Milo, 6 anni, ricoverato e intubato due giorni dopo Pfizer

Non riesce più a camminare ed è stata riscontrata una miocardite

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

In questo video pubblicato su YouTube si vede il piccolo Milo Edberg camminare prima di ricevere il vaccino covid.

Milo Edberg è un bambino di sei anni di Minneapolis nel Minnesota che ha ricevuto il vaccino covid il 10 dicembre. Due giorni dopo, è tornato in ospedale, dove è rimasto ricoverato, incapace nemmeno di ingoiare la propria saliva.

Stava bene e dopo il vaccino le sue condizioni sono diventate molto gravi”, ha detto sua madre, Carrie, ad Alpha News.

La vita di Milo non è mai stata facile. Nato prematuro a sole 23 settimane, ha combattuto una malattia polmonare cronica da sempre. Nonostante le sue difficoltà, tuttavia, ha imparato a camminare e sua madre ha detto che era vigile ed espressivo all’inizio di dicembre quando un medico del Masonic Children’s Hospital di Minneapolis ha deciso che aveva bisogno del vaccino covid.

La madre di Milo ha detto che non voleva il vaccino per suo figlio, ma il suo medico ha affermato che era particolarmente a rischio di poter essere un caso grave.

Alla fine, Carrie ha rispettato la raccomandazione del medico dopo che le è stato detto che il vaccino era sicuro e innocuo. “Sono andata contro il mio istinto e ho detto OK, fallo”, ha detto.

Purtroppo, non puoi tornare indietro nel tempo”, ricorda ora. “Sono favorevole ai vaccini, ma questa decisione è stata difficile”.

Milo è stato vaccinato il 10 dicembre e dimesso dall’ospedale poche ore dopo. La sera successiva ha iniziato ad avere problemi respiratori, ha detto Carrie. Ha chiamato il pronto intervento 911 perchè i sintomi di suo figlio progredivano. Il piccolo Milo è stato trasportato di nuovo all’ospedale pediatrico Masonic il 12 dicembre, è stato intubato e gli è stata diagnosticata una miocardite. È rimasto intubato per un mese e mezzo ed è ancora in ospedale quasi due mesi dopo. Non riesce a stare seduto da solo.

In tutto questo tempo, i medici non sono stati in grado di spiegare chiaramente le origini del peggioramento improvviso delle condizioni di salute di Milo, ha detto sua madre.

Non hanno letteralmente risposte”, ha commentato.

I medici non sono nemmeno stati in grado di fornire una previsione su quando Milo potrebbe tornare a casa o prevedere se sarà in grado di tornare alla vita di prima.

Prima del vaccino, Carrie ha detto che suo figlio “mangiava da solo ma ora non riesce nemmeno a ingoiare la saliva”. Ha detto che aveva acquisito così tante abilità l’anno scorso e che stava andando molto bene.

Nel frattempo, “loro [i medici della Masonic] non parlano del vaccino” quando parlano della situazione di Milo, ha riferito Carrie.

Milo ha ricevuto cure straordinarie alla Masonic. Ma è strano che non parlino del vaccino. Hanno semplicemente ignorato il vaccino”, ha detto.

Tuttavia, Carrie ha segnalato il caso alla farmacovigilanza VAERS alla fine di gennaio e, secondo quanto riferito, Milo ha ricevuto una visita di 10-15 minuti da specialisti in malattie infettive che hanno affermato che avrebbero presentato un report al CDC e alla Pfizer all’inizio della sua degenza in ospedale. Da allora Carrie non ha più sentito parlare di questo.

L’ospedale pediatrico M Health Fairview Masonic di Minneapolis ha affermato di non poter commentare la situazione clinica di un singolo paziente a causa delle leggi sulla privacy e ha indirizzato il giornale Alpha News, che ha ricostruito la vicenda, ad una pagina del sito dell’ospedale con le FAQ relative al vaccino covid per i bambini.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/milo-6-anni-ricoverato-e-intubato-due-giorni-dopo-pfizer-non-riesce-piu-a-camminare-ed-e-stata-riscontrata-una-miocardite/

 

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix