Home / Archivi etichette: Matteo Salvini

Archivi etichette: Matteo Salvini

Gli italiani si ribellano all’aumento dello spread ed alle minacce dell’UE

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Gli avvertimenti stanno arrivando velocemente. La “Fitch Ratings” ha lanciato l’allarme rosso, ritenendo che il ribelle Governo italiano sia una minaccia per la stabilità dei mercati e la solvibilità del debito sovrano. Il leader conservatore al Parlamento Europeo, Manfred Weber, ha detto che gli italiani stanno “giocando con il fuoco”, mentre i nazionalisti anti-euro della Lega e gli alternativi-di-sinistra del Movimento Cinque Stelle uniscono le forze per distruggere il regime d’austerità europeo e per rimpatriare …

Leggi tutto »

Arrivano i barbari?! W i Barbari!

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org “Arrivano i barbari! Arrivano i barbari!” A queste grida gli abitanti di Roma cercavano di esorcizzare lo sgomento nel vedere i Visigoti di Alarico che assediavano la città eterna. Era l’Agosto del 410 d.C. Più di 1600 anni dopo un analogo grido mediatico si spande dalle sedi della EU a Bruxelles per arrivare nuovamente alle porte di Roma, dopo aver echeggiato per le agenzie stampa di tutto il globo. Questa volta a fare il loro ingresso …

Leggi tutto »

Senza il M5S le teorie economiche sovraniste sarebbero rimaste puri atti di fede vanagloriosa

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Alea iacta est !! Il contratto di governo M5S/Lega è concluso e firmato, mentre gufi nazionali e internazionali stanno scagliando saette velenose contro l’accordo, malumori e mal di pancia trasversali travagliano le forze europeiste e globaliste. Intanto Renzusconi è morto, a sua insaputa, e tutta la cloaca di potere mafioliberista sta facendo terrorismo mediatico contro questo governo, dopo aver provocato la demolizione sociale del Paese, con 5 milioni di poveri totali, la distruzione dell’occupazione (max storico …

Leggi tutto »

Euro-tassa o prelievo forzoso, in arrivo la soluzione Amato

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Le difficoltà italiane potrebbero far comodo alla Bce per portare avanti il Qe. Gli italiani rischiano però di dover pagare un conto piuttosto pesante- La pagliacciata, forse, è finita. Mentre scrivevo questo articolo, Matteo Salvini e Luigi Di Maio stavano per recarsi al Quirinale. Quindi, probabilmente, ora tutto sarà finalmente deciso: il nome del premier “terzo”, la squadra dei ministri, il programma di governo da clinica psichiatrica in fatto di coperture finanziarie. Lo spero, perché ormai …

Leggi tutto »

Se in via Fani c’erano ANCHE le Br, a Washington c’è ANCHE un Trump: cronache di giorni distopici

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Esattamente 40 anni fa, oggi, il cadavere di Aldo Moro veniva ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4 rossa in via Caetani a Roma, metà strada fra la sede della DC e quella del PCI: mai segnale politico fu più chiaro, il compromesso storico non si doveva fare, i comunisti al potere non erano un prezzo che si poteva e voleva pagare. Oggi tv e giornali ricorderanno la drammaticità di quel giorno e la figura dello …

Leggi tutto »

Bilancio UE, meno fondi per l’agricoltura in favore di migranti ed Erasmus. E per chi si oppone, zac!

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Mentre noi ci masturbiamo con le frecciate velenose e le accuse crudeli tipiche degli amanti traditi fra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, immagino con immenso divertimento di Silvio Berlusconi, giunto per l’ennesima volta a ottenere il risultato sperato alla faccia nostra e della legge Severino, in Europa si sta dibattendo di una quisquiglia come il Bilancio 2021-2027, una partita da 1.279 miliardi di euro che, formalmente, vede il nostro Paese fuori dai giochi. Chi sta …

Leggi tutto »

La Rivoluzione dei 5 Stelle e Salvini Dudù

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Che il Movimento 5 Stelle abbia vinto le elezioni, ce ne siamo accorti, ma credo che non tutto il Paese abbia capito la portata storico politica di questa vittoria, grazie alla propaganda mediatica che confonde le coscienze degli italiani, ma forse nemmeno gli altri partiti comatosi lo hanno capito, visto che stanno dando uno spettacolo tragicomico di sé, nel tentativo disperato di sopravvivere. Il significato politico della vittoria a 5 Stelle assume una valenza molto più …

