CRISI EURO. ECCO A COSA MIRANO

DI MARCELLO FOA
blog.ilgiornale.it

Per una volta Mario Monti è stato sincero, l’altro giorno ha dichiarato che lo scopo finale dell’attuale crisi è di creare un’unione politica europea. Non ha specificato come, ma per chi sa come funzionano certe logiche non è un mistero: le crisi, come ha ammesso lo stesso Monti in una conferenza, servono a generare un’emergenza in nome della quale si impongono a popoli ed elettori norme che altrimenti accetterebbero difficilmente. Quando spingi, a parole, un Paese sul bordo del precipizio puoi ottenere quel che vuoi.
In Italia il “film” è andato in onda più volte e sempre con lo stesso risultato, ma vale anche per il resto d’Europa. Il fine ultimo è lo sradicamento di quel che resta della sovranità nazionale, che poi la nuova Europa si davvero democratica e basata sulla volontà popolare è tutto da vedere.

Marcello Foa
Fonte: http://blog.ilgiornale.it
Link: http://blog.ilgiornale.it/foa/2012/06/20/crisi-euro-ecco-a-cosa-mirano/
20.06.2012

0 0 voti
Article Rating
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Georgejefferson
20 Giugno 2012 , 11:27 11:27

OTTIMO COMMENTO DI

Davide Gionco13 maggio 2012 11:37

Il male non è l’Europa in sè, come insieme di popoli che sono chiamati a vivere uno accanto all’altro pacificamente, ma è

l’Europa della finanza, che è stata costruita senza il rispetto dei diritti democratici dei popoli e avendo come principale finalità

l’arricchimento di pochi a scapito di molti.

Sono convinto che non fosse questa l’Europa sognata da Schumann, Adenauer e De Gasperi a pochi anni dalla fine della

carneficina della seconda guerra mondiale.

Sui i mass media continuano a ripeterci come un mantra che l’Europa della finanza di oggi è la strada per arrivare all’Europa dei

popoli.

Gli economisti accorti, ma anche coloro che in Grecia non sanno più come dare da mangiare ai propri figli ci dimostrano come

questa strada non sia possibile.

Anche perché la finanza internazionale è alquanto allergica alla Democrazia

Georgejefferson
20 Giugno 2012 , 11:30 11:30

Quando Monti dice:” credo che per i tedeschi la cosa più negativa sia il consumo, privato o pubblico, finanziato col debito”…fa demagogia spicciola,e questa e’rivolta essenzialmente alle percezioni collettive delle masse,vecchio lavoro cominciato dalla controrivoluzione neoliberista diffondendo il senso condiviso della MICROeconomia spacciandola per MACROeconomia,dove premere sulla logica semplice che per spendere bisogna risparmiare come un buon padre di famiglia,esso e’l’inganno piu devastante dei nostri tempi contemporanei a mio avviso.Le Elite del nord (DANA…LE ELITE,NON I POPOLI O ALCUNI POLITICI FORSE IN BUONA FEDE) sanno bene che a livello aggregato la realta’e’esattamente il contrario,ma presumo ci sia una precisa volonta ad ostacolare questa logica Macroeconomica perche essa stabilisce gli strumenti che un paese deve avere per poter crescere ad armi pari,ed eventualmente competere lealmente.Lo sapeva bene Keynes proponendo il bancor con le sue regole,prontamente escluso.E’una precisa dimostrazione di volonta’di potenza (vecchio impianto ideologico )dove imporre falsita’ economiche e loro deliberata scorrettezza.L’esplicito elogio al rigore (termine distorto dal suo vero significato)per mostrarsi competitivi agli occhi degli dei Mercati,e’una esplicita imposizione ideologica al ritorno della LEGGE DEL PIU FORTE,dove se un paese compra 2 vendendo 3…matematicamente ne serve un’altro che compra 3 e vende 2 (scusate la semplificazione) come ben spiega Bagnai… Leggi tutto »

Earth
Earth
20 Giugno 2012 , 12:03 12:03

“Per una volta Mario Monti è stato sincero, l’altro giorno ha dichiarato che lo scopo finale dell’attuale crisi è di creare un’unione politica europea.”

Fonte?

siletti86
siletti86
20 Giugno 2012 , 12:45 12:45

Lo ripeto: perchè certe cose le dice il giornale di Berlusconi e non il Manifesto!!!!!!!!!!!!!!

siletti86
siletti86
20 Giugno 2012 , 12:45 12:45

????????????????’

ws
ws
20 Giugno 2012 , 12:59 12:59

Lo ripeto: perchè certe cose le dice il giornale di Berlusconi e non il Manifesto???????

perche’….

la sinistra fa senpre l’ interesse della grande finanza, talvolta anche senza saperlo ( O. Spengler)

🙂 🙂 🙂

Jor-el
Jor-el
20 Giugno 2012 , 13:49 13:49

Macchè sincero… Monti e i suoi amici stanno operando quello che in economia si chiama CREDIT CRUNCH, e non serve a creare l’europa dei popoli, ma a massimizzare i profitti finanziari.

Jor-el
Jor-el
20 Giugno 2012 , 13:51 13:51

Perché, non ne dice abbastanza di scemenze il Manifesto? Dovrebbe ripetere anche quelle de Il Giornale?

Jor-el
Jor-el
20 Giugno 2012 , 14:05 14:05

Quella della crisi come levatrice degli Stati Uniti d’Europa sarebbe una barzelletta, se non fosse per la tragedia che implica. Il dogma n.1 del monetarismo/neoliberismo è MENO STATO PIU’ MERCATO. Significa che l’Unione che hanno in mente è un far west della finanza e delle privatizzazioni in cui lo Stato serve a reprimere lavoratori e i disoccupati. In una sola parola, gli USA.

dana74
dana74
20 Giugno 2012 , 15:41 15:41

Il male non è l’Europa in sè, come insieme di popoli che sono chiamati a vivere uno accanto all’altro pacificamente,”

appunto, con le proprie monete sovrane i popoli hanno vissuto in Europa (vista anche l’impossibilità di staccarsi geograficamente) in pace anche a lungo.Ma certa gentaglia, come il Bifo scrisse, poco meno di un anno fa, che se si tornava alle monete sovrane i popoli si sarebbero fatti la guerra l’un con l’altro, uno spot terrorista tutto volto a sostenere quest’europa delle banche altro che popoli…non è una novità

pasquale50
pasquale50
20 Giugno 2012 , 15:50 15:50

Riporto uno degli ultimi commenti di un free trader spesso censurato in Yahoo Finanza che da anni seguo come il vostro blog, eccovelo:

>

pasquale50
pasquale50
20 Giugno 2012 , 15:51 15:51

Un articolo inutile per dire che la BCE inonderà di moneta virtuale (Q.E) il sistema Bancario.. ciò, secondo l’analista porterà all’aumento delle materie prime, quali Rame, Ferro, Oro , Argento e Petrolio ( a causa del prossimo embargo Iraniano). Nulla di più FALSO..il mercato nostrano è in forte DECRESCITA..se si guarda anche l’andamento delle varie Materie Prime o dei Gruppi Industriali Importanti si nota..che tutti sono pressochè in DIMINUZIONE o in STALLO..tengono relativamente il prezzo solo Il Mais e Il Grano..(ma chi non è del mestiere rischia di perdere anche su questi investimenti parecchi soldi visto i repentini cambi di valore) L’andamento negativo è legato alla DIMINUZIONE dei CONSUMI e alla diminuzione della PRODUZIONE..ciò comporta l’aumentare della DEFLAZIONE, che è mascherata globalmente dal fatto che i produttori mondiali i BRICS sono in fase di inflazione interna di oltre il 10%. Anche l’oro che è quotato oltre i 1600 $ è in realtà DROGATO dall’intero sistema, quindi..a breve cosa succederà? Come previsto da tempo il sistema bancario Italiano e spagnolo sono in apnea per mancanza di liquidità..cossichè l’arrivo di moneta convogliata nelle banche darà un pò di sollievo a loro e toglierà totalmente il respiro a noi! Le Banche Europee utilizzano… Leggi tutto »

Tao
Tao
20 Giugno 2012 , 21:33 21:33

Sta morendo il sogno dei padri fondatori dell’Unione europea, che nel 1957, a Roma peraltro, decisero che ciò che serviva per il buon rapporto tra i paesi fosse un trattato per la libera circolazione dei capitali e delle persone senza tante barriere. Una buona idea che gli statalisti odierni stanno per far finire nel dimenticatoio della storia, causa – ovviamente – la crisi economica che loro stesso hanno creato a suon di debiti pubblici. Tutti alle urne dunque, nello stesso giorno, in tutta Europa, per eleggere un nuovo presidente della Commissione, che sceglierà poi i membri del suo governo. Un parlamento più vicino a quelli nazionali, cui affiancare una seconda Camera federale, quella degli Stati membri. Un’estensione delle materie in cui è possibile procedere alle decisioni con maggioranza qualificata, dicendo addio ad un altro sacrosanto principio che avrebbe limitato il potere di legiferare e di tassare: l’unanimità. Ecco, insomma, disegnata in una bozza cui sta lavorando la diplomazia europea l’Ue del futuro, che non temiamo nel definire una specie di incubo centralista. Un documento, di cui l’Agenzia Ansa è in possesso, del gruppo di lavoro informale dei ministri degli Esteri di Austria, Belgio, Danimarca, Italia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia,… Leggi tutto »

Tanita
Tanita
21 Giugno 2012 , 0:02 0:02

Mario Monti è la fonte. Guardalo e sentilo:
http://www.youtube.com/watch?v=wifCgI4gagM

Tanita
Tanita
21 Giugno 2012 , 0:03 0:03

Hai ragione.
In tutto il mondo. Da sempre.

Tanita
Tanita
21 Giugno 2012 , 0:08 0:08

Non c’è bisogno de troppo laboratorio per provare scientificamente che queste affermazioni contengono verità.

Tanita
Tanita
21 Giugno 2012 , 0:14 0:14

Bipensiero orwelliano, l’Eurasia è quasi pronta.
La Polizia del Pensiero, in cantiere.
L’INGSOC c’è già.
Dove si potrà far l’amore, infine???

Tanita
Tanita
21 Giugno 2012 , 5:58 5:58

Bipensiero orwelliano, l’Eurasia è quasi pronta.
La Polizia del Pensiero, in cantiere.
L’INGSOC c’è già.
Dove si potrà far l’amore, infine???

bstrnt
bstrnt
22 Giugno 2012 , 3:04 3:04

Un’Europa che come Crono mangia i suoi figli (vedi Grecia) e successivamente gli altri PIIGS, quindi gli altri stati, Germania inclusa) non ha ragione di esistere … meglio staccare subito la spina, il sangue di noi europei viene continuamente risucchiato dai paesi anglofoni, ai quali, appunto per questo, dopo aver infarcito l’Europa di quislin della peggior specie, auspicano per l’Europa la dittatura finanziaria che stanno preparando!
A quale paese europeo il compito di Zeus?

nuvolenelcielo
nuvolenelcielo
22 Giugno 2012 , 18:30 18:30

LOL come fonte? ti sembrava strano?