
    Perche’ non hanno fatto campagna elettorale a favore ius soli (invece di lasciar fare a Grillo dando la percezione esattamente opposta) prima di farla votare in parlamento, perche’ (loro) la ‘condividono’?
  • Hito

    La proposta più sensata della storia, quella di uscire dall’euro, viene rifiutata a priori in quanto proveniente dalla Lega, quelle del PD invece possono essere prese in considerazione, specie quelle inerenti i diritti civili tanto propagandati dalle ONG di Soros (W i gay, W il sesso consumistico, W le droghe, abbasso i confini e i i nazionalismi). Siamo sicuri che i “cittadini che si mettono in gioco” siano poi meno condizionabili dalla propaganda del pensiero unico? Magari l’elite ottiene gli stessi risultati spendendo di meno.
    Parlando di fatti, il M5S è già stato decisivo nel far approvare alcune leggi funzionali al NWO (abolizione finanziamento pubblico e abolizione reato clandestinità) e ne hanno altri come cavalli di battaglia (il reddito di cittadinanza).
    A me non sembra per niente assennato votare un partito che non ha una linea sui temi più importanti e mette a repentaglio la sua stessa unità. Io voglio votare gente che sia contro l’euro perchè penso sia un anorme problema, cosa cazzo vuol dire che lo decidiamo poi tutti assieme?

  • sotis

    Il prof. Becchi è uscito dal M5S. E chi se ne frega . Capirai , cosa ha fatto per quel movimento …. 5 articoli sui giornali? Adesso che il movimento comincia veramente ad esser gradito dagli italiani lui cosa fa? Lo sputtana. Bravo!!  Fara’ la stessa fine che fece Miglio ideologo della lega il quale spari dai giochi proprio quando il partito cominciò ad avere dei numeri importanti. L’intransigenza non porta da nessuna parte e il fatto che ogni tanto i parlamentari M5S votino col governo dimostra solamente che  anche l’attuale governo talvolta fa scelte condivisibili. Dire di no anche alle cose condivisibili solo per mettere in difficoltà un governo è o non è una scelta imbecille?.  

  • MarioG

    a parte Becchi, o il filosofo ‘marxista’-che-appoggia-le-destre (sempre ad hominem, mi raccomando), la politica del 5s non e’ altro che la prosecuzione del pd con altri mezzi, come ius soli e tratta degli adottandi dimostrano.

  • desibros

    …Miglio è sparito… La lega , poi , è diventata quella che sappiamo.
    Sono iscrtitto al m5s da tanto tempo. Ora sono deluso. Li voterò ancora ora e ancora semmai ci saranno delle politiche, alle prossime elezioni. Dopodichè stop. Brucio la scheda elettorale. Tanto, non serve.

  • spadaccinonero

    @cardisem

    non voglio provocarti, se non ti va di discutere ok, nessun problema, per questo ti ho salutato (:
  • gaia

    Un po’ fiacco questo commento.

  • cardisem

    Non volevo né provocare né essere provocato, la domanda che ti ho fatto è sincera e reale: se nel panorama attuale, che è quello che è, tu vedi una direzione, una via di uscita, una soluzione, avrei desiderato saperlo ed avere una tua risposta… Ed è così sempre, quando ci si trova davanti ad un qualsiasi interlocutore: se pensi di avere tu la soluzione, indicala!

    Sono stato chiaro? Se non ti va di rispondere, non farlo… Buon anno!
    Se ti preoccupi per me, posso assicurarti che sono sereno, anche se non mi nascondo i problemi. Con Becchi sono e resto davvero amico, sul piano personale, per diretta conoscenza, e non mi va di parlare di lui in modo pubblico… ma posso parlare in generale, come sempre, del Movimento e della sua strategia politica, per quel piccolissimo apporto che io stesso posso dare…

  • cavalea

    Ormai è chiaro che il m5stelle è del tutto allineato al progetto imposto dalle elitè finanziarie, usuraie e apolidi. 

    Euro, Nato, UE, immigrazione indiscriminata, jus solis, unioni civili, cancellazione di ogni sovranità, etc. sono punti ormai del tutto accettati e metabolizzati dal movimento che rappresenterebbe il cambiamento e l’alternativa ai vecchi partiti.
    No, non ci siamo.
  • Rosanna

    http://www.nextquotidiano.it/il-movimento-5-stelle-ha-lasciato-becchi-da-un-sacco-di-tempo-lui-se-ne-accorto/ [www.nextquotidiano.it]

     … Quello che però Becchi non ha detto è che il MoVimento 5 Stelle ha lasciato Becchi da un sacco di tempo.
    Forse il professore non se n’è accorto, ma dopo la frase sui fucili
    («Se qualcuno tra qualche mese prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo
    messo un altro banchiere all’economia») a maggio 2013, ovvero appena
    qualche tempo dopo le elezioni politiche, Grillo aveva precisato sul blog che Paolo Becchi non parlava a nome del MoVimento.
    E ci mancherebbe, visto che uno che parla di fucili in uno Stato
    democratico dovrebbe rappresentare a mala pena sé stesso. «Paolo Becchi
    non rappresenta in alcun modo il Movimento 5 stelle e i suoi interventi
    sono a puro titolo personale» era poi tornato a scrivere Grillo nel
    2014, quando il professore rispose con un tweet che citava Wittgenstein:
    «Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere. Tolgo il disturbo».
    Già all’epoca si capiva che non c’erano più rapporti e d’altro canto
    l’«ideologo» era scomparso da tempo dagli schermi televisivi come quota 5
    Stelle….

  • spadaccinonero

    secondo me non c’è nessuna soluzione…

    loro si sono mossi con decenni d’anticipo, noi non abbiamo fatto nemmeno un passo in avanti ma solo errori che hanno favorito sempre loro
    pensare al futuro che mi aspetta a volte mi terrorizza e mi angoscia, i miei unici punti di riferimento (sono un numero inferiore a 5) che amo provvedono a darmi la forza per restare in piedi…
    saluti
  • spadaccinonero

    siamo in democrazia?

    ih ih ih XD
  • IVANOE

    Becchi non è altro che l’ennesima mossa concordata con grillo e casaleggio di depotenziamento programmato del M5S, chiaro partito filo atlantista già film trito e ritrito con i radicali negli anni 70 poi con le Lega le capriole di Rifondazione comunista diventato prima SEL ecc. ecc. e poi il M5S…
    Si depotenziamento programmato per farlo scomparire difinitvamente come movimento di massa e farlo diventare un partito di eletti privilegiati..insomma altra casta su casta…
    La gente non
    crede più a niente di nientee se posso allargarmi ormai nemmeno  più
    alle proprie famiglie… così ci hanno fatto diventare !!
    Ancora a larghe mani ci vomitano addosso la
    speranza di cambiamento, si la speranza che è stata usata per 70 anni e
    stanno ancora usando,,,ma ormai non vi crede più nessuno !!!
    Le
    partitorcazie vogliono salvare l’uero , la UE ??? Made che !!! Vogliono
    solo salvare i loro privilegi la loro vita comoda le loro elites fatti
    di pochi contro la moltitudine che vive indispettita, disillusa,
    mortificata, si proprio da voi insopportabile e negligente classe
    dirigente….
    Ce ne avete sciorinato di speranzose fregnacce :
    dall’elezione
    di Obama, alla nascita del M5S, alla vittioria di SYRIZA in grecia che
    si sarebbe ribellata contro la UE fino alla presa di posizione di putin
    contro la nato e adesso con podemos…che come al solito per governare
    deve fare il consueto inciucio con un’altro partito quello
    psudo-socialista…che guarda caso adesso a metà sta tra  raiola e
    podeomos, ergo come al solito e come da copione non faranno una emerita
    cippa per la povera gente e per il popolo sarà il solito intruglio
    fancazzista e caciarato come sempre e come vogliono i padroni USA perchè
    tutto rimanga così al culo ai poveri e feste e prebende ai già
    ricchi…
    Un vero movimento serio compatto non etero-diretto è un movimento come già dicevo da almeno due anni è quello che una volta vista l’impraticabilità del parlamento ( perchè sennò spiegatemi i gruppi extra-parlamentari poi sfociati in estremismi estremi di fine anni 60 e per tutti gli anni 70, secondo voi erano coglioni oppure visionari quando hanon fatto politica fuori dal parlamento nelle piazze e con altri sistemi non proprio convenzionali…) doveva uscire dal parlamento subito tre giorni dopo le elezioni e costituire una forza sindacale alternativa che con i fatti non con le cazzate alla landini bloccassero le fabbriche la produzione in sostanza la ricchezza che alimenta questo schifo di paese e avreste visto la fine della casta e di questa putrida classe dirigente sia politica che industriale, e sarebbe avvenuto senza spargimento di sangue in modo democratico.Ferme le fabbirche per una settimana via renzi, napolitano, padoan, bersani, salvini via tutti…piazza pulita, via i giornalisti pennivendoli… Due anni fa il M5S forte del consenso popolare se diventava sindacato avrebbe cambiato l’italia…e invece non lo ha fatto ed è stata questa la cartina di tornasole, e adesso in parlamento ci troviamo sol odeli impostori voltagabbana e potrete vedere i prossimi mesi che doppi giochi e trilpi salti mortali per rifarsi una verginità… in altri partiti ovviamente…
    Io lo sapevo ed ho sempre guardato con sospetto grillo e i suoi…le battaglie verdi sull’ambiente già faceva presagire che razza di finto omvimento era 1
    Un movimenot serio le battaglie le deve imbastire fino allo spasimo sull’economia sulla ridistrubuzione della ricchezza, poi magari viene il resto…sennò sono tute cazzate !!!
    Attendiamo il prossimo movimento come il messia…se mai ci sarà… e ce ne accrogeremo solo quando le lotte si faranno nelle fabbriche sui luoghi di lavoro…tutto il resto è solo fuffa un bluf continuo…
    E’ stucchevole vedere la faccia di di maio… futuro candidato del M5S per la presidenza del consiglio parlare come Martelli ex psi e comportarsi come Marini ex sindacalista della CISL..impostato tutto perbenino tutto composto…e questa è la figura che deve dare giustizia al popolo ?  a me sembre un cortiggiano del regno unito…

