World Doctors Alliance: “Fermate immediatamente le misure di lockdown”

Worlddoctorsalliance.com

 

Un’alleanza indipendente senza scopo di lucro di medici, infermieri, professionisti della salute e personale sanitario di tutto il mondo che si sono uniti sulla scia del capitolo della risposta al Covid-19 per condividere le esperienze, con l’obiettivo di porre fine a tutti i lockdown e alle relative misure dannose e di ristabilire una determinazione sanitaria universale del benessere psicologico e fisico per tutta l’umanità.

 

Lettera aperta al governo del Regno Unito, ai governi del mondo e ai cittadini del mondo

Noi sottoscritti chiediamo al governo del Regno Unito, ai governi del mondo e ai cittadini del mondo di fermare immediatamente tutte le misure di blocco.

 

INTRODUZIONE

All’inizio ci è stato detto che la premessa per l’isolamento era quella di “appiattire la curva” e quindi di proteggere l’NHS [Servizio Sanitario del Regno Unito] dall’essere sopraffatto.

È chiaro che in nessun momento il Servizio Sanitario Nazionale (NHS) ha mai corso il pericolo di essere sopraffatto, e dal maggio 2020 i reparti di covid sono stati in gran parte vuoti; e soprattutto il numero di morti di covid è rimasto estremamente basso.

Ora abbiamo centinaia di migliaia di cosiddetti “casi”, “infezioni” e “test positivi”, ma quasi nessun malato. Ricordiamo che quattro quinti (80%) delle “infezioni” sono asintomatiche (1) I reparti di Covid sono stati in gran parte vuoti per tutto il mese di giugno, luglio, agosto e settembre 2020. La cosa più importante è che i decessi di covid sono ai minimi storici. È chiaro che questi “casi” non sono in realtà dei “casi”, ma piuttosto delle normali persone sane.

I cosiddetti casi asintomatici non sono mai stati, nella storia delle malattie respiratorie, il motore della diffusione dell’infezione. Sono piuttosto le persone sintomatiche a diffondere le infezioni respiratorie – non le persone asintomatiche.(2)

E’ anche abbondantemente chiaro che la “pandemia” è sostanzialmente finita e lo è dal giugno 2020. (3)

Molto probabilmente abbiamo raggiunto l’immunità del gregge e quindi non abbiamo bisogno di un vaccino.

Abbiamo trattamenti sicuri e molto efficaci e trattamenti preventivi per la covata, chiediamo quindi la fine immediata di tutte le misure di blocco, la distanziamento sociale, l’uso di maschere, il test di individui sani, il track and trace, i passaporti di immunità, il programma di vaccinazione e così via.

C’è stato un catalogo di politiche non scientifiche e non sensate messe in atto che violano i nostri diritti inalienabili, come la libertà di movimento, la libertà di parola e la libertà di riunione. Queste misure totalitarie draconiane non devono mai ripetersi.

LOCKDOWN

Il covid si è dimostrato meno letale delle precedenti stagioni influenzali – Ci sono stati 50.100 morti per influenza da dicembre 2017 a marzo 2018 in Inghilterra e Galles. Ci sono stati 80.000 morti per l’influenza nel 1969. Ad oggi abbiamo circa 42.000 decessi legati al Covid nel Regno Unito.

Non abbiamo mai bloccato la società per un virus respiratorio prima d’ora.

La base per l’isolamento era un modello matematico del professor Neil Ferguson. Il suo modello, che prevedeva mezzo milione di morti nel Regno Unito, è stato condannato a morte in quanto non idoneo allo scopo. Le sue stime dei decessi erano chiaramente sbagliate di un fattore 10 o 12 volte. (1)

La modellazione del Professor Ferguson non è stata nemmeno sottoposta a una revisione paritaria prima di essere attuata da diverse nazioni. Eminenti epidemiologi come il professor Gupta dell’Università di Oxford sono stati ignorati, hanno stimato che il numero di morti sarebbe stato molto più basso nel Regno Unito.

