Home / ComeDonChisciotte / NON SI PUO’ NON AMMIRARE MARCHIONNE. BUGIARDO E CRIMINALE, MA CON UNA MENTE 20 ANNI AVANTI
13691-thumb.jpg

NON SI PUO’ NON AMMIRARE MARCHIONNE. BUGIARDO E CRIMINALE, MA CON UNA MENTE 20 ANNI AVANTI

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Era circa il 1500 quando io avvisai il popolo bue italiano, e le scimmiette cagnetti del M5S e del Fatto Quotidiano sugli Inversion Deals e la Fiat. Pazienza dai, non si può ribadire in eterno l’anagrafe del pollaio puzzoso coi galletti Chiccirichì dei blog dei soliti noti ‘informatori’ italiani.

Stiamo sui fatti. La FIAT è oggi guidata da un uomo, Marchionne, che ha una testa stratosferica, ha pochi rivali al mondo nella comprensione del capitalismo industriale e finanziario.

Poi è una merda, perché mente agli operai italiani in modo vomitevole: “Recupereremo i posti di lavoro degli stabilimenti italiani”, ha detto, quando sa benissimo che ogni singola mossa FIAT va nella direzione di kosovizzare quegli stabilimenti, cioè di mantenerli aperti solo se la base salariale italiana verrà depressa a livello albanese con annessi diritti sindacali (cosa cui penserà il PD – leggi punto B). In ogni caso le mosse di Marchionne sono state geniali:

A) Un Inversion Deal fra i più spettacolari del mondo, cioè la sede in Olanda e le tasse si pagano in Gran Bretagna. L’Italia, da cui quelle merde degli Agnelli hanno ciucciato il ciucciabile per quasi un secolo a spese di milioni di disgraziati e del Tesoro, si fotta. Good Bye e neppure un grazie.

B) Ha capito che fra mezzora la Cina produrrà roba tipo le Panda o Punto 20 volte più accessoriate e venti volte meno costose della FIAT, e ha compreso che lì non esiste gara. La FIAT deve buttarsi sul mercato alto del lusso, SUV, high-performance (Maserati) super technology software-driven vehicles, che la Cina non saprà fare per altri 40 anni.

C) Con Crysler, che per ora tira sui bull markets delle equities, Marchionne piazzerà sulla borsa di NY le azioni degli azionisti FIAT che col diritto di recesso decidono di non partecipare alla nuova avventura, zero problemi. Dopo l’alluvione di liquidità del QE di Bernanke i compratori sono garantiti, quindi il nostro non ci perderà nulla (e forse ci screma un profitto).

D) Poi ha piazzato, fra le minuscole righe di quei contratti di 6000 pagine, una clausoletta che si chiama “garantire a certi soci il voto doppio”, e indovinate chi sono i principali? Ma gli Agnelli ovvio, cioè la loro finanziaria Exor, tanto per non dimenticarsi mai di chi è il padrone.

E) Ha capito che l’Eurozona – cioè l’alchimia criminosa di un progetto Neofeudale franco tedesco naufragato nelle fogne assieme al peggior banchiere centrale mai esistito, Draghi, e dove gli inglesi si sono tenuti accortamente fuori (CON TUTTA LA CITY!) – conta già, come mercato, come conta un bagnino di Rimini nel consiglio d’amministrazione della Sony Corp. E quindi, viaaaaa….. ciao ciao!

Un capolavoro. Marchionne è una merda, ma cazzo ha una testa che ne avessimo anche solo tre così noi ‘attivisti’ (puzzoni) avremmo già vinto da 30 anni. Onore al merito.

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info/

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=937

30.08.2014

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    L’Italia va male perche si da stima e rispetto alle "merde" o "furbi" che dir si voglia.

    La FIAT è andata in F(i)CA… per oggi sopravvive vedremo in futuro.
  • polidoro

    " Marchionne è una merda, ma cazzo ha una testa che ne avessimo anche solo tre così"

     Marchionne è (non se po dire ? visto che mi cancellarono un commento per un innocuo cr…no) una … ma è intelligente ??

    Ma facevi prima a dire un imbroglione, no ? Esattamente come Renzi ed infatti si sostengono a vicenda.

    Un imbroglione è bravo (a imbrogliare) sino a che gli altri si fanno imbrogliare. Tutta la sua bravura sta li.
    Naturalmente hanno bisogno di controllare la cosiddetta "informazione" dopodiché è tutto facile.

    " ha una testa stratosferica" !! Anche Kant non era uno sciocco, anzi, ma non ha fatto una gran fortuna (economicamente), credo.

  • vernetto

    ma l’italia non ha degli intellettuali veri? perche’ dovete rifilarci Uriel e Barnard, gente con un Ego grosso come la loro ignoranza? Aridateci Pasolini…

  • mikaela

    Per capire meglio quello che ci sta succedendo questo è
    l’ultimo libro di Barnard.
    Il complotto e i colpi di
    stato

    spiegati da Paolo
    Barnard
        
    "Ormai ce lo dicono
    chiaro: la democrazia è il nemico. Costituzione, elezioni, parlamento e leggi
    sono ostacoli da rimuovere. Se vogliamo veramente le riforme, se vogliamo
    essere governati, se vogliamo cambiare, dobbiamo dare tutto il potere agli
    uomini che hanno la determinazione, le capacità e i mezzi per comandarci. Se
    anche solo vent’anni fa il capo di un partito avesse detto cose del genere,
    sicuramente il Presidente della Repubblica in carica si sarebbe levato a
    difesa delle Istituzioni che è suo compito salvaguardare. Oggi no. Oggi è
    proprio il Capo dello Stato quello che raccomanda l’urgente potatura della
    Costituzione, il celere dimezzamento del Parlamento per facilitare
    all’Esecutivo il compito di riformare il Paese. Riforme strutturali. Ma quali
    riforme? Ci sono forse state grandi manifestazioni di piazza in cui il popolo
    ha chiesto a gran voce di rendere più facili i licenziamenti, di abbassare
    gli stipendi e di tagliare le pensioni? No, la parola riforme deve essere
    sempre preceduta o seguita da un aggettivo: necessarie. Così
    funziona…"

    http://www.edizioniandromeda.com/page/catalogo/op/read/id/1257 [www.edizioniandromeda.com]

  • Tetris1917

    A)vero. Complicità sistemiche italiane (vedi merdaglia che ammorba i palazzi romani dello sviluppo economico e del lavoro, oltre che sindacati)
    B)vero, ma con qualche imprecisione, secondo me: la Cina oggi già è in grado di produrre tecnologia avanzata applicata alle auto. Marchionne, con l’esercito di operai che ancora sgobbano per lui nel globo, non si può ridurre a produttore di auto di nicchia per i riccastri del pianeta che non comprano certo FIAT: chiedere ai sauditi per esempio.
    C,D) vere
    E)L’eurozona è uno dei poli imperialistici che cercano in tutti i modi di sopravvivere e di espandersi. Il difetto di base dell’europeina attuale è che è schiacciata tra gli interessi degli USA e quelli al suo interno della Germania, gli interessi tedeschi sono spesso in contrasto non solo con in resto delll’europeina ma anche con gli USA. La partita con la Russia è di fondamentale importanza, e il campo dei battaglia è l’Ucraina. I marchionne sono i portatori sani degli interessi imperialistici; nel nostro specifico, l’abruzzese dal maglioncino blù ha considerato gli USA (giustamente vedi C) al momento, il cavallo migliore su cui puntare e avere profitto, chiaramente con dadi truccati e in culo agli operai americani e non solo.

    Insomma, marchionne capitalisticamente non è niente di nuovo, roba già vista in due/trecento anni di capitalismo appunto. Anzi, i capitalisti inglesi dell’ottocento erano più lungimiranti e capaci. Ma oggi caro PB, non ci sono più operai dalla tempra operaia inglese otto/novecento. Ecco perchè oggi, un cumulo di merda già vista e dal maglioncino blù, può diventare nel piattume e nel silenzio generale, una vetta, una cima.

    Saluti

  • robotcoppola

    marchionne, come ogni predatore degno di tal nome, ha capito come muoversi nell’economia di rapina costruita da lui stesso, i suoi simili e il bestiame (popolazione inerme) che li asseconda.

    È chiaro che se ci convinciamo dell’impossibilità di costruire un altro mondo, prodotto da un punto di vista diverso, dove gli obiettivi sono lo sviluppo della creatività umana, la cultura, il benessere dell’individuo, una maggiore distribuzione delle ricchezze ecc…, il massimo che potremmo fare è difenderci dalla società-inferno generata dalla nostra stessa mente malata!

    Il M5S con tutti i suoi difetti, al contrario del pensiero-religione di barnard e simili, tenta di creare le condizioni per cambiare il nostro destino attuale da schiavi/servi/androidi a uomini.
    Naturalmente non possiamo credere che abbia già tutte le soluzioni in tasca, essendo noi stessi a doverle trovare e farle comprendere a tutti gli altri.

  • The_Essay

    Gentile Davide,
    analizzo con te questo articolo:
    1)Il commentatore fa Una serie di analisi che portano sul terreno dell’oggettivo.Vero?

    2)Il targhet destinatario delle analisi: ci sei tu dentro e chi legge CDC e tutti "i galletti puzzosi" dei vari blog Italiani? Altrettanto vero!?
    3)La comunicazione è quella chè è? Chi se ne intende solleva le spalle.Vero?
    4)In tale articolo c’è la possibilità che partano querele;
    forse anche una per CDC perchè amplificherebbe la portata del messaggio?
    Inoltre poichè l’articolo è in home e non un commento,
    la responsabilità non è dell’inserzionista ma della testata anche se non periodica.Vero?No!
    E vediamo perchè no:
    la querela è possibile se la parte offesa procede.Sono sicuro
    che non procederà perchè darebbe una spalla a chi gliela chiede in ginocchio! Vecchia tattica degli scrittori emergenti!

    5)SE noti si usa la strategia comunicativa  dei gesuiti,ma modificata:entro con la vostra ed esco con la mia.
    L’astante l’ ha pure modificata,esco di nuovo
    con la vostra dopo avervi stordito con qualche piccolo effetto speciale della mia.
    Terribili sospetti (evidenziato in passato come singolo):
    1)Distruggere dall’interno se non si riesce a mettersi a capo di qualcuno!
    2)Qualcuno si presenterà in politica
    Saluti da un galletto puzzolente.
    P.S.:mi spiegate perchè dovrei comprare con i miei soldi  un giornale dove ipoteticamente scriverebbero articoli che dovrebbero
    essere erroneamente interpretati
    in maniera siffatta?
    Oppure gli intenti non sono siffatti ma lo apparirebbero?

  • Georgios

    Ben detto.

  • pasquale50

    ma si ragazzi non vi preoccupate..di Paolo Barnard tra un pò crolla tutto…guardate i commenti che scrivono su wallstreetitalia o su icebergfinanza.. i trader e i gestori di fondi.. e capirete che siamo a un passo dal baratro.

    Quando saremo di nuovo a terra ci alzeremo, perchè noi Italiani sappiamo fare questo, ma non gli altri popoli.
  • Evitamina

    Sottovalutare o sopravalutare una persona nella sua globalità, non è compito che appartiene agli uomini, piuttosto possiamo valutare le proprie singole azioni. Per farla semplice, Marchionne messo a capo della FIAT, aveva il 50% di vincere e l’altra metà di perdere, poi se consideriamo gli appoggi politici e non che gli sono stati garantiti, potremmo cominciare a sgonfiare questa grande mente.

    Nella vita forse la grande mente e chi riesce a sopravvivere con 1000 o poco più euro al mese, ma quelli non hanno il diritto di poter dire la sua alle masse.
  • Jor-el

    Be’, veramente le auto hi-tech in Cina le stanno costruendo adesso…

  • Tonguessy

    E) Ha capito che l’Eurozona … 
    conta già, come mercato, come conta un bagnino di Rimini nel consiglio
    d’amministrazione della Sony Corp. E quindi, viaaaaa….. ciao ciao!

    Veramente PB dimostra di non averci capito molto. Solo questo punto mette a nudo il re: l’Europa è quell’organizzazione mafiosa che, equiparando merci a beni e lavoro/persone, ha permesso a Marpionne di delocalizzare dove non ci sono mai state lotte sindacali. E se esistesse per caso un politico che volesse bloccare questa emorragia di posti di lavoro, l’Italia si prenderebbe una denuncia per violazione dei trattati. In realtà oggi l’europa è la migliore alleata di quelle infamità imprenditoriali che se ne fregano di chi li ha sostenuti profumatamente finora (punto A), esattamente come gli USA lo erano quando è iniziata la delocalizzazione verso ul sudest asiatico. Questa è una delle facce del capitalismo odierno.
    Ma non ditemi che Marpionne è una cima, lui semplicemente non ha scelta, sta seguendo l’unico percorso possibile: rendere miliardari gli azionisti, costi quel che costi. Forse vale la pena di ricordare Rumsfeld, amministratore
    delegato della Searle (quella dell’aspartame) dal 77 all’85. Il Wall Street
    Transcript e Financial World lo premiarono come Outstanding Chief Executive
    Officer nel ’80 e ’81 per avere, durante la sua gestione, tagliato il numero dei
    dipendenti del 60%, facendo cosi’schizzare alle stelle gli utili della
    società.
    Marpionne sta solo copiando le eroiche gesta di quest’uomo con soli 33 anni di ritardo. Una vera cima, non c’è che dire.

