Home / ComeDonChisciotte (pagina 10)

ComeDonChisciotte

Categoria generica

Come fregare la gente e vincere i referendum felici e contenti

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Che la riforma Fornero e il governo Monti siano stati la peggior iattura italiana dall’8 Settembre 1943, è un fatto. Dopo una simile sciagura, richiesta a gran voce dal sistema bancario e finanziario internazionale, e dall’Europa onnipresente ed onnipotente, ogni tentativo per rimettere in sesto l’equilibrio sociologico italiano è destinato a fallire. Perché non si possono “sospendere” per 6-7 anni i necessari ricambi generazionali nelle strutture di uno Stato, non si può invocare una sorta di …

Leggi tutto »

Bill Gates e la Compagnia delle Balle

  DI MIKE ADAMS naturalnews.com Bill Gates e la Compagnia delle Balle: Microsoft annuncia che sconfiggerà il cancro facendo funzionare il corpo umano come un (pessimo) sistema operativo “Microsoft si è votata alla ‘risoluzione del problema del cancro’ entro dieci anni utilizzando tecniche informatiche innovative per decifrare il codice delle cellule malate in modo che siano riprogrammate per tornare ad essere cellule sane”, afferma il redattore scientifico del Telegraph (UK). “…La società ha messo insieme un ‘piccolo esercito’ formato dai …

Leggi tutto »

La più grande Task Force Navale Russa

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com La Russia sta dispiegando la più grande Task Force Navale dalla fine della Guerra Fredda: secondo un Diplomatico NATO Pochi istanti fa, abbiamo raccontato che dopo l’ ultima escalation che coinvolge la Siria, la portaerei russa Kuznetsov ha lasciato la Norvegia e sta navigando verso la Siria, dove si prevede che arrivi in poco meno di due settimane. Come parte della flotta navale, la Russia ha anche implementato una scorta di altre sette navi, che abbiamo definito …

Leggi tutto »

Ma perché Obama improvvisamente “ama” Renzi?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Ma perché Obama improvvisamente “ama” Renzi? Ricordatevi che fino a qualche tempo fa il nostro premier non godeva di grande considerazione a Washington. La ragione a mio giudizio è da ricercare nelle alchimie del potere in Europa, considerando due fattori, uno di fondo e uno di merito. Vediamo quello legato al contesto: L’establishment internazionale si è spaccato dopo il Brexit e non c’è concordanza sulla strategia da seguire per far fronte all’uscita della …

Leggi tutto »

Panagiotis Grigoriou ai lettori di CDC

DI FRANZ comedonchisciotte.org Abbiamo scritto a Panagiotis Grigoriou, autore di Greekcrisis.fr per avvertirlo che stavamo traducendo e pubblicando i suoi articoli in Italia e lui ci ha mandato sue notizie. Nel ringraziarci calorosamente, ci ha chiesto di far sapere che il suo blog è, insieme alla sua piccola barca, con la quale d’estate porta in giro i turisti che lo chiedono, l’unica fonte di reddito sua e della sua compagna, anch’essa disoccupata. Ogni mese un post ricorda ai suoi lettori …

Leggi tutto »

La diplomazia del S300V4 “Antey 2500”

FONTE: DEDEFENSA:COM L’ex giornalista dell’ Associated Press Robert Parry, che ha ricevuto tanti riconoscimenti ufficiali ed elogi di apprezzamento per il suo lavoro di investigazione (l’ Irangate di Reagan, la Sorpresa ottobrina delle elezioni presidenziali del 1980, eccetera), ha creato nel 1995 con il suo sito ConsortiumNews un luogo di ospitalità di alto livello per i giornalisti, i commentatori, i cronisti, (eccetera), di grande qualità che non trovano più nessuna accoglienza presso la stampa-Sistema [funzionale al Sistema -N.d.T.] degli Stati …

Leggi tutto »

Non abbiate timore per i militari italiani sul fronte russo. La guerra di propaganda è già dichiarata

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Ha scatenato un putiferio la notizia in base alla quale soldati italiani saranno dislocati al confine con la Russia nel 2018, per l’esattezza 140 uomini che verranno schierati in Lettonia nell’ambito di un’operazione Nato. A rivelarlo è stato il segretario della stessa Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg: “Sarete parte di uno dei quattro battaglioni dell’Alleanza schierati nei Paesi baltici. Pochi uomini, presenza simbolica in una forza simbolica da quattromila unità”. Motivo della missione? “Serve a dimostrare che …

Leggi tutto »

Bob Dylan vince il Nobel per la Letteratura

DI MAURIZIO STEFANINI ilfoglio.it Il premio Nobel per la Letteratura è andato a Bob Dylan, cantautore e compositore americano, nato nel 1941 con il nome Robert Allen Zimmerman. L’artista ha segnato la storia della musica con le sue canzoni, per la maggior parte composte negli anni sessanta, in cui Dylan affrontava temi legati alla politica e all’attualità. In una biografia scritta da Marco Zoppas, il “menestrello di Duluth” è presentato come il più grande cantore della Guerra fredda. Bob Dylan, …

Leggi tutto »

Pensioni, stato sociale e referendum…

DI GIANFRANCO LA GRASSA facebook.com Articolo stavolta abbastanza preciso, mi sembra. Si fa finta di volere ottenere una sorta di scambio: pensioni più basse perché non sarebbe sostenibile il servizio sanitario pubblico. In realtà verrà ridimensionato l’intero impianto dello “Stato sociale”, che ha due pilastri essenziali: sistema sanitario e sistema pensionistico. Entrambi sono già stati indeboliti dopo la fine della prima Repubblica (e sappiamo chi l’ha voluta, chi l’ha attuata, chi l’ha governata!). E adesso s’insiste sempre più, approfittando di …

Leggi tutto »

SONO VEGANO PERCHE’ VOGLIO RIDURRE IL MIO IMPATTO SULLA NATURA

  DI GEORGE MONBIOT theguardian.com NON C’E’ NIENTE NEL MONDO CHE ABBIA UN IMPATTO SU DI ESSO QUANTO L’ALLEVAMENTO DEGLI ANIMALI: SE DAVVERO TENIAMO AL PROBLEMA DOVREMMO ELIMINARE CARNE, PRODOTTI CASEARI E UOVA Il mondo può sostenere 7 miliardi di persone, anche 10, ma solo se smettiamo di mangiare carne. L’allevamento di animali è la cosa che amplifica al massimo l’impatto dell’uomo sul pianeta. Ciò che lo rende così distruttivo è la superficie di terra necessaria per sostenere una dieta …

Leggi tutto »

F-18 DIPINTI COME SUKHOI: PREPARANO UN FALSE FLAG ?

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it E’ stato un giornalista canadese che lavora in Europa centrale, Christian Borys, a postare su  Facebook le foto e la notizia:  “Usa dipingono i loro F/A 18 per somigliare al tipo di colori dei jets russi in Siria.  Addestramento standard, ma però interessante”. The U.S is painting their F/A-18’s to match the paint schemes of Russian jets in #Syria. Standard training, but interesting nonetheless. The U.S is painting their F/A-18's to match the paint schemes of …

Leggi tutto »

Nuove confessioni di un sicario dell’economia: Questa volta saranno disponibili per la vostra democrazia

    DI SARAH VAN GELDER yesmagazine.org Dodici anni fa, John Perkins ha pubblicato il suo libro “Confessions of an Economic Hit Man” (n.d.T. Confessioni di un sicario dell’economia). Oggi dice che “le cose sono di gran lunga peggiorate.” Dodici anni fa, John Perkins ha pubblicato il suo libro, Confessioni di un sicario dell’economia, che ha scalato rapidamente la lista dei best-seller del New York Times. In esso Perkins descrive la sua carriera basata sul convincere i capi di Stato …

Leggi tutto »

Monsanto-Bayer, un matrimonio che viene da lontano. Il fantasma di IGFarben, vicenda scandalosa

DI MARIA GRAZIA BRUZZONE Underblog Le autorità preposte alla regolamentazione devono ancora dare il via libera, ma già sull’annunciato acquisto per $65 miliardi della molto discussa americana Monsanto  da parte dell’apparentemente innocente e meno contestata tedesca Bayer si levano dubbi, critiche e preoccupati allarmi. Anche perché la fusione fra i due giganti della chimica e dell’agro-business, che controlleranno i mercati delle sementi e della chimica, non è la sola.  I dubbi del Financial Times. La concentrazione e la centralizzazione fra …

Leggi tutto »

L’ultima guerra

DI PIOTR megachip.globalist.it È col cuore grave che sono costretto a prendere atto che dal giorno 6 ottobre 2016 una guerra tra la Russia e gli USA è possibile in ogni momento. Una guerra che può avere devastanti effetti anche per noi. Per quanto sia orrendo e penoso parlarne, bisogna farlo, perché i grandi media nascondono questa serissima eventualità. Non ne parlano perché vogliono continuare a farci pensare a una guerra mondiale come a un videogioco e perché vogliono continuare …

Leggi tutto »

40 Milioni di Russi alle “Prove di un Disastro Nucleare” … qualche giorno dopo che gli USA hanno parlato di Guerra con Mosca