Leggi tutto »

Abbiamo vinto, o quasi

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Parrebbe, dal titolo, una inconfessabile adulazione nei confronti del M5S, mentre il tono dell’articolo è un po’ diverso, senza nulla togliere al chiaro successo dei pentastellati. Assistiamo, in questi giorni, ad una fase del dibattito politico che ci pare sconnessa, confusa, senza un perché. E’ invece chiara, limpida come l’acqua, a volerla vedere per quello che è. I vari partiti sembrano non intendersi su ciò che desiderano fare, sulle decisioni da attuare, con chi farle e …

Leggi tutto »

Questione morale: irrisolta o irrisolvibile ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Tra sfide sagaci e oscuri retroscena nelle odierne consultazioni, spunta dalla foresta istituzionale, frequentata da ircocervi populisti e partiti comatosi, uno scenario non certo gratificante, che complica ulteriormente un possibile accordo Lega M5S per la formazione del prossimo governo. Infatti con ammirevole tempistica editoriale, esce un’inchiesta giornalistica sull’Espresso di Giovanni Tizian e Stefano Vergine, che indaga i retroscena finanziari della Lega di Matteo Salvini. Ci sarebbero milioni investiti illegalmente, e una Onlus «Più voci» per incassare …

Leggi tutto »

Il bacio

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La foto del bacio fraterno socialista tra Erich Honecker e Leonid Brezhnev, fotografati durante i festeggiamenti del 30° anniversario della DDR nel 1979, ebbe diffusione mondiale e venne immediatamente utilizzata da una moltitudine di riviste, alla quale attribuirono il sottotitolo «Il bacio». Quella fotografia divenne il ritratto immediato e profondo di tutto il mondo comunista. Rito ricorrente della chiesa ortodossa, il bacio era visto come una questione di formalità tra i leader politici comunisti. Alla caduta …

Leggi tutto »

The Italian Job: Una “improbabile” alleanza che potrebbe diventare realtà

DI  PEPE ESCOBAR ATime.com Un trionfo del “populismo”. Un parlamento impiccato. Una Italia “Ingovernabile”. La scomparsa di Berlusconi. L’ultimo capitolo della saga europea. La “fine dei partiti socialisti”. Le ultime elezioni in Italia sono state come montagne russe da far venire i brividi. Eppure è uscita fuori dalle elezioni una pepita che non si può non vedere: Esisterebbe una sola coalizione che può aspirare ad una maggioranza assoluta, una improbabile alleanza tra il movimento populista delle Cinque Stelle e una …

Leggi tutto »

Governo: perché non consegnare il mandato esplorativo a Takeshi Kovacs ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Stesse dimensioni cyberpunk della serie tv di fantascienza «Altered Carbon» corredano la politica italiana di questi tempi, dove Takeshi Kovacs, guerriero centenario che si risveglia nella pelle di un altro dopo due secoli e mezzo, vive nell’universo dell’anno 2384, in cui la morte non è più la fine, perché gli esseri umani riescono ad immagazzinare coscienza e ricordi in piccole pile corticali inserite nella nuca e per di più cambiano facilmente identità mutando all’occasione le loro «custodie» (nuovi …

Leggi tutto »

Elezioni 2018, qualche considerazione

DI ANDREA SCANZI ilfattoquotidiano.it Benvenuti a Ten Talking Fava, l’unica rubrica che esce solo il 5 marzo 2018. Vincitori indiscussi: M5S e Lega. Sconfitto indiscusso: Matteo Renzi. Non c’è alcuna maggioranza, quindi o si torna al voto entro un anno con una nuova legge elettorale oppure l’unica strada è chiedere a Dario Nardella di essere il nuovo Chuck Norris. Altre considerazioni. 1. Renzi è sempre stata la più grande sbornia politica inspiegabile nella storia dell’Italia repubblicana. Un uomo politicamente senza pregi, privo …

Leggi tutto »

Salvini e Di Maio, che trionfo! L’ondata “populista” non è affatto finita, a dispetto delle élite e dei media

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Quella del 4 marzo è stata un’elezione storica per tre ragioni. La prima: l’establishment si era illuso che con la vittoria di Macron, la cosiddetta onda “populista”, alzatasi in occasione della Brexit e della vittoria di Trump, avesse esaurito la sua forza propulsiva. Il simultaneo successo del Movimento 5 Stelle e della Lega dimostra che non è così per una ragione molto semplice: quando il malcontento sociale è profondo e duraturo non basta …

Leggi tutto »

Flat Tax, il re è nudo. Pronti a vivere come in Belize ??

