navigazione Tag

gas

GAS: La Russia ha interrotto le forniture alla Finlandia

La Russia ha interrotto le forniture di gas naturale alla Finlandia poichè il rivenditore statale di energia Gasum Oy non ha effettuato il pagamento in rubli richiesto, hanno dichiarato questa mattina, sabato 21 maggio, le autorità finlandesi. "Le importazioni di gas attraverso il punto di ingresso di Imatra sono state interrotte", si legge nel comunicato. Gazprom Export ha confermato il blocco totale delle forniture di gas alla Finlandia, attraevrso un messaggio pubblicato sul canale…

Germania: Senza gas russo catastrofe industriale

L'interruzione delle forniture di gas russo avrebbe un effetto catastrofico sull'economia tedesca, secondo Siegfried Russwurm, presidente della Federazione delle industrie tedesche (BDI). "Le conseguenze dell'interruzione delle forniture di gas russo sarebbero catastrofiche", ha dichiarato l'industriale al tabloid Bild am Sonntag in un'intervista pubblicata ieri sera, sabato 15 maggio. Russwurm ha aggiunto che un tale passo priverebbe le imprese del Paese del carburante, costringendole a…

GAS: 20 società europee hanno aperto conti in Gazprombank

Altri dieci acquirenti europei del gas russo hanno aperto conti con Gazprombank per poter effettuate il pagamento come richiesto da Putin a fine marzo, scrive Bloomberg citando una fonte anonima a conoscenza dei fatti. In precedenza già dieci società avevano fatto tale scelta e ora altrettante si sono unite a loro, per un totale di 20 società che hanno compreso che senza gas russo le cose sarebbero precipitate pericolosamente. "Un totale di venti società europee hanno aperto conti, mentre…

GAS: La Germania ha accettato lo schema di pagamento russo

Come riferisce in esclusiva Reuters, la società tedesca VNG ha accettato il metodo di pagamento del gas imposto da Mosca e ha aperto un conto presso Gazprombank. "Pagheremo l'importo della fattura, che sarà ancora denominato in euro, sui conti di Gazprombank secondo la procedura prevista, al fine di garantire da parte nostra il pagamento tempestivo al fornitore", ha detto la società con sede a Lipsia, considerata il terzo importatore di gas naturale e la settima azienda energetica in…

L’Europa ha aumentato le importazioni di gas russo

In questi primi giorni di maggio l'Europa ha aumentato notevolmente le importazioni di gas rispetto ad aprile, ha affermato Alexey Belogoriev, viceDirettore capo per l'energia presso l'Istituto di Energia e Finanza (IEF). "Dal 1° maggio, c'è stato effettivamente un aumento esplosivo delle forniture di gas russo via gasdotto all'UE, rispetto ai livelli molto bassi di aprile. Per esempio, le consegne alla Finlandia, secondo ENTSO-G, sono aumentate di 4,8 volte tra il 30 aprile e il 4 maggio. Le…

La Russia investe nel gasdotto africano

Reuters lunedì 2 maggio ha riporto le dichiarazioni Timpre Sylva, Ministro di Stato nigeriano per le Risorse petrolifere, che ha parlato di un forte interesse di Mosca nell'investire nel gasdotto che dovrebbe collegare Nigeria e Marocco con i Paesi europei. "I russi erano nel mio ufficio la scorsa settimana, sono molto desiderosi di investire in questo progetto e ci sono anche molte altre persone che vogliono finanziarlo", ha affermato il Ministro. I lavori per la costruzione del gasdotto…

L’Europa acquisterà il gas in Africa

Come riferisce Bloomberg in un articolo pubblicato ieri, lunedì 2 maggio, l'Unione Europea cercherà di intensificare la cooperazione con i paesi africani per contribuire a sostituire le importazioni di gas naturale russo e ridurre la dipendenza da Mosca di quasi due terzi quest'anno. Secondo il quotidiano, che cita una bozza di un documento dell'UE, la Commissione Europea annuncerà i suoi piani per la cooperazione energetica con le nazioni dell'Africa occidentale e altri fornitori alla fine…

La Polonia acquista gas russo dalla Germania

Dopo le interruzioni delle forniture a Polonia e Bulgaria, oggi, giovedì 28 aprile, Gazprom ha annunciato che Varsavia sta continuando a usufruire del gas russo, attraverso l'attivazione del flusso inverso del gasdotto che la collega alla Germania, alla quale il gas sta continuando ad arrivare. "Questa settimana la Polonia ha rifiutato di pagare il gas russo secondo le nuove condizioni, in rubli. È stato annunciato in pompa magna che non avevano più bisogno del gas russo e che non l'avrebbero…

L’Algeria minaccia le forniture di gas alla Spagna

L'Algeria, che vanta la seconda più grande riserva di gas dell'Africa, ha annunciato che interromperà le consegne di gas alla Spagna se verrà poi trasferito a una "terza destinazione". Tale avvertimento segue una recente decisione di Madrid di fornire gas al vicino e rivale regionale della nazione nordafricana, il Marocco. Sonatrach, il colosso energetico statale algerino, ha garantito oltre il 40% delle importazioni di gas naturale di Madrid nel 2021, la maggior parte delle quali è stata…

Draghi punta sull’Africa per l’uscita dell’Italia dal gas russo

L'Italia, terza economia dell'UE, la scorsa settimana si è assicurata un accordo con l'Algeria per maggiori importazioni di gas naturale. Il Paese nordafricano fornisce già gas all'Europa attraverso tre gasdotti, uno dei quali va in Italia. Gli altri due gasdotti sono collegati alla Spagna. La super major italiana dell'energia Eni ha anche firmato mercoledì scorso un accordo con la Natural Gas Holding Company di proprietà statale egiziana per promuovere le esportazioni di gas in Europa.…

