Home / ComeDonChisciotte / PORTAGE (PARTE I)

PORTAGE (PARTE I)

DI JOHN KAMINSKI

La sordità causata da un rumore bianco nasconde l’avvicinarsi della cascata

portage, n. Il trasporto di imbarcazioni e rifornimenti via terra da un corso navigabile ad un altro, o attorno ad un ostacolo di navigazione.

Scie chimiche, additivi nei cibi, accresciuti livelli di radiazione nell’ambiente di tutto il mondo, microonde, ingredienti non identificati nelle medicine che prendiamo, e film mostrati alle scolaresche ideati per aumentare il tasso di suicidi: un elemento cardine del piano dell’elite per ridurre radicalmente la popolazione umana. Se osservate più da vicino, probabilmente troverete la stessa formula al lavoro sul vostro canale TV preferito. E non solo nella pubblicità per il reclutamento nell’Esercito.O forse crederete all’ultima storia di controllo mentale del governo, sul Washington Post.

Inoltre, qual miglior piano per guadagnare che far ammalare le persone, in modo da poterle curare? Non è così che funziona il mondo?

Dov’è successo che ci siamo separati dalla strada per la felicità? Abbiamo perso il sentiero a causa della nostra paura? La nostra mancanza di fiducia? Ma chi ci rimane di cui fidarci? Tutti i politici sono corrotti. Ci sentite? Dennis Kucinich non parla ancora dell’11 settembre. Tutti i leader religiosi sono vili imbonitori, destinati a predicare la separazione in un mondo che desidera essere unito.

Il sentiero verso la consapevolezza è impedito da una valanga di rumore bianco: i desideri del subconscio umano ridotti in poltiglia dai predatori del profitto. Se siamo stati noi a farci questo da soli – o se ci sia stato fatto – rimane una questione aperta. Ma un fatto è fuori discussione. L’astrazione umana, una fantasia totale basata sul comfort e resa operativa da un’usura ipocrita, ha avvelenato il pianeta. Come ho detto di recente, e lo dirò di nuovo, l’ombra deve sempre distruggere l’oggetto che la proietta. E’ così la vita, ed è il modo in cui funziona l’universo. Nessuno vi è immune, men di tutti il sottoscritto. Accadrà a tutti e a tutto.

La società umana deve essere ripensata. Il suo scopo deve essere rivisto. In qualche modo il denaro deve riconnettersi al valore, se mai sono stati connessi. Il più grande segreto, secondo un cronista degli antichi Ebrei in Babilonia, è realizzare come il denaro venga creato dal nulla. La civiltà umana è seguita alla scoperta di questo segreto, e quelli che ora esercitano questo potere sono pronti a trasformare tutta la vita in una vendita meccanizzata al dettaglio di macerie. In qualche modo, con l’illusionismo, il mediatore ha usurpato il potere sia del consumatore che del produttore, svalutando entrambi, e soffocando la vita nell’impresa umana.

Su questo i musulmani hanno ragione – l’usura sta distruggendo il pianeta. Le nostre specie. E la vita stessa. La stessa astrazione che ha reso la civiltà possibile è quel che la distruggerà. L’ombra e l’oggetto che la proietta. Se non ci evolviamo al prossimo livello, ci estingueremo. Ecco di cosa parla l’universo.

Di cosa parla la libertà se continuiamo ad approvare leggi che regolano quel di cui parliamo? Che tipo di libertà è? Forse il mondo ha sempre operato con persone che accettano la bugia del consenso. Ma se possiamo vederla per quel che è, perché non ci battiamo per la verità? O siamo spaventati dalla stessa verità che diciamo di star cercando?

Prima di essere tutti intrappolati dalla servitù tossico-indotta, dobbiamo chiederci chi sta traendo profitto da questa violenza sistematizzata. Tutti noi? Certamente no. Le bugie che sostengono la fabbrica della società vengono esposte. Ma il modello essenziale non cambia mai. Quelli che operano dietro le quinte hanno creato un governo per dominarci in una conformità a passo di marcia in modi che la nostra educazione preconfezionata ci impedisce di percepire, per non parlare di ostacolare. Le cose sono cadute così in basso negli Stati Uniti che chi è al potere viola le leggi nei modi più immorali, e ride delle vittime, nonostante le metropolitane arrivino ancora in orario, per portarci alle prigioni che sosteniamo di aver scelto per noi stessi.

Di nuovo, la stessa domanda. Continuo a farla ancora e ancora. Ci siamo fatti tutto questo da soli o ci è stato fatto? Ci degneremo mai di prenderci la nostra responsabilità per le bugie che hanno ucciso così tante persone innocenti? E vedremo mai come i parametri della coscienza delineati da Marx, Freud ed Einstein ci hanno intrappolato in una matrice di coscienza che ci coltiva come inquilini spremibili da chi concepisce le strategie per controllarci, ma ci impedisce di essere chi siamo veramente – ossia esseri alla ricerca dell’innocenza che desiderano solo esplorare e aiutare e mai ferire.

