OMS: ad oggi nessun decesso da variante Omicron

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

 

Nathan Worcester – The Epoch Times – 10 dicembre 2021

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha informato The Epoch Times di non aver documentato alcun decesso da variante Omicron del virus CCP (Partito Comunista Cinese), che causa la Covid-19.

Secondo l’OMS, “per Omicron, non è stato segnalato alcun decesso, ma è ancora presto nel corso clinico della malattia e questo potrebbe cambiare“.

Raggiunto per un commento da The Epoch Times, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha inviato il suo rapporto sulla variante Omicron negli Stati Uniti dal 1 all’8 dicembre. Mostra che non ci sono state morti documentate da Omicron durante quel periodo.

L’ultimo aggiornamento epidemiologico settimanale dell’OMS del 7 dicembre ha mostrato che tutti i 212 casi di Omicron documentati in diciotto paesi dell’Unione Europea (UE) erano lievi o asintomatici.

Mentre il Sudafrica ha visto un aumento dell’82% dei ricoveri ospedalieri dovuti a Covid-19 (da 502 a 912) durante la settimana 28 novembre-4 dicembre 2021, non è ancora nota la proporzione di questi con la variante Omicron”, ha osservato il rapporto.

Omicron è stato rilevato anche negli Stati Uniti, prima in California e poi in Colorado, New York, Maryland, Utah e molti altri stati.

Il primo paziente americano con la variante è stato identificato a San Francisco, risultando positivo alla Covid-19 il 29 novembre dopo essere tornato il 22 novembre da un viaggio in Sud Africa.

Eppure il Dipartimento della Salute Pubblica della California ha confermato al Los Angeles Times che la variante era presente nelle acque reflue già il 25 novembre.

Originariamente conosciuta come B.1.1.529, la variante ha fatto per la prima volta notizia a livello internazionale il venerdì nero, il 26 novembre, subito dopo che la variante è stata inizialmente rilevata in Africa meridionale.

Quel giorno, l’OMS Omicron ha denominato B.1.1.529 e l’ha etichettato come “variante di preoccupazione”.

Due giorni dopo, in un rapporto tecnico, ha detto che il ceppo potrebbe presentare un rischio “molto alto”, citando il suo gran numero di mutazioni.

La dottoressa Angelique Coetzee, presidente dell’Associazione Medica Sudafricana e uno dei primi medici a trattare pazienti con Omicron, ha sempre sostenuto che Omicron è una variante lieve.

Lasciatemi parlar chiaro: niente di quello che ho visto su questa nuova variante giustifica l’azione estrema che il governo britannico ha intrapreso in risposta ad essa“, ha scritto sul Daily Mail.

Per “azione estrema”, la dottoressa Coetzee intendeva “pesanti restrizioni di viaggio sui voli da tutta l’Africa del sud, così come l’imposizione di regole più severe in patria sull’uso delle mascherine, multe e quarantene estese”.

Qui in Sudafrica non risulta che alcuno sia stato [ricoverato] con la variante Omicron, né si ritiene che qualcuno qui si sia ammalato gravemente con essa“.

Più recentemente, la dottoressa Coetzee ha detto a ThePrint che i sintomi di Omicron sono stati lievi sia nei pazienti vaccinati che in quelli non vaccinati.

All’inizio di ogni ondata, i bambini e le persone più giovani sono i primi ad essere colpiti“, ha detto a ThePrint. “Con il progredire dell’ondata, iniziano ad essere colpiti i più anziani e le persone con comorbilità. Quando ciò accadrà, sapremo esattamente quanti casi gravi ci sono“.

 

Link: https://www.theepochtimes.com/mkt_morningbrief/no-confirmed-omicron-deaths-so-far-who-cdc_4150331.html?utm_source=morningbriefnoe&utm_medium=email&utm_campaign=mb-2021-12-11&mktids=b448f266510a9abea6ccff7e10af8c0b&est=qQ8Ye8yK8tzJoDYUtX3xe27pL7t8J3PHYQ0Z9%2FBOsBsf9J0YRtRqYSqSFRdhAEyMaGPQZQ%3D%3D

 

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix