Home / ComeDonChisciotte / MA LA FED HA RUBATO L'ORO TEDESCO ?

MA LA FED HA RUBATO L'ORO TEDESCO ?

DI FRIK ELS
Mining.com

In oltre un anno, la Fed ha restituito alla Germania solo 5 tonnellate d’oro

Il 16 gennaio 2013, la Banca Centrale Tedesca, la Bundesbank, ha affermato che avrebbe riportato a casa tutte le 374 tonnellate che aveva depositato presso la Banca di Francia a Parigi, così come le 300 tonnellate tenute a Manhattan dalla Federal Reserve, entro il 2020.

Un anno dopo i tedeschi sono riusciti a portare a casa 37 misere tonnellate d’oro.

E solo 5 tonnellate provenivano dagli Stati Uniti, il resto da Parigi. La Fed detiene il 45% di 3.396 tonnellate totali di oro tedesco.

Inutile dire che ciò ha nuovamente posto delle domande circa il fatto se l’oro della Germania esista ancora nei caveau di Manhattan o se sia stato sciolto, dato in prestito o persino venduto. Al tempo dell’originale annuncio della Bundesbank, c’erano voci circa il fatto che la Germania volesse il suo oro indietro perché un paio di mesi prima la Fed avrebbe negato a dei funzionari tedeschi di vedere i lingotti (1).

Le motivazioni piuttosto deboli fornite dagli “ufficiali” tedeschi al giornale “Die Welt am Sonntag” (2) sul perché solo 5 tonnellate siano state rimpatriate dagli Stati Uniti non soddisferanno i teorici della cospirazione che ritengono che non ci sia oro nei caveau statunitensi:

“La Bundesbank ha spiegato la situazione dicendo che che il trasporto da Parigi era più semplice e quindi sono stati in grado di cominciare più velocemente”.

Un’altra spiegazione data è che l’oro tenuto dalla Fed per conto della Bundesbank sia in forma e misura non standard:

“I lingotti depositati a Parigi possiedono una forma allungata con bordi smussati secondo lo standard “London Good Delivery””. D’altro canto le barre nel deposito della Fed hanno una forma solo in precedenza comune. Bisognerà fonderli di nuovo. E la capacità dei crogioli è limitata.

L’inabilità di spostare i lingotti è capitata sebbene la Germania avesse chiesto l’aiuto della “Banca dei Regolamenti Internazionali”, la banca centrale delle banche centrali, che è nell’attività della locazione di centinaia di tonnellate di lingotti ogni anno.

L’oro tedesco è anche tenuto alla Banca d’Inghilterra che ne detiene il 13% a Londra, mentre la Banca di Francia ha a Parigi l’11% in totale e il resto è conservato nella sede generale della Bundesbank a Francoforte.

Al momento dell’annuncio iniziale, Bill Gross della Pimco, la società di gestione di denaro più grossa al mondo, ha riassunto perfettamente la situazione in un “tweet”, che oggi appare persino più preveggente:

@PIMCO Grosso: Ci sono notizie che la Germania stia riportando l’oro da New York/Parigi a Francoforte. Le banche centrali non si fidano l’una dell’altra ?

Nel Novembre 2011, il Venezuela ha rimpatriato circa 180 tonnellate d’oro (3) conservate nei caveau di Londra e d’ogni altra parte da tenere alla Banca centrale di Caracas per ordine del defunto presidente Hugo Chavez.

Frik Els
Fonte: www.lewrockwell.com/
Link: http://www.lewrockwell.com/2014/01/frik-els/why-cant-germany-get-its-gold-back/
23.01.2014

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di FRANCESCO ALBANESE

  1. http://www.mining.com/germans-begin-to-demand-their-gold-back-after-new-york-federal-reserve-rebuffs-access-requests-52759/
  2. http://www.welt.de/wirtschaft/article123988843/Die-ganze-Wahrheit-ueber-das-Gold-der-Bundesbank.html
  3. http://www.mining.com/chavez-calls-in-troops-to-move-first-of-15000-gold-bars-to-caracas-central-bank/

Pubblicato da Davide