Questi sono i sentimenti che vi fanno sentire meglio. Ma qualcuno non vuole che vi sentiate meglio. Vogliono che vi sentiate peggio. Voi non volete sentirvi peggio. Ma loro sì. Perché passiate più tempo in questo stato, in modo da essere più controllabili.

Iniziate analizzando le notizie che vi vengono propinate dalle stesse persone che vi vendono tutti quei prodotti di cui non avete bisogno. Le gesticolanti donne musulmane sul canale TV locale stanno piangendo i loro cari, fatti saltare in aria da un’auto-bomba nei bassifondi di Baghdad il giorno prima. Sappiamo da anni che queste bombe sono piantate di nascosto su vittime ignare da team di mercenari del Mossad o della Blackwater, proprio nello stesso modo in cui Israele produce i cosiddetti attentatori suicidi palestinesi. Il concetto della violenza per il massimo effetto mediatico.

E cosa dice il mezzobusto televisivo? Le fazioni islamiche si stano combattendo l’una con l’altra! Potrebbe essere più chiaro che questo conflitto è stato creato per il consumo pubblico? Allo stesso tempo, l’educazione statunitense ha raggiunto nuove vette di bassezza in relazione alla realtà, il livello “hii-hoo” del dibattito che proviene dai circoli ufficiali non si avvicina neanche lontanamente a quel che è davvero successo nel mondo reale.

Ma ancora pochi osano porre le ovvie domande. Perché tutte quelle prove dal World Trade Center sono state distrutte senza un’adeguata analisi? Perché vostro figlio è morto in una cosiddetta guerra, basata su totali invenzioni?

Ora approvano una legge che ci impedisce di parlare del cosiddetto olocausto ebraico, la prima violazione legislativa mondiale del diritto di parola. Presto ci impediranno anche di parlare dell’11 settembre, e di pochi dettagli come chiedere perché i perpetratori non siano mai stati presi.

Dopo cinque anni, il fatto che nessun politico metta in discussione queste ovvie bugie può significare solo una cosa. Siamo fottuti. Lusitania, Pearl Harbor, 11 settembre: tutte convenienti menzogne.

Il livello pubblico di conoscenza dei fatti è del tutto inquinato da convenienti messinscene, come i supremazisti bianchi che fecero saltare quell’edificio ad Oklahoma City o i terroristi arabi che fecero cadere quelli edifici a New York. Il World Trade Center fu demolito per il profitto di ben noti finanzieri ebraici, gli stessi che dominano sia il nostro governo che i nostri media, ecco perché non sentite mai quello che sta davvero accadendo, altrimenti dovrebbero continuare a scrivere sulla continua rapina, e di quanto stupidi siano gli Americani nel non vederlo.

Foto: Attentato ad Oklahoma City

Senza entrare nell’eterno dibattito che la diabolica gerarchia ebraica ha creato sia la Cristianità che l’Islam per garantirsi un’eterna violenza settaria per il profitto, dovrebbe essere chiaro a chiunque abbia ancora un briciolo di coscienza che i musulmani non si stanno combattendo tra di loro. E’ tutta una messinscena. Gli Stati Uniti, sotto la spietata guida di Israele, stanno facendo saltare in aria tutte quelle moschee, uccidendo tutte quelle persone, mantenendo deliberatamente quella parte di mondo in uno stato di trauma con cui neutralizzare tutte le minacce al crescente cancro noto con paura e tremito in tutto il mondo come lo stato ebraico.

Il suo cancro finanziario noto come banche private ha causato tutte le guerre degli scorsi due secoli, e oltre. Da molto tempo si sa che fare strage di persone è il miglior modo per ottenere un omicidio finanziario.

Sapete la vera storia dell’11 settembre, no? Rumsfeld aveva annunciato il giorno prima che 2.3 miliardi di dollari mancavano dal budget del Pentagono. Semplicemente non si trovavano, ha sostenuto. Il governo federale era andato in bancarotta, le grandi compagnie di Wall Street stavano fallendo e il più grande collasso finanziario degli Stati Uniti – ancor oggi così imminente – stava per far cadere il governo.

Una nuova Pearl Harbor, dite? Ha salvato gli Stati Uniti dalla rovina finanziaria totale. Tutto quel che ha richiesto è stato il sacrificio di un paio di migliaia di persone e un grande premio di assicurazione. Ecco perché nessuno al Congresso osa dire una parola al riguardo: perché, se lo facessero, l’intero sistema collasserebbe, perché l’intero Congresso sarebbe allora colpevole di tradimento e favoreggiamento alla strage di, fino ad ora, oltre un milione di persone in giro per il mondo.