Il professor Ferguson ha una lunga esperienza di pessima modellazione e si sbagliava completamente sulla Sars, la Mers, il morbo della mucca pazza (CJD) e l’influenza suina. Perché il mondo lo ha riascoltato? (2)

I paesi che non hanno bloccato, la Svezia, il Giappone, Taiwan, la Corea del Sud e la Bielorussia, hanno fatto tutti molto meglio di noi in termini di percentuale di morti. Hanno anche l’immunità del gregge e un’economia intatta.

L’isolamento non ha salvato vite umane, e questo è stato pubblicato sul Lancet: ‘Secondo la nostra analisi, l’isolamento completo e l’ampia diffusione dei test COVID-19 non sono stati associati a una riduzione del numero di casi critici o della mortalità complessiva”. (3)

La netta maggioranza dei decessi si è verificata in persone anziane e molto anziane

La netta maggioranza dei decessi si è verificata in persone con preesistenti gravi problemi di salute come il cancro, le malattie cardiovascolari, il morbo di Alzheimer, il diabete, ecc.

Il Covid rappresenta un rischio praticamente nullo per gli under 45 che hanno più possibilità di essere colpiti da un fulmine che di morire di covid.

Covid rappresenta un rischio molto basso per i soggetti in buona salute al di sotto dei 60 anni che hanno più probabilità di annegare accidentalmente che di morire di covid.

L’intera nazione è stata essenzialmente messa agli arresti domiciliari. Non abbiamo mai isolato i soggetti sani prima d’ora.

Isolare i malati e coloro che sono immunocompromessi ha senso. Isolare i sani ha ostacolato l’instaurazione dell’immunità del gregge e non ha senso.

Per metterla in prospettiva abbiamo avuto 115.000 morti per il fumo nel Regno Unito nel 2015 rispetto ai 42.000 morti per covid.

Di solito abbiamo circa 600.000 morti ogni anno nel Regno Unito, circa 1600 morti al giorno.

DANNI COLLATERALI: LA CURA È PEGGIO DEL VIRUS

Mettere il pubblico agli arresti domiciliari virtuali ha causato danni indicibili alla salute fisica e mentale.(1)

La ventilazione dei pazienti invece di ossigenare i pazienti si è rivelata una politica mortale e un fallimento ingiustificato. La ventilazione ha causato molti decessi inutili. (2)

L’invio di persone infette dagli ospedali alle case di cura ha messo gli anziani e i fragili sotto un inutile rischio e ha causato molti morti inutili. (3)

Gli ordini senza eccezioni “Do Not Resuscitate” (il divieto di rianimazione, ndt) sono stati imposti a migliaia di persone senza il loro consenso e senza il consenso delle loro famiglie – questo è sia illegale che immorale e porta a morti inutili nelle case di cura. (4)

Gli ospedali sono diventati essenzialmente centri “covid only” (solo covid) e un gran numero di pazienti è stato volontariamente trascurato, causando molte migliaia di morti inutili. (5)

Il rapporto dello stesso governo stima che circa duecentomila (200.000) persone moriranno come diretta conseguenza del lockdown – non del virus. La chiusura degli ospedali, il suicidio e la povertà provocheranno più morti del virus. (6)

La cura è peggio della malattia!

CERTIFICATI DI MORTE (1)

La maggior parte delle persone che sono morte aveva comorbidità significative, come il morbo di Alzheimer, il cancro, le malattie cardiovascolari e il diabete.

Contare i certificati di morte con una “menzione” di covid come morte causata da covid è un grossolano travisamento dei fatti e ha ampiamente esagerato il numero di morti.

Le regole per la firma dei certificati di morte sono state modificate solo per il covid dalla legge Coronavirus 2020.

I medici non hanno nemmeno bisogno di aver visto fisicamente il paziente per firmare i certificati di morte.

La legge ha eliminato la necessità di un certificato medico di conferma per le cremazioni.

