La prima risposta di Putin alle frasi shock di Biden

lantidiplomatico.it

Arriva la prima risposta alle dichiarazioni shock del presidente degli Stati Uniti da parte del leader del Cremlino Vladmir Putin. Le riporta RT.

“Per quanto riguarda la dichiarazione del mio omologo americano. Ci conosciamo di persona e cosa gli risponderei? Gli direi: ‘Che stia bene!’. Gli auguro salute”, ha risposto così Vladimir Putin, riferendosi alla recente intervista di Joe Biden con ABC News che è apparsa una vera e propria dichiarazione di guerra al popolo russo.

Il presidente della Russia ha precisato che le sue parole non hanno un senso ironico o umoristico. Putin ha anche affermato che ognuno vede un’altra persona a partire da se stessi. “Nella storia di ogni popolo, di ogni Stato, ci sono tanti eventi molto difficili, drammatici e sanguinosi, ma quando valutiamo altre persone, o anche altri Stati, altri popoli, è come se ci guardassimo sempre allo specchio. Vediamo sempre il nostro riflesso”, ha detto il presidente russo.

“Quando ero bambino, quando discutevamo tra noi nel parco giochi, dicevamo: ‘Qualunque cosa tu dica [degli altri] è ciò che in realtà sei'”, ha concluso Putin.

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_prima_risposta_di_putin_alle_frasi_shock_di_biden/8_40275/

Pubblicato il 18.03.2021

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Rey
Roberto Rey
18 Marzo 2021 10:04

Zio Vladimiro è l’unico vero uomo politico oggi in circolazione. E’ sempre pacato e sopratutto è paziente. Ma sia Bidet che lo Stolto-nbderg della Nato non hanno capito che a stuzzicare l’orso prima o poi l’orso perde la pazienza e allora sono guai…

Axxe73
Axxe73
19 Marzo 2021 5:48

“Quando ero bambino, quando discutevamo tra noi nel parco giochi, dicevamo: ‘Qualunque cosa tu dica [degli altri] è ciò che in realtà sei’”.
Grande verità Zio Vladimiro.

ndr60
ndr60
19 Marzo 2021 6:09

Zio Joe collaborava da complice con il serial killer Obama nello scegliere le vittime da assassinare a loro discrezione in tutto il mondo coi droni, quindi il vero killer è lui. Può darsi che se ne sia dimenticato, la sua badante deve aver sbagliato la dose delle gocce di farmaco anti-Alzheimer.