Home / ComeDonChisciotte / COS’E' CHE FA MORIRE LE DONNE BIANCHE ?

COS’E' CHE FA MORIRE LE DONNE BIANCHE ?

DI JOHN TOZZI

bloomberg.com

E’ in aumento la mortalità delle caucasiche in USA

Storicamente, le donne bianche nord-americane hanno sempre goduto di bassi tassi di mortalità, tuttavia in tempi più recenti il tasso di morte delle bianche tra i 15 ed i 54 è andato crescendo mentre quello delle afro-americane e delle Ispaniche si è andato abbassando, a detta di un recente studio dell’Istituto Urban.

Ecco qui un dettaglio della mortalità femminile caucasica da 1999 a 2013, estrapolato da ricercatori dell’Urban su dati del Centro per Controllo e Prevenzione delle Malattie.

Il grafico mostra la mortalità in crescita da 126 su 100000 a 141.

La ragione dell’interesse per la mortalità prematura delle donne è che essa è più bassa di quella maschile e perché i suoi tassi riflettono l’andamento /salute di tutta la popolazione. Con mortalità in crescita anche altri parametri vitali e di salute andranno per forza peggio.

Di seguito si vede un cambiamento nella mortalità femminile di ogni etnia. Vediamo che cresce per le bianche/caucasiche, mentre è in calo per le non bianche.

Le afro-americane hanno un tasso molto più alto, ma che mostra un calo significativo del 23% dal 1999. Idem per le ispaniche (Notare che gli Ispanici di ogni età e sesso hanno ratei di morte più bassi della media, fenomeno demografico noto come il paradosso ispanico)

Un parte del salto in peggio nella mortalità di caucasiche potrebbe stare nell’aumento epidemico d’uso di antidolorifici e loro abuso più overdose, spropositato appunto per le bianche. Però questo dato spiega solo una metà dei casi secondo lo studio. Altri casi si spiegano coll’aumento dei suicidi e delle complicanze respiratorie. Ci sono pure delle cause in calo, come quelle per incidenti stradali, omicidio, e tumori legati al fumo di tabacco.

L’aumento di morti legate ad overdose di farmaci cresce pure per le nere, ma meno. In compenso la mortalità per loro è caduta parecchio per morte da cause cardiovascolari, malattie infettive, tumori ed altre ancora.

Ciascuna di queste grandi categorie demografiche è molto estesa, con variabili geografiche e sociali assai diverse. Pertanto l’analisi non vuole significare che i tassi di mortalità “sono in aumento ovunque negli USA” per le bianche. Però altri studi dicono che la longevità va calando nel settore delle bianche di classe più modesta e meno colta..

Non si sa se questo aumento di mortalità sia temporaneo e dovuto all’abuso di antidolorifici o se trattasi di un svolta più permanente ed epocale. Gli autori citano l’esempio di altri balzi di mortalità che ebbero breve durata, come il picco di mortalità fra le nere durante l’epidemia di uso del crack. Per i maschi Russi la mortalità dovuta d alcoolismo è ancora alta ma in calo.

C’è infine una possibilità più cupa e sgradevole, ovvero che il grafico stia a indicare “una inversione sistemica dei trend di aumento della longevità per le caucasiche, sempre secondo lo studio dell’Urban Institute. Questo cambio potrebbe avere radici economico-sociali, perché l’impoverimento che sta avvenendo peggiora il grado di salute in generale, per cui la crescente ingiustizia o cattiva distribuzione della ricchezza potrebbe influire sull’aumento di mortalità.

“E’ possibile che, coll’invecchiamento naturale di questo gruppo femminile, si possa assistere al fenomeno di una inversione a lungo raggio del declino della mortalità” ha detto Nan Marie Astone, dirigente dell’Urban Institute e capo del presente studio.

L’America non è famigliare col fenomeno del calo di longevità della sua popolazione, ma nei prossimi decenni potremmo vedere che anche questo cambierà.

John Tozzi

Fonte: www.bloomberg.com

Link: http://www.bloomberg.com/news/articles/2015-03-05/health-what-s-killing-white-women-

Traduzione per www.comedonchsciotte.org acura di FENGTOFU

Pubblicato da Davide