  • vic

    No, questa idea che Marchionne sia una cima di manager dell’industria automobilistica non la condivido per niente.

    Dove stanno le idee innovative nel suo settore?
    I giapponesi l’hanno capito da tempo che occorre fare un pensierino alle auto di domani, che dovranno viaggiare con pochissima benzia, probabilmente senza benzina.
    Da lontano, non mi pare di scorgere una grande volonta’ innovativa, per quel che riguarda l’auto di domani, in Fiat.
    Dico una fesseria, ma mi pare che Marchionne di passione per la tecnologia automobilistica non ne abbia nemmeno un po’.
    Ne’ coltivi la passione per precorrere i tempi, insomma per affrontare l’era del dopo petrolio.
    Se ha qualcosa di stratosferico e’ la mediocrita’, egli e’ talis qualis a tutti i manager che badano solo agli azionisti e non badano affatto a chi in fabbrica ci lavora. Scommetto che a Marchionne chissa’ quante proposte hanno fatto di lanciarsi nell’auto ibrida, elettrica, magari pure nella vetturetta pneumatica da citta’.
    Per me i grandi imprenditori dell’industria automobilistica e’ gente come Citroen, che sebbe inventare soluzioni tecnologiche decenni prima degli altri: la trazione anteriore, le sospensioni a gas. Innovazioni anticipatrici di questo tipo Fiat non ne ha mai prodotto, nemmeno quando gli ingegneri contavano un po’ di piu’ di oggi.
    Marchionne e’ un manager mediocre di un’industria automobilistica mediocre, in l’unica innovazione a farla da padrone per anni e’ stata la ruggine.
  • Cornelia

    La solita ammirazione italica per il più furbo che la mette in culo a tutti.

    Nulla di nuovo…
  • Truman

    Ancora una volta Barnard critica i suoi potenziali alleati ed arriva a dare del genio ad un personaggio mediocre per portare avanti il suo discorso. Pessima strategia.

    Dovrebbe forse leggere il Manifesto di Unabomber:

    190. Qualunque tipo di conflitto sociale contribuisce a destabilizzare il sistema, ma bisogna fare attenzione al tipo di conflitto che si incoraggia. La linea del conflitto dovrebbe essere tracciata tra la massa delle persone e l’élite detentrice del potere nella società industriale (politici, scienziati, dirigenti di affari di livello superiore, funzionari del governo, ecc.). Non dovrebbe essere tracciata tra i rivoluzionari e la massa delle persone. Per esempio, sarebbe una cattiva strategia per i rivoluzionari condannare gli americani per le loro abitudini consumistiche. L’americano medio dovrebbe essere invece ritratto come una vittima dell’industria del marketing e della pubblicità, che lo ha truffato facendogli comprare un mucchio di rifiuti di cui non ha bisogno e che questo è un piccolo risarcimento rispetto alla sua perdita di libertà. Ogni approccio deve essere supportato dai fatti. È solo una questione di atteggiamento: biasimare l’industria pubblicitaria per la sua manipolazione del pubblico o biasimare il pubblico per essersi lasciato manipolare. Per una questione di strategia si dovrebbe evitare di biasimare il pubblico.

  • mikaela

    "Ancora una volta Barnard critica i suoi potenziali alleati ed arriva a dare
    del genio ad un personaggio mediocre per portare avanti il suo discorso.
    Pessima strategia."

    A me sembra che Barnard riconosce
    obbiettivamente     a Marchionne solo il 
    meriti nelle  sue strategie per aver salvato  un’azienda
    privata che, con la venuta dell’UE sarebbe stata destinata ad essere
    spezzettata e poi inghiottita dal mercato internazionale.
    È una
    vita che dice  ai sindacati  che le azioni di Marchionne
    sono tutte a discapito  degli operai   italiani e che uscire
    dalla UE prima possibile sarebbe stata  la nostra salvezza e quelle
    delle nostre aziende.

