Home / ComeDonChisciotte / OBAMA ACCOPPA OSAMA ?

OBAMA ACCOPPA OSAMA ?

DI PINO CABRAS
megachip.info

Il vecchio «asset» dei creatori della Guerra Infinita è morto. La notizia dell’uccisione di Osama Bin Laden passa per il Pakistan, il Paese in cui c’è una tale compartecipazione tra servizi segreti e gruppi islamisti che la contiguità è così forte da rendere sempre difficile capire chi muove le proprie pedine. In un simile contesto ogni notizia diviene ambigua, e perfino ripetuta. Quante volte in questi dieci anni dall’11/9 dal Pakistan giungevano notizie sulla morte del grande spauracchio e della sua improvvisa ricomparsa, in barba e turbante?

Anche in Iraq non andava meglio: Abu Omar al-Baghdadi, un altro inafferrabile superterrorista, veniva ucciso e ricatturato per i media svariate volte.Il sistema dell’oblio televisivo era sufficientemente rodato da consentire la farsa senza danno. L’immagine attuale del cadavere sfregiato di Osama, oro colato per i media, richiederebbe invece analisi per verificarne l’attendibilità. PeaceReporter l’ha fatto, e ha scoperto subito che l’immagine è un grossolano fotomontaggio. Non sarà l’unica rivelazione su questa operazione, possiamo starne certi.

Mentre ora esplode l’isteria nelle piazze americane in favore di Obama che accoppa Osama, preferiamo ricordare un concetto: «Al-Qa’ida è morta», ormai da molti anni. Lo affermava poco tempo fa Alain Chouet, l’uomo che ha plasmato l’antiterrorismo francese ai vertici dei servizi segreti di Parigi esattamente negli anni in cui Washington e Londra fabbricavano invece i miti e gli spettri che venivano periodicamente richiamati per giustificare la Guerra Infinita.

Milioni di morti dopo, la macabra rappresentazione sarà utilizzata per puntellare il traballante potere imperiale. Il premio Nobel della pace viene acclamato come uno sceriffo texano, e i media non avranno l’imbarazzo di trasmettere funerali di bambini in Libia, morti sotto le bombe del Nobel, perché saranno oscurati dalla notizia del Male estirpato.

Pino Cabras
Fonte: www.megachip.info
Link: http://www.megachip.info/finestre/zero-11-settembre/6077-obama-accoppa-osama.html
2.05.2011

Pubblicato da Davide

22 Commenti

  1. un nobel per la pace che ha al suo attivo non meno di tre guerre, si commenta da solo …

  2. Ammiravo Osama Bin Laden e oggi gli rendo onore http://www.appelloalpopolo.it/?p=3310

  3. temo che ci sia sotto qualcosa di brutto o meglio che i criminali capitanati dal negretto d’America stiano preparando un colpo ai danni del Pakistan. Come sappiamo ai nazisti Israeliani non sta bene che il Pakistan abbia armi nucleari. Questa messinscena di Bin Laden che sappiamo morto 10 anni fa e rimorto in Pakistan dara’ alle cricche fasciste l’occasione di destabilizzare ulteriormente quel povero paese.

  4. bravo, grazie. cercavo una cosa del genere

  5. ciao a tutti volevo farvi notare una casa: oggi è il 02/05/2011=11 mi sembra strano vero?

  6. Questa volta “abbiamo” neutralizzato nientemeno che Bin Laden! Quali piccioni intendono prendere stavolta con questa fav(ol)a? Nell’attesa delle inevitabili conseguenze, sospendo provvisoriamente il giudizio e mi limito a prendere un po’ di limone che possa alleviarmi la nausea procuratami dalla gara dei pennivendoli per la spartizione della novella.

  7. Il taroccamento della foto ora è ammesso apertamente. Leggo qui http://www.repubblica.it/esteri/2011/05/02/news/il_giallo_della_foto_e_falsa_risale_al_2006-15662221/?ref=HREA-1
    che è stata fatta solo una “ricognizione facciale” e un prelievo per il DNA, dopo di che il corpo sarebbe stato buttato in mare. Ma il DNA con cosa lo confrontano? Hanno del DNA originale di OBL? Ne dubito assai. E la sepoltura in mare fa ridere: potevano conservare il cadavere in una cella frigorifera per esaminarlo poi compiutamente. A mio parere, a questo punto, ritengo sia una bufala e abbia lo stesso valore della provetta di Powell all’ONU.

  8. Anche io comincio a crederlo. E traggo un sospiro di sollievo. Se Osama non era morto prima, vuole dire che è vivo. Ma credo che se hanno inventato la bufala hanno le prove che era morto, altrimenti sarebbero sputtanati.

