Home / ComeDonChisciotte / La caccia alle Fake News, una censura in mano ai dilettanti

La caccia alle Fake News, una censura in mano ai dilettanti

DI DANIELE SCALEA

facebook.com

Il caso dei presunti caccia-bufale del sito Butac: persone non qualificate che ricevono un patrocinio istituzionale e un plauso censorio. Il dilettantismo che piace a Boldrini nella sorveglianza del web.

L’americana Kimberly Jones rende pubblico un video con lo sfogo del figlio Keaton, bullizzato a scuola. Il video attira molta attenzione e solidarietà.

Qualcuno però trova un paio di foto di Kimberly Jones in posa con la bandiera confederata e ne inferisce che i Jones sono razzisti – sottinteso: “Fanno bene a bullizzare il figlio”.

Kimberly Jones si difende dicendo che erano solo scatti ironici.

Ma non voglio parlare di questo. Voglio parlare di Butac, il sito di sedicenti cacciatori di bufale tenuto in palmo di mano da Laura Boldrini.

Michelangelo Coltelli, uno degli “esperti” con cui la Boldrini si vanta di combattere le “fake news”, firma col suo noto pseudonimo “maicolengel” una “perizia” il cui esito è: 

“E’ curioso notare come una mamma bigotta e xenofoba sia infastidita da come gli altri trattano suo figlio, senza che faccia autocritica su come lei tratta gli altri”.
A parte che da un “fact-checker” ci si aspetterebbe una risposta sulla veridicità o meno di una storia, e non una riflessione morale; ma ci si chiederà su quali fatti si basi l’accertatore di fatti, e su quali fonti si basi il cacciatore di bufale?
Essenzialmente su fonti come “molti” e “qualcuno” che avrebbero trovato non meglio precisati contenuti di “xenofobia ed estremismo religioso”.

Scorrete l’articolo e vi sfido a trovare fatti e fonti più precisi e dettagliati di questi – come invece sarebbe stato richiesto, dal momento che la grande stampa si limita a citare le foto confederate ma non questi altri presunti contenuti e commenti.

Forse per corroborare questo ben misero approfondimento, vengono citati un paio di brani da un articolo di un sito connotato politicamente (attivismo afro-americano di estrema sinistra), che non dà nessun fatto nuovo.

In compenso la traduzione è rozza, e qualcuno nei commenti rileva gli errori e, soprattutto, l’involontaria ironia avendo “maicolengel” aperto l’articolo con un pistolotto su come lui in famiglia comunichi in inglese. 

La risposta del diretto interessato è (proprio così):

“vedi scrivo circa 2/3 articoli al giorno, e spesso lascio che il lavoro di traduzione lo faccia Google Translate, correggendo se mi resta il tempo. I 2/3 articoli che scrivo sono caricati a notte fonda, e non sempre rileggo le traduzioni”

Insomma: il “fact-checking” che dovrebbe scovare le bufale e dirvi cosa sia vero e cosa sia falso è fatto da persone non qualificate, al ritmo di 2/3 articoli al giorno (calcolate voi quante ore dedicate a ciascuna “ricerca della verità”, considerato che non lo fanno a tempo pieno), usando Google Translate e rileggendo solo se resta il tempo.

E questo “approfondimento” è un esempio di quali risultati ci si possa attendere, ed è emblematico del perché vada combattuto qualsiasi tentativo di conferirgli uno status privilegiato rispetto a ciò che in realtà è: una presa di posizione di una persona comune.

Daniele Scalea
Fonte: www.facebook.com
Link
13.12.2017

visto su http://megachip.globalist.it

Pubblicato da Davide

23 Commenti

  1. Conosco il sito, il suo essere divertente è direttamente proporzionale alla loro intenzione. Sono teneri… L’aspetto più divertente è che si pongono come degli scova bufale ma non mettono nemmeno una foto di se stessi. I commentatori sono degli abitudinari che si danno ragione a vicenda. Il problema reale non sono loro, ognuno cerca di sbarcare il lunario facendo quello che può. È la gente che li segue che denota un problema di fondo. Comunque, basta vedere la loro presenza su Facebook per comprendere che pubblico immenso che hanno, ovviamente in senso ironico.

    • Non conoscevo questo sito e penso che non ci rimetterò più piede, ma mi sembra che metà dei commenti sono critici verso il sito, che viene considerato schierato politicamente e basta.