Le autopsie sono state virtualmente vietate, portando senza dubbio a una diagnosi errata della vera causa di morte; e riducendo anche la nostra comprensione della malattia stessa.

Peggio ancora, il personale di assistenza a domicilio, che in gran parte non ha una formazione medica, è in grado di fornire una dichiarazione sulla causa della morte.

Il covid è stato messo sui certificati di morte solo per il “sospetto” di persone con covid. Questo potrebbe essere illegale, poiché è un crimine falsificare i certificati di morte.

Le persone che muoiono entro 28 giorni da un test pcr positivo sono considerate morte per covid, anche se muoiono in un incidente d’auto o per un attacco di cuore; chiaramente per aver gonfiato il bilancio dei decessi (2).

ROVINA ECONOMICA

Secondo le stime attuali, nel Regno Unito ben sei milioni e mezzo (6.500.000) di persone perderanno il lavoro a causa dell’isolamento. (1)

È risaputo che la povertà influisce direttamente sulla salute, possiamo aspettarci di vedere molte persone che soffrono di cattiva salute e che causano molte morti premature, come diretta conseguenza dell’isolamento.

CENSURA

Il governo ha agito maliziosamente nel censurare medici, infermieri e personale del servizio sanitario nazionale. La gente ha il perfetto diritto di sentire cosa succede negli ospedali, e la professione medica ha il dovere di occuparsi del pubblico e di rassicurarlo. (1)

Alla professione medica non è stato permesso di far sapere al pubblico che i reparti di Covid sono rimasti vuoti per mesi, né che le morti di Covid hanno raggiunto il minimo storico da mesi, e questo ha inutilmente aggravato l’angoscia e l’ansia del pubblico.

Medici e scienziati con opinioni diverse da quelle del governo hanno visto rimuovere da Internet i loro video e articoli.

TEST – FALSI POSITIVI

I test PCR non possono essere verificati per l’accuratezza in quanto non esiste un “gold standard” rispetto al quale verificarli. Il virus non è stato purificato. (1)

I test PCR non sono in grado di rilevare i carichi virali e sono soggetti a falsi positivi. (2)

Un test PCR positivo non significa che un individuo sia infetto o infettivo. (3)

In realtà circa il 90% dei “casi” positivi alla PCR sono falsi positivi. Non abbiamo quindi una seconda ondata e nessuna pandemia. (4 , 5)

Il rapporto del governo stima un tasso di falsi positivi tra lo 0,8 e il 4,0 % utilizzando i dati di altre infezioni virali – non di covid (6)

I frammenti virali possono rimanere nel corpo delle persone per diverse settimane dopo il recupero dall’infezione. (7)

La crisi non finirà mai se aspettiamo i test ci diano zero positivi. Tutti hanno probabilmente avuto un raffreddore causato da un coronavirus e probabilmente avranno alcuni frammenti virali che corrispondono a quelli del cugino SARS-CoV-2 (8)

Testare individui sani e asintomatici è un nonsense, non è scientifico ed è un colossale spreco di denaro. Il programma di test giornalieri dei governi costerà 100 miliardi di sterline, circa due terzi del budget annuale del SSN.

Il test degli anticorpi non è il gold standard, poiché molte persone hanno l’immunità delle cellule T e gli anticorpi potrebbero non circolare dopo il recupero dall’infezione.

IDROSSICLOROCHINA

Il controverso farmaco Idrossiclorochina (HCQ) è stato ingiustamente diffamato dall’OMS, dal CDC, dal NIH e dai media.