    Ma di che strategia stai parlando?quali futuri
    alleati?Barnard fa il giornalista  e non potà mai avere alleati ma solo
    lettori.

     lo so che ti fa male   quando  
    criticare   il M5S ma non è una strategia, ancora una volta io la
    chiamerei  onestà intellettuale, l’unico
    giornalista che guarda   e critica le cose
    obbiettivamente. 

     

  • mikaela

    "Marchionne è una merda, ma cazzo ha una testa che ne avessimo anche
    solo tre così noi ‘attivisti’ (puzzoni) avremmo già vinto da 30 anni. Onore al
    merito."

    QUOTO

  • yakoviev

    Condivido

  • haward

    Marchionne è un dipendente dell’altro signore che compare alla sua destra nella
    foto. Si chiama John Elkann, ed è lui che dice a Marchionne quello che deve o
    non deve fare. Agli Elkann, soci dei Rothschild in Exor, dell’Italia (così come
    di qualunque altra nazione) importa ancora meno rispetto agli Agnelli i quali,
    per lo meno, erano italiani, anche se stronzi. Finanza apolide sovranazionale.

  • Truman

    La risposta alla tua domanda (“di che strategia stai parlando?”) è nella prima riga dell’articolo, dove Barnard scrive:
    “popolo bue italiano, e le scimmiette cagnetti del M5S e del Fatto Quotidiano”.
    Se non scrive per il popolo, né per le persone che in qualche modo fanno riferimento al M5S o al Fatto Quotidiano, per chi scrive Barnard?
    Che giornalista è uno che scrive solo per se stesso?

    Personalmente credo che ci sia un’abbondante frazione del popolo italiano che è sicuramente confusa, sbandata, commette errori, ma è certamente interessata ad uscire dalla situazione attuale con delle scelte che siano a vantaggio delle masse, del popolo, di quante più persone possibili; delle soluzioni che siano giuste, almeno per quanto è possibile prendere decisioni giuste oggi. Io queste persone non le chiamo “popolo bue”. Sono i miei alleati. Sono potenzialmente una forza immensa, incontenibile.

  • Fernesto

    "Per capire meglio quello che ci sta succedendo"  leggete storici , sociologi , politologi , economisti . NON
    comprate "l’ultimo libro di Barnard" che non ha alcuna competenza accertata . Barnard ha però intuito dove sono direzionati i gusti della massa : verso i "complotti" , verso la novella dei Buoni contro i Cattivi . Questo è il suo businnes : in un periodo come questo la miseria è a 360 gradi , ci sono anche persone ciniche che non trovano altro modo per far soldi .

  • Cataldo

    Marchionne è solo un garzone dei suoi padroni, solo uno allucinato come P.B puo accreditargli strategie, non ha compreso le trasformazioni avvenute nella classe dirigente..
    Bhooo

  • Quantum

    Questo commento è meraviglioso!