Foto: Pearl Harbor

Questa è la vera faccia degli Stati Uniti, controllati da Israele mediante i banchieri ebraici a Londra.

L’intero progetto dell’11 settembre fu concepito dalle persone che controllano davvero il governo, i banchieri ebraici come Paul Wolfowitz, ora presidente della Banca Mondiale quale premio per aver ideato il crimine dell’11 settembre.

Come disse una volta Eustace Mullins, la presenza dell’Ebreo ti garantisce di non far avverare i tuoi sogni.

Dunque… chi dobbiamo additare, quando i ragazzi tornano a casa dentro a delle bare per nulla? Voglio dire, quanto sono potenti quelle scie chimiche, perché tutti continuino a credere che dei terroristi islamici hanno perpetrato l’11 settembre e che è quella la ragione per cui abbiamo bombardato l’Afghanistan e l’Iraq? O sono gli additivi nei cibi che ci fanno ritenere normale l’assalto della Sicurezza Nazionale ad una vecchietta, mentre non riescono a catturare nessuno per il più grande crimine nella storia americana? Quanto profondamente siete addormentati?

In qualche modo, il messaggio non passa.

La maggior parte di noi non comprende davvero quel che sta avendo luogo.

Vediamo le bugie che ci vengono raccontate, ma non ci preoccupiamo di metterle in discussione per paura di compromettere il nostro inquinato essere. Razionalizziamo la nostra partecipazione in questi sistemi meno che vivibili come il necessario costo per fare affari, tirare avanti, o creare i nostri piccoli santuari per proteggerci dai rischi del mondo.

Pensiamo che siano altri a pagare il prezzo. Il dolore per chi paga si sta diffondendo rapidamente, mentre la classe dominante consolida il suo controllo delle menti, somministrando droghe con scie chimiche, cibo modificato, e medicinali dai sinistri additivi.

Porta la canoa fuori dal flusso, amico mio. Attraversa a piedi l’aspro sottobosco, e porta la tua imbarcazione in un corso d’acqua che sia solo tuo. Non dipendere dall’Uomo per fare le spese, perché puoi cambiare le regole in qualunque momento.

Il livello di realtà di George Bush e tutto quel sordido Passaggio all’Atto [le azioni spesso impulsive che rompono il sistema delle motivazioni abituali del soggetto. Secondo Laplanche e Pontalis possono assumere forma di auto o eteroaggressitività, http://www.srmpsicologia.com/dizionario/a.htm, ndt] è une versione freudiana del Titanic, diretto vero l’affondamento. Questa società è sull’orlo del collasso. Siate preparati.

Create un mondo migliore per voi stessi, e gli altri ve ne saranno grati.

Dal nuovo corso, potrete vedere più chiaramente. Potrete osservare le persone che sono rimaste indietro morire inutilmente.

Cambiate corso. Adesso.

Mettete di fronte alla verità chiunque incontriate. E’ l’unica via.

Dobbiamo causare la fine, ai nostri termini. Sapete cosa accadrà se saranno loro a determinarla, ai loro termini.

Avvicinatevi ad ogni funzionario pubblico che conoscete, mettetevi davanti a lui e dite “l’11 settembre è stata una bugia! L’ha fatto il nostro governo! E se non sei d’accordo con me, sei complice in questo tradimento!”.

Vuoi scoprire com’è essere un iracheno, un palestinese o un afghano in questi giorni? Beh, stai per scoprirlo. Il portage è vicino. Iniziate dibattiti. Raggiungete il nuovo corso d’acqua il prima possibile e le cose saranno più chiare.

Uscite. Dite una preghiera. Non preoccupatevi, portano tutte allo stesso luogo. Dopo il portage, issate le vele.

John Kaminski è uno scrittore che vive nella Costa del Golfo (Florida), i cui saggi sono stati pubblicati su centinaia di siti web di tutto il mondo.

Fonte: e-mail a www.comedonchisciotte.org
06.02.2007

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da CARLO MARTINI

Pubblicato da God

  • dgp

    John , le Tue parole sono come una quercia a cui aggrapparsi,e non come vento di maestrale che urla e vola via.

  • Zret

    E’ un caso se Kaminski comincia il suo accorato editoriale con l’espressione “scie chimiche”? Bertani, quel minus habens di Bertani, le definisce un'”ipotesi debole”. (sic). Il cuore (kaminski) ed il nulla (Bertani): chi sceglierete?

  • nettuno

    E’ un caso se Kaminski comincia il suo accorato editoriale con l’espressione “scie chimiche”? Bertani, quel minus habens di Bertani, le definisce un'”ipotesi debole”. (sic). Il cuore (kaminski) ed il nulla (Bertani): chi sceglierete?

    Nettuno dice Tutti e Due per il principio della verifica. Poi dalla verifica si scopre che le scie sono una realtà allora bisogna dire a Bertani che sei stato un ingenuo >