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org O il sole o il welfare? Non vale più. Ora il treno della Flat Tax è partito, quello che contribuirà al definitivo massacro del welfare e dei diritti. Non è presente in nessun Paese dell’Europa occidentale, dove la qualità della vita è ancora mediamente alta. È presente invece nell’Europa dell’est e nel terzo mondo. La Flat Tax è una bufala, sarebbe meglio chiamarla «flop tax», perché è dannosa per il welfare, riveste la funzione di un …

Leggi tutto »

Buffonate, furbizie da poco e tanta, tanta ignoranza

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it A sei settimane dal voto, tutto ciò che la classe politica vomita sono soltanto buffonate: questo è ciò che pensa la maggioranza degli italiani. Non si può dare loro torto, vista la “resurrezione” di un Berlusconi ad occhio e croce cinquantenne o quella di un Renzi che doveva andarsene il giorno dopo la batosta del referendum. Non scordiamo che il governo Gentiloni doveva solo traghettarci, il più velocemente possibile, verso le elezioni…e che Renzi sarebbe tornato …

Leggi tutto »

Puigdemont, fino in fondo come Catilina?

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La fuga di Puigdemont ad Anversa per chiedere asilo politico sembra la cosa più intelligente, non è la più giusta. Sembra la più intelligente perché ad Anversa, città caposaldo dell’indipendentismo fiammingo, Puigdemont potrebbe presumibilmente costituire un governo in esilio, come fece De Gaulle dopo l’invasione tedesca nella Seconda guerra mondiale, rifugiandosi a Londra. Ma non è la più giusta perché restando in Spagna e facendosi incarcerare avrebbe dimostrato il carattere dittatoriale del regime spagnolo mettendo ben …

Leggi tutto »

Legge elettorale, un obbrobrio chiamato Rosatellum

DI ANDREA SCANZI ilfattoquotidiano.it Il Rosatellum Bis, che fa già schifo a partire dal nome, non garantisce governabilità: garantisce il renzusconismo. E’ un obbrobrioantidemocratico che riciccia, e riverbera, le immani brutture di Porcellum e Italicum. Nominati, pluricandidature. Ha uno sbarramento finto al 3%, aggirabile col giochino delle liste civetta (tipo il movimento della Brambilla, ma pure la sbroscia pavida di Pisapia, convinto di spostare il 20% quando al massimo sposterà stocazzo). Aiuta anzitutto Silvio Berlusconi, e quindi va benissimo a …

Leggi tutto »

L’Italia cialtrona alla caccia del consenso

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Sabato 11 marzo è andato in onda uno splendido convegno di ufologia politica alla Mostra d’Oltremare a Napoli, tenuto dal leader della Lega Nord, dal titolo “Siamo ottomila campanili, mi emoziono quando sento i dialetti locali !!” … poi sono seguiti dibattiti infiammati da lacrimogeni e black bloc, lungo le strade della città. Hanno partecipato al reality show Matteo Salvini e Luigi De Magistris. Insomma, contro la convention del leghista felpato hanno sfilato in centinaia, poi …

Leggi tutto »

«Una pillola, zac e non lo fanno più». Matteo Salvini e la castrazione chimica

DI MAZZETTA mazzetta.wordpress.com Anche oggi il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, è tornato a propinare agli elettori di destra la bufala della castrazione chimica, punizione che presenta come ottimale per chi commetta reati a sfondo sessuale, in particolar modo se si tratta d’immigrati o comunque di diversamente italiani che non gli piacciono.   Salvini però sa benissimo come funziona la castrazione chimica, gli è stato fatto presente a più riprese nel corso gli anni, è quindi è chiaro che …

Leggi tutto »