    Hai elencato le categorie dei peggiori bugiardi ed esseri inutili, e chiesto di seguirli.
    Gli storici? La storia è falsa sempre, perché scritta e adattata dai vincitori! Un esempio? L’unificazione d’Italia fu il saccheggio del Regno delle due Sicilie fatta da inglesi in combutta coi Savoia e i Cavour, perché da li a poco avrebbero aperto il canale di Suez e il Regno delle due Sicilie si sarebbe trovato con la sua flotta al centro delle rotte commerciali con le Indie. 
    Sicilia, Calabria, Campania, Sardegna e altre regioni bagnate dal mare, l’ombelico del mondo, i paesi più ricchi del pianeta, dell’era pre-aviazione.
    Garibaldi era un criminale e i Mille dei saccheggiatori e stupratori, ed invece gli storici ce li presentano come degli eroi.
    Economisti? 
    Partiamo dalla famosa frase di Roosevelt a Sir Halifax: 
    “Io sono giunto alla conclusione che tutto ciò che di economia mi hanno insegnato alla università gli esperti della materia si è rivelato totalmente falso!”
    Eh sì perché l’economia è una scienza basata sul nulla, dato che la moneta è FIAT e se ne può creare quanta se ne vuole e rigirarla verso gli interessi e le mire espansionistiche (o meglio le psicopatie) delle oligarchie che controllano le banche centrali.
    E gli economisti sono come degli antropologi che seppelliscono delle ossa di cui sanno ovviamente tutto, ma che poi agli occhi della popolazione fanno finta di rinvenirle casualmente e creare tutta una scienza e delle ipotesi intorno allo studio di quelle ossa. Quanto saranno antiche, a chi saranno appartenute, ecc.
    I sociologi? Nooooo, c’è una branca della genetica che studia i comportamenti umani come gruppo, è l’Epigenetica. Insieme alle scienze psicologiche, hanno spiegato moltissimi comportamenti ed aberrazioni della società. Non i sociologi!
    I politologi? Ma se i politici sono solo burattini in mano alle oligarchie che comandano da dietro le quinte sia le banche centrali (private) che tutti i dettagli economici e socio-politici della società, i politologi a che minchia servono? 
    Ahhh sono come gli esperti di quelle trasmissioni di calcio in cui ormai i giochi sono fatti dagli interessi economici dietro al calcio con arbitri comprati, giochi fatti a tavolino dietro le quinte, ma ci stanno questi che in TV ne parlano come se fosse tutto casuale, tutto vero…
    Caro Fernesto io non so se tua sia molto molto ingenuo, o semplicemente stupido, o peggio in malafede, e quindi un "astroturfer" spedito qui a pagamento per distogliere l’attenzione dalle parole di Barnard.
  • Quantum

    Ma dai dai dai il M5S avrebbe che cosa?

    Non mi stanno antipatici, ma per favore, sono ignoranti come dei becchi riguardo i meccanismi del Vero Potere e di chi comanda veramente in Italia.
    Se vuoi togliere il potere alle oligarchie che comandano in Italia devi prima togliergli il controllo sul denaro. È quello il loro strumento principale.
    Ed ovviamente immunizzarti immediatamente regolamentando i mercati finanziari per impedire la speculazione che avverrebbe immediatamente come rappresaglia.
    E sconfessare i debiti con i mercati finanziari esteri condannandoli come fraudolenti, illegali, illegittimi.
    Il M5S continua a blaterare di cose piccole, dei politici-burattini italiani, dei loro stipendi e rimborsi, e cazzate che sono gocce in un mare di denaro che invece viene fagocitato dai sistemi finanziari.
    Il M5S ha contro il Vero Potere e le sue tecniche di controllo dei governi e delle nazioni la stessa potenza di fuoco di un bambino con una fionda e dei mortaretti. Perché sono quasi tutti degli ingenui e degli ignoranti, di monetarismo, di macroeconomia, di diritto internazionale.
  • Quantum

    Sono fermamente convinto che Marchionne sia una comunissima scimmia ammaestrata.

    La scimmia ammaestrata si mette davanti ad una console e alla luce verde preme il tasto verde ed esce una banana, alla luce rossa preme il tasto rosso ed esce una banana.
    Se scambia tasto non esce nessuna banana o al massimo una scossa elettrica dalla scodella che ha in testa.
    Bene gli AD odierni non sono che l’equivalente umano della scimmia ammaestrata. Quando dai padroni o dai lobbisti arriva l’accensione della luce verde loro partono con le azioni di marketing, foraggiano il reparto R&D per fare sviluppare (a chi sa farlo veramente) nuovi prodotti.
    Quando si accende la luce rossa, loro ristrutturano, licenziano, delocalizzano.
    Fa ulteriormente parte del loro mestiere saper parlare in pubblico, le PR, saper preparare sontuose slide con Powerpoint da presentare alle riunioni. 
    Ammaliare con le parole e prendere per il culo i sottoposti per apparire più intelligente di loro quando non lo si è.
  • Quantum

    Oddio se guardiamo ad innovazione la FIAT qualcosa l’ha fatta, la 500 (originale) scocca pressata senza telaio, motore ad aria posteriore.

    Poi il Multijet e le nuove generazioni Diesel.
    Il motore Fire con asse a camme che se si rompe la cinghia si posiziona con tutti gli eccentrici in posizione di rilascio delle valvole per non perdere la fase e fare urtare le valvole contro i pistoni.
    Finiti questi peridi arrivarono i Marchionne, e anche prima di lui, la Fiat non ha più innovato perché foraggiata comunque dallo Stato. E se non sei spinto dalla concorrenza non innovi e vivi di rendita.