  • patrocloo

    Non mi risulta che gli inciuci coi pidioti, i matrimoni tra froci e la cittadinanza ai clandestini e ai loro figli era nel programma di casaleggio & co….
    Continuate pure ad arrampicarvi sugli specchi cari ultras grillini, continuate…

  • dancingjulien

    Concordo

  • patrocloo

    Forse mi sono perso qualcosa, ma non mi sembra che l’adozione da parte dei finocchi era nel programma elettorale del m5stalle…

    "E ricordiamo anche da che parte si è schierato ultimamente Becchi …. dalla parte di un filosofo marxista che sta appoggiando la politica delle destre"

    ovvove…ovvove…

  • dancingjulien

    Non ti preoccupare a breve si penserà anche a qualche forma di assistenza per gli impotenti cronici come te che in passato hanno fatto overdose di viagra

  • cardisem

    Dunque, non sei in grado di fare nulla, ma – se non mi sbaglio – dai addosso a chi almeno qualcosa cerca di farla? Non ti sembra un poco incoerente… Ma ripeto: nessuna provocazione… Vivi in pace e senza angoscia, se ti riesce…

  • patrocloo

    Come ci siamo risentiti! Coda di paglia caro il mo frufrù?

  • Vocenellanotte

    Per quelli che sono i miei orientamenti, mi ritengo abbastanza conservativo sui problemi etici e religiosi: sono contrario alle adozioni e/o matrimoni gay, alla fecondazione eterologa, alla cittadinanza (che dovrebbe sancire l’appartenenza e l’accettazione di regole anche non scritte di una società). Su eutanasia o aborto, trattandosi di scelte strettamente personali e dolorose, anche per i familiari e cointeressati, ho idee personali (ovviamente sono contrario), ma non me la sento di imporle ad altri. 

    Come si vede la prassi e la strategia politica non hanno niente a che vedere con la coerenza (o per dirla alla Becchi, con l’apparenza e la coscienza). Ma è sempre stato così anche se non veniva detto.

    Si è sempre detto che è stato espropriato il Parlamento del potere legislativo, e cosa c’è di meglio che argomentare e discutere una legge che tenga conto di tutte le anime?

