Putin rassicura i paesi esportatori di gas

La Russia intende continuare le sue forniture ininterrotte di gas ai mercati mondiali

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Con un telegramma pubblicato sul sito del Cremlino, il presidente Vladimir Putin ha voluto rassicurare i partecipanti al VI Summit sul Gas del Forum dei Paesi Esportatori di Gas – che si sta svolgendo da ieri a Doha, capitale del Qatar – sul ruolo centrale della Russia nelle esportazioni di gas naturale, compreso il GNL.

Secondo il presidente russo, il periodo di transizione energetica che il mondo sta affrontando non dovrebbe subire dei rallentamenti ogni qual volta un paese è oggetto di sanzioni o altre restrizioni. Tali imposizioni infatti nulla hanno a che fare con le risorse energetiche, sono semplicemente mosse politiche, che spesso causano disfunzioni se guardate in ottica globale di modernizzazione energetica.

Per questo motivo Putin si è così espresso:

Cari amici!

Vi do il benvenuto in occasione dell’apertura del prossimo vertice del Forum dei paesi esportatori di gas, un autorevole organismo multilaterale che riunisce i principali paesi esportatori di gas.

Gli ultimi anni non sono stati facili per il settore energetico globale, che ha sentito il pieno impatto economico della pandemia di coronavirus. Una rapida ripresa di questa industria chiave e la sua transizione verso una fase di sviluppo qualitativamente nuova sono impossibili senza un’attiva cooperazione internazionale.

La modernizzazione energetica richiede un approccio equilibrato e un’attenta considerazione delle specificità nazionali. Il compito principale è quello di garantire l’accesso universale a fonti di energia economiche, sostenibili e moderne. Siamo convinti che sia nell’interesse della comunità globale assicurare che la transizione energetica non diventi un mezzo per far avanzare gli interessi politici ed economici di singoli attori, e tanto meno sia accompagnata da sanzioni o altre restrizioni.

In questa fase c’è un grande bisogno di espandere l’uso del gas naturale come uno dei combustibili più ecologici. La Russia, da parte sua, intende continuare le forniture ininterrotte di questa materia prima, compreso il GNL, ai mercati mondiali, migliorare le relative infrastrutture e aumentare gli investimenti nel settore del gas.

Attribuiamo grande importanza al rafforzamento della partnership nel GECF, coordinando i nostri sforzi per promuovere gli interessi legittimi degli esportatori di gas sui mercati energetici globali e sviluppando soluzioni ottimali che ci permettano di assicurare un funzionamento sostenibile, affidabile ed efficiente dell’industria del gas, mentre raggiungiamo gli obiettivi climatici.

Sono fiducioso che durante il vertice terrete discussioni costruttive e sostanziali e delineerete nuove forme e meccanismi promettenti di lavoro comune.

Vi auguro sinceramente il successo e tutto il meglio.

Vladimir Putin

Massimo A. Cascone, 20.02.2022

Fonte: https://rg.ru/2022/02/22/putin-rf-namerena-prodolzhat-besperebojnye-postavki-gaza-na-mirovye-rynki.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x