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com Ecco come si sgretolano le relazioni tra Russia e USA per effetto della escalation di una guerra per procura in Siria, che oggi ha raggiunto il suo apice con lo stop dato da Putin al negoziato con gli USA per lo smaltimento del Plutonio,  poco prima che il Dipartimento di Stato USA annunciasse che avrebbe bloccato i negoziati , con la Russia, sulla Siria: Domani, per la prima volta, 40 milioni di cittadini russi, oltre a 200.000 specialisti delle …

Leggi tutto »

Ridateci la guerra fredda

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Gli esperti mediatici hanno proclamato una nuova guerra fredda! Magari lo fosse! La guerra fredda è stata un periodo storico nel quale i governanti si impegnarono a ridurre le tensioni tra potenze nucleari. La situazione odierna è ben più pericolosa: l’imprudente ed irresponsabile aggressione verso le restanti due potenze nucleari di spicco, Russia e Cina. Nel corso della mia vita ricordo i presidenti Americani impegnati nel costante tentativo di ridurre le tensioni con la …

Leggi tutto »

Grillo ha bisogno di Pizza, altro che storie

  DI PINO CABRAS megachip.globalist.it Caso Pizzarotti: un errore della nomenklatura pentastellata che il M5S rischia di pagare a caro prezzo, tagliando fuori voci democratiche e creative. Mi posso permettere di parlare con molta libertà del Movimento Cinque Stelle, nell’ora in cui questo perde Federico Pizzarotti, proprio lui, il suo primo sindaco di una città capoluogo, con tanto di saluto finale sprezzante di Beppe Grillo. Mi posso permettere tanta libertà perché ho combattuto contro i giudizi ingiusti che per anni …

Leggi tutto »

Avvoltoi e colombe allo sbando

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Me lo immaginavo: ci voleva poco a capirlo. Quando mai una persona intelligente e riflessiva ce la fa a sconfiggere, in un pubblico dibattito, un paesano un poco coglioncello ma deciso a vincere, perché quel “vincere” non significa mostrare qual è il bene del Paese, bensì lo spessore (futuro) del proprio portafogli? Mi dispiace prof. Zagrebelskj, ma oggi lei ha capito che la Tv non è un convegno accademico. Unico guaio, lo ha capito di fronte …

Leggi tutto »

Putin alza la posta: Il sabotaggio del cessate-il-fuoco innesca un’importante offensiva in Aleppo

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “La Siria è la sommatoria di tutti gli errori di un impero disfunzionale che collassa su se stesso. Storia dimenticata. Scienza ignorata. Fatti negati. La propaganda non può nascondere che l’Occidente sta sostenendo e uccidendo islamisti allo stesso tempo in una guerra mondiale che rischia di degenerare in un olocausto nucleare.“ Vietnam Vet, commenti, Sic Semper Tyrannis L’attacco a Deir Ezzor è stato un atto palese di tradimento. Per la prima volta in cinque anni di …

Leggi tutto »

Massimo Fini: “Andremo a sbattere. O almeno io lo spero…”

DI SILVIA TRUZZI Ilfattoquotidiano.it L’esercizio del dubbio è la ginnastica che ha praticato con più assiduità e costanza (lui che di regolare non ha molto). Sulla scrivania c’è un poderoso tomo, “La modernità di un antimoderno”. Tutto il pensiero di un ribelle, una sorta di Summa teologica (si parva licet) che raccoglie i saggi di Massimo Fini. Dove non dell’esistenza di Dio si trovano le prove, quanto di una catastrofe cui andiamo incontro con “l’ottuso ottimismo di Candide”. Tecnologia, progresso, …

Leggi tutto »

Shimon Peres, la retorica della pace

DI ZVI SCHULDINER ilmanifesto.info Tutta Israele si sta preparando a un funerale spettacolare con leader internazionali a dargli un gran risalto, e a ribadire che la pace è tanto positiva. Dalla collina di Gerusalemme dove Shimon Peres sarà sepolto, non si sentono le armi che massacrano i siriani a centinaia di migliaia – non poche sono state mandate proprio dai leader «pacifisti» che arriveranno qui – e il concerto di piagnistei, a parole a favore della pace, sarà guidato dalla …

Leggi tutto »

La società dello spettacolo

DI NATALINO BALASSO.com facebook.com Ormai è chiaro che la società dello spettacolo diffuso, preconizzata da Debord ha preso il sopravvento ed è sempre meno leggibile nei suoi meccanismi. I giornali (in Italia) riportano gli “esiti” del dibattito televisivo tra Clinton e Trump, Clinton pare abbia “vinto” il dibattito ma i sondaggi dicono che il risultato è incerto. E nel meccanismo spettacolare in cui la battaglia conta più dei morti, non ci si chiede più il motivo per cui si fa …

Leggi tutto »

Missione Canaglia: il Pentagono ha forse bombardato l’esercito siriano per uccidere l’accordo sul cessate-il-fuoco?