    In ultimo l’essere disponibili al dibattito non è la fiducia politica. Anzi credo che alla fine tale comportamento danneggi più il futuro di Renzi che non dei 5S. La prossima fiducia al Governo, al più tardi al prossima legge di stabilità fine 2016, sarà dura per Renzi farsi votare da FI, NCD, Verdini e sodali.

  • alvise

    Egregio GIOVANNI BUCCHI PALAZZI, il prof. Becchi, mio amico, non è mai stato e non si è mai sentito, ideologo del 5 stelle, tanto è vero che (ma lei non se ne sarà accorto), lo stesso Grillo lo contestò aspramente, ed infatti successivamente al rimprovero di Grillo, il prof. disse pubblicamernte in un programma tv, che lui non si è MAI definito ideologo. Solo i mas-media, quelli che cercano ostinatamente gli scoop lo hanno definito così (forse perchè insegna filosofia), e lei vedo che va a ruota dei media. Sarebbe bene correggesse l’aggettivo. Io ho parlato con lui e mi ha detto che si è disiscritto dal movimento perchè non sarebbe stato ne corretto ne coerente, col fatto che dissente su parecchie posizioni attuali del 5 stelle, quindi il prof. Becchi, da Filosofo ma non solo, è stato di una correttezza estrema. E mi ha anche detto che, non esclude a priori quando domani si va ad elezioni, "voti il movimento". Mi ha detto che sarà diffficile ma non lo esclude. Ecco perchè contesto l’aggettivo "Ideologo", dato che, da un ideologo la scelta è più incisiva politicamente, mentre invece Becchi è un "semplice" elettore. Se la sua scelta è diventata pubblica, non è dovuta al fatto che sia stato lui a contattare i media, ma al contrario. E’ ovvio che un ideologo fa sempre notizia, e quindi ai media non par vero di buttarsi a capofitto sulla vicenda, peccato però che lui è ideologo quanto lo sono io o TU che mi leggi.

  • alvise

    Caro Silger, a me pare che la battaglia del PD sul gettare benzina sul fuoco contro il movimento, sia iniziata da tempo, e su qualcuno vedo che ha fatto presa. Purtroppo i messaggi subliminali sono una realtà e funzinoano. Molti sostenitori del 5 stelle ne sono influenzati, senza la speranza che analizzino con la loro testa e non con quella dei media, infatti condivido quando dici, perchè è così, che "abbiamo, sempre detto che avremmo votato proposte
    valide da chiunque provenissero e abbiamo sempre rispettato delle regole
    di base per appartenere al Movimento"
    .

    Infatti questo principio è scritto nero su bianco sul programma del 5 stelle. Ma quanti di questi dissenzienti l’avranno letto? Questo è il dramma. Io dico solo questo, all’orizzonte non c’è un partito o un movimento che voglia operare in onestà a parte il 5 stelle. Infatti al prof. Becchi gli chiesi: "Caro prof. se votare PD, FI, SEL, NCD, è da incoscienti (da coscienza), chi rimane?"

    La risposta fu la più coerente…

  • alvise

    Cara Rosanna, tu sai com’è la mia posizione sul movimento, quindi non lo  lascerei mai per illazioni politiche e per media mainstream, se dovessi lasciarlo sarebbe per motivi ben più gravi, tuttavia da iscritto avrei voluto poter votare la legge sulle adozioni (tu sai bene che agli iscritti gli arrivano le votazioi online), perchè sono d’accordo su tutto sulle adozioni meno che l’adozione di un minore presso due persone con lo stesso sesso. Ma non per questo lascerei il movimento, infatti mi chiedo sempre, e non solo in questo caso, ma anche in famiglia, se non sono io che sbaglio, magari sono ancora legato a stereotipi che ormai non hanno più ragione d’essere.Comunque a me interessa la politica globale del movimento, e devo dire che una più onesta del movimento non c’è.
    Salutoni

  • gilberto6666

    Sono anch’io convinto che il voler presentare il Professor Becchi come ideologo del M5S sia una forzatura mediatica. Ma il problema del Movimento stampella del sistema resta. E vista la mole di voti che prendono e prenderanno,  non mi sembra un problema da poco. Vuol dire che l’inganno sta funzionando perfettamente come congegnato nelle segrete stanze. Di Maio è li per questo; con quel faccino pulito e la mamma a Porta a Porta è irresistibile. E se poi non dovesse convincere la totalità, c’è sempre l’alternativa Di Battista. Telegenico pure lui.