  9. Si, non sostengo per forza che sia attualmente vivo: potrebbe esseere morto da tempo o addirittura, al limite, mai esistito.Quello che secondo me è certo è che questa operazione, sulla base di quello che si sa attualmente, è una bufala.

  10. L’altro ieri la TV di inseguiva da tutti i canali con il matrimonio che hanno definito del secolo.Ieri siamo stati ossessionati tutto il giorno dalla beatificazione di papa Wojtyla. Oggi dall’avvenuta uccisione di Bin Laden che gli americani dicono di aver fatto dieci giorni fa. Un bombardamentio massmediatico allo scopo di infantilizzarci e magari portarci a credere che gli asini volino come è avvenuto alla piccola folla di newyorkesi nella zona dei grattacieli dell’11 settembre che, come sappiamo, sono stati abbattuti dagli stessi USA dopo essere stati minuziosamente minati.

    Non ho ancora “smorfiato” bene l’avvenimento, perchè nonostante la grossolanità della amministrazione americana che può fare credere lucciole per lanterne solo a coloro che sono disponibili a crederlo, questa è ora diretta da uno scaltro, uno che la sa più lunga di Bush, basta vedere che cosa sta combinando dopo essere stato insignito del Nobel per la Pace .

    Penso che l’annunzio della morte dell’icona del terrorismo serva a coprire il ritiro dall’Afghanistan dove le cose vanno molto male agli alleati e spostare l’esercito su altri e più audaci teatri di guerra. Intanto parte delle forze Usa sono assorbite dalla Libia ma può darsi che il disegno riguardante l’Africa per chiuderla alla influenza dei cinesi e degli indiani sia molto più ambizioso e richieda molte più energie.
    Penso inoltre che non abbiamo nessuna possibilità di verificare la veridicità della morte Bin Laden. Il cadavere che è stato mostrato ed esibito in mondo visione come gli americani usano fare non sembra essere quello di Bin Laden perchè la somiglianza è assai grossolana ed i tratti sono più marcati. In passato è stato mostrato il corpo di Che Chevara e di Sadam Hussein impiccato in diretta e con vilipendio di cadavere eseguito anche questo in diretta. Quindi è difficile credere e probabilmente il martellamento e la mobilitazione sopra le righe dei massmedia mira a determinare una profonda assuefazione del pubblico mondiale alla notizia. Ho sempre ritenuto BinLaden ed AlQaeda parti del servizio di guerra degli USA. Sono notorie le relazioni tra la famiglia di Bin Laden e la famiglia Bush. Bin Laden è stato usato a suo tempo in Afghanistan per combattere contro l’URSS. Non è detto che in questi dieci anni non servito per assicurare agli USA il successo di una serie di operazioni di destabilizzazione importanti

    Diceva stamane l’esperto di queste cose, Silvestri, che gli USA hanno centomila spioni in servizio permanente di intelligence, hanno satelliti, orecchie elettroniche fantastiche come quella di Niscemi in Sicilia. E’ inverosimile che tutto questo immenso apparato superspecializzato e dotato di apparecchiature ipermoderne sia stato tenuto in scacco per un decennio. E’ proprio inverosimile. Ma questa non è l’opinione di Silvestri e di quanti sono ortodossi alla ideologia ed ai moduli propagandistici anglosassoni.

    Intanto passa in secondo piano la porcheria dell’aggressione alla Libia tuttora sotto bombardamenti. L’uccisione del ragazzo di 29 anni figlio di Gheddafi e dei suoi tre bambini è stata commentata dai giornali occidentali con parole prive di pietà umana e addirittura di compiacimento. Gli inglesi trovano modo di dire che stanno svolgendo una indagine per appurare se la laurea che il giovane ha conseguito a Londra sia frutto di un imbroglio. Un atteggiamento malevolo, espressione della malvagità anglosassone che dai tempi di Elisabetta serve per giustificare la pirateria dell’Impero.

    Osservava giustamente l’Avvenire, commentando la morte di Bin Laden, che non è giusto gioire della morte di un essere umano. Ma a quanto pare il premio Nobel Obama ci spinge sulla strada della brutalizzazione continua della condizione umana del pianeta per cui il nemico deve essere distrutto fisicamente e questo non ha alternative. Il mondo di Obama è certamente assai più barbaro di quanti ne abbiamo conosciuto finora ivi compreso il nazismo. Ci vogliono abituare ad accettare un incremento continuo di ferocia.

