UK: prove insufficienti per la vaccinazione obbligatoria.

Secondo il comitato della Camera dei Lords non vi sono prove sono insufficienti per imporre la vaccinazione obbligatoria del personale del National Health Service.

 

Zosia Kmietowicz – The British Medical Journal – 3 dicembre 2021

 

Un comitato della Camera dei Lord ha sollevato diverse riserve sulla proposta di legge per rendere obbligatoria la vaccinazione contro il virus SARS-CoV-2 per tutto il personale del NHS (equivalente del nostro SSN) in Inghilterra, in particolare se i benefici di vaccinare il restante 8% del personale del SSN fossero proporzionati e come il SSN affronterebbe la perdita del 5,4% di personale che non vuole essere vaccinato (1).

Il Secondary Legislation Scrutiny Committee (*) ha detto che i piani del governo non erano stati pensati a fondo, lasciando la Camera dei Lord incapace di esaminare la legislazione proposta.

Il 9 novembre il Segretario di stato per la Salute e l’Assistenza sociale dell’Inghilterra, Sajid Javid, aveva annunciato che tutto il personale delle strutture sanitarie e di assistenza sociale regolate dalla Care Quality Commission avrebbe dovuto essere completamente vaccinato entro il 1° aprile 2022 (2). “Dobbiamo evitare danni prevenibili e proteggere i pazienti nel NHS, proteggere i colleghi nel NHS e proteggere lo stesso NHS“, ha dichiarato.

Ma in un rapporto pubblicato il 30 novembre il comitato ha detto che il beneficio di aumentare la protezione derivante dalla vaccinazione del personale che non aveva ancora accettato l’offerta di vaccinarsi “può essere marginale” e che il governo non aveva pubblicato alcun piano di emergenza su come avrebbe affrontato la perdita del personale che non intendeva vaccinarsi.

Il rapporto ha detto che dei 208.000 dipendenti del NHS non attualmente vaccinati, 54.000 (26%) si sarebbero assoggettati al vaccino in forza della legge e 126.000 (61%) avrebbero lasciato il loro lavoro.

Dato che si prevede che la legislazione causerà 270 milioni di sterline in costi aggiuntivi di reclutamento e di formazione e grandi interruzioni nella fornitura dei servizi sanitari e di assistenza alla fine del periodo di proroga, dovrebbero essere fornite motivazioni molto forti a sostegno di questa scelta politica“. “Il DHSC [Department for Health and Social Care] non ha fornito tali prove“, ha detto.

Il comitato ha anche criticato il dipartimento per non aver incluso nella legislazione dettagli pratici su come sarebbero state applicate espressioni come “faccia a faccia” o “altrimenti impiegato”, riferendosi invece alla guida da produrre in futuro (**).

Il presidente del comitato, Robin Hodgson, ha detto: “Sosteniamo pienamente alti livelli di vaccinazione, ma il DHSC è responsabile nei confronti del Parlamento per le sue decisioni e deve darci una chiara dichiarazione dell’effetto di questi regolamenti, l’effetto di non fare nulla, e qualsiasi altra soluzione considerata, in modo che il parlamento comprenda pienamente tutte le conseguenze di ciò che gli viene chiesto di accettare. Questo è particolarmente importante quando l’NHS è già sotto una tale pressione.

“Il DHSC non ha fornito una singola dichiarazione coerente per spiegare e giustificare la sua politica, e questo mina la capacità del Parlamento di intraprendere un efficace scrutinio della legislazione proposta.

Note del Traduttore:

(*) Il Secondary Legislation Scrutiny Committee è un comitato della Camera dei Lord che esamina gli effetti politici degli strumenti normativi e di altri tipi di legislazione secondaria soggetti a procedura.

(**) Lord German, uno dei membri del comitato, ha commentato: “Abbiamo ripetutamente chiarito ai dipartimenti che è inaccettabile presentare per l’esame una legislazione priva di materiale esplicativo sufficientemente dettagliato. Allo stesso modo abbiamo costantemente chiarito la nostra opinione che tutte quelle definizioni e criteri chiave in base ai quali dovranno essere prese decisioni che potrebbero influenzare il benessere o i mezzi di sussistenza di una persona, devono essere inclusi nella proposta di legge e non nelle disposizioni applicative, che non possono essere sottoposte ad un adeguato controllo parlamentare o ad approvazione. In questo caso, il DHSC ha depositato questo proposta di legge senza fornire sufficienti dettagli. Ulteriori informazioni e le disposizioni applicative sono cruciali per la nostra comprensione di come funzionerà la norma alla base di questi regolamenti – sia per gli individui che su base settoriale e, in loro assenza, un efficace controllo parlamentare è impossibile. Raccomandiamo quindi che il dibattito sullo proposta di legge sia rimandato fino a quando non saranno rese disponibili“.

 

Link: https://www.bmj.com/content/375/bmj.n2957

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x