Home / ComeDonChisciotte / ECCO CHI TIRA I FILI DEL TERRORE PER SOVVERTIRE L'ORDINE MONDIALE
13739-thumb.jpg

ECCO CHI TIRA I FILI DEL TERRORE PER SOVVERTIRE L'ORDINE MONDIALE

DI ANDREA INDINI

ilgiornale.it

Intevista a Daniel Estulin. “Il Bilderberg non è più così importante, la vera politica si svolge a un livello sovranazionale, al di sopra dei governi”. E fa i nomi di chi governa il mondo da dietro le quinte. “Tutti gli eventi sono tra loro interconnessi. A leggere i giornali sembra che gli scontri in Ucraina siano un problema a sé, completamente slegati dagli scontri razziali di Ferguson o dalle persecuzioni razziali e religiose in Iraq e Siria”.

Prima di entrare nel merito delle tensioni tra la Russia e la Nato, Daniel Estulin (controverso autore del libro La vera storia del club Bilderberg) ci tiene a spiegare che “la Terra è un pianeta piccolo” e che, per andare fino in fondo, è fondamentale capire chi tira le fila. Perché “noi siamo solo burattini”.

Estulin nasce nel 1966 a Vilnius. Della sua vita non si sa molto. Ma, chiacchierando, è lui stesso a raccontare delle battaglie del padre per una Russia più libera, della fuga in Canada e della passione per la politica, senza divisione tra interni e esteri, perché “la vera politica si svolge a un livello sovranazionale, al di sopra dei governi, tra quelle persone che governano il mondo da dietro le quinte”. Li chiama “shadow master” (signori dell’oscurità, ndr) e cerca di smascherarli nei suoi libri, da L’istituto Tavistock in avanti.

Perché la Nato sta alzando i toni con la Russia?

“Per capirlo bisogna guardare a Detroit, uno scenario post-apocalittico degno di un film di Will Smith. Le persone che tirano le fila del mondo vogliono che le guerre, la crescita zero e la deindustrializzazione ogni città del mondo assomigli a Detroit.”

Progresso e sviluppo non dovrebbero essere direttamente proporzionali alla densità di popolazione?

“Grazie ai progressi tecnologici, le società si sviluppano, creano di ricchezza e costruiscono. Ma chi tira le fila del mondo sa che la terra è un pianeta molto piccolo con risorse naturali limitate e una popolazione in continua crescita. Ora siamo 7 miliardi e stiamo già esaurendo le risorse naturali. Ci sarà sempre abbastanza spazio sul pianeta, ma non abbastanza cibo e acqua per tutti. Perché i potenti sopravvivano, noi dobbiamo morire.”

Come intendono fare?

“Distruggendo le nazioni a vantaggio delle strutture sovranazionali controllate dal denaro che gestiscono. Le corporazioni governano il mondo per conto dei governi che esse controllano. Così è successo con l’Unione Europea.”

E Putin non rientra in questo disegno…

“Pensavano di poterlo controllare…”

Perché non ci riescono?

“La Russia è una superpotenza nucleare. È questo che la rende tremendamente pericolosa agli occhi di questa gente. La Cina, per esempio, ha una grande popolazione ma non è una potenza nucleare. E per questo non è un pericolo. Mentre l’economia cinese può essere distrutta nel giro di un minuto, le tecnologie russe non possono essere annientate.”

Dove vogliono arrivare col conflitto in Ucraina?

“Togliere il gas all’Europa per farla morire di freddo… Quando parlo di potere, non lo identifico con persone che siedono su un trono, ma con un concetto sovranazionale. L’idea è appunto distruggere ogni nazione.”

Alla fine non ci sarà più alcuna patria?

“L’alleanza è orientata verso una struttura mondiale che per essere controllata ha bisogno di nazioni deboli.”

È possibile fare qualche nome?

“Christine Lagarde, Mario Draghi, Mario Monti, Petro Oleksijovyč Porošenko… tutte queste persone sono sostituibili. Prendete Renzi: la sua politica conduce alla distruzione dell’Italia. Perché lo fa, dal momento che dovrebbe fare l’interesse del vostro Paese? Non è logico.”

Non è poi tanto diverso da Monti…

“I vari Renzi, Monti, Prodi sono traditori dell’Italia, non lavorano nell’interesse del Paese. Renzi non ha mandato politico, nessuna legittimazione, non è stato eletto.”

