Home / ComeDonChisciotte / MASTURBAZIONE, SESSO E PORNO

MASTURBAZIONE, SESSO E PORNO

DI NATALINO BALASSO

facebook.com

La masturbazione è da sempre un ottimo esercizio per sviluppare la fantasia. Il facilissimo accesso degli adolescenti contemporanei a immagini porno in internet rappresenta una grave castrazione di questo processo dell’immaginazione.
Credo non ci si possa più fare niente, ma quello che è certo è che il sistema di entertainment che ormai fagocita quasi tutta l’attenzione degli adolescenti, basata su osservazione di fenomeni già predisposti, intervento minimo (schiacci un tasto, succede il finimondo), commento risolutivo (tutta l’energia creativa si esaurisce nel commento di qualcosa che altri hanno fatto o scritto) è un meccanismo inibitore dell’iniziativa.

Oggi si usa un termine che io trovo assurdo: “youtuber”, e può essere che al femminile si dirà youtubera, che comprende quelli che in maniera più o meno continuativa postano video su youtube e ci ricavano magari qualche eurino accettando che la Grande Imprenditoria vomiti le immagini dei suoi ammenniccoli sui video. Ebbene se osserviamo i video amati dagli adolescenti, escludendo i video dei vip musicali, troviamo per lo più commenti a realtà preconfezionate: canzoni, film, videogiochi. Il più diffuso esempio di iniziativa è la goliardata, spesso priva di fantasia: scoregge, pacche e autolesionismo.

Bisogna riconoscere che le onde ci sovrastano e si muovono con forza indipendente dalla nostra volontà, ma io dico attenzione, perché chi si abitua ad intervenire in maniera minima sulla propria vita, poi penserà molto facilmente che solo col potere e i soldi si possono “fare delle cose”.

Tutti i giocattoli elettronici sono meccanismi con intervento minimo della fantasia. Vero è che la diffusione di esempi visuali ed auditivi ha un contraltare socialmente utile provocato dalla natura emulativa dell’essere umano: se io vedo altri fare delle cose, molto probabilmente sarò invogliato a farle a mia volta, quindi i tutorial o semplicemente i video in cui si mostrano le tecniche per realizzare qualsiasi cosa sono un incentivo all’iniziativa. Purtroppo si impara anche a fare bombe, violenze e cazzate, ma non si può aver tutto.

A proposito di violenze e porno, io che sono un grande frequentatore di siti carnali (per motivazioni scientifiche, come tutti) e visto che i siti porno sono frequentati in grande maggioranza da maschi, propongo l’abolizione di alcune categorie sotto le quali vengono postati molti video, perché le trovo vere e proprie istigazioni allo stupro: la categoria delle ragazze dormienti, nella quale si vedono video di gente, per lo più parenti, che scopa ragazze mentre dormono e poi quelle, quando si svegliano ci stanno di brutto; e i video di sesso di gruppo con ragazze non consenzienti.

So bene che si tratta di fantasie, ma quando i filmati replicano paro paro la realtà, credo che occorra porre un freno e capisco che dire “sessista” di un filmato porno sia un po’ ridondante, ma mi sembra che manchi un controllo su queste cose, a differenza dei video pedofili che sono monitorati e bloccati, per fortuna, regolarmente.

Natalino Balasso

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/natalinobalasz/posts/1270893532928798

23.06.2016

Pubblicato da Davide