  • IVANOE

    Caro gilberto6666 sono d’accordo con te ma dissento dal fatto che il cosidetto M5S prenda una fraccata di voti alle prossime elezioni, la luna di miele è finita basta che vai sul blog di grillo e guardi quanti commenti ci sono adesso rispetto a due anni fa… poche decine contro le migliaia…
    Quello che mi fa più male è che avevo capito fin da subito che il cosidetto M5S una volta all’apice del successo ed ad un passo dalla vittoria finale ( come fu per il PCI nel 1976…. ) con una serie di sporche operazioni tra cui scandali e scandaletti non ultimo questo di becchi e vari strappi vedi il sindaco di parma che èa tutti gli effetti un sindaco del pd, oppure il comune della sicilia a guida M5S in odor di mafia, ha volutamente pilotato il depotenziamento esterno del movimento ossia il consenso popolare ma potenziando le posizioni istituzionali e cioè i vari di maio, di battista ( figlio di un fascista… non di un contadino o di un precario del sud…) proprio per diventare casta e diventare come fu per la lega il punto di appoggio di un nuovo governo renzi…
    Io ho capito come andava a finire 4 anni fa quando grillo e i suoi hanno cominciato a parlare di ambiente, energia pulita, collette varie cioè tutti argomenti da solotti fricchettoni borghesi…della vera ciccia che sono i temi economici quali l’aumento degli stipendi, delle pensioni, della redistiubzione della ricchezza del potenziamento del welfare ecc. ecc. di tutta sta roba che è nelle preoccupazioni dell’80% del popolo italiano si è ben guardato di prendere posizioni dure e nette… e allora di che cosa vogliamo ancora parlare ?
    Di onesta ? Ma quanta genrte c’àè in forza italia nel pd o nella lega che possono vantare comunque l’onesta… oppure i programmi ambiziosi…ne è pieno il parlamento… il problema come sempre è la coerenza e quanta serietà co so mette… e questo non è per il M5S, un’altra creatura d’oltre oceano… buono solo per carnevale… per me è come rivivere le macchiette di pippo franco del bagaglino…

  • gilberto6666

    Caro Ivanoe, intanto ti ringrazio, e non perché convergiamo in tema di opinioni sul fenomeno politico M5S. Ma per il fatto di non essere stato definito "troll" per avere osato esprimere dubbi su questo soggetto politico e mediatico soprattutto. Purtroppo i poteri in campo sono immensi e sofisticatissimi. Ogni tanto si inventano una Lega, un M5S, o dirottano culture politiche di rilievo verso i loro interessi. Sfogatoi di massa per inocuizzare la protesta e impaludarla. Il Movimento nasce direttamente nel sistema e per il sistema sfruttando la comunicazione 2.0 tanto cara a Casaleggio. Grillo nasce e si arricchisce nella DC di Pippo Baudo. Basti pensare che Casalino è mutuato dal Grande Fratello e Renzi da Mike Bongiorno. Come del resto Salvini dai quiz tv. Di questa gente ne hanno pieni i cassetti. Che tristezza.  

  • spadaccinonero

    no no no, aspetta un attimo

    per me il 5s rappresenta proprio la mazzata finale, quella che annichilisce ogni speranza…
    altro che fare qualcosa…
  • Rosanna
  • dancingjulien

    La natura mi ha fatto eterosessuale caro mio ma, se fossi stato omosessuale non avrei avuto nessun motivo di cui vergognarmi. 

    Piuttosto non finirò mai di ringraziare la buona natura per non avermi fatto diventare una sottospecie di sottosviluppato mentale come te
  • dancingjulien

    Caro Alvise io il testo che è in discussione alla camera non lo conosco, tuttavia forse qualcosa viene detto in questa intervista,

    prima di esprimere un opinione cercherò di approfondire di riguardo al testo che è in discussione alla camera
  • alvise

    Non posso che ribadire quello che ho scritto prima, sono d’accordo sulle unioni gay, non sono d’accordo sull’adozione di queste coppie, anche i bambini. Comunque come dici tu, staremo a vedere, dare opinioni ora mi sembra prematuro.

