Home / ComeDonChisciotte / L'INESISTENTE RIPRESA ECONOMICA USA
13849-thumb.jpg

L'INESISTENTE RIPRESA ECONOMICA USA

DI PAUL CRAIG ROBERTS

counterpunch.org

I resoconti sulla povertà contraddicono i proclami sul PIL

È affascinante come il governo riesca a continuare a spacciare Ponti di Brooklin a un pubblico boccalone. Gli Statunitensi si bevono guerre di cui non hanno bisogno e inesistenti riprese economiche.

Il miglior investimento negli USA è un fondo ad alta leva finanziaria che investe solo in un grandi aziende di capitali che si stanno comprando le loro stesse azioni. Molte di queste insegne stanno prendendo prestiti per alzare le loro quotazioni, per i “bonus di performance” dei manager e per il guadagni degli azionisti. Il debito contratto dovrà essere sopperito da guadagni futuri. Questa non è una rappresentazione del capitalismo che guida l’economia grazie agli investimenti.

Non sono nemmeno i consumatori a guidarla. Il report sul reddito e la povertà redatto dal Bureau del Censimento USA nel 2013 afferma che in quell’anno il reddito reale medio di una famiglia è stato dell’8% inferiore rispetto al 2007, l’anno precedente alla recessione del 2008, ritornando al livello del 1994: due decadi fa! Anche se il reddito reale delle famiglie non è tornato ai livelli di prima della recessione ed è tornato al livello di 20 anni prima, il governo e la stampa finanziaria sostengono che l’economia è in ripresa dal giugno 2009.

Non è nemmeno una crescita dei debiti dei consumatori a spingere l’economia. L’unica crescita nei debiti personali è per i prestiti agli studenti.

Le vendite al dettaglio reali (corrette con un’analisi non manipolata dell’inflazione) restano al livello del punto più basso della recessione nel 2009. I negozi Macy’s, J.C. Penny’s e Sears che chiudono sono ulteriore prova della mancanza di crescita del settore del dettaglio, così come lo è il fatto che due delle tre catene di dollar store [negozi che vendono articoli al prezzo massimo di un dollaro NdT] sono in difficoltà. Le vendite di Walmart sono in calo.

La base della pubblicità per la vendita di automobili è costituita da subrime loans [prestiti ad alto rischio di restituzione erogati a persone già in difficoltà economica NdT] e leasing per le persone che non sono qualificate ad ottenere prestiti normali.

La vendita di immobili continua ad essere lontana dai livelli pre-recessione, il che non è strano se si pensa che gli unici impieghi a disposizione sono part-time senza benefit. Questo tipo di occupazione non può supportare la creazione di nuclei famigliari e l’acquisto di un’abitazione.

Da dove viene la percentuale di crescita del 4,6% del PIL, che il governo sbandiera per il secondo quadrimestre 2014? viene da un’inflazione sottostimata e da numeri taroccati. Non è un numero corretto. Non è successo nulla all’economia per trasformare un primo quadrimestre di calo del 2% in un secondo di crescita del 4.6%.

Il 4.6% è tirato fuori dal cilindro per mettere le basi in vista delle elezioni di Novembre.

È straordinario che gli economisti e i media finanziari permettano al governo di farla franca con i propri falsi resoconti sull’economia. Ovviamente a Wall Street le buone notizie piacciono … ma le notizie fasulle che ingannano gli investitori e coprono errori di politica economica?

Chiaramente c’è qualcosa che non va nei report economici del governo. Non è possibile avere una crescita reale del PIL quando i redditi reali delle famiglie medie stanno calando e i grossi investimenti consistono in aziende che ricomprano le loro stesse azioni. O è sbagliato il PIL stimato dal governo o è sbagliato il report su reddito e povertà del Bureau. Apparentemente Washington non capisce che se aggiusta i conti deve aggiustarli tutti.

I numeri accomodati sull’inflazione danno l’idea di una crescita illusoria del PIL. Anche gli adeguamenti delle pensioni sono stati bloccati al costo della vita. Sicuramente il fine principale degli aggiustamenti ai dati sull’inflazione è sbarazzarsi della Sicurezza Sociale “socialista”, erodendo gradualmente il valore vero dei “diritti”. I Repubblicani hanno sempre voluto eliminare i “diritti” per i quali la gente ha pagato durante tutta una vita di lavoro attraverso le tasse. Ma i Repubblicani non hanno mai voluto ridurre la pressione fiscale. Hanno bisogno di entrate per salvare le grandi banche e mantenere guerre senza fine.

Washington ha portato avanti guerre non necessarie all’estero per il 93% del ventunesimo secolo al costo di migliaia di miliardi di dollari. Altre migliaia di miliardi sono stati spesi per salvare le banche alle quali la mancanza di controllo governativo ha permesso di diventare “troppo grandi per fallire”. Negli ultimi sette anni, milioni di Statunitensi hanno perso il lavoro e la casa e i buoni pasto stampati a favore delle persone indigenti hanno raggiunto numeri record. Questi cittadini sofferenti sono stati ignorati dai politici di Washington.

Chiaramente, il governo negli USA è concentrato su qualcosa di differente da un’economia in salute e dal benessere dei propri cittadini. La chiamiamo democrazia, ma non lo è.

Paul Craig Roberts è un ex assistente segretario del Tesoro USA e Editore Associato del Wall Street Journal. How the economy was lost è ora disponibile da CounterPunch in formato elettronico. Il suo ultimo libro è How America was lost.

Fonte: http://www.counterpunch.org
LINK: http://www.counterpunch.org/2014/10/03/illusionary-growth/
03.10.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione FA RANCO

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    Sul popolo che si beve tutto… noi abbiamo il mago renzi… direi quindi che tutto il mondo è paese.

    Sui numeri della economia americana non mi intendo molto ma credo basti il buon senso, nel mondo economico fatto di borse controllate con HFT di cosa ci stupiamo, paradossalmente cade il Rublo e non il Dollaro USA come mai? Il "libero mercato" ha deciso cosi? Come si diceva? Facce ride.
  • giannis

    i soldi sono il problema principale di tutto , ben venga la poverta’ per tutti

  • MarioG

    come disse il marito autolesionista che volle far dispetto alla moglie…

  • orckrist

    Se i soldi non fanno la felicità, figuriamoci la miseria.