Tulsi Gabbard: la falsa retorica sulla difesa della “democrazia” ucraina

La ex deputata e militare americana rivela il regime instaurato da Zelensky a Kiev

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Video" su Telegram.

La ex Rappresentante per lo stato delle Hawaii Tulsi Gabbard è da sempre una voce dissonante dalla narrazione di regime: per questo si è fatta molti nemici nell’ambiente del Deep State, prima tra tutti la Clinton che ha provato a coinvolgerla nella farsa del Russiagate. Anche sulla guerra in Ucraina la ex militare quarantenne tra i due litiganti ha scelto di schierarsi dalla parte della verità. La retorica sempre più diffusa dai media di regime della guerra in difesa della democrazia ucraina contro il dittatore russo è falsa quanto lo stesso concetto di democrazia applicato al governo Zelensky. “Per mantenere il potere il presidente ucraino ha oscurato le tre emittenti televisive che stavano criticando apertamente lui e le sue politiche, ha imprigionato il capo del partito di opposizione che era arrivato al secondo posto alle ultime elezioni e fatto arrestare e imprigionare i leader di quel partito Le stesse identiche cose che sono state imputate a Putin. Ma l’Ucraina ha fatto questo con il totale appoggio degli Stati Uniti.”

MDM 14/02/2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x