L’UE mette in guardia i membri sui pagamenti del gas russo

Come riferito da una fonte anonima a Bloomberg, la Commissione Europea ha comunicato agli Stati membri che ritiene che un nuovo schema, che la Russia vuole che gli acquirenti stranieri usino per pagare il gas naturale, violerebbe le sanzioni del blocco. Mosca infatti vuole che tutti i pagamenti passino attraverso una banca e siano convertiti in rubli. In particolare la Russia ha ordinato agli acquirenti del suo carburante che operano in "nazioni ostili" di aprire due conti nella Gazprombank…

Europa, Israele pronto a sostituire il gas russo

A conferma di chi comanda e chi ubbidisce, dopo le sanzioni alla Russia imposte dall'UE su pressione degli USA, i primi a trarre vantaggio da questa situazione come riportato ieri, ecco un altro tassello del puzzle: sarà Israele a colmare il divario nel mercato energetico europeo quando il gas russo smetterà di arrivare. "Il mercato energetico europeo sta affrontando una sostanziale carenza a seguito della crisi russa", ha affermato giovedì il Ministro dell'Energia israeliano Karin Elharrar.…

Berlino rivela la sua posizione sul gas russo

Lunedì 4 aprile, in un'intervista a un'emittente tedesca, la Ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha escluso un divieto di importazione del gas russo, giustificando la posizione del governo con un'analisi veloce circa l'inutilità dell'azione “Se l'imposizione di un embargo completo domani potesse fermare questa guerra, lo faremmo immediatamente. Un tale divieto non farebbe che aumentare ulteriormente il prezzo di questa guerra. Ma non sarebbe in grado di fermare l'omicidio domani",…

La Slovacchia pronta a pagare il gas in rubli

Il Ministro dell'Economia slovacco Richard Sulik ha rilasciato ieri delle importanti dichiarazioni al canale televisivo russo RT riguardo la necessità di pagare il gas in rubli per non perdere il suo principale fornitore. "Se c'è una condizione per pagare in rubli, allora pagheremo in rubli. Non possiamo essere tagliati fuori dal gas", ha sottolineato Sulik, esortando il resto dell'Europa a cercare una soluzione. La necessità del pagamento in rubli giunge a causa dell'impossibilità di…

La Germania in “preallarme” per le forniture di gas

Berlino ha dichiarato un "preallarme" a causa di una possibile interruzione nelle forniture di gas, a causa dello stallo nei pagamenti con la Russia. Come annunciato infatti, alla richiesta del presidente russo Putin di far pagare ai paesi "ostili" il gas in rubli dal 31 marzo, l'UE, che paga ovviamente principalmente in euro, ha respinto l'idea e adesso siamo in attesa di vedere le conseguenze di questa presa di posizione sulla nostra pelle. A farne le spese saranno prima di tutto le…

Eni annuncia l’impossibilità di pagare il gas in rubli

Durante il Global Energy Forum di Dubai che si tiene oggi, lunedì 28 marzo e domani, Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni e vice presidente di Confindustria Energia, ha affermato che la società italiana non può pagare in rubli il gas russo: L'unico grosso problema è il gas. Ci hanno chiesto di pagarlo in rubli. È diventato molto difficile comprarlo, pagarlo, perché non abbiamo rubli. E questo non è previsto dal contratto, che specifica i pagamenti in euro. Non puoi cambiarlo…

Il Bundestag si spacca sulle sanzioni alla Russia

Nonostante la propaganda voglia far passare l'idea che tutto il mondo occidentale è a favore delle sanzioni alla Russia, mezzo prescelto per cercare di fermare l'avanzata verso Kiev dell'esercito russo nonostante le disastrose conseguenze per l'economia europea, qualcuno fortunatamente ha deciso di non supportare questa follia. Come riporta la rivista Der Spiegel infatti, attualmente all'interno del Bundestag tedesco più di una forza parlamentare si è schierata e continua a schierarsi contro…

Basta euro e dollari: il gas russo si pagherà in rubli

Fornire le nostre materie prime all'Unione Europea e agli Stati Uniti ed essere pagati in dollari, euro e altre valute non ha più senso per noi. Pertanto, ho deciso di prendere una serie di misure per convertire i pagamenti per il nostro gas naturale fornito ai cosiddetti paesi ostili in rubli russi nel più breve tempo possibile. Parole lapidarie quelle pronunciate dal presidente russo Vladimir Putin oggi, mercoledì 23 marzo, durante una videoconferenza con i membri del governo. Parole che non…

Quanto gas del vostro paese proviene dalla Russia?

Avevo pensato di presentare la traduzione di questo articolo proprio con la vecchia storia del marito che si tagliò gli attributi per far dispetto alla moglie, cioè alla quintessenza dell'idiozia sesquipedale. Purtroppo ho perso tempo ed il buon Nestor Halak mi ha preceduto, utilizzandola nella conclusione del suo ottimo "Le dimensioni del grottesco". Comunque, leggendo quanto segue, la cosa apparirà ancor più evidente quando, andando avanti fino al terzo grafico, potremo notare come il nostro…

La dura vita che ci attende senza il gas russo

Come sappiamo e abbiamo più volte accennato, la guerra che il mondo occidentale, o meglio la politica occidentale, ha deciso di combattere contro la Russia sta avendo e avrà ripercussioni sulle vita soprattutto dei popoli europei. La Russia rappresenta il 17% delle forniture globali di gas e il 12% della produzione di petrolio e adesso dovremo rinunciare alla nostra fetta. I primi allarmanti segnali già sono sotto i nostri occhi, con un aumento vertiginoso nelle ultime settimana sia dei…