    Pietro Ancona
    2.05.2011

  11. http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2011/05/02/visualizza_new.html_875564778.html

    ISLAMABAD – Dopo il blitz dei leggendari “uomini rana”, i Navy Seal americani, che ha posto fine alla decennale caccia a Osama bin Laden, la sorte del cadavere del leader di al Qaida rischia di innescare roventi polemiche. Inoltre si e’ aperto anche un giallo sulle immagini del corpo pubblicate dalle tv pachistane.

    Il corpo sarebbe stato “seppellito in mare” hanno riferito funzionari statunitensi, dopo essere stato portato in Afghanistan. “Il corpo di Osama bin Laden deve essere sepolto nella terra e gettarlo in mare rappresenta un peccato”, ha sottolineato Mahmoud Ashour, dell’accademia delle ricerche islamiche di Al Azhar, il più prestigioso centro di sapere sunnita.

    Le reti televisive pachistane, che hanno diffuso oggi una foto presentandola come quella del cadavere di Osama Bin Laden, hanno ammesso che si trattava di un falso e l’hanno ritirata.

    Diverse reti avevano presentato una foto del volto parzialmente sfigurato e insanguinato di un uomo con una folta barba nera affermando che si trattava del volto di bin Laden, pur precisando di non poter garantire l’autenticita’. ”Era in realta’ una foto falsa, gia’ circolata nel 2009”, ha detto Rana Jawad , il capo dell’ufficio di Islamabad di Geo Tv. Le tv americane non hanno mostrato la foto.

    ”Si tratta – scrive il sito it.peacereporter.net, che mostra la foto – di una immagine evidentemente elaborata con un programma di editing di immagini, ripresa dal sito ‘unconfirmedsources’. Il nome del file, peraltro, 20060923-torturedosama.jpg dovrebbe bastare a chiarire l’equivoco: si tratta di una foto del 23 settembre 2006 il cui nome è ‘osama tortuato”’.

    OBAMA bin laden ????

  12. Niente di buono all’orizzonte .Puzza di attentati programmatici made in USA ( della serie Al Quaeda si vedica per il volgo comune ) per trascinare l’opinione pubblica dentro un altro conflitto Mediorientale “Santo e Legittimo”… e stavolta potrebbe essere anche l’ultimo. Vedremo dalle bombe che esploderanno in giro…

  13. Osama deceduto porterà un’impennata dei consensi di Kunta Kinte Obama come viatico per le prossime elezioni 2012?
    Causerà un ritiro dall’Afghanistan per utlizzare le truppe in altri futuribili teatri?
    Sarà propedeutico a creare attentati false flag con il brand AlQaeda per prossime exporazioni di democrazia in Siria?
    Servirà per consentire l’abbandono della politica pro-Israele,considerando che la svolta egiziana post-Mubarak sfavorevole a Zion è stata fatta nell’assordante silenzio di USA e UE?
    Ho un conflitto d’interesse perchè il motto del reparto commerciale dell’azienda dove fingo di produrre è ” ad ogni attentato aumenta il fatturato”, ho fatto outing.

  14. Daily Telegraph, 25 aprile 2011:

    “Tra i file rivelati dal Telegraph anche un interrogatorio in cui un terrorista avrebbe rivelato l’esistenza di una bomba nucleare nascosta in Europa e pronta ad esplodere nel caso in cui Osama bin Laden fosse catturato o ucciso.”

    fonte: http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/wikileaks/8471907/WikiLeaks-Guantanamo-Bay-terrorist-secrets-revealed.html

  15. …questa sarà almeno la nona volta che Bin Laden muore dal 2002 ad oggi…ma come fà?!!?

  16. ma perché commetterebbero errori così madornali!!! Checcavolo, hanno pure servizi segreti con miliardi di dollari in bilancio! Come fanno a mettere in pericolo la loro credibilità con tale leggerezza?

  17. Vai a fare il debunker da un altra parte….

  18. Schiacceremo i debunker come scarafaggi….li vedo già mosci mosci…..Obama….il tuo certificato è falso, le tue dichiarazioni sono false tutto è falso di te….arriveremo a Washington fra poco….

  19. “il motto del reparto commerciale dell’azienda dove fingo di produrre è ” ad ogni attentato aumenta il fatturato”, ho fatto outing.”

    mA DOVE LAVORI?? Alla SPECTRE??

  20. non amo il razzismo alla rovescia (che di sicuro ha contribuito a eleggere obama), non ho sensi di colpa verso gli ebrei, mi piacerebbe un maggiore rispetto verso gli “indigeni” di pelle scura, ma anche quelli di pelle chiara. vedo obama come il fumo negl’occhi, ma basta “negretto” e basta “kunta-kinte”… possibile che CDC ospiti gente che sfigurerebbe persino in una curva nord?