  • alvise

    Non posso che ribadire quello che ho scritto prima, sono d’accordo sulle unioni gay, non sono d’accordo sull’adozione di queste coppie, anche i bambini. Comunque come dici tu, staremo a vedere, dare opinioni ora mi sembra prematuro.

  • IVANOE

    Carissimi, il piacere è il mio di poter colloquiare con persone sensate e
    sensibili, perchè oggi è impossibile trovare gente che vada contro
    corrente ed io nella mia vita sono sempre stato uno che è andato sempre
    contro corrente e mai per partito preso oppure per contrastare sempre e
    comunque tutto.
    Io parto da qul minimo di cultura storica che ho e di
    formazione morale e culturale che è venuta dal basso dove per
    sopravvivere alle schifose seduzioni di questa ridicola società
    italiana, devi per forza essere una persona concreta e attenta a tutto
    ciò che ti circonda ( quando cominci a lavorare a 14 anni e non smetti
    più… sicuramente è un bel banco di prova….).
    Scusate la
    dilungazione ma è per cercare di spiegare da dove parte la mia filosofia
    di vita e di come vedo le cose.Io ho vissuto i tempi del partito
    radicale della bonino e pannella rutelli ecc. ecc. ( e sapete poi che cosa sono diventati questi cilatroni…) ho vissuto i tempi di
    bossi, maroni e adesso salvini….ho assistito alla comparsa e
    scomparsa di partitelli e partititini di personaggi politici stile di
    pietro o fini….ho visto quello che mi bastava…ho visto compagni di
    scuola super compagni che poi sono diventati illiberali di destra e
    trasformati in conformisti di mer….
    Ho visto l’incoerenza totale dell’italiano medio
    In
    sostanza siamo un popolo di fricchettoni che si preoccupano del futile
    perchè molti di noi vivono una condizione di vita immeritata, facile
    rispetto ad altri…ingiusta nei confronti degli altri…
    E qui
    arriviamo a grillo dei vari fantastici 1, 2, 3, 4, 5 e i soldi come se
    li prendeva dalla rai, poi per uscire dalla rai e crearsi un’aolone di
    mistero ha concordato con craxi l’insulto per farsi cacciare via, un pò
    come fanno gl iinformatori della polizia che ogni tanto li sbattono un
    paio di ore in prigione per farli diventare più credibili…
    E poi di
    maio faccia d’angelo più somigliante ad un democristiano stile casini
    che ad un popolano super incazzato, poi c’è l’effimminato fico della
    cosidetta vigilianza rai… e infatti è passato di tutto… pure il
    canone in bolletta…da quando c’è lui renzi ha fatto tutto quello che
    c…zo gli pareva….
    Ppo c’è di batitsta con il padre fascista e pure di battista aveva provato ad andare ad amici della de filippi…
    E poi le passionarie del M5S all’inizio scapigliate e con visi da casalinghe oggi compassate con il trucco alla boldrini…tutte uguali… vanno dal parrucchiere e dal truccatore della camera, girano con quattro fogli in mano, poi se vedono che piove rimangono in parlamento sennò si rovinano i capelli… non mi sembra che faccian ocomizi per le piazze vadano a seminari incontri ecc. ecc. macchè ormai in parlamento si sta caldi…
    Si sono tutti telegenici formati per la tv…formati così per essere preparati a recitare il proprio copione…
    Rosanna forse è giovane e spera che qualcosa di buono ci sia almeno nei rimasugli del M5S e può anche essere…ma dal basso che potere hanno se poi sopra c’è chi devia, interpreta, muove in modo diverso dalle speranze della base ?
    Sono pronto a dare la vita veramente quando il mio istinto di concretezza capisca che c’è un partito, movimento che lotti e combatti duramente per le questioni economiche REDISTRBUZIONE DELLA RICCHEZZA, OPPORTUNITA’ PER TUTTI, POTENZIAMENTO DEL WELFARE, GIUSTIZIA VERA CONTRO   I LADRI E GLI EVASORI, I CORROTTI E I CORRUTTORI e REQUISZIONE DI TUTTI I LORO BENI  RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CON ROTAZIONE DEI POSTI DI LAVORO : 6 MESI GLI ATTUALI IMPIEGATI ; 6 MESI I DISOCCUPATI E TUTTI I PRECARI, RIFORMA DELLE FORZE DI POLIZIA CON RICAMBIO DEGLI ADDDETTI A PARTIRE DAI VERTICI ALTI PER POI SCENDERE, PREPENSIONAMENTO DELL’80% DELLA MAGISTRATURA ED INGRESSO DI GIOVANI MAGISTRATI…
    Poi viene l’ambiente, le energie rinnovabili, le unioni civili, le collette agli imprenditori ecc. ecc.
    Insomma cose concrete !!!! Comeè la concretezza dei contadini degli operai della gente comune !!!
    Ciao a tutti buon anno !!!

  • cardisem

    La materia è "divisiva” ed "esplosiva” ed ho scelto di starne alla larga, non avendo peraltro interessi diretti e personali… Tuttavia, spero di poter tranquillamente osservare: se due omosessuali, proprio in ragione della loro sessualità e per fare esercizio della loro sessualità, vogliono "unirsi”,  chi mai potrebbe o dovrebbe impedirlo loro? Si dovrebbero mandare i carabinieri per impedir loro di "unirsi"? E quale interesse avrebbero i restanti cittadini a quest’uso della forza pubblica e della Intelligence?

    Se il problema sotteso è invece un’altro, e cioè, l’unione di uomo e donna volto alla filiazione e dunque fondativo della "specie umana" (giacchè, ch’io sappia, due uomini in corso fra di loro, o due donne fra di loro, non producono "filiazione” e dunque continuazione della "specie umana") ed il fatto che fino ad oggi questa unione fra uomo e donna sia stata disciplinata, protetta, riconosciuta, ecc. da specifici istituti giuridici, cioè il "matrimonio", non mi sembra un fatto socialmente e politicamente negativo, spregevole, esecrabile… Il "matrimonio" può anche essere considerato un Sacramento, per chi sia un credente cattolico, ma non è cosa necessaria al suo riconoscimento come evento e fatto naturalisticamente rilevante e fondativo per la continuazione della specie umana. Ha poco senso che gli Stati deliberino su pace e guerra ed ignorino il fondamento per l’esistenza della specie umana. Che questa disciplina sia e resti specifica e che ad essa non ne possa venire assimilata ed equiparata un’altra di natura affatto diversa (relazione omosessuale) mi sembra una cosa ovvia e sulla quale purtroppo non mi pare che dentro il M5S, ossia i suoi parlamentari, vi sia stata sufficiente riflessione… Non essendo questo mai stato un tema del M5S, esso resta una decisione personale e soggettiva dei parlamentari 5S, alla quale come Attivista 5S non mi sento minimamente vincolato… Anche per me questo fatto non compromette in nessun modo la mia permanenza nel Movimento: se si tratta di una decisione personale dei "portavoce”, faremo poi privatamente e personalmente i conti… Ma i temi del Paese sono e restano altri che non la disciplina dei diritti delle coppie omosessuali…

    Se il PROBLEMA è la regolazione di rapporti (anche non sessuali) fra due (o più) cittadini in un istituto diverso da quello del "matrimonio” (fra uomo e donna, e orientato alla filiazione, che merita tutta la protezione sociale possibile ed economicamente sostenibile), io non ho obiezioni, sempre che vi siano le coperture economiche necessarie: una coppia, non sessualizzata, di due fratelli, di cui uno occupato e fornito di un reddito, e l’altro non per sua colpa disoccupato e senza reddito, perché non dovrebbe essere riconosciuta e consentita la reversibilità della pensione? Devono necessariamente avere relazioni incestuose per godere quei diritti economici che le coppie omosessuali chiedono per sè? Sempre che sia questo il problema concreto e materiale sotteso a discussioni astruse su inesistenti e pretestuosi “principi” etici…

    Avverto che non farò controrepliche a repliche che mi si vorranno fare: trovo insana una polemica su questi temi…