Tuttavia, l’HCQ gode di un sostegno molto deciso, tra gli altri: del professor Harvey Risch, epidemiologo di Yale, l’Associazione Americana dei Medici e dei Chirurghi (AAPS), l’American Frontline Doctors, l’Henry Ford Health System e il professor Didier Raoult microbiologo e specialista in malattie infettive – per citarne solo alcuni. (1)

Il Lancet è stato addirittura costretto a ritrattare uno studio su HCQ dopo che il quotidiano Guardian ha rivelato che erano stati completamente inventati e scritti da uno scrittore di fantascienza e da una pornostar. Anche in seguito a questa sorprendente rivelazione, l’HCQ era ancora vietato nella maggior parte dei paesi. (2)

HCQ secondo AAPS ha un tasso di guarigione del novanta per cento (90%) se somministrato precocemente e insieme allo zinco (3)

HCQ è più sicuro di molti farmaci da banco come aspirina, Benadryl e Tylenol.

L’AAPS sottolinea anche che non c’è mai stato un vaccino così sicuro come l’HCQ. (4)

HCQ ha ottenuto la licenza per oltre sessant’anni ed è stata utilizzata in modo sicuro da miliardi di persone in tutto il mondo. Il rischio di aritmia è molto basso e facilmente monitorabile.

Perché allora l’HCQ è stato vietato? È possibile che non ci siano enormi profitti da trarre da questo farmaco non più coperto da brevetto?

L’HCQ è stato utilizzato con grande efficacia nell’epidemia di Sars1 del 2005 (5)

Insomma, se HCQ fosse stato disponibile, non ci sarebbe stata la pandemia!

PREVENZIONE

Misure preventive come l’idrossiclorochina o le vitamine D, C e lo zinco avrebbero dovuto essere consigliate al pubblico. (1)

Il trattamento precoce con calciofediolo (25-idrossivitamina D) a pazienti ospedalizzati COVID-19 ha ridotto significativamente i ricoveri in terapia intensiva (2)

La vitamina D riduce la gravità del covid. (2,3)

L’isolamento volontario dei più fragili – se lo scegliessero, in combinazione con misure preventive sarebbe stata una strategia di gran lunga migliore. Il resto della società avrebbe potuto e dovuto continuare normalmente.

VACCINO

Un vaccino affrettato non è chiaramente nell’interesse pubblico

Inoltre, indennizzare i produttori di vaccini contro ogni responsabilità non è chiaramente nell’interesse pubblico

CONFLITTI DI INTERESSE

Il Chief Scientific Officer del governo del Regno Unito, Sir Patrick Vallance, ha 600.000 sterline di azioni di GSK Glaxo Smith Klein. Negli ultimi anni ha venduto 5 milioni di sterline di azioni di GSK che ha “guadagnato” mentre era capo di GSK (1).

Sir Chris Whitty, Chief Medical Officer UK, ha accettato oltre 30 milioni di sterline di finanziamento dalla fondazione Bill e Melinda Gates per studiare i vaccini contro la malaria. (2)

È ormai chiaro che i membri di SAGE, Public Health England (PHE), Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Centre for Disease Control (CDC), National Institute for Health (NIH) ecc. hanno molti conflitti d’interesse. Tutti accettano “donazioni” molto consistenti da parte dell’industria farmaceutica e dei vaccini. Questi conflitti di interesse possono aver effettivamente corrotto la loro integrità. (3)

E’ anche chiaro che i governi sono pesantemente influenzati dall’industria farmaceutica e dall’industria dei vaccini, anche questo potrebbe averne compromesso l’integrità. (4)

CUI BONO? CHI NE BENEFICIA?

I produttori di vaccini ne ricaveranno trilioni, così come i produttori di track and trace, e l’industria farmaceutica si troverà a guadagnare trilioni dai test covid.

Il primo ministro Boris Johnson ha annunciato che il nuovo test “moon shot” costerà 100 miliardi di sterline, circa due terzi del budget annuale del NHS.

Sicuramente queste ingenti somme sarebbero state spese molto meglio per il trattamento di tutti i pazienti trascurati che sono stati intenzionalmente trascurati durante l’isolamento e che ora devono affrontare enormi liste d’attesa.