  2. Gesummio, che branco di deficienti…

  3. LAURA BOLDRINI: detto tutto.

  4. In ogni caso si godono il loro momento di celebrità, aspettando che passi la boldrini.

  5. Io credo che vadano premiati. Ora come ora abbiamo davanti l’evidenza di un tentativo goffo di censura Zombie, ma non scordiamo che i mezzi della propaganda sono ben altri e sono operativi da decenni. Quanto tempo occorrerà perchè sbarchino nel web quelli che ci sanno fare? Io credo siano già operativi ed anzi siano stati i primi a iniziare.
    Non è forse proprio faccelibro un servizio messo in piedi per fruttare le falle cognitivo-comportamentali per fare successo?
    Si, Boldrini fa pena e ancora di più i mezzi che promuove. Ma si tratta della schiuma di un mare di merda e non vale troppo la pena stare a fare i pignoli.

    • Beh, posso dissentire?
      Ti informo innanzitutto che “quelli che ci sanno fare” non solo sul web sono già sbarcati, ma lo hanno contribuito a creare così come lo vedi.
      Il mezzo è moderno ma il sistema è vecchio di millenni. Una volta si chiamavano pettegoli o delatori, adesso si chiamano twitter e facebook.
      Si tratta di spargere notizie false o modificate allo scopo di trarne giovamento.
      A tutti i livelli: politico, militare, familiare, d’immagine (pubblica o privata).
      E’ il ruffiano ideale: pubblica in tempo reale, a gratis, su tutto il pianeta e la notizia rimane per sempre, facilmente reperibile. Ma sopratutto non si prende alcuna responsabilità su ciò che pubblica. Meraviglioso!
      Proprio un bel giocattolino per i mercanti di caos che controllano il pianeta.
      E la Boldrini che supporta questa pistola ad acqua è la logica conseguenza.
      Un po’ come Casini alla presidenza della Commissione d’inchiesta sulle banche: ridicolo.
      Le bufale su internet non le combatti con internet, ma con la cultura, quella vera. Possibilmente sui libri.

      • Condivido pienamente, il suo intervento è più che lecito anzi il potere gondola davanti a tali affermazioni. Vorrei segnalare che questi signori stanno stuprando la nostra costituzione dopo non essere riusciti a modificarla come i loro padroni gli avevano ordinato: Vaccini, il Codacons denuncia Lorenzin: non ha tenuto conto del rapporto Aifa https://codacons.it/vaccini-codacons-denuncia-lorenzin-non-tenuto-conto-del-rapporto-aifa/ Gli strani intrecci vaccini -Ministero https://codacons.it/gli-strani-intrecci-vaccini-ministero/
        Querela contro il ministro della salute Lorenzin… Per le ipotesi dei reati p. e p. dagli articoli:
        1) Alto tradimento (art.90 Costituzione);
        2) Concorso formale in reato continuato (art.81 c.p.);
        3) Pene per coloro che concorrono nel reato (art.110 c.p.);
        4) Circostanze aggravanti (art.112 c.p.);
        5) Corruzione del cittadino da parte dello straniero (art. 246c.p.);
        6) Attentato contro la Costituzione dello Stato (art.283 c.p.);
        7) Attentato contro organi costituzionali e contro le assemblee regionali; (rt. 289 c.p.);
        8) Attentati contro i diritti politici del cittadino (art.294 c.p.);
        9) Abuso d’ufficio (art.323 c.p.);
        10) Omissioni d’atti d’ufficio (art.328 c.p.);
        11) Usurpazione di funzioni pubbliche (art. 347 c.p.);
        12) Associazione a delinquere (art.416 bis);
        13) Tentata strage (art. 422c.p.);
        14) Tentata epidemia (art. 438 c.p.);
        15) Commercio di sostanze alimentari contraffatte o adulterate (art. 442 c.p.);
        16) Commercio o somministrazione di medicinali guasti (art. 443 c.p.);
        17) Somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica (art. 445 c.p.);
        18) Delitti colposi contro la salute pubblica (art. 452 c.p.);
        19) Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art. 476 c.p.);
        20) Falsità materiale commessa da pubb. Uff. in certificati o autoriz.amministr. (art. 477 c.p.);
        21) Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici(art. 479 c.p.);
        22) Falsità ideologica commessa dal pubb. Uff. in certificati o in autoriz. Ammin. (art. 480c.p.);
        23) Rialzo e ribasso fraudolento di prez. sul pub. Merc. o nelle borse di comm. (art. 501 c.p.);
        24) Tentato omicidio (art. 575 c.p.);
        25) Tentata lesione personale (art. 582 c.p.);
        26) Tentata truffa (art.640 c.p.);
        27) Pubb. o diff. di notizie false, esagerate o tenden., atte a turbare l’ordine pubb. (art. 656c.p.);
        28) Abuso della credulità popolare (art.661 c.p.);
        29) Ed eventuali altre fattispecie di reato che venissero rilevate nel corso delle indagini…….. https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=sites&srcid=ZGVmYXVsdGRvbWFpbnxhbGJhbWVkaXRlcnJhbmVhM3xneDo0OGQwYzhjMjBiNmUzMDJl
        Potremmo aggiungere l’astroturfing? Che nasce come tecnica di alterazione della percezione sulle qualità di un prodotto commerciale ( I vaccini? ) . Si basa in particolare sull’idea che molti giudizi positivi o lusinghieri verso un certo prodotto influenzino le scelte dei consumatori/utenti spingendoli all’acquisto o comunque a formarsi un’opinione positiva del prodotto stesso. In chiave duale, la tecnica dell’astroturfing può essere usata per bilanciare giudizi negativi in modo da rendere neutra la percezione che arriva al pubblico. Gli stessi concetti hanno trovato applicazione anche nell’ambito della comunicazione politica ( DL Vaccini al tanfo di dittatura sanitaria? ). Una variante della tecnica consiste nel creare un diverso contenuto, ad esempio un post su un blog magari a mezzo di meatpuppet o sockpuppet ( Il Ministero della Salute versa a VaccinarSì la somma di 494.500,00 per fare propaganda e monitorarne il risultato.? Teamvaxitalia con le risorse dei social per la promozione delle vaccinazioni? https://www.sip.it/wp-content/uploads/2017/09/Le-risorse-social-per-la-promozione-delle-vaccinazioni.pdf ), che tuttavia riferisca ed esalti l’oggetto dell’astroturfing. Attualmente lo strumentario normativo di riferimento può individuarsi nella direttiva europea 2005/29/CE sulle pratiche commerciali sleali (recepita in Italia dal D.Lgs. 146/07). L’art. 23, D.Lgs. 146/07….. Ognuno tragga le proprie conclusioni. Non la conosco ma le lascio un saluto

        • Grazie Max, l’ho conosciuta recentemente dopo i suoi like ricevuti e il conseguente follow.
          Come ho già detto io non seguo nello specifico i vaccini ma apprezzo e condivido il lavoro che lei sta facendo.
          Mercanti di caos. Nei vaccini così come in qualunque altro settore della vita. Sono quelli che provocano le guerre e che vanno dicendo in giro che finalmente c’è la ripresa.
          Le confesso che non ho cliccato su tutti i link che pubblica, ma mi sono fatto un’idea in generale.
          Per poter rovesciare lo status quo ci vuole un totale rinnovo della classe politica e istituzionale e che i colpevoli vengano rimossi ed eventualmente condannati. Non ci sono altre soluzioni per poter almeno sperare in un futuro migliore. Aspetto con ansia le prossime elezioni.
          Un caro saluto.

      • Concordo pienamente. C’è solo un solo antidoto contro le bufale: lo studio . Un saluto come sempre.

  6. questi si stanno autobufalizzando da soli. D’altronde il mondo è tutto una bufala basta leggere i sottopancia del tg o guardare certe immagini riciclate d’annata, per non parlare del bomba o del berluska….

  7. Io infatti preferisco Bufale.net o David Puente.
    Butac i primi tempi mi è stato utilissimo, ma in effetti impregna troppo gli articoli della sua ideologia, un liberalismo un po’ alla buona (nel bene e nel male).

  8. È un sito di trolls, basta provare a discuterci.
    Parte subito lo squadrismo 2.0, fatto di sfottò, insulti e compiacimenti reciproci (bufale un tanto al like), soprattutto nella pagina fb.
    Un branco di PDocchi.

  9. Affinché la deriva della moderna civiltà possa continuare indisturbata, il Sistema ha bisogno di confonderci, disorientarci, toglierci sempre più punti di riferimento ..d’altronde un popolo confuso senza né certezze né verità diventa subito più semplice da gestire.
    Unità, motivazione, capacità critica ..sono embrioni rivoluzionari che il Sistema vuole da sempre se non eliminare almeno ridurre ai minimi termini.
    Sono oramai decenni che tramite cinema, Tv, radio e giornali ci propongono (con ottimi risultati visto l’andazzo) una realtà modello Trumanshow ..una realtà modificata che faccia da anestetizzante e inibitore di ogni forma reazionaria ..ergo, il controllo della rete non può sfuggire a questo “modello” ..da qui la necessità di creare e supportare siti come BUTAC o VaccinarSi in cui il Sistema può esercitare la propria propaganda travestendola da verità.

    Voglio riproporre un “motto” che lessi in un commento e che ho fatto mio:
    “Fidarsi è bene ..informarsi è meglio”
    Bene, quell’informazione passa anche da siti come BUTAC ..se vuoi distruggere il tuo nemico, devi prima conoscere chi è.

    • Già Pasolini negli anni ’70 si prodigava per la convogliatura delle masse tramite l’informazione di regime ..Ora con sistema di vita molto più caotico la cosa sembra funzioni meglio ;-(

      • Sembra che l’uomo moderno abbia creato un sistema che induce alla superficialità ..il prendere per buono siti web come quelli, il credere a chi urla di più o a chi è più presente nel mainstream, a prescindere se quello che dice sia giusto o sbagliato, vero o falso ..il fare finta di niente come modus vivendi, forse ormai l’unico antidoto ad una sempre più pericolosa quanto tardiva presa di coscienza.
        Sembriamo irrefrenabilmente attratti da questo incomprensibile stile di non-vita che, se da un lato ci narcotizza dandoci l’illusione di vivere, dall’altro ci porta, se non verso l’autodistruzione verso un futuro dove ignoranza, diversità, paura, povertà, tristezza e sofferenza, diverranno sempre più il principale nutrimento della futura Civiltà Homo.

  10. Complimenti come sempre Max, peccato che di persone come te in italia, ne sono rimaste poche. Con stima

  11. Ti ringrazio per il senziente ..per i vaccini la battaglia continua,
    ecco l’ultima zampata del sistema contro chi chiede chiarezza.
    http://www.stefanomontanari.net/clamoroso/
    Domenica prossima invece una fiaccolata «allegra e pacifica» per sostenere i genitori dei 5 bambini a cui è stato negato l’accesso all’asilo nido in un comune limitrofo.
    Loro non mollano ..noi pure.

  12. Carissimo Max, ogni cosa tra quelle che scrivi andrebbe conservata in maniera indelebile nella memoria. Troppe persone, per pigrizia, per profitto o semplicemente e desolatamente, per mancanza di neuroni, si lascia plagiare e condurre dove oligarchie sempre più dominanti vogliano che vada. Il solito grande abbraccio!

  13. Caro Max è bello per noi dialogare con te!! Siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Anche io sostengo da sempre che “Mani Pulite” servì solo a mettere da parte una classe politica che non si “inquadrava” come le oligarchie massoniche internazionali avrebbero voluto. Finita l’era dei tentativi di golpe falliti (in Italia 3), e finita l’era dell'”operazione Condor” in Sudamerica, le massonerie più reazionarie si apprestavano a creare la futura “unione europea”, ovvero mettevano in scena una sorta di upgrade: non più guerriglie atte a rovesciare governi e regimi (cose più adatte per Africa e Sudamerica), ma via libera ad un sistema più subdolo che avrebbe permesso il saccheggio addirittura di economie occidentali industrializzate: la moneta unica. E noi siamo tralevittime sacrificali più ambite. Tanti lo negano o non lo comprendono, ma altrettanti vedo invece che hanno ben compreso cosa ci attende e dicono: NO! Noi siamo tra questi a quanto pare! Un abbraccio e grazie di tutto come sempre.

  14. Caro Max, sono contento che ci siano persone come te, non so cosa ti spinga a fare queste enormi ricerche e denunce ma il tuo lavoro è sicuramente prezioso.
    Indispensabile per analizzare e confrontare i dati, e trarne le debite conclusioni.