L’ultimo premier eletto democraticamente è stato Berlusconi.

“E questo è il motivo per cui c’è stato uno sforzo così ben orchestrato per distruggerlo.”

È il Bilderberg a tirare le fila?

“Il Bilderberg era molto influente negli anni Cinquanta, nel mondo postbellico. Ora è molto meno importante di quanto non si creda. Organizzazioni come il Bilderberg o la Trilaterale non sono il vertice di nulla. Sono la cinghia di trasmissione. I veri processi decisionali hanno luogo ancora più in alto. L’Aspen institute è molto più importate del Bilderberg.”

Nessuno ne parla.

“I giornali mainstream fanno parte di questo gioco. Pensare che media come il New York Times, il Washington Post o Le Monde siano indipendenti, è da idioti. I giornalisti lavorano per azionisti, che decidono la linea editoriale del giornale.”

Vale anche per l’Italia?

“Il Corriere della Sera, la Stampa e il Sole 24Ore siedono spesso alle riunioni del Bilderberg. Non c’è metodo più efficace che far passare le loro idee nella stampa mainstream.”

Anche l’estremismo e il terrorismo islamico rientrano in questo disegno?

“Certamente. Non è possibile credere che Obama lavori nell’interesse degli Stati Uniti. Come è impensabile credere che un’organizzazione come l’Isis sia passata, nel giro di poche settimane, dall’anonimato più assoluto a rappresentare la peggiore organizzazione terroristica del mondo.”

Come si “costruisce” un nemico?

“Con gruppi come Isis, Hamas, Hezbollah o Al Qaeda, succede quello che chiamiamo blow-back, cioè quello che succede quando soffi il fumo e ti torna in faccia. L’effetto è sempre lo stesso: si costruisce e si finanzia un gruppo terroristico, in Ucraina come in Medioriente, e dopo un certo periodo di gestazione questo ti torna indietro e ti colpisce. In ogni operazione non c’è mai un solo obiettivo, ma sempre molti obiettivi. Un obiettivo lavora per te, un altro contro di te.”

Tutto già calcolato?

“Un qualsiasi attacco implica l’uso dell’esercito e, quindi, la necessità di investire soldi nell’industria bellica. La formula è la stessa, cambiano solo i giocatori. Oltre alla guerra ci sono modi diversi per ottenere lo stesso risultato: la fame, la siccità, droghe, la malattie. Li stanno usando tutti. Così da un lato distruggono il mondo economicamente, dall’altro usano i soldi per sviluppare tecnologie così potenti e futuristiche da creare un gap tra noi e loro sempre più marcato.”

Eppure faticano a contrastare l’ebola…

“Macché! È solo un esempio per vedere la reazione della popolazione mondiale. Viene presentata come un’epidemia ma ha ammazzato appena tremila persone negli ultimi dieci anni. Ogni anno raffreddore, tosse e influenza ne uccidono 30mila solo negli Stati Uniti. La prossima volta che ci sarà una vera epidemia, conosceranno già le reazioni umane.”

Andrea Indini

Fonte: www.ilgiornale.it

Link: http://www.ilgiornale.it/news/mondo/ecco-chi-tira-i-fili-terrore-sovvertire-lordine-mondiale-1050906.html

11.09.2014

Pubblicato da Davide

  • cardisem

    E come mai un articolo del genere viene tradotto su il "Giornale”? Ossia uno dei canali della propaganda sionista?….

  • Laertino

    Mio dio, un altro che ci vuole vittime vittime "dell’effetto Piovra". Ovvero, come nello sceneggiato (pardon, fiction), "La piovra", la Mafia era descritta come un entità così potente da diventare pervasiva di tutta la realtà sociale, politica ed economica della Sicilia e dell’Italia. A una simile presentazione, le risposte poteva essere due: un senso di totale e impotenza, che genera uno stato di disarmo totale verso il fenomeno, da cui scaturisce un assoluto immobilismo. Oppure, ma questa non esclude la prima, si addossa alla Mafia l’intera responsabilità della crisi profonda della Sicilia, e dell’Italia; trasformando il capitalismo da causa primaria e principale di questa crisi, a vittima o, tutt’al più, complice forzato della Mafia.  

    Anche questo articolo genera un "effetto Piovra": senso di assoluta impotenza e addebito di tutte le cause a questi super poteri, per niente occulti. La visione semplice della realtà, del tutto diverso dal processo di semplificazione cognitiva, è lo strumento preferito da coloro che vogliono avere contro solo un gregge di pecore impaurite e castrate.
  • wld

    … perché quando si vuole screditare qualcosa o qualcuno basta buttare la verità in evidenza facendola passare per disinformazione; una tattica molto usata di chi si vuole celare dietro al velo.

    Ho letto i commenti dell’articolo sul "Il Giornale", il velenino è già stato inserito da un commentatore.

    Lei Cardisen, si è fatta una giusta domanda, è quello che loro vogliono …

  • wld

    "Alla fine non ci sarà più alcuna patria?"

    "L’alleanza è orientata verso una struttura mondiale che per essere controllata ha bisogno di nazioni deboli."

    Così è successo nel passato, con la "Torre di Babele", il "Diluvio Universale", "La peste Bubbonica", il "Colera", la decimazione dell’umanità con le due guerre mondiali; tutto questo non è servito a far ridurre gli insistenti umani a procreare nonostante tutti i tentativi per renderli sterili con una alimentazione manipolata e dalle case farmaceutiche.

    Se ComeDonChisciotte ha avuto il coraggio di pubblicare questo articolo, allora posso inserirmi con una parte di articolo che ho tradotto in passato, sicuro trovarmi nella pagina giusta:

    "Mentre
    gli eventi mondiali continuano ad evolversi, mentre si nota sempre il
    comportamento della bruttezza del predominio del bullismo I governanti
    delle nazioni più forti stanno imponendo la loro volontà sulle nazioni
    più deboli diventando sempre più esigenti e irragionevoli. Gli stati
    nazione utilizzano un enorme potere oppressivo molto simile come un
    padrone sottomette i suoi schiavi.

    La
    storia si ripete – di nuovo. C’era una volta una super razza di alieni
    conosciuti come Anunnaki dagli antichi popoli della Terra . Per molte
    ragioni, gli Anunnaki sono al potere oggi. Questa razza di esseri vive
    di conquista e asservimento di coloro che sono sotto di loro."

    Questa è la mia considerazione della storia su…
    [ningizhzidda.blogspot.it]

  • Servus

    "Ecco chi tira le fila":

    E dove sono i nomi? L’Aspen Istitute ? Ma è come il Bildelberg, solo un covo di servi (serpi).
  • TitusI

    Trovo l’articolo condivisibile nella sua banalità. Numeri alla mano non fa che mostrare una semplice verità, siamo troppi ed il mondo troppo piccolo. E sul fatto che noi ed i nostri governi siamo dei burattini, dubito che i lettori di CDC nutrissero dei dubbi.

    Qui riporto giusto un po’ di semplici, banalissimi numeri
    http://bit.ly/iJfXjF

  • Truman

    Qui mi sembra ci sia un errore grossolano di Estulin:

    La Cina, per esempio, ha una grande popolazione ma non è una potenza nucleare.

    Mi risulta che la Cina ha sia le atomiche che i missili intercontinentali.

    Per il resto le dichiarazioni di Estulin sono abbastanza sensate, ma questa è proprio una dichiarazione insensata (nel senso che si può verificare immediatamente quanto sia errata).

    Ho provato a cercare il testo originale dell’intervista ma non l’ho trovato, potrebbe anche esserci qualche errore di traduzione.

  • IVANOE

    Ma và ?
    Dopo 30 anni questi l’hanno capito adesso che c’ è una regia mondiale sul terrorismo di stato ?
    Che" forse" viene prodotto proprio da quelli che lo vogliomo combattere ?
    Ma pensa tu che scoperta…
    Basterebbe ogni tanto ricordarsi nella storia anche quello più recente dei vari been laden, oppure l’ultimo appena scoperto dell’ ISIS…su forza è un vecchio gioco già fatto nella seconda guerra mondiale quando molti di noi non eravamo ancora nati… invece di fermare solo Hitler in un minuto togliendolo di mezzo e orientando la poltica tedesca in senso più moderato, si è aspettato di infiammare l’europa creare l’olocausto per  poi fare arrivare i " nostri" per prendersi tutta la torta europa…
    Ma dai siamo seri..evitiamo la scoperta dell’acqua calda.. perchè fintanto ci sarà come unico valore il denaro i consumi i terroristi o pseudo non finiranno mai.

