Home / ComeDonChisciotte / NUOVA GUERRA FREDDA: GRANDI ESERCITAZIONI MILITARI SIMULTANEE DI RUSSIA E USA

NUOVA GUERRA FREDDA: GRANDI ESERCITAZIONI MILITARI SIMULTANEE DI RUSSIA E USA

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY
Global Research

C’è stato un blackout virtualmente totale da parte dei media a proposito della esecuzione di grandi esercitazioni militari da parte sia della Russia che degli Stati Uniti.

Ricordando i tempi della Guerra Fredda, la Russia e l’America stanno conducendo simultaneamente delle grandi esercitazioni militari.

Le Forze Aeree Russe condurranno grandi esercitazioni militari sopra una larga parte del proprio territorio dal 16 al 30 Ottobre.

Queste esercitazioni coincidono cronologicamente con la realizzazione di una grande esercitazione militare sponsorizzata dagli Stati Uniti che va sotto il nome di Vigilant Shield, che avrà luogo dal 15 al 20 di Ottobre.

Vigilant Shield 08 è stata preceduta dalle grandi esercitazioni navali del Pacific Shield 07 ospitato dal Giappone, che ha visto la partecipazione di Australia, Francia, Nuova Zelanda, Singapore, Inghilterra e Stati Uniti.Il Presidente Vladimir Putin ha annunciato ad Agosto che la Russia avrebbe ricominciato a far volare in ricognizione i bombardieri strategici a lungo raggio sopra il Pacifico, l’Atlantico e l’Artico per la prima volta dopo il crollo dell’Unione Sovietica. (Associated Press, 1 Ottobre 2007). Mosca ha preso la decisione in risposta alle minacce USA-NATO contro la Russia, inclusa la militarizzazione dell’Europa Orientale e dei Balcani.

L’esercitazione Statunitense denominata Vigilant Shield 2008 (VS-08) viene casualmente presentata come una “esercitazione anti-terrorismo.” Mentre sia il Pentagono che il Dipartimento della Difesa hanno dato la loro approvazione, al comando ci saranno il Comando Settentrionale degli Stati Uniti insieme al NORAD.

VS-08 include un gigantesco dispiegamento delle forze aeree Statunitensi e Canadesi. Il dispiegamento di bombardieri e caccia sui cieli dell’intero continente Nord Americano fino all’Artico fa pensare ad uno scenario di guerra..

Nel frattempo nel Pacifico sono in atto delle esercitazioni militari a Guam sulla falsariga di VS-08.

I contemporanei giochi di guerra Statunitensi e delle Filippine cominceranno nell’arcipelago delle Filippine il 16 Ottobre, “coinvolgendo circa 3500 truppe facenti parte delle forze speciali dei due paesi.”

In quello che sembra chiaramente uno scenario conflittuale, i giochi di guerra Russi iniziano un giorno dopo VS-08 degli Stati Uniti.

I bombardieri strategici Russi Tu-160, Tu-95 e Tu-22M3, e i tanker Il-78 “condurranno voli sopra la regione dell’Artico, e sopra gli Oceani Atlantico e Pacifico e sopra il Mar Nero, con bombardamenti simulati e lanci di missili cruise verso bersagli test nella Russia Settentrionale e Meridionale,” ha detto il Colonnello Alexander Drobyshevsky. (RIA Novosti).

Una parte di questi giochi di guerra Russi verranno condotti nell’Artico, in prossimità del territorio degli Stati Uniti e del Canada (Alaska ed Artico Canadese).


Mosca ha annunciato a metà Agosto di aver ripreso i voli di ricognizione dei bombardieri strategici in modo permanente, con aeree di ricognizione che includono il traffico commerciale e le zone di produzione industriale.

L’Amministrazione Statunitense ha espresso preoccupazione per la ripresa dei voli di ricognizione dei bombardieri strategici Russi.

“Io penso che la rapida crescita nella spesa militare Russa meriti sicuramente una grande attenzione,” ha detto il Segretario di Stato Condoleezza Rice in un’intervista con ABC News il 14 Ottobre.

“E francamente, alcuni degli sforzi –– per citarne uno, l’Orso Russo pattuglia delle aree come non si vedeva da un po’ di tempo –– non sono davvero d’aiuto per la sicurezza.” (RIA Novosti).

Nel corso degli ultimi mesi, la Russia ha condotto esercitazioni con aerei da guerra nei dintorni dell’Alaska. La scorsa estate, i bombardieri Russi hanno attuato un certo numero di esercitazioni in quella che viene descritta come “una zona tampone al di fuori dello spazio aereo Statunitense,” nelle vicinanze dell’Alaska. Secondo un portavoce del NORAD,

“I caccia Statunitensi e Canadesi, inclusi gli F-15, sono stati fatti decollare ogni volta per scortare gli aerei Russi nelle esercitazioni, che variavano da un numero da 2 a 6 aerei…”

VS-08 è basato su uno scenario di scontro con la Russia e la Cina.

In Agosto, sotto la benedizione dello Shangai Cooperation Organization (SCO), la Russia e la Cina hanno condotto insieme delle grandi esercitazioni di guerra. Denominate “Peace Mission 2007”, le esercitazioni sono state tenute nella regione Russa del Volga e nella regione Urumqi della Cina Occidentale.

Titolo originale:”New Cold War: Simultaneously, Russia and America Conduct Major War Games”

Fonte: http://www.globalresearch.ca/
Link
16.10.2007

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di GOLDSTEIN

Pubblicato da Das schloss

  • myone

    Gli Usa appesantiti dalla loro situazione economica, e di concetto anti terrorismo, e lasciamola cosi, senza toccare i retroscena di intenti accalappia petrolii, egemonie, ecc ecc, che sfociano alla fine in soli scenari immaginari, perche’, tutto si puo’ legere in un modo e tutto in un altro, sebbene l’ intento o l’ intendimento altrui, ha sempre una propria lettura, … sa che deve scrollarsi dalle spalle, un intento prepostosi, e che dia frutti in un senso o in un altro, o che sia legittimo o no, o che sia utile o folle, per forza maggiore, ne deve eseguire un fine, affinche’, scotendo il marasma delle cose, non trovi spiragli nuovi dove emergere, senza aggravarsi pesi, ma sollevandoseli. Sembrava, che la mano morta sull’ Irak, portasse a imprese di ricostruzione di un paese, made in USA, ed invece, nonostante il petrolio sfoci nelle loro tasche, navigano in acque torbide.

    La situazione generale, non vista piu’ con gli occhi di chi ci crede, e ci crede come intento americano, con le loro lusinghe e i loro principi, mette faccia a faccia, di gia’, una controparte, che porta con se’, il disappunto di tutte le altre controparti anti-USA, preservandosi, da atti formali e non , che possano indicarsene, come responsabile di un qual che. La Russia, ora lungimirante, e non piu’ conservatrice appartata, davanti agli USA, ha preso di punta l’ insieme dell’ aria mondiale, preparandosi, a programmi ed azioni totali, in e nel gioco dei prossimi eventi mondiali.

    Gli USA hanno di suo un loro programma, sia politico-estero, e come risanamento monetario, per incentivare nel suo modo di procedere, un’ uscita da una crisi e da uno stallo, che marca solamente in passivo, su ogni dove essi siano. L’ andare USA, sembra, abbia come spiraglio l’ Iran, e sembra, che secondo i loro calcoli a vasta veduta, sia la mossa risolutrice, o melgio consona e a portata di importanza maggiore, per far si, che in un sol colpo, si possa prendere 2 o piu’ piccioni con una fava. Chissa’ mai dove e come pareranno, nei loro calcoli, tale soluzione.
    Fosse solo che una scelta psicologica, psicotica, o fuori da ogni contesto, secondo loro, questa’ sarebbe la prossima scelta, sia per una sicurezza del proprio esistere, o sia come opportunita’, sempre nel suo sopravvivere.

    L’ etere di ogni aria, pero’, non e’ piu’ tanto barattabile, e nemmeno influenzabile, a prestigio o a favore di chi si e’ sempre mosso , sembra, senza difficolta’, nei loro intenti. La Russia, ora come ora, ha gia’ monitorato metro su metro, del respiro mondiale dei movimenti, e si e’ posta, come misuratore di squilibri, e di dolo, monitorando sia il proprio territorio, i propri interessi, e gli interessi dei propri alleati, economici o di sostegno, anti monopolizzazione USA. Tutte e due le parti, ora, si guardano con un sorriso beffardo, sotto sotto in cagnesco, e nell’ attesa della mossa o delle mosse degli eventi, si rimboccano le maniche, scrutano l’ orizzonte, respirano profondamente, e nel frangente di uno stretching per una partita totale, si misurano sino in fondo, coscienti, che i giochi si fanno sino alla fine, costi quello che costi.

    Vedere, come simulazioni dell’ uno contro l’ altro, siano cosi totali, e apertamente con tono di fida in tempo di pace, sostenendosi sin da ora nella sfida, rendendo persino identici i tempi delle esercitazioni, e sostenendole quasi, su confini comuni, non solo mette apertamente la cosa bianco su nero, ma sopratutto, non fa presagire a nulla di buono.

    Per la cabala, gli USA iniziano, la Russia, un giorno dopo, …. ma la fine, viene posta simultaneamente da entrambe.
    La Russia attende le mosse degli USA, e a pari moneta, rispondera’, finche gli USA, non finiranno… o forse, entrambe, non finiranno nella stessa maniera. Potrebbero cominciare e finire in modi diversi, ma questa, e’ altra materia, e se i termini di discussione sono questi, inutile sperare in approcci diversi.
    Belle storie

    O si incocceranno, o si spartiranno di pari pari quello che potranno spartirsi. Ma la Russia, oltre che la Cecenia, non vanta ritorsioni su altro, a meno che, non faccia come gli USA, con i suoi motivi, sopraffare stati. Ma sembra difficile questo. L’ ipotesi, e’ che salvaguardando alleati vari lesi, non si scuota sugli USA. Ma questo, si sa’ gia’ che significherebbe. I Russi, non hanno vie che di fatto, possano penalizzare gli USA, mettendoli a terra, come nel privargli o sottrargli beni fondamentali per la loro sussistenza. Diventa dura la cosa. A pro di che, tutto questo?