I contraccolpi delle sanzioni alla Russia

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo un articolo uscito ieri su kommersant.ru, nel caso in cui le nuove sanzioni contro la Russia che prevedessero il divieto di consegne dirette di apparecchiature elettroniche, il danno economico che subirebbero le società produttrici di smartphone – in particolare Apple, Samsung, Xiaomi – ammonterebbero a circa 760 miliardi di rubli (circa $ 10 miliardi) all’anno.

Nel 2021 in Russia sono stati importati 35,2 milioni di smartphone per un valore di 832 miliardi di rubli, confermando un trend che vede la spesa dei russi per questi apparecchi elettronici crescere di anno in anno. Già per il 2022 si prevede però un calo, a causa del continuo aumento dei prezzi degli smartphone a cui corrisponde un calo del potere d’acquisto dei russi. Ma nel caso di sanzioni tecnologiche e del divieto di consegne dirette di dispositivi dei maggiori fornitori, la perdita totale di entrate potrebbe essere devastante per le società.

Gli smartphone americani sono molto richiesti dai russi e un possibile divieto alla loro importazione influenzerà notevolmente il mercato, conferma Mikhail Dogadin, vicepresidente di Svyaznoy, il più grande rivenditore russo di apparecchi tecnologici.

Massimo A. Cascone, 08.02.2022

Fonte: https://www.kommersant.ru/doc/5204921?tg

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x