  • TitusI

    Verissimo, fino a qualche anno fa non aveva ICBM (Missili Balistici Intercontinentali, almeno non affidabili e su scala appropriata, ma ora manda i satelliti in orbita…

  • Hamelin

    Non concordo su molti punti .

    Il mondo non è troppo piccolo e le risorse basterebbero anche per 15 Miliardi di persone volendo .

    Il discorso sta tutto li .
    La volontà di chi detiene il potere .

    Nel mondo chi ha il potere , per poterlo continuare a mantenere è arrivato ad un punto di rottura .

    O stermina la maggior parte dell’umanità .

    O perde il suo potere scardinando almeno 200,000 anni di storia umana .

    La vedo diffcile che coloro che detengono il potere vogliano che l’umanità si sviluppi e non sia loro schiava .

    La soluzione piu’ probabile è che stermineranno gran parte della popolazione come hanno fatto in passato molte volte con le altre razze umane ( Diluvio , Malattie , Bombe Atomiche  , Guerre , eventi semi naturali come terremoti indotti da HAARP) per poi ripartire da capo .

    In quest’ottica poi ci sono segnali inequivocabili che stanno andando in questa direzione .
    Che senso ha che Bill Gates e Rockfeller finanziano la costruzione di un bunker in Norvegia ( Svalbard ) contenente la maggior parte dei semi del mondo ( una sorta Banca Genetica Mondiale ) .

    Meditate .

    La mente umana come diceva il buon Lovecraft non è in grado di correlare .

    "Ritengo che la cosa più misericordiosa al mondo sia l’incapacità della mente umana a mettere in correlazione tutti i suoi contenuti. Viviamo su una placida isola di ignoranza nel mezzo del nero mare dell’infinito, e non era destino che navigassimo lontano. Le scienze, ciascuna tesa nella propria direzione, ci hanno finora nuociuto ben poco; ma, un giorno, la connessione di conoscenze disgiunte aprirà visioni talmente terrificanti della realtà, e della nostra spaventosa posizione in essa che, o diventeremo pazzi per la rivelazione, o fuggiremo dalla luce mortale nella pace e nella sicurezza di un nuovo Medioevo"

    Sembrerebbe che i tempi siano arrivati

  • wld

    Pregevole e condivisaibile commento Hamelin; in supporto a quanto scritto, riporto un datato articolo di ComeDonChisciotte tradotto da Carlo Pappalardo che ho pubblicato nel luglio del 2011 sul mio blog:

    " [ningizhzidda.blogspot.it] qualcosa che noi non sappiamo" [ningizhzidda.blogspot.it]

  • Eshin

    Giuste led osservazioni sulla Cina.

    China ‘confirms new generation long range missiles’

    China’s ownership of a new intercontinental ballistic missile said to be
    capable of carrying multiple nuclear warheads as far as the United States is
    confirmed by state-run media

    http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/asia/china/11005061/China-confirms-new-generation-long-range-missiles.html

  • Zret

    In linea di massima condivido. Non ritengo che i banditi temano di perdere il potere a cause delle masse che, in quanto tali, non toccano mai la massa critica. 

  • Zret

    Un abile, scaltro, intreccio di menzogna e verità. Alcune bugie si notano perché cozzano con contraddizioni interne. 

  • Eshin

    Mai dire  mai….
    se non sai poi…
    se non oggi domani chissà…

  • Zret

    Altro che Aspen institute! I veri registi sono molto molto più in alto, anzi in basso… 

  • cardisem

    Di grazia, quali sono le menzogne e quali le verità.
    Un elenco dettagliato, per cortesia.

    Io condivido la sostanza dell’intuizione, ma non pretendo ricchezza di dettagli, perché la materia è oscura e chi ha il potere, ama pure tenersi nell’ombra: è uno dei pilastri del suo potere…

  • Gil_Grissom

    Perché cio’ che e’ scritto nell’articolo tira chiaramente l’acqua al mulino di Berlusconi. E’ gia’ cominciata la campagnaelettorale.

  • Gil_Grissom

    La Cina non e’ una superpotenza nucleare? Ma dove vive questo, sulla Luna?