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “Tutto suggerisce che l’attacco… era stato deliberatamente ordinato da forze all’interno del governo degli Stati Uniti ostili al cessate-il-fuoco… Affermazioni sul fatto che caccia statunitensi fossero all’oscuro di chi stessero bombardando sono semplicemente non credibili, e sono categoricamente contraddette da altri resoconti dei media…” — Alex Lantier, World Socialist Web Site Una spaccatura tra il Pentagono e la Casa Bianca, Sabato, si è trasformata in aperta ribellione, quando due aerei F-16 e due aerei A-10 da …

Leggi tutto »

Il nazismo senza baffetti

DI FRANCO BERARDI BIFO operaviva.info Nei decenni culminanti della modernità considerammo il Nazismo un fenomeno estinto, passato, cancellato dalla storia. Per tranquillità lo definimmo Male Assoluto, e non se ne parla più. Identificando il nazismo con Auschwitz abbiamo finito per accettare Gaza, pensando: quello che accade è terribile, ma non è mica Auschwitz. Stiamo tranquilli. Il nazismo è diventato una sceneggiatura fosca che assolve preventivamente la violenza coloratissima della democrazia capitalista. Ma ora poco alla volta cominciamo a capire che …

Leggi tutto »

Usa-Russia, la terza guerra mondiale si avvicina

DI MAURO BOTTTARELLI ilsussidiario.net Com’era ovvio, sull’attacco a un convoglio Onu in Siria la macchina del fango è entrata in azione a tempo di record. In testa al plotone di chi accusa l’esercito siriano e quello russo ci sono Francia, Usa e l’inutile ormai ex numero uno dell’Onu, Ban-Ki-Moon. A vario titolo hanno puntato il dito contro Damasco e Mosca, ma hanno scordato un particolare: le prove. Chi invece ha portato tracciati radar e filmati girati dai droni, chiedendo un’indagine …

Leggi tutto »

DI EUFEMISMO IN EUFEMISMO

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Le nostre spiagge si svuotano un poco. Prime piogge, temporali e già ci sono inondazioni. Fine di stagione. Cinque morti nel Peloponneso, tempo definito implacabile a causa dell’abituale superficialità degli umani. E dappertutto in Grecia, la vita – come talvolta si usa dire – non sarà più come quella di prima, tale è la convinzione ormai largamente condivisa: “il peggio del peggio ci attende nella nostra società” crede di sapere Katerina, amica e (ancora e per …

Leggi tutto »

Le esplosive mail di Hillary Clinton

  DI MANLIO DINUCCI ilmanifesto.info L’arte della guerra. Subito dopo aver demolito lo stato libico, gli Usa e la Nato hanno iniziato, insieme alle monarchie del Golfo, l’operazione coperta per demolire lo stato siriano, infiltrando al suo interno forze speciali e gruppi terroristi che hanno dato vita all’Isis Ogni tanto, per fare un po’ di «pulizia morale» a scopo politico-mediatico, l’Occidente tira fuori qualche scheletro dall’armadio. Una commissione del parlamento britannico ha criticato David Cameron per l’intervento militare in Libia …

Leggi tutto »

Hinkley Point sarà obsoleta ancor prima di cominciare ma Theresa May non ha scelta

DI AMBROSE EVANS -PRITCHARD telegraph.co.uk Hinkley Point è nata nella decade passata quando la situazione nel campo dell’energia era del tutto diversa La centrale nucleare da 18 miliardi di sterline (circa 21 miliardi di euro, ndt) di Hinkley Point, prima di essere avviata a fine 2020, sarà equipaggiata con impianti a basse tecnologie e rischia di degenerare in una epica balena bianca mentre noi pagheremo grassi sussidi fino alla seconda metà del XXI secolo. Theresa May ha ereditato un calice …

Leggi tutto »

Bravo Renzi, per una volta (pensate Bersani al suo posto)

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it La notizia è questa; ma la devo riprendere da Reuters, perché “i grandi media italiani”  l’hanno bucata, come si dice in gergo. Renzi a Weidmann: si preoccupi dei derivati delle banche tedesche (Reuters) – Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, da New York, ha replicato alle critiche espresse dal presidente Bundesbank Jens Weidmann.   “Parla molto delle sofferenze delle banche italiane ma lui (Weidmann) ha il problema di centinaia e centinaia di miliardi di derivati, che …

Leggi tutto »