CONCLUSIONI

Abbiamo trattamenti efficaci e sicuri e farmaci preventivi per il covid, quindi non c’è bisogno di restrizioni di blocco e misure associate. La pandemia è essenzialmente finita, come si può vedere dal costante basso tasso di mortalità e dai ricoveri ospedalieri degli ultimi quattro mesi.

Chiediamo la cessazione immediata e permanente di tutte le misure di isolamento.

Le misure di isolamento non salvano vite umane, ecco perché non sono mai state utilizzate prima. Le libertà civili e le libertà fondamentali sono state inutilmente rimosse dal pubblico e questo non deve più accadere.

Misure preventive come l’idrossiclorochina, la vitamina C, la vitamina D e lo zinco devono essere messe a disposizione del pubblico.

L’isolamento deve essere volontario. Le persone sono perfettamente in grado di fare la propria valutazione dei rischi e devono essere libere di andare avanti con la propria vita come preferiscono. Le persone devono avere il diritto di scegliere se isolarsi o meno.

Allo stesso modo, le aziende devono avere il diritto di rimanere aperte se lo desiderano.

Chiediamo che a medici, infermieri, scienziati e operatori sanitari sia concessa la libertà di parola e che non vengano mai più censurati.

Il professor Mark Woolhouse, epidemiologo e specialista in malattie infettive, membro dell’Università di Edimburgo, membro del Scientific Pandemic Influenza Group on Behaviours, che consiglia il governo, ha dichiarato che –

“…L’isolamento è stato un disastro monumentale su scala globale. La cura era peggiore della malattia”.

“Non voglio mai più vedere l’isolamento nazionale. È sempre stata una misura temporanea che ha semplicemente ritardato la fase dell’epidemia che vediamo ora. Non avrebbe mai cambiato nulla di fondamentale, per quanto basso fosse il numero di casi”.

Non dobbiamo assolutamente tornare in una posizione in cui i bambini non possono giocare o andare a scuola”.

Credo che il danno che l’isolamento sta facendo alla nostra istruzione, all’accesso all’assistenza sanitaria e ad aspetti più ampi della nostra economia e della società si rivelerà almeno tanto grande quanto il danno fatto da Covid-19.”(1)

L’Alleanza Mondiale dei Medici concorda pienamente con le affermazioni del Prof. Woolhouse, ha ragione! Non dobbiamo mai più rinchiuderci!

 

 

NB il termine “covid” è stato usato per indicare Sars-CoV-2 e Covid-19

 

REFERENCES

INTRODUCTION

  1. BMJ
  2. CNN and WBUR
  3. NHS

LOCKDOWN

  1. Telegraph
  2. Times
  3. The Lancet

COLLATERAL DAMAGE

  1. BMJ
  2. Time
  3. Dr Malcolm Kendrick
  4. QNI
  5. BBC
  6. BBC

DEATH CERTIFICATES

  1. Spectator
  2. Telegraph

ECONOMIC RUIN

  1. Independent

CENSORSHIP

  1. Guardian

TESTS

  1. BMJ
  2. Spectator
  3. CEBM
  4. Lockdown Sceptics and DOI
  5. ANH International
  6. Gov.UK
  7. Lancet
  8. Apps Online

HCQ

  1. Newsweek
  2. Guardian
  3. Lancet
  4. Apps Online
  5. Apps Online
  6. NIH.GOV
  7. NIH.GOV

PREVENTION

  1. BMJ
  2. DOI.ORG
  3. DOI.ORG

CONFLICTS OF INTERESTS

  1. Telegraph
  2. Telegraph
  3. Apps Online
  4. Statnews

CONCLUSION

  1. Express

SIGNED BY:

  1. DR MOHAMMAD ADIL
  2. PROFESSOR DOLORES CAHILL
  3. DR. R. ZAC COX, BDS
  4. DR. HEIKO SCHÖNING
  5. DR. ANDREW KAUFMAN, M.D
  6. DR. SCOTT JENSEN, M.D

Updated daily.
Last update 22.10.2020

 

Fonte